Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per disegnare

di

Che tu ci creda o no, è possibile disegnare bene al computer anche non essendo un mago della grafica computerizzata. Per riuscirci, basta fare un po’ di pratica e, soprattutto, bisogna adoperare i software giusti. Già… ma quali sono i software “giusti” da usare? Per scoprirlo, non ti resta altro che consultare questo mio tutorial, che è dedicato proprio all’argomento in questione.

Nelle righe successive, infatti, trovi indicati (ed esplicati) quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori programmi per disegnare. Ce ne sono sia per Windows che per macOS e Linux, di tutti i tipi e per tutte le esigenze: per realizzare oggetti 3D, disegnare case, fumetti, loghi, per il disegno libero e chi più ne ha più ne metta. Individua, dunque, quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo, scaricalo e comincia a sperimentarne le funzionalità.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero solo per te e inizia subito a dedicarti alla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso e che, addirittura, in caso di necessità sarai pronto a fornire utili consigli al riguardo ai tuoi amici interessati al medesimo argomento. Scommettiamo?

Indice

Programmi per disegnare in 3D

Iniziamo dai programmi per disegnare in 3D. Qui sotto trovi indicate quelle che ritengo essere le migliori risorse della categoria: provale subito e vedrai che non te ne pentirai.

Blender (Windows/macOS/Linux)

Blender

Il primo programma per il disegno 3D che ti invito a prendere in considerazione è Blender, un rinomato software ricco di funzioni che può essere usato per creare modelli tridimensionali, modificarli ed effettuare rendering. È totalmente gratis ed è compatibile con Windows, macOS e Linux.

Per scaricarlo, visita il sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download Blender, che si trova nella parte in alto al centro della pagina.

A scaricamento completato, se stai usando Windows, apri il file .msi ottenuto e fai clic sul bottone Next nella finestra che compare sullo schermo. Successivamente, seleziona la casella accanto alla voce I accept the terms in the License Agreement, clicca sul bottone Next per altre due volte di fila, poi su quello Install e, infine, sui pulsanti e Finish. Avvia poi il programma mediante il collegamento che è stato aggiunto sul desktop o tramite il menu Start.

Se utilizzi macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina la cartella di Belnder nella cartella Applicazioni del computer. Richiama quindi Blender usando il Launchpad, Spotlight, Siri o recandoti nella cartella Applicazioni e premi sul pulsante Apri, in modo tale da avviare il software andando ad aggirare le limitazioni imposte ad Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio)

Una volta visualizzata la finestra principale di Blender, noterai che questa risulta suddivisa in più sezioni: a destra c’è il pannello per gestire le scene e le caratteristiche dei vari oggetti, a sinistra c’è quello contenente gli strumenti principali per fare disegni 3D (a sua volta suddiviso in varie schede), in alto c’è il menu funzionale e in basso ci sono i comandi per visualizzare e spostare gli oggetti aggiunti.

Per inserire il primo solido, seleziona la scheda Create nel pannello a sinistra, individua la figura di tuo interesse e cliccaci sopra. Per modificarla, cambia la modalità di visualizzazione, aprendo il menu a tendina Object mode che si trova in basso, e scegli la voce Edit mode da quest’ultimo. Dopodiché deseleziona l’oggetto, fai clic sull’icona raffigurante il quadrato con i pallini bianchi che si trova nel menu in basso e procedi.

Per salvare le tue creazioni, recati nel menu File (in alto a sinistra) e scegli la voce Save As da quest’ultimo. Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento del programma, ti consiglio la lettura della mia guida incentrata in maniera specifica su come usare Blender.

SketchUp (Windows/macOS)

Sketchup Pro

Un altro programma molto rinomato nel panorama del disegno 3D è SketchUp: si tratta, infatti, di una delle soluzioni per la modellazione 3D più apprezzate al mondo. È sufficientemente intuitivo e la sua resa grafica è eccezionale. È a pagamento (con un costo base pari a 119$/anno), ma si può usare anche in versione di prova funzionante per 30 giorni. Esiste anche una variante completamente gratuita che, però, è più datata e non risulta molto funzionale. In tutti i casi, è compatibile sia con Windows che con macOS.

Per scaricare la versione di prova di SketchUp Pro (la variante base per un uso professionale), recati sul sito Internet dell’applicazione e clicca sul bottone Provalo gratis per 30 giorni. Serviti poi del menu a tendina che compare per indicare il motivo per cui vuoi usare il programma e crea il tuo account Trimble (indispensabile per procedere con il download), premendo sul bottone Crea un account.

Successivamente, compila il modulo proposto con i dati richiesti, conferma il tuo account cliccando sul link ricevuto via email e, nella pagina che si apre, scegli il sistema operativo su cui andrai a usare il programma e premi sul bottone per procedere con il download.

Una volta ottenuto il software, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare su schermo, fai clic sul pulsante e sui bottoni Next (per due volte consecutive), Install e Finish. In seguito, avvia il programma tramite il collegamento che è stato aggiunto sul desktop oppure richiamandolo dal menu Start.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina la cartella del software nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, fai clic destro sull’icona dell’applicazione Sketchup e seleziona la voce Apri per due volte consecutive, per avviare il programma andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio). Nella finestra che compare su schermo, spunta poi la casella Accetto il contratto di Sketchup e clicca sul bottone Continua.

A questo punto, ti ritroverai al cospetto dell’editor del programma con, al centro, il grafico 3D con un gruppo di tre assi; in alto la barra con tutti gli strumenti per creare modelli tridimensionali e, in cima allo schermo, la barra dei menu per accedere a ulteriori funzioni e tool e intervenire sui file dei progetti.

Dopo aver disegnato linee e altri elementi monodimensionali sul grafico, per trasformarli in forme 3D, seleziona lo strumento Spingi/tira, dopodiché fai clic sull’elemento di tuo interesse e, continuando a tenere premuto, trascinane le varie parti.

Per salvare le tue creazioni, recati nel menu File (in alto a sinistra) e clicca sul bottone Salva presente in quest’ultimo. Per approfondire il funzionamento del programma, ti rimando alla lettura della mia guida specifica su come usare SketchUp.

Paint 3D

Paint 3D

Se stai usando Windows 10, puoi realizzare disegni in 3D anche usando Paint 3D, il successore del buon vecchio Paint che Microsoft ha reso disponibile per la più recente versione del suo sistema operativo. Grazie ad esso, come deducibile dal nome stesso, è possibile, appunto, realizzare disegni tridimensionali (e non solo). È gratis ed è anche molto semplice da usare. Lo si trova preinstallato su tutti i PC equipaggiati con Windows 10 aggiornati dopo aprile 2017. In caso contrario, può essere scaricato dal Microsoft Store.

Per usarlo, richiama il programma facendo clic sul relativo collegamento che trovi nel menu Start. Una volta visualizzata la finestra principale del software, clicca sul bottone Nuovo per avviare la creazione di un nuovo progetto.

Una volta fatto ciò, visualizzerai l’area di lavoro del programma e potrai iniziare a realizzare le tue creazioni in 3D sul foglio al centro. Nella parte in alto della finestra, invece, trovi la barra degli strumenti per disegnare e per aggiungere forme 3D (e 2D), testi e altri elementi, più in basso è presente il menu con i comandi utili per selezionare, ritagliare ecc. i vari elementi, mentre a destra ci sono gli strumenti per personalizzare gli oggetti aggiunti nell’area di lavoro.

Per aggiungere forme 3D, seleziona la voce Forme 3D che si trova in alto, scegli l’elemento di tuo interesse dalla parte destra della finestra e disegnalo sul foglio mediante il puntatore del mouse. Dopo aver aggiunto un oggetto 3D, puoi selezionarlo per ruotarlo, modificarne la prospettiva ecc. tramite i comandi ad hoc che vedi comparire su di esso.

Serviti poi del pulsante Vista 3D per poter vedere il tuo disegno da ogni angolazione. Quando lo vorrai, potrai salvare il disegno facendo clic sul bottone Menu collocato in alto a sinistra e selezionando la voce Salva con nome dal menu che si apre. Per ulteriori approfondimenti, ti suggerisco la lettura del mio tutorial specifico su come usare Paint.

Programmi per disegnare case

Passiamo adesso ai programmi per disegnare case. Nei passi successivi trovi quelli che, a parer mio, faresti bene a prendere in considerazione.

Sweet Home 3D (Windows/macOS/Linux)

Sweet Home 3D

Sweet Home 3D è un programma per il disegno di interni, grazie al quale è possibile arredare virtualmente una casa e vederne il risultato sia in 2D che in 3D. È gratis e funziona su Windows, macOS e Linux. Da notare che per Mac è eventualmente disponibile anche in una variante a pagamento, reperibile mediante il Mac App Store al costo di 14,99 euro, la quale include un maggior numero di elementi d’arredo.

Per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul suo sito Internet e fai clic prima sul collegamento Scarica Sweet Home 3D e poi sul bottone Download.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto, clicca sui pulsanti e OK per confermare l’uso della lingua italiana, dopodiché clicca sul pulsante Avanti, seleziona la voce Accetto i termini del contratto di licenza, clicca per altre quattro volte sul pulsante Avanti e concludi il setup premendo sui bottoni Installa e Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer. In seguito, fai clic destro sull’icona di Sweet Home 3D e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni applicate da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra del software, fai clic su una delle voci nel menu a sinistra per scegliere gli accessori o i mobili da inserire nel progetto, trascinandoli nel punto che preferisci. I pulsanti in cima, invece, ti consentono di aggiungere pareti e testi, di rimuovere gli oggetti inseriti, di copiarli e di incollarli. Nella parte in basso della finestra, poi, trovi l’elenco completo degli elementi aggiunti e una visuale degli stessi in 3D

Per salvare il progetto, fai clic sul bottone Salva Home situato in alto a sinistra. Per esportarlo in 2D, invece, fai clic con il tasto destro del mouse nell’area 2D del progetto e seleziona la voce Esporta in formato SVG, mentre per esportare il progetto in 3D fai clic con il tasto destro del mouse nell’area 3D e scegli l’opzione Esporta in formato OBJ.

SketchUp Pro (Windows/macOS)

Sketchup

SketchUp Pro, il programma per Windows e macOS di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida, può essere impiegato anche per progettare case, edifici o, addirittura, intere città sfruttando gli strumenti disponibili per il disegno tridimensionale.

Le linee guida da seguire per il disegno di interni ed esterni sono le stesse a cui ho già fatto accenno per quel che concerne il disegno in 3D in generale. Da notare, però, che facendo clic sul pulsante 3D Warehouse (nella parte in alto della finestra del software), è possibile accedere a numerosi modelli già pronti utili, appunto, per creare e arredare case.

Programmi per disegnare fumetti

Cerchi dei programmi per disegnare fumetti ma non sai verso quali risorse orientarti? Allora scarica e installa quelle che trovi indicate qui di seguito: spero vivamente che possano soddisfarti.

Kitra (Windows/macOS/Linux)

Kita

Kitra è un programma gratuito e open source per Windows, macOS e Linux che comprende svariati strumenti utili per creare fumetti e manga, sia partendo da un’area di lavoro vuota che utilizzando template pronti all’uso.

Per scaricare il software sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale, fai clic sul pulsante Get Kitra Now e, nella nuova pagina che si apre, clicca sul pulsante Windows Installer/Mac OSX Installer.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul bottone Next. Successivamente, spunta la casella accanto alla dicitura I accept the terms in the license agreement, premi sul pulsante Next per altre tre volte consecutive e clicca sui pulsanti I agree, Next (per altre due volte) e Install per avviare l’installazione. Concludi poi il setup premendo sui pulsanti Next e Finish.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di Kitra nella cartella Applicazioni, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software aggirando le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra del programma sullo schermo, per creare un nuovo progetto, fai clic sull’icona del foglio in alto a sinistra e scegli se utilizzare un modello vuoto, selezionando la voce Modello personalizzato, o se creare un fumetto utilizzando uno dei template pronti all’uso, selezionandone uno.

Successivamente, comincia pure a disegnare il tuo fumetto e a personalizzarlo usando gli strumenti nella barra laterale di destra. Per salvare il progetto, fai poi clic sull’icona del floppy disk posta in alto a sinistra.

MediBang Paint Pro (Windows/macOS)

MediBang Paint Pro

Un altro ottimo programma a cui puoi appellarti è MediaBang Paint Pro: si tratta di un software rivolto perlopiù a chi ha già buone capacità di disegno e vuole cimentarsi nell’arte del creare fumetti e manga su PC. È gratis ed è compatibile con Windows e macOS.

Per scaricare il software sul tuo computer, visita il suo sito Internet ufficiale e fai clic pulsante Download relativo al sistema operativo che stai usando.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre sul desktop, fai clic sul pulsante , quindi su OK, Next per tre volte consecutive, Install e Finish, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg scaricato, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale per aggirare le restrizioni di Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra del programma, seleziona l’Italiano dal menu a tendina collocato accanto alla voce Language e riavvia il software, per fare in modo che le modifiche vengano apportate.

A questo punto, ti suggerisco di creare un account gratuito per sincronizzare i tuoi lavori su tutti i dispositivi e per sbloccare tutte le funzionalità disponibili nel software. Clicca, quindi, sul bottone Registrati e compila il modulo che ti viene proposto. Se vuoi, puoi anche non registrarti, facendo clic sul bottone Chiudi, ma così non accederai alle funzioni di cui sopra.

Adesso, per cominciare a disegnare il tuo fumetto, clicca sulla voce Apri posta in alto, scegli l’opzione Nuovo dal menu che compare e seleziona la scheda Fumetto nell’ulteriore finestra visualizzata. In seguito, imposta la risoluzione, il colore di sfondo ecc. e fai clic sul pulsante OK. In alternativa, puoi servirti di uno dei tanti template pronto all’uso scegliendo quello che preferisci dal menu a tendina situato accanto alla voce Modello.

Serviti poi degli strumenti posti sulla barra laterale a sinistra e nel menu in alto per completare il tuo progetto. Successivamente, fai clic sulle voci File ed Export, per esportare il fumetto sul computer, oppure scegli l’opzione Salva sul Cloud, per salvare il progetto nel cloud di MediBang Paint.

Programmi per disegnare loghi

Stai cercando dei programmi per disegnare loghi? Allora prova i programmi elencati qui di seguito: dovrebbero tornarti utili.

Inkscape (Windows/macOS/Linux)

Inkscape

Il primo software per disegnare loghi che ti consiglio di prendere in considerazione è Inkscape. È gratuito e open source ed è disponibile per Windows, macOS e Linux. Si tratta, essenzialmente, di un software per la grafica vettoriale che supporta tutti i principali formati di file grafici ed è conforme a tutti i principali standard Web. Inoltre è abbastanza semplice da usare.

Per scaricarlo sul tuo PC, recati sul suo sito Internet ufficiale e, a seconda del sistema operativo usato, fai clic sul logo di Windows o sul logo di Apple. Se poi usi Windows, clicca sul collegamento installer (msi) situato sotto le diciture Downloads for 32-bit Windows versions o Downloads for 64-bit Windows versions, in base alla versione di Windows in uso.

Se, invece, stai usando un Mac, clicca sul collegamento .dmg annesso alla sezione Inkscape x.x. Successivamente, provvedi altresì a scaricare il componente XQuartz recandoti su questa pagina e cliccando sul collegamento XQuartz-x.x.xx.dmg.

A download avvenuto, se stai usando Windows, apri il file .msi ottenuto e clicca sul pulsante Next nella finestra che compare sul desktop. Successivamente, seleziona la voce I accept the terms in the License Agreement e clicca sui pulsanti Next, Typical, Install, e Finish, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg che contiene il componente XQuartz (senza il quale Inkscape non può funzionare), fai clic destro sul relativo eseguibile e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. Nella finestra che compare sulla scrivania, fai poi clic sul bottone Continua per tre volte di fila, quindi sul pulsante Accetta e su quello Installa. Digita, poi, la password del tuo account utente e clicca sui pulsanti Installa software, OK e Chiudi, per concludere il setup.

Dopo aver installato XQuartz, installa anche Inkscape. Per cui, apri il relativo pacchetto .dmg ottenuto in precedenza e sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac. In seguito, riavvia il computer, avvia nuovamente XQuartz tramite il Launchpad, Siri, Spotlight o andando nella cartella Applicazioni, seleziona la voce Preferenze dal menu di XQuartz che si trova in alto a sinistra e regola le impostazioni nel seguente modo: nella scheda Ingresso verifica che siano spuntate le voci Abilita equivalenti da tastiera con X11 e I tasti opzione inviano Alt_L e Alt_R e nella scheda Appunti verifica che siano spuntate le opzioni Abilita sincronizzazione e Aggiorna CLIPBOARD quando gli appunti cambiano.

A questo punto, sei pronto per avviare Inkscape. Su Windows, richiamalo tramite il collegamento aggiunto al desktop o mediante il menu Start, mentre su Mac apri la cartella Applicazioni, fai clic destro sull’icona del programma e seleziona la voce Apri dal menu che si apre per aggirare le restrizioni applicate da Apple nei confronti dei programmi provenienti dagli sviluppatori non certificati (operazione necessaria soltanto al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra principale del programma, usa gli strumenti disponibili nella barra di sinistra per creare i tuoi loghi, disegnandoli nell’area di lavoro posta al centro. In basso, invece, trovi le palette di colori. Tramite la barra dei menu in cima, poi, puoi modificare le impostazioni degli strumenti scelti.

Per salvare le tue creazioni, seleziona la voce Salva come dal menu File. Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento del programma, ti rimando alla lettura della mia guida su come creare loghi.

Adobe Illustrator (Windows/macOS)

Adobe Illustrator

Quando si parla di programmi per disegnare loghi. è praticamente impossibile non fare il nome di Adobe Illustrator: si tratta di un software concepito in primis per essere sfruttato dai professionisti del settore. Consente di disegnare con una vasta gamma di strumenti avanzati, trasformare immagini “standard” in immagini vettoriali e molto altro ancora. È disponibile sia per Windows che per macOS ed è a pagamento (costa 23,39 euro/mese), ma può essere provato gratis per 7 giorni.

Per scaricare e installare la trial del programma, recati sul sito Internet di Adobe Illustrator e segui le indicazioni che ti ho fornito nel mio tutorial su come scaricare Illustrator gratis.

Completata la procedura di download e d’installazione del programma, ti ritroverai al cospetto della sua finestra principale: sulla sinistra è presente la barra degli strumenti contenente i vari tool di disegno da usare per creare le varie parti del logo, mentre a destra si trova la sezione dedicata alla gestione dei livelli e alle proprietà degli elementi presenti nel progetto.

Per salvare e importare i tuoi progetti, invece, serviti delle voci apposite che trovi annesse al menu File, in alto a sinistra. Per maggiori informazioni riguardo il funzionamento del programma e l’uso dello stesso per la creazione di loghi, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata specificamente a come creare un logo con Illustrator.

Altri programmi per disegnare

MyPaint

Se, invece, stai cercando dei programmi per disegnare più “generici”, possibilmente a costo zero, quelli che trovi indicati nel seguente elenco sapranno senz’altro soddisfarti. Ce ne sono anche alcuni fruibili direttamente via Web, senza bisogno di scaricare assolutamente nulla sul PC.

  • GIMP (Windows/macOS/Linux) – rinomato software gratuito per Windows, macOS e Linux, ritenuto dai più come la migliore alternativa a costo zero a Photoshop. Integra numerosi strumenti utili per disegnare e per il fotoritocco. Per approfondimenti, ti rimando alla lettura della mia guida specifica su come usare GIMP.
  • MyPaint (Windows/macOS/Linux) – ottimo programma per disegnare concepito in via specifica per tutti coloro che vogliono trasferire la propria arte dalla carta allo schermo del computer. È gratis e comprende un ricco set di pennelli.
  • Aggie.io (Online) – applicazione Web a costo zero per il disegno che offre un variegato set di strumenti e permette anche di invitare i propri amici a contribuire.

App per disegnare

Adobe Illustrator Draw

E per quel che concerne smartphone e tablet? Quali sono le migliori applicazioni per disegnare? Scopriamolo subito!

  • 3DC.io (Android/iOS) – app per il disegno 3D semplice e veloce. È gratis ma offre acquisti in-app (a partire da 1,19 euro) per sbloccare contenuti extra.
  • GnaCAD (Android/iOS) – app per il disegno tridimensionale che include alcune funzionalità orientate al CAD. È gratis ma offre acquisti in-app (a partire da 1,09 euro) per sbloccare caratteristiche aggiuntive.
  • MagicPlan (Android/iOS) – consente di creare piantine di abitazioni molto accurate, anche scattando delle semplici foto. È gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 3,49 euro) per esportare i file di progettazione e sbloccare altri contenuti extra.
  • Home Design 3D (Android/iOS) – permette di disegnare planimetrie nel giro di pochi tap e ha anche una gradevole interfaccia utente. È gratis ma offre acquisti in-app (a partire da 99 cent.) per salvare i progetti realizzati e sbloccare altre funzioni.
  • MediBang Paint (Android/iOS) – app per disegnare fumetti e manga direttamente da smartphone o tablet usufruendo di numerose funzionalità e strumenti, tra cui i 60 pennelli disponibili e gli oltre 850 toni, trame e sfondi. È gratis ma offre acquisti in-app (a partire da 6,49 euro) per sbloccare ulteriori funzioni.
  • Logo Foundry (Android/iOS) – app per creare e modificare loghi molto semplice da usare. È gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 1,09 euro) per sbloccare ulteriori contenuti.
  • Adobe Illustrator Draw (Android/iOS) –  controparte mobile del software di casa Adobe di cui ti ho già parlato nelle righe precedenti. Consente di disegnare loghi e di interfacciarsi con la grafica vettoriale da mobile. Gratis.
  • Infinite Painter (Android/iOS) – semplice app per disegnare liberamente con oltre 80 pennelli e numerosi strumenti utili allo scopo. È gratis, ma ulteriori funzioni vanno sbloccate tramite acquisti in-app (a partire da 1,99 euro).
  • Paper (iOS) – permette di disegnare, colorare e creare schizzi vari mediante tutta una serie di strumenti composti da penne, pennarelli e pennelli virtuali. È solo per iOS ed è gratis, ma offre acquisti in-app (a partire da 6,49 euro) per sbloccare contenuti extra.
  • Procreate (iOS) – rinomata applicazione per disegnare, dipingere e creare illustrazioni. Integra tante funzioni e strumenti ed è solo per iOS. Costa 10,99 euro