Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per disegno digitale

di

Ti stai appassionando al mondo del disegno digitale e, dunque, ti piacerebbe capire quali sono i software a cui puoi rivolgerti per affinare le tue capacità in tale ambito e dare vita a bellissime creazioni? Direi allora che sei capitato sul tutorial giusto! Se mi dedichi un po’ del tuo prezioso tempo, posso segnalarti io tutte le più interessanti soluzioni utili allo scopo.

Nelle righe successive, infatti, trovi segnalati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori programmi per disegno digitale. Sono disponibili sia per Windows, macOS e Linux e possono essere impiegati sia dai cosiddetti “dilettanti allo sbaraglio” che dagli utenti più esperti e in grado di padroneggiare già alla perfezione le principali tecniche di disegno. Possono essere impiegati per realizzare illustrazioni, fumetti, loghi e molto altro ancora. Inoltre, nella maggior parte dei casi si tratta di strumenti totalmente a costo zero.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e comincia subito a concentrarti sulle informazioni riportate qui di seguito, in modo da di individuare la soluzione che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e scaricarla. Spero vivamente che, alla fine, tu possa ritenerti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti. Buon download e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Programmi per disegno digitale gratis

Come ti dicevo in apertura, esistono numerose soluzioni per disegnare al computer e la maggior parte di esse sono fruibili senza spendere neppure un centesimo. Se vuoi scoprire quali sono le migliori, prosegui pure nella lettura. Qui sotto, infatti, trovi indicati un mucchio di validissimi programmi per disegno digitale gratis per Windows, macOS e Linux.

InkScape (Windows/macOS/Linux)

Logo albero disegnato con Inkscape

Il primo tra i programmi per disegno digitale che ti suggerisco di prendere in considerazione è InkScape. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un software concepito principalmente per la grafica vettoriale, il quale si presta particolarmente bene per creare disegni di vario genere. È totalmente gratis, di natura open source e incredibilmente semplice da usare. Supporta tutti i più diffusi formati di file grafici ed è compatibile con Windows, macOS e Linux.

Per scaricare InkScape sul tuo computer, visita il relativo sito Web e, se stai usando Windows, fai sulla bandierina di Microsoft, quindi sul collegamento 64-bit oppure su quello 32-bit (a seconda della versione del sistema operativo da te impiegata) e sul collegamento Windows Installer Packge.

A download avvenuto, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, fai clic sul pulsante Next, dopodiché seleziona la voce I accept the terms in the License Agreement e premi nuovamente sul bottone Next per due volte, quindi su quelli Install, e Finish, per concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, dopo esserti collegato al sito del programma fai clic sul logo della mela “morsicata”. Provvedi poi a scaricare anche il componente XQuartz (senza il quale Inkscape non può funzionare) recandoti su questa pagina e cliccando sul collegamento XQuartz-x.x.xx.dmg.

A scaricamento completato, apri il pacchetto .dmg che contiene il componente XQuartz, facendo clic destro sul relativo eseguibile e selezionando la voce Apri dal menu contestuale. Nella finestra che compare, fai clic sul bottone Continua per tre volte di seguito, dopodiché premi sul pulsante Accetta e Installa. Digita poi la password del tuo account utente e clicca sui pulsanti Installa software, OK e Chiudi, per concludere il setup.

Dopo aver installato XQuartz, installa anche Inkscape. Per riuscirci, apri il relativo pacchetto .dmg scaricato in precedenza e sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS.

In seguito, riavvia il computer, avvia nuovamente XQuartz facendo clic sulla relativa icona che è stata aggiunta al Launchpad, seleziona la voce Preferenze dal menu di XQuartz in alto a sinistra e regola le impostazioni nel seguente modo: nella scheda Ingresso verifica che siano spuntate le voci Abilita equivalenti da tastiera con X11 e I tasti opzione inviano Alt_L e Alt_R e nella scheda Appunti verifica che siano spuntate le opzioni Abilita sincronizzazione e Aggiorna CLIPBOARD quando gli appunti cambiano.

A questo punto, sei finalmente pronto per avviare e usare Inkscape. Per cui, seleziona il collegamento relativo al programma che è stato aggiunto al menu Start di Windows oppure fai clic destro sull’icona di InkScape che trovi cartella Applicazioni di macOS e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, così da aggirare le restrizioni applicate da Apple nei confronti dei programmi provenienti dagli sviluppatori non certificati (operazione necessaria soltanto al primo avvio).

Successivamente, ti ritroverai al cospetto della schermata principale di InkScape, la cui interfaccia risulta così strutturata: a sinistra c’è la toolbar con gli strumenti di disegno disponibili, in basso c’è la palette dei colori, in alto sono presenti i pulsanti relativi ad alcune funzioni rapide del software, nella parte superiore della finestra ci sono i vari menu e al centro c’è l’area di disegno vera e propria.

Quando avrai terminato di disegnare, usa le voci annesse al menu File per salvare la tua creazione. Per ulteriori approfondimenti in merito al funzionamento del software, ti consiglio di leggere la mia guida su come usare InkScape. Potrebbe tornarti anche consultare la sezione dedicata all’apprendimento delle funzioni di InkScape che trovi sul sito Internet del programma: ci sono tutorial scritti, tutorial video, manuali ecc.

Krita (Windows/macOS/Linux)

Krita

Un altro tra i programmi per disegno digitale che ti consiglio di prendere in considerazione è Krita. Si tratta di un software a costo zero, open source e funzionante su Windows, macOS e Linux, il quale mette a disposizione dei suoi utilizzatori tanti strumenti per realizzare illustrazioni, fumetti e schizzi vari, sia partendo da un’area di lavoro vuota che utilizzando template pronti all’uso.

Per effettuare il download del programma sul computer, recati sul relativo sito Web e fai clic sul pulsante Get Kitra Now e, nella nuova pagina che si apre, clicca sul pulsante Windows Installer (se stai usando Windows) oppure su quello Mac OSX Installer (se stai usando macOS).

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, fai clic sul bottone Next, dopodiché seleziona la voce I accept the terms in the license agreement e premi sul pulsante Next per altre tre volte di seguito. A questo punto, clicca sul pulsante I agree, su quello Next per altre due volte e sul bottone Install per avviare l’installazione. Per concludere il setup, clicca ancora sui bottoni Next e Finish.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di Kitra nella cartella Applicazioni, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo da avviare il software aggirando le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo al primo avvio).

In seguito, si aprirà la finestra principale del programma e potrai avviare la creazione di un nuovo progetto facendo clic sull’icona del foglio in alto a sinistra e decidendo poi se utilizzare un modello vuoto selezionando la voce Modello personalizzato oppure se creare un fumetto utilizzando uno dei template pronti all’uso selezionandone uno.

Successivamente, ti ritroverai al cospetto dell’interfaccia principale di Krita, la quale risulta essere suddivisa nel seguente modo: a sinistra c’è la barra con tutti gli strumenti per il disegno, a destra ci sono il selettore dei colori, i comandi e le funzioni specifiche disponibili per ciascuno strumento selezionato, in alto trovi i vari menu per la gestione del programma, mentre al centro è presente il foglio di lavoro.

A creazione conclusa, serviti dei comandi annessi al menu File per salvare il tutto. Per approfondimenti riguardo il funzionamento del software, ti consiglio di consultare la sezione dedicata all’apprendimento che trovi sul sito Internet di Krita.

Paint 3D (Windows)

Paint 3D

Usi un PC equipaggiato con Windows 10 e cerchi un software per cimentarti nel disegno digitale? Allora prova Paint 3D. Lo si trova integrato nel più recente sistema operativo dell’azienda di Redmond (qualora rimosso può essere scaricato gratuitamente dalla relativa sezione del Microsoft Store) e, come facilmente deducibile dal nome stesso, rappresenta un’evoluzione del classico Paint. Permette, infatti, di creare disegni 3D, ma anche di realizzare semplici illustrazioni in 2D, grazie ai numerosi strumenti disponibili.

Per utilizzare Paint 3D, avvia il programma, selezionando il relativo collegamento presente nel menu Start e una volta visualizzata la finestra principale del programma premi sul pulsante Nuovo, in modo da avviare la creazione di un nuovo progetto.

A questo punto, puoi cominciare a usare le funzionalità offerte da Paint 3D annesse all’interfaccia dello stesso, la quale risulta così suddivisa: in alto ci sono le schede per accedere agli strumenti di proprio interesse, il menu del programma e i comandi per la selezione, il ritaglio, la gestione della visualizzazione ecc., nella barra laterale di destra ci sono i comandi per la scelta esatta degli strumenti da impiegare e le relative personalizzazioni, mentre al centro c’è il foglio per disegnare.

A disegno concluso, clicca sulla voce Menu in alto a sinistra e serviti delle voci presenti nel menu che compare per salvare il risultato finale. Se ritieni di aver bisogno di maggiori spiegazioni in merito al funzionamento del programma, ti suggerisco di consultare la mia guida specifica su come usare Paint 3D.

Altri programmi per disegno digitale gratis

GIMP

Nessuno dei programmi per disegno digitale che ti ho già consigliato di utilizzare ti ha convinto in maniera particolare e vorresti che ti suggerissi altre soluzioni di questo tipo? Ti accontento subito. Qui sotto, infatti, trovi elencati ulteriori software per realizzare disegni al computer che puoi valutare di usare.

  • GIMP (Windows/macOS/Linux) — si tratta di un celebre software per Windows, macOS e Linux, ritenuto dai più come una delle migliori soluzioni a costo zero per il fotoritocco, e anche per il disegno in certi contesti. Per approfondimenti, leggi la mia guida specifica su come usare GIMP.
  • MyPaint (Windows/macOS/Linux) — ottimo software per il disegno digitale, totalmente gratuito, comprensivo di un ricco set di pennelli e privo di elementi che creano distrazioni. È multipiattaforma e si interfaccia perfettamente con la maggior parte delle tavolette grafiche in commercio.
  • Autodesk SketchBook (Windows/macOS) — si tratta di una soluzione di casa Autodesk, concepita per creare illustrazioni al computer e che mette a disposizione degli utenti tanti utili strumenti adatti allo scopo: matite, inchiostri, evidenziatori, pennelli ecc. Da notare che di base è gratis, ma eventualmente è possibile sottoscrivere un abbonamento a pagamento (costa 85 dollari/anno) che permette di accedere a un maggior numero di funzioni.

Programmi per disegno digitale a pagamento

Passiamo adesso ai programmi per disegno digitale a pagamento, quelli concepiti principalmente per essere impiegati dagli esperti del settore ma che comunque possono essere sfruttati anche dai meno esperti. Trovi segnalati proprio qui sotto quelli che, a parer mio, rappresentano le più interessanti soluzioni della categoria per Windows e macOS.

Adobe Illustrator (Windows/macOS)

Colorare disegno su Photoshop

Quando si parla di programmi per disegno digitale di tipo commerciale è praticamente impensabile non fare il nome di Adobe Illustrator. Si tratta, infatti, di un rinomato software per il disegno vettoriale, considerato dai più come il migliore attualmente in circolazione, il quale può essere usato per realizzare flat art, disegni stilizzati, illustrazioni, sketch vettoriali, banner pubblicitari e tanto altro ancora. È disponibile per Windows e macOS e lo si può usare sottoscrivendo un abbonamento al costo base di 24,39 euro/mese, ma eventualmente può essere provato gratis per 7 giorni.

Per effettuare il download e l’installazione della versione di prova del programma sul tuo computer, accedi al relativo sito Web, fai clic sul pulsante Versione di prova gratuita e segui le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come scaricare Illustrator gratis.

Completata la procedura di download e installazione del programma, attendi l’avvio del software, dopodiché clicca sul menu File, scegli l’opzione Nuovo, definisci le caratteristiche del disegno che stai per creare e premi sul bottone Crea.

Dopo aver eseguito i passaggi di cui sopra, ti ritroverai al cospetto della finestra principale di Illustrator, la quale risulta suddivisa nel seguente modo: a sinistra è presente la barra degli strumenti contenente i vari tool di disegno da usare per disegnare, a destra si trova la sezione dedicata alla gestione dei livelli e alle proprietà degli elementi presenti nel progetto, mentre in alto ci sono tutti i vari menu e al centro l’area di disegno vera e propria.

Quando avrai finito, potrai poi salvare il tutto selezionando l’apposita voce che trovi nel menu File. Per ulteriori approfondimenti riguardo il funzionamento del programma, ti suggerisco la lettura del mio tutorial su come usare Illustrator. Potrebbe tornarti anche dare un’occhiata alla sezione dedicata alla formazione e al supporto per Illustrator che trovi sul sito Internet di Adobe.

Altri programmi per disegno digitale a pagamento

Photoshop

Cerchi altre soluzioni di tipo commerciale per realizzare i tuoi disegni in digitale? Ti accontento subito. Nel seguente elenco, infatti, ho provveduto a segnalarti altri software appartenenti alla categoria che puoi valutare di impiegare.

  • Photoshop (Windows/macOS) — è il più rinomato programma di casa Adobe e anche quello maggiormente diffuso e apprezzato per quanto riguarda il fotoritocco a livello professionale e la creazione di immagini di vario tipo. Non è quindi concepito propriamente per disegnare, ma può essere usato anche per questo, considerando le funzioni offerte e la gran mole di strumenti disponibili. È per Windows e macOS e presenta costi a partire da 12,19 euro/mese, ma si può scaricare la versione trial funzionante senza limitazioni per 7 giorni. Per approfondimenti, leggi la mia guida su come usare Photoshop.
  • Affinity Designer (Windows/macOS) — Ottimo strumento per la creazione di concept art, progetti di stampa, loghi, icone, design UI, mock-up e molto altro ancora, con tantissimi strumenti e funzioni che consentono di usare al massimo le performance del computer. Costa 54,99 euro (spesso però viene proposto a prezzo scontato), ma eventualmente lo si può provare gratis e senza limitazioni per 90 giorni.
  • CorelDRAW Graphics Suite (Windows/macOS) — è una rinomata suite di strumenti grafici comprensiva di vari software per la realizzazione di immagini vettoriali, loghi e illustrazioni d’ogni sorta. Ha un costo base pari a 349 euro/anno, ma si può provare gratis per 15 giorni.

App per disegno digitale

Disegnare con iPad

Non hai il computer a portata di mano e ti piacerebbe capire se esistono anche degli strumenti per cimentarsi nel disegno da smartphone e tablet? Ma certo che sì!

Ci sono infatti numerose app per disegno digitale, sia per Android che per iOS/iPadOS, che possono essere impiegate per lo scopo in questione e che sono in grado di garantire risultati eccellenti, sia in ambito dilettantistico che professionale. Se desideri approfondire la questione, puoi consultare la mia rassegna dedicata in maniera specifica alle app per disegnare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.