Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per rendering

di

Stai muovendo i tuoi primi passi nel mondo della progettazione e del disegno digitale e ti piacerebbe ricevere qualche consiglio in merito a quali programmi per rendering usare? Direi allora che sei capitato sul tutorial giusto, in un momento che non poteva essere migliore!

Nelle righe successive, infatti, trovi segnalati quelli che, a parer mio, rappresentano i migliori software della categoria per Windows, macOS e Linux. Puoi usarli per realizzare rendering d’ogni genere: tridimensionali, d’arredamento, d’architettura ecc. Alcuni di essi sono a costo zero, mentre altri sono soluzioni commerciali a pagamento, disponibili però talvolta in versioni di prova gratis.

Se vuoi saperne di più, ti suggerisco di non temporeggiare oltre e di concentrarti subito sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e individua la soluzione che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Programmi per rendering 3D

Stai cercando dei programmi per rendering 3D? Allora metti alla prova le soluzioni di questo tipo che trovi segnalate qui di seguito. Sono sicuro che sapranno soddisfarti.

Blender (Windows/macOS/Linux)

Blender

Il primo software che ti consiglio di prendere in considerazione, per quel che concerne il versante della modellazione tridimensionale, è Blender. È a detta di molti tra i migliori programmi per rendering gratis. È compatibile con Windows, macOS e Linux ed è open source.

Può essere impiegato per creare animazioni in 3D, giochi ed elementi grafici da usare in altri progetti. Offre diversi modelli 3D di oggetti e permette di applicare una vasta gamma di effetti alle proprie creazioni.

Per scaricare Blender sul tuo computer, visita il relativo sito Web e fai clic sul pulsante Download Blender x.xx.x per due volte consecutive.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul bottone Next. In seguito, spunta la casella accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement, clicca ancora sul pulsante Next (per due volte consecutive), quindi sui bottoni Install, e Finish. Avvia poi il programma, selezionando il relativo collegamento aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina la cartella di Blender nella cartella Applicazioni del computer. Successivamente, apri la suddetta cartella, fai clic destro sull’icona del programma, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri, in modo da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni imposte ad Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Una volta avviato il software, ti ritroverai al cospetto della finestra principale dello stesso e della relativa interfaccia, la quale è suddivisa in diverse sezioni: a destra c’è il pannello per gestire le scene e le caratteristiche dei vari oggetti, a sinistra c’è quello che contiene alcuni degli strumenti principali per fare disegni 3D (a sua volta suddiviso in varie schede), in altro si trova il menu funzionale, in basso ci sono i comandi per visualizzare e spostare gli oggetti aggiunti al progetto, mentre al centro c’è l’area di lavoro.

Per ulteriori approfondimenti in merito all’uso del programma e per capire in dettaglio il suo funzionamento, puoi leggere la mia guida dedicata in maniera specifica proprio a come usare Blender. Potrebbe esserti d’aiuto anche consultare la sezione dedicata al supporto e all’apprendimento presente sul sito Internet del software.

Altri programmi per rendering 3D

OpenSCAD

Il programma che ti ho già proposto non ti ha convinto in maniera particolare e ti piacerebbe allora che ti suggerissi altre soluzioni per creare rendering tridimensionali? Detto, fatto. Li trovi elencati qui di seguito!

  • OpenSCAD (Windows/macOS/Linux) — è un software di modellazione 3D, open source e multipiattaforma. Non è tra le soluzioni più intuitive del suo genere, ma include diverse funzionalità che lo rendono molto interessante e poi è completamente a costo zero.
  • Terragen (Windows/macOS) — si tratta di un software che consente di dare origine a paesaggi virtuali, completi di mare e cielo. Consente altresì di realizzare animazioni ed è facilissimo da impiegare. È gratuito per uso personale.
  • Rhinoceros (Windows/macOS) — noto ai più anche come Rhino o Rhino 3D, si tratta di una soluzione per la modellazione 3D CAD che permette di modellare gli oggetti con precisione, in maniera tale da essere istantaneamente pronti per l’animazione, la rappresentazione, la progettazione, l’ingegneria, la produzione e l’analisi. È a pagamento (costa 995 euro), ma si può provare gratis per 90 giorni. Se non viene acquistata la licenza il programma continua a funzionare, ma le opzioni per il salvataggio e i plug-in vengono disabilitati.

Programmi per rendering arredamento

Passiamo ora ai programmi per rendering arredamento. Trovi indicati qui sotto quelle che, a parer mio, rappresentano le più interessanti soluzioni appartenenti alla categoria in questione.

AutoCAD (Windows/macOS)

AutoCAD

Quando si parla di programmi per il rendering di arredamenti e più in generale di programmi per rendering interni è praticamente impossibile non fare il nome di AutoCAD. Si tratta del software di disegno tecnico per eccellenza, sviluppato dalla software house Autodesk. È utilizzato e apprezzato da architetti, ingegneri e altri professionisti del settore. Considerando che è una soluzione a carattere professionale, purtroppo non è gratis (il suo costo base è pari a 2.245 euro/anno), ma lo si può scaricare in prova gratuita funzionante per 30 giorni.

Per effettuare il download della versione di prova del programma, devi in primo luogo creare un account Autodesk. Per riuscirci, recati su questa pagina Web e compila il modulo di registrazione con i dati richiesti (nome, cognome, email e password). Successivamente, accetta le condizioni d’uso del servizio e clicca sul pulsante Crea Account. Nella nuova pagina che si apre, clicca sl pulsante Chiudi e seleziona il link che ti è stato spedito tramite posta elettronica, in modo da verificare l’account.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, visita quest’altra pagina Web, clicca sul pulsante Scarica la versione di prova gratuita, seleziona la voce AutoCAD se vuoi scaricare la versione per Windows oppure quella AutoCAD for Mac se è tua intenzione scaricare la versione per macOS e poi clicca sul pulsante Avanti (per due volte di seguito).

Rispondi quindi alle domande che ti vengono poste specificando, mediante gli appositi menu a tendina, chi utilizzerà la versione di prova, la lingua preferita ecc., seguendo le istruzioni proposte sullo schermo e cliccando di volta in volta sui pulsanti Avanti e Next. Per concludere, fai clic sul bottone Inizia il download.

Completato il download del programma, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti e Installazione, dopodiché seleziona la voce Accetto, clicca sui bottoni Avanti e Installa e attendi che la procedura d’installazione venga ultimata. Per concludere, premi sul bottone Avvia ora.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto, fai doppio clic sull’icona Install AutoCAD [anno] for Mac, premi sul pulsante Apri, digita la password di amministratore del computer e clicca sul pulsante OK. Seleziona poi la casella accanto alla voce I agree to the Terms of Use, clicca sul pulsante Next (per due volte) e aspetta che il setup venga ultimato, dopodiché premi sul bottone Start.

A questo punto, chiudi eventuali finestre che pubblicizzano la versione a pagamento di AutoCAD e/o finestre di benvenuto varie, acconsenti a utilizzare la trial di 30 giorni ed effettua l’accesso al tuo account Autodesk (nel caso in cui il login non venga effettuato in automatico).

Dopo aver eseguito i passaggi di cui sopra, ti ritroverai al cospetto della finestra principale del programma. La sua interfaccia è suddivisa in più sezioni: a sinistra ci sono i tool di disegno e modellazione 3D; a destra c’è il pannello per la gestione dei livelli; in alto c’è una barra degli strumenti che permette di accedere ad alcune funzioni di salvataggio ed esportazione dei progetti, mentre al centro c’è l’area di lavoro.

Per capire in dettaglio come funziona il programma, ti consiglio la lettura della mia guida dedicata in maniera specifica a come usare AutoCAD. Potrà sicuramente tornarti anche consultare il materiale relativo ad AutoCAD disponibile nella sezione dedicata al supporto e alla formazione del sito Internet ufficiale di Autodesk.

Altri programmi per rendering arredamento

Sweet Home 3D

Cerchi delle alternative al software che ti ho già suggerito? Allora rivolgiti ai programmi per rendering per l’arredamento che ho provveduto a includere nell’elenco qui di seguito. Sono sicuro che in men che non si dica riuscirai a trovare un software in grado di soddisfarti.

  • Sweet Home 3D (Windows/macOS/Linux) — programma che consente di progettare gli interni delle abitazioni e di disporre gli arredamenti, restituendo degli ottimi rendering. Ha dalla sua un’interfaccia utente abbastanza semplice e adatta anche agli utenti meno esperti. Di base è gratis, ma eventualmente è disponibile anche in una variante a pagamento solo per Mac (costa 14,99 euro) che include un maggior numero di elementi d’arredo.
  • Room Arranger (Windows/macOS/Linux) — si tratta di un software pensato per progettare case e arredare interni tridimensionalmente, grazie all’utilizzo di numerosi tool ed elementi grafici che possono essere inseriti nei progetti. È multipiattaforma ed è a pagamento (costa 19,95 dollari), ma è possibile testarne le funzionalità per 30 giorni.
  • Ashampoo Home Designer (Windows) — ottimo programma commerciale e di tipo professionale per l’home design. Consente di arredare case in modo incredibilmente semplice e veloce, usando una vasta gamma di contenuti e oggetti pronti all’uso. È solo per sistemi operativi Windows ed è a pagamento (costa 49,99 euro).

Programmi per rendering architettura

Adesso voglio segnalarti anche i migliori programmi per rendering architettura. Li trovi elencati qui sotto. Spero vivamente possano esserti utili.

SketchUp (Windows/macOS)

SketchUp

Tra i software per il rendering, e in special modo tra i programmi per rendering esterni e i programmi per rendering casa gratis, una soluzione quale SketchUp non ha rivali. Si tratta, infatti, di un avanzato software che consente di sviluppare planimetrie tridimensionali e altri lavori legati al settore ingegneristico, urbanistico e anche allo sviluppo di videogiochi. La sua interfaccia è tradotta completamente in italiano ed è disponibile sia per Windows sia per macOS. È a pagamento (con costi a partire da 119 dollari/anno), ma si può provare gratis per 30 giorni.

Per scaricare la versione di prova di SketchUp, recati sul sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Prova SketchUp. Nella nuova pagina visualizzata, seleziona la scheda corrispondente all’uso che intendi fare del software e fai clic sul bottone Inizia la prova gratuita di SketchUp Studio.

Adesso, devi preoccuparti di creare un account per usufruire dei servizi offerti, compilando il campo di testo con il tuo indirizzo email, cliccando sul pulsante Prossimo e seguendo le indicazioni proposte sullo schermo. In alternativa, puoi registrarti con il tuo account Google o con l’account Apple, premendo sui pulsanti appositi.

Ad accesso avvenuto, rispondi alle domande che ti vengono poste relative al settore in cui operi e ai tuoi interessi, descrivi le caratteristiche della tua azienda e fornisci tutti gli altri dettagli richiesti selezionando le opzioni che ti vengono proposte e cliccando di volta in volta sul pulsante Continua. Per concludere, seleziona la voce Confermo per accettare le condizioni d’uso del servizio e premi sul bottone Inizia la prova.

Aspetta poi che che venga completato il download del pacchetto d’installazione del programma. A questo punto, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti , Avanti (per due volte consecutive), Installa e Fine.

Su macOS, invece, apri il pacchetto .dmg che hai ottenuto e trascina l’icona di SketchUp nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri in risposta alla finestra che vedi comparire, in modo da aggirare le limitazioni applicate da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Dopo aver aperto SketchUp, seleziona la casella relativa all’accettazione delle condizioni d’uso del programma, clicca sul pulsante Continua, quindi premi sul bottone Accedi ed effettua il login al tuo account. A questo punto, chiudi la scheda del browser che si è aperta e torna nella finestra del programma.

Dopo aver effettuato tutti i passaggi di cui sopra, puoi finalmente cominciare a servirti del programma. Per cui, seleziona uno dei modelli disponibili, in modo da aprire l’editor di SketchUp. Serviti, dunque, degli strumenti che trovi nell’interfaccia del programma, la quale risulta essere così suddivisa: in alto c’è una barra con i menu a tendina tramite cui è possibile salvare, importare ed esportare progetti ecc., immediatamente più giù trovi un menu con delle icone che fungono da scorciatoia, mentre al centro della finestra è presente l’area riservata al progetto e a sinistra si trova la barra delle icone che consente l’accesso gli strumenti di lavoro più utilizzati nella progettazione.

Per dettagli e approfondimenti in merito all’utilizzo del programma, ti suggerisco la lettura del mio tutorial su come usare SketchUp. Potrebbe tornarti anche consultare la sezione dedicata al supporto, ai suggerimenti e ai tutorial che trovi sul sito Internet del programma.

Altri programmi per rendering architettura

FreeCAD

Se cerchi altri strumenti per realizzare rendering in architettura, ti consiglio di prendere in considerazione quelli che ho provveduto a includere nel seguente elenco.

  • FreeCAD (Windows/macOS/Linux) — è uno tra i programmi per rendering d’architettura a costo zero più apprezzati. È utile per progettare modelli e oggetti. È multipiattaforma, open source ed è altamente personalizzabile.
  • LuxCoreRender (Windows/macOS/Linux) — software gratuito appartenente alla categoria in questione che vanta il supporto completo al rendering HDR, che offre un’ampia varietà di tipi di materiali (compresi metallo, vetro e vernici) e che è anche in grado di utilizzare altre funzioni avanzate come gruppi di luce e volumi. È multipiattaforma, quindi può essere considerando anche uno dei migliori programmi per rendering Mac.
  • Landscape Designer (Windows) — si tratta di un celebre programma professionale per progettare giardini e piscine. Mette a disposizione dei suoi utilizzatori tantissimi strumenti per realizzare rendering di elevata qualità e offre una speciale funzione che consente di camminare virtualmente all’interno dei progetti. È a pagamento e per ottenere la licenza è necessario richiedere un preventivo sul sito del software, ma eventualmente è disponibile anche in una versione di prova gratuita funzionante per 14 giorni.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.