Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come usare Sketchup

di

Vorresti avvicinarti al mondo della progettazione grafica e, parlando con un amico, ti è stato suggerito di rivolgerti a SketchUp, il famoso software che permette, appunto, di realizzare modelli 3D, disponibile sia in versione gratuita che a pagamento.

Desideroso di saperne di più e soprattutto di capire come usare SketchUp, hai, dunque, fatto qualche ricerca in Rete e sei finito qui, su questa mia guida. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e ti piacerebbe allora capire se posso esserti d’aiuto? Ma certo che sì, ci mancherebbe altro! Dedica qualche minuto del tuo tempo libero alla lettura di quanto riportato di seguito e vedrai che, alla fine, avrai le idee perfettamente chiare su SketchUp e le sue funzioni più importanti.

Andremo infatti a scoprire, insieme, come eseguire il download del programma, come installarlo e come usarlo per iniziare a creare progetti grafici tridimensionali. In apparenza, lo so, può sembrare una cosa complicata, ma in realtà non è così, almeno non mettendoci la giusta dose di impegno e di interesse. Ora però basta chiacchierare e passiamo all’azione! Ti auguro, come al solito, buona lettura e ti faccio un grande in bocca a lupo per tutto!

Indice

Scaricare e installare SketchUp

Installare SketchUp Pro su Windows

Tra pochissimo ti mostrerò come scaricare e installare SketchUp sul computer; prima però devi sapere che del programma in questione esistono più versioni.

C’è innanzitutto SketchUp Pro, che è la versione base e classica del software, disponibile sia per Windows che per macOS, a un costo di 285 euro/anno. In alternativa, è possibile acquistare la licenza SketchUp Studio, che ha un costo di 639 euro/anno e offre il classico software SketchUp Pro arricchito di estensioni come V-Ray. L’ultima opzione è la licenza SketchUp Go, che però include solo l’app per iPad e SketchUp per Web. SketchUp per il Web è accessibile anche a costo zero, mediante appunto SketchUp Free, ma di questo ti parlerò meglio più avanti.

In ogni caso, puoi testare SketchUp Pro e SketchUp Studio gratuitamente per un periodo di prova di 30 giorni: per usufruire di questa possibilità, collegati al sito ufficiale di Trimble (la casa madre di SketchUp), quindi fai clic su Inizia la prova gratuita ed esegui l’accesso tramite account Google, Apple o Microsoft, oppure crea un account SketchUp cliccando su Crea ID Trimble, inserendo il tuo indirizzo email, scegliendo una password sicura e seguendo la procedura guidata sullo schermo.

Effettuato l’accesso, devi fornire alcune informazioni, quindi premi il menu a tendina che vedi sullo schermo e seleziona il settore di cui ti occupi (es. Edilizia, Architettura) se non è nell’elenco seleziona Altro, poi fai clic sul secondo menu a tendina per “scegliere” la specializzazione del settore (es. Architettura residenziale), infine premi Continua.

Nella schermata successiva, ti viene chiesto per cosa hai intenzione di usare SketchUp: seleziona almeno un’opzione tra quelle che vedi sullo schermo, poi fai clic su Continua.

Installare SketchUp Pro su Mac

Nella nuova pagina, fai clic sul menu a tendina e scegli Italy (o il Paese che preferisci), poi spunta la casella in corrispondenza della voce Conferma e premi su Inizia la prova: così si avvierà il download del file d’installazione del software. Se incontri difficoltà puoi consultare la mia guida dedicata esclusivamente a come scaricare SketchUp gratis.

Per installare il programma, se stai usando Windows, apri il file .exe appena ottenuto, quindi pigia sul pulsante Si e, nella nuova finestra apertasi, premi su Installa. Al termine dell’installazione, fai clic su Fine e avvia SketchUp.

Se stai utilizzando un Mac, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto, trascina, quindi la cartella del software nella cartella Applicazioni, avvia SketchUp e premi Apri nel popup di macOS.

Al primo avvio, qualunque sia il sistema operativo che stai usando, spunta la casella accanto alla voce Accetto i termini fai clic su Continua, quindi premi su Accedi: si aprirà una finestra nel browser, qui effettua nuovamente l’accesso con le credenziali usate in precedenza e potrai iniziare a usare SketchUp.

Come usare SketchUp

Veniamo ora al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire come usare Sketchup. Per prima cosa ti spiegherò come cominciare a creare progetti,usando il programma da computer e aggiungendo modelli preesistenti dal 3D Warehouse, poi ti illustrerò come usare il layout per impaginare un progetto e come installare l’estensione V-Ray per i render.

Come disegnare con SketchUp

SketchUp aprire modelli

All’avvio di SketchUp, dopo aver effettuato l’accesso, facendo clic su Inizia tutorial, puoi visualizzare un tutorial che ti spiega come usare il programma, se invece vuoi subito iniziare a disegnare premi su Inizia a modellare.

Per disegnare, devi prima di tutto creare il tuo primo progetto grafico: seleziona, dunque, uno dei template disponibili in elenco oppure, se hai un file da modificare, fai clic su Apri per importarlo.

A questo punto, dovresti ritrovarti finalmente al cospetto della finestra principale del software. Nella parte centrale, ovvero l’editor, è presente il grafico 3D con un gruppo di tre assi.

In alto c’è la barra degli strumenti con, appunto, tutti gli strumenti necessari per creare modelli 3D, mentre ancora più su trovi la barra dei menu, utile per accedere a ulteriori funzioni e tool e per intervenire sui file dei progetti.

Per cominciare, puoi utilizzare gli strumenti della linea (l’icona con la matita), per per disegnare dei segmenti monodimensionali.

Puoi anche disegnare forme bidimensionali utilizzando gli strumenti per le forme (l’icona con il rettangolo). Se vuoi creare degli archi, invece, utilizza gli strumenti dell’arco (l’icona con i punti e i segmenti). Mediante i rispettivi menu a tendina puoi selezionare le opzioni che preferisci.

SketchUp strumenti disegno

Per creare elementi tridimensionali, non devi far altro che spingere o tirare una forma 2D in modo che diventi una forma 3D: puoi riuscirci usando lo strumento Spingi/tira (l’icona con la base e la freccia) sopra le forme bidimensionali che hai creato, facendoci clic sopra e, continuando a tenere premuto, trascinandone le varie parti.

Dopo aver generato delle forme tridimensionali, puoi usare lo strumento Scala (l’icona con il quadrato e la freccia) per scalarne, appunto, le dimensioni.

Se necessario, puoi visualizzare da diverse prospettive e orbite gli oggetti creati. Puoi riuscirci usando lo strumento Panoramica (l’icona con la mano), che permette di spostare il disegno a sinistra o a destra e in alto o in basso. Usando, invece, lo strumento Orbita (l’icona con le due frecce) puoi girare attorno agli oggetti, sempre tramite clic e trascinamento.

Puoi altresì spostare e ruotare gli oggetti, usando gli strumenti Sposta (l’icona con le quattro frecce) e Ruota (l’icona con le due frecce circolari), mentre lo strumento denominato Offset (l’icona con la freccia inclinata e il semicerchio) permette di creare copie di linee a una distanza uniforme dalle originali.

Tutti gli elementi creati possono essere colorati utilizzando lo strumento Riempi (l’icona con il secchiello). Per servirtene, seleziona il colore o la texture che preferisci dalla finestra per la scelta dei colori che vedi comparire e clicca nei punti dell’oggetto che vuoi colorare.

SketchUp schermata iniziale

A tal proposito, ti faccio notare che per poterle colorare, le forme devono essere complete. Per aggiungere del testo, invece, usa lo strumento Testo (l’icona con il rettangolo con su scritto A1), clicca nel punto in cui vuoi scrivere e digita il tuo testo nel box che compare.

Qualsiasi cosa tu abbia disegnato in SketchUp può eventualmente essere rimossa con lo strumento Cancella (l’icona con la gomma per cancellare).

Se hai necessità di zoomare specifici oggetti oppure l’intera area di lavoro, puoi avvalerti degli strumenti per lo zoom (le icone con il simbolo della lente di ingrandimento). Potrebbe tornarti utile anche lo strumento Nastro di Misura (l’icona con il metro) che, come intuibile dal nome stesso, permette di misurare gli oggetti e creare delle sezioni, digitando la misura nella sezione apposita nella parte in basso della finestra.

Quando lo vorrai, potrai salvare il tuo progetto tramite il menu File situato in alto a sinistra e poi premendo Salva, quindi indicando la posizione sul tuo computer in cui salvare il file e pigiando poi sul bottone Salva.

Tieni presente che quelle che ti ho appena fornito sono solo delle nozioni di base relative al funzionamento di SketchUp. Per approfondimenti, puoi fare riferimento al sito ufficiale, dove trovi tante guide sul funzionamento del software.

Aggiungere modelli e estensioni

SketchUp 3D Warehouse

Per arricchire il tuo progetto creato con SketchUp, puoi aggiungervi dei modelli di oggetti 3D già pronti all’uso, prelevandoli dall’apposita galleria, accessibile facendo clic sull’icona 3D Warehouse (il cubo con la freccia verso il basso) del programma.

La prima volta che apri la finestra 3D Warehouse, premi sul pulsante blu in fondo allo schermo per accettare i termini di utilizzo. Ora, per cercare i modelli, puoi usare la barra situata in alto, digitandovi all’interno le parole chiave di riferimento.

Se, invece, vuoi sfogliare i vari modelli per categoria, clicca sul pulsante con la freccia che si trova in alto e seleziona quella di tuo interesse dal menu che si apre.

Quando trovi un modello che ti interessa, clicca sulla sua anteprima e premi sul pulsante Download, poi premi Si (su Windows) o OK (su Mac) per importare il modello nel disegno, infine fai clic nell’area di lavoro nel punto dove vuoi che sia collocato.

Ti segnalo altresì la possibilità di aggiungere nuove funzionalità a Sketchup mediante le estensioni.

Per cercarle e aggiungerle, fai clic su Extension Warehouse (l’icona a forma di X) e nella nuova finestra seleziona la categoria di riferimento oppure avvia una ricerca per parola chiave tramite la barra situata in cima, seleziona l’estensione che ti interessa e clicca su Install: l’icona dell’estensione sarà presente adesso all’interno del programma.

Come usare layout SketchUp

SketchUp, sclermata Layout

Per impaginare una tavola con SketchUp usando la funzione layout, prima di tutto salva il file che hai creato, poi fai clic sul pulsante Invia a Layout (l’icona con il cubo e la freccia verso destra).

Nella nuova finestra, fai clic su una delle immagini di anteprima per scegliere un template, cioè la dimensione predefinita del foglio di impaginazione (es. A3 Landscape, A4 Portrait), tanto potrai personalizzarla dopo.

Per cambiare le dimensioni del foglio, nella finestra del layout, premi su File in alto a sinistra e seleziona Impostazioni documento, quindi, nella nuova schermata, nel menu a sinistra seleziona Foglio e a destra stabilisci prima di tutto l’orientamento, cliccando su Orizzontale o Verticale, poi se vuoi usare una misura predefinita fai clic sul menu a tendina e scegline una (es. A4, A3), altrimenti nei campi Altezza e Larghezza digita le dimensioni in millimetri.

Se vuoi puoi inserire dei margini di stampa nel foglio: spunta la casella a destra della voce Margini e inserisci un valore numerico (sempre in mm) nei quattro campi (Centro, A destra, Alto, Basso); se vuoi che i margini siano stampati spunta la casella Stampa linee di margine.

Sempre nella scheda Imposta documento, se vuoi che sia presente una griglia nel foglio, seleziona Griglia nel menu a sinistra, quindi spunta le casella a sinistra delle voci Mostra Griglia e Griglia principale, poi alla voce Spaziatura stabilisci la distanza tra le line della griglia inserendo un valore in mm.

L’unità di misura di default è in millimetri, per cambiarla premi su Unità, sempre nel menu a sinistra, poi pigia su millimetri e scegli dal menu a tendina una delle opzioni alternative (es. metri, centimetri). Quando hai terminato tutte le modifiche nella scheda Imposta documento, premi su Chiudi, così tornerai nella finestra del layout.

SketchUp, inserisci quota

Qui, se vuoi cambiare le dimensioni dell’immagine sul foglio, fai clic su di essa e trascina gli angoli o i lati; per spostare le immagini fai clic su una di esse e tieni premuto il mouse, quindi muoviti nella direzione desiderata.

In alto trovi invece la barra degli Strumenti, con i classici strumenti di disegno di SketchUp, che puoi usare anche per editare il foglio di layout.

Se vuoi inserire delle Quote, nella barra degli strumenti, fai clic sulla freccia a destra del comando Dimensioni (il simbolo della linea inclinata o dell’arco), quindi dal menu a tendina scegli Lineare o Angolare.

Per disegnare la quota, fai clic su un punto del foglio dove vuoi iniziare la misurazione e trascina il cursore fino al punto dove vuoi terminarla, quindi fai di nuovo clic. Adesso, muovi il cursore per stabilire dove vuoi che sia posizionata la quota sul foglio e fai di nuovo clic.

Dal menu verticale a destra, puoi personalizzare altri aspetti del layout, ad esempio: Colori, per cambiare colore a un contorno o un elemento disegnato; Stile forma, ti permette, tra le altre cose, di creare una cornice per l’immagine; Riempimento a motivo, puoi riempire una forma disegnata con un motivo a scelta; Stile quota, ti permette di stabilire come sarà graficamente la quota sul foglio di stampa; Stile testo, puoi cambiare dimensione, carattere e altri aspetti del testo presente nel foglio.

Quando hai terminato con l’impaginazione, puoi salvare il file con vari formati, fai clic su File, quindi seleziona Esporta e scegli una delle opzioni: Immagine, PDF, DWG/DXF, poi dai un nome al file e premi Salva.

Come usare V-Ray SketchUp

Per usare V-Ray all’interno SketchUp, dovrai scaricare l’estensione separatamente e installarla, tuttavia la procedura varia a seconda che tu abbia un computer con sistema operativo Windows o macOS: ora te le descriverò entrambe in dettaglio.

Come usare V-Ray SketchUp su Windows

SketchUp estensione V-Ray

Per i sistemi operativi Windows, V-Ray è compreso nell’abbonamento SketchUp Studio, ma non è incluso nel piano base SketchUp Pro, in ogni caso hai diritto alla prova gratuita di 30 giorni.

Dopo aver installato SketchUp Pro, puoi prelevare V-Ray e sfruttare la prova gratuita direttamente dal sito di SketchUp, qui fai clic su Accedi ed effettua l’accesso come ti ho spiegato in precedenza, dopodiché pigia sul simbolo dell’omino in alto a destra e poi fai clic su Gestisci il mio account.

Ora, fai clic su My Product, poi premi su View Included Applications e nel riquadro V-Ray premi su Download (per due volte di seguito), per scaricare il file.

Fatto ciò, per prima cosa chiudi SketchUp, se lo hai aperto sul computer, poi esegui il file .exe appena ottenuto, premi Si nel popup di Windows, quindi, nella finestra di installazione, fai clic su I agree e premi Install.

Al termine dell’installazione avvia SketchUp Pro: puoi vedere che tutti i comandi classici di V-Ray sono ora presenti nel programma come finestre separate, se le trascini una alla volta fino a far toccare il bordo superiore con la barra degli strumenti, queste formeranno una seconda barra degli strumenti.

In alternativa, puoi richiamare i comandi di renderizzazione premendo su Estensioni nel menu in alto e poi su V-Ray, quindi scegli il comando nel menu a tendina.

Tuttavia, in questa fase, premendo i comandi per il render, vedrai un messaggio di errore, poiché per iniziare a usare V-Ray devi ancora compiere uno step: apri il browser e collegati a questo indirizzo (http://localhost:30304/), qui clicca su Online licensing, poi premi su Sign in, infine fai clic su Continue with Trimble e vedrai semplicemente una spunta verde sullo schermo. Adesso che hai attivato la licenza online puoi cominciare a usare i classici comandi di V-Ray.

Come usare V-Ray SketchUp su Mac

SketchUp V-Ray Mac

Se usi un Mac, per usare V-Ray su SketchUp, non puoi acquistare l’estensione con SketchUp Studio né prelevare la versione di prova dal sito del programma, ma dovrai scaricarla direttamente dalla pagina della casa madre di V-Ray (Chaos) e anche qui avrai una prova gratuita di 30 giorni.

Per prima cosa collegati alla pagina di download di Chaos e premi su Download Trial, poi fai clic su Start your trial. Nella pagina successiva effettua l’accesso al sito con il tuo account Google, premendo sull’apposito pulsante, o fai clic su Continue with Trimble e farai l’accesso direttamente dalla pagina di SketchUp, come ti ho spiegato nel capitolo precedente e dove puoi usare anche gli account Microsoft e Apple oltre a Google.

Fatto ciò, nella nuova pagina premi su Create account e poi fai clic su OK. In alternativa, puoi creare un account Chaos: nella pagina di login fai clic su Create account e segui la procedura su schermo per registrarti al sito.

Una volta creato l’account Chaos ed effettuato l’accesso, per scaricare V-Ray dovrai fornire alcune informazioni: nel primo menu a tendina seleziona in che settore lavori (es. Architecture), nel secondo scegli l’opzione che meglio descrive la tua posizione lavorativa, poi premi Continue.

Nella pagina successiva, premi su V-Ray e più in basso seleziona SketchUp, quindi pigia su Continue e poi fai clic su Download Trial.

Adesso, chiudi SketchUp, se è aperto sul Mac, e avvia il file .dmg scaricato, poi fai clic sull’icona al suo interno, premi Apri nel popup di macOS, quindi digita la password di amministrazione e pigia OK. Quando sei nel pannello di installazione, premi su I agree e poi su Install, al termine premi su Done.

Finita l’installazione, si aprirà automaticamente una pagina nel browser (se non succede collegati tu a questo indirizzo), qui premi su Online licensing e fai clic su Sign in, ti apparirà semplicemente un messaggio che ti dice che puoi chiudere il browser.

A questo punto, avvia SketchUp e puoi vedere che i classici comandi di V-Ray per la renderizzazione sono integrati nell’interfaccia del programma, pronti per l’uso.

Come usare SketchUp online

SketchUp per il Web

Se ti stai chiedendo come usare SketchUp gratis, l’unica possibilità, a parte la prova gratuita, è dal browser usando SketchUp per il Web.

SketchUp per il Web è disponibile nella versione gratuita SketchUp Free Web, con le funzioni base per il disegno in 2D e 3D, ma se hai sottoscritto un abbonamento SketchUp Go, SketchUp Pro o SketchUp Studio, potrai usare funzioni più avanzate. Ad esempio, avrai strumenti di modellazione 3D per creare forme complesse con strumenti solidi e anche la possibilità di importare ed esportare texture.

Con SketchUP Free Web puoi inoltre solo esportare progetti e modelli in SLT o PNG e importare in formato STL, mentre SketchUP Web in versione integrale ti permette l’importazione in molti formati (STL, DWG, DXF, DAE, KMZ, 3DS, DEM) e una possibilità di esportazione ancora più vasta (STL, DWG, DXF, DAE, KMZ, 3DS, IFC, WRL, FBX, XSJ, OBJ).

In ogni caso, se ti interessa come usare SketchUp Free per il Web, collegati al suo sito ufficiale e fai clic sul pulsante Inizia a modellare. Nella nuova pagina, effettua l’accesso come ti ho spiegato anche nella sezione precedente e il gioco è fatto!

A questo punto, se sul tuo account non ci sono abbonamenti attivi a SketchUp, userai la versione SketchUp Free Web, cioè quella gratuita con le funzioni base di disegno; se invece hai usato delle credenziali di accesso su cui è attivo uno qualsiasi degli abbonamenti, potrai usare anche le funzioni aggiuntive.

Dal punto di vista dell’utilizzo, l’interfaccia di SketchUp Web è la stessa del software per computer solo con la barra degli strumenti distribuita ai due lati, puoi perciò usare le indicazioni che ti ho fornito nel capitolo dedicato a come usare SketchUp.

Come usare SketchUp da smartphone e tablet

È possibile usare SketchUp anche su smartphone e tablet, scaricando e installando la versione del programma disponibile sotto forma di applicazione. Tuttavia su Android e iPhone, puoi scaricare solo una versione leggera per la visualizzazione dei modelli, mentre l’app per iPad di fatto permette le stesse funzionalità del programma per PC.

Come usare SketchUp su Android

Sletchup Viewer per Android

Come ti dicevo nelle righe precedenti, è possibile usare SketchUp anche su smartphone e tablet Android, scaricando da Play Store o store alternativi l’app SketchUp Viewer. È gratuita con acquisti in-app (a partire da 9,99 euro) per aggiungere funzioni extra, ma in ogni caso ti permette solo la visualizzazione dei file e non la creazione di progetti.

Una volta scaricata l’app, avviala e premi su Accedi, quindi effettua il classico login a SketchUP con il tuo account Google, Apple, Microsoft o l’ID Trimble: se hai già acquistato un abbonamento a SketchUp, usa lo stesso account che usi sul computer o sul Web.

Una volta effettuato il login, premi sulla nuvoletta in alto a destra e scegli se aprire un File dal dispositivo, da Dropbox, da Trimble Connect, se usi SketchUp per Web, o importare un modello dal 3D Warehouse.

Nell’area di lavoro, usa la barra degli strumenti a sinistra e premi i simboli: Metro, per effettuare misurazioni; Play, per riprodurre un’animazione; Quadrati sovrapposti, per eliminare elementi dalla visualizzazione; Macchina fotografica, per scegliere Prospettiva o Ortografico come opzione; Occhiali, per vedere o meno ombre e geometrie nascoste; Telefono, per abilitare la visuale con realtà aumentata; Frecce, per lo zoom e la visuale panoramica; Casetta, per tornare nella schermata iniziale.

Come usare SketchUp su iPad

SketchUp per iPad, nuova app

L’applicazione SketchUp per dispositivi iOS/iPadOS è disponibile su App Store ed è progettata per iPad, allo scopo di replicare esattamente tutte le funzioni di SketchUp PRO attraverso l’utilizzo della penna, tuttavia può essere installata anche su iPhone, ma con funzioni ridotte.

Se infatti installi l’app sul tuo iPhone, qualunque sia la tua licenza, avrai le stesse funzioni dell’app per Android, potrai cioè visualizzare, controllare e regolare l’aspetto del modello e anche eseguire misurazioni. Ma solo su iPad è possibile, con una licenza a pagamento, sfruttare le funzioni aggiuntive e disegnare modelli 3D direttamente con la penna.

L’app per iPad, con le sue funzioni extra ed esclusive, è inclusa negli abbonamenti SketchUp PRO e SketchUp Studio. In alternativa, può essere acquistata separatamente, al costo di 109 euro/anno, con un acquisto in-app dall’iPad, ma non dall’iPhone dove tali funzioni extra non sono per ora utilizzabili.

Acquistando SketchUp per iPad, con gli acquisti in-app, stai acquistando una licenza SketchUp Go, che include anche le funzionalità aggiuntive a SketchUp per il Web, come ti ho spiegato nel capitolo precedente.

In ogni caso, SketchUp per iPad può essere testata con un periodo di prova gratuito di 7 giorni, terminato il quale perderai l’accesso alle funzioni di disegno, ma potrai continuare a utilizzare l’app per la visualizzazione, come fai da smartphone.

Per quel che concerne l’uso, i comandi e le funzioni disponibili su iPad sono simili a quelli della variante “classica”, solo con la barra degli strumenti ai due lati e l’opportunità di tracciare le linee direttamente con la penna e utilizzare la realtà aumentata per importare modelli dal mondo reale con la fotocamera. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.