Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per disegnare gratis

di

Qualche giorno fa sei stato a casa di un tuo amico e hai visto che sul suo computer ha installato un software per creare dei fantastici disegni. Attirato dalla cosa, hai ben pensato di scaricare lo stesso programma sul tuo PC, ma facendo una rapida ricerca online ti sei reso conto che non si tratta di una soluzione gratuita e, non essendo propenso a spendere del denaro, hai deciso di accantonare l’idea. Devi però sapere che, soluzioni a pagamento a parte, esistono anche tantissimi programmi per disegnare gratis… proprio come quelli che desidero segnalarti oggi!

Con questa mia guida, infatti, voglio indicarti tutti quelli che, a mio modesto parare, rappresentano i migliori software della categoria da scaricare e utilizzare su Windows, macOS e Linux senza spendere neppure un centesimo. Di strumenti di questo tipo ce ne sono a bizzeffe: alcuni sono destinati a un utilizzo di tipo professionale, mentre altri possono essere sfruttati senza problemi anche da parte dei “dilettanti allo sbaraglio”.

Scegli, dunque, quale tra i seguenti tool ritieni possa fare maggiormente al caso tuo ed effettuane subito il download sul computer. Sono certo che, alla fine, potrai dirti più che soddisfatto, oltre che ben felice di essere riuscito a ottenere quel che volevi senza dover metter mano al portafogli0. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Programmi per disegnare gratis professionali

Tanto per cominciare, andiamo a scoprire quali sono i migliori programmi per disegnare gratis professionali disponibili in circolazione. Li trovi qui di seguito. Spero siano in grado di soddisfare le tue necessità.

Inkscape (Windows/macOS/Linux)

Logo albero disegnato con Inkscape

Il primo software che desidero segnalarti è Inkscape. È totalmente a costo zero, open source e fruibile su Windows, macOS e Linux, motivo per cui rientra a pieno titolo anche tra i programmi per disegnare gratis Windows 10 e tra i programmi per disegnare gratis Mac. È concepito principalmente per la grafica vettoriale, quindi si presta particolarmente bene per la creazione di disegni di vario tipo, grazie ai tanti pennelli e strumenti inclusi. Inoltre, supporta tutti i più diffusi formati grafici.

Per scaricare Inkscape sul tuo computer, recati sul relativo relativo sito Web e, se stai usando Windows, clicca sulla bandierina di Microsoft, poi sul collegamento 64-bit oppure su quello 32-bit (a seconda della versione del sistema operativo da te impiegata) e sul link Windows Installer Package.

A scaricamento completato, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, premi sul bottone Next, dopodiché seleziona la voce I accept the terms in the License Agreement e fai nuovamente clic sul pulsante Next (per due volte), quindi su quelli Install, e Finish.

Se stai usando macOS, invece, dopo aver visitato il sito del programma fai clic sul logo della mela “morsicata” di Apple. Provvedi poi a scaricare anche il componente XQuartz (senza il quale Inkscape non può funzionare) recandoti su questa pagina e cliccando sul collegamento XQuartz-x.x.xx.dmg.

A scaricamento avvenuto, apri il pacchetto .dmg che contiene il componente XQuartz, fai clic destro sul relativo eseguibile e seleziona la voce Apri dal menu contestuale. Nella finestra che compare, premi sul bottone Continua (per tre volte di seguito) e su quelli Accetta e Installa. Digita poi la password del tuo account utente e clicca sui bottoni Installa software, OK e Chiudi.

Dopo aver installato XQuartz, installa anche Inkscape. Per riuscirci, apri il relativo pacchetto .dmg che avevi scaricato in precedenza e sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, riavvia il computer, avvia nuovamente XQuartz facendo clic sulla relativa icona aggiunta al Launchpad, seleziona la voce Preferenze dal menu di XQuartz in alto a sinistra e regola le impostazioni in questo modo: nella scheda Ingresso verifica che siano spuntate le voci Abilita equivalenti da tastiera con X11 e I tasti opzione inviano Alt_L e Alt_R e nella scheda Appunti verifica che siano spuntate le opzioni Abilita sincronizzazione e Aggiorna CLIPBOARD quando gli appunti cambiano.

Adesso, sei finalmente pronto per avviare e usare Inkscape. Per cui, seleziona il collegamento relativo al programma aggiunto al menu Start di Windows oppure fai clic destro sull’icona di Inkscape che trovi cartella Applicazioni di macOS e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, in maniera tale da andare ad aggirare le restrizioni volute da Apple nei confronti dei programmi provenienti dagli sviluppatori non certificati (operazione necessaria soltanto al primo avvio).

Successivamente, ti verrà mostrata la schermata principale di Inkscape, la cui interfaccia risulta strutturata così: a sinistra c’è la toolbar con gli strumenti di disegno disponibili, in basso c’è la palette dei colori, in alto sono presenti i pulsanti relativi ad alcune funzioni rapide del software, nella parte superiore della finestra ci sono i vari menu e al centro torvi l’area di disegno.

Quando avrai finito di disegnare, serviti delle voci annesse al menu File per salvare la tua creazione. Per maggiori approfondimenti in merito al funzionamento del programma, ti suggerisco la lettura della mia guida specifica su come usare Inkscape. Potrebbe altresì esserti d’aiuto consultare la sezione dedicata all’apprendimento delle funzioni di Inkscape che trovi sul sito Internet del programma.

Blender (Windows/macOS/Linux)

Blender

Un altro tra i programmi per disegnare gratis di natura professionale che ritengo tu debba prendere in considerazione è Blender. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un software open source per il disegno 3D grazie al quale è possibile realizzare elementi grafici tridimensionali, ma anche animazioni e giochi. Offre svariati modelli 3D di oggetti e consente di applicare una vasta gamma di effetti alle proprie creazioni. È completamente a costo zero, funziona su Windows, macOS e Linux e non è eccessivamente complesso da usare.

Per eseguire il download di Blender, visita il sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download Blender che trovi al centro della schermata.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .msi ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sullo schermo, fai clic sul bottone Next. In seguito, seleziona la voce I accept the terms in the License Agreement, clicca sul bottone Next (per altre due volte), su quello Install e, per concludere, premi sui pulsanti e Finish. Avvia poi il programma utilizzando il collegamento che è stato aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina la cartella di Blender nella cartella Applicazioni del computer. Richiama poi il programma mediante il Launchpad e premi sul pulsante Apri, in modo da avviarlo andando però ad aggirare le limitazioni imposte ad Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Dopo aver effettuato i passaggi di cui sopra, ti ritroverai al cospetto della finestra principale di Blender, la quale risulta suddivisa in più sezioni: a destra è presente il pannello per gestire le scene e le caratteristiche dei vari oggetti, a sinistra c’è quello con gli strumenti principali per fare disegni 3D (a sua volta suddiviso in varie schede), in alto ci sono tutti i vari menu e in basso si trovano i comandi per visualizzare e spostare gli oggetti aggiunti, mentre al centro c’è l’area di lavoro vera e propria.

Quando avrai finito di realizzare le tue creazioni tridimensionali, per salvarle serviti delle voci che trovi nel menu File. Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento del software, ti suggerisco la lettura della mia guida su come usare Blender. Potrebbe farti comodo anche consultare la sezione dedicata al supporto e all’apprendimento presente sul sito Internet del software.

Altri programmi per disegnare gratis professionali

GIMP

Nessuna delle soluzioni che ti ho già segnalato ti ha convinto in modo particolare e, dunque, vorresti che ti segnalassi altri software per disegnare gratis di tipo professionale? Ti accontento subito: li trovi nell’elenco qui sotto.

  • GIMP (Windows/macOS/Linux) — si tratta di un rinomato software gratuito di grafica, di natura open source, multipiattaforma, decisamente ben fatto e pieno zeppo di strumenti e funzioni d’ogni sorta, tanto da essere considerato da molti come la migliore alternativa free a Photoshop di Adobe. Forse non ha proprio tutte le funzioni avanzate di quest’ultimo, ma per chi non intende spendere del denaro in programmi va più che bene. Da notare che la sua interfaccia è completamente localizzata, quindi rientra a pieno titolo nel novero dei programmi per disegnare gratis in italiano.
  • LibreCAD (Windows/macOS/Linux) — non è un programma per disegnare destinato alle opere artistiche, ma un software per il disegno tecnico. Più precisamente, LibreCAD è un’alternativa gratuita e open source ad AutoCAD. Supporta solo il disegno in 2D, ma include una serie di interessantissime funzioni che lo fanno essere uno strumento molto utile per tutti i professionisti e gli studenti che hanno bisogno di creare progetti architetturali al computer. Funziona su Windows, macOS e Linux.
  • Autodesk SketchBook (Windows/macOS) — software di casa Autodesk pensato per realizzare illustrazioni al computer, che integra tanti utilissimi strumenti ad hoc, quali matite, inchiostri, pennelli ecc. Si può usare su PC Windows e Mac e di base è gratis, ma eventualmente è possibile sottoscrivere un abbonamento a pagamento (costa 85 dollari/anno) per accedere a un maggior numero di funzionalità.

Programmi per disegnare gratis online

Non vuoi o non puoi scaricare e installare nuovi software sul tuo computer e, dunque, ti piacerebbe che ti suggerissi dei programmi per disegnare gratis online? Detto, fatto. Li trovi indicati qui sotto. Puoi servirtene da qualsiasi browser e sistema operativo.

Sketchpad

Sketchpad

Se cerchi una soluzione che ti consenta di disegnare online, in modo semplice, usando qualunque programma per navigare in Rete e ottenendo risultati di buon livello, ti suggerisco di rivolgerti a Sketchpad. Si tratta, infatti, di una Web app in HTML5 che consente di disegnare su una lavagna interattiva usando pennelli e strumenti di vario tipo: matita, secchio, timbro, ritaglio ecc. Di base è gratis, ma volendo è possibile sottoscrivere l’abbonamento alla versione Premium (al costo base di 3,95 dollari/3 mesi) che permette di sbloccare funzioni aggiuntive, come la possibilità di ottenere il supporto prioritario.

Per usare Sketchpad, recati sulla home page del servizio e ti ritroverai immediatamente al cospetto dell’interfaccia del servizio, la quale risulta essere così suddivisa: in alto a sinistra c’è la barra con tutti gli strumenti per la realizzazione di disegni, in basso trovi invece i comandi per aprire nuovi file, importarli ecc., mentre a destra c’è la barra con i pulsanti per gestire i livelli, lo zoom e via discorrendo. Al centro, poi, è presente il foglio per il disegno.

Quando avrai finito di disegnare, chiudi semplicemente la finestra del browser e le modifiche apportate resteranno in memoria (a meno che tu non vada a cancellare i dati di navigazione). Se desideri esportare localmente la tua creazione, puoi riuscirci facendo clic sull’icona del floppy disk in basso a sinistra e selezionando l’opzione per il download che preferisci dal menu che si apre.

Altri programmi per disegnare gratis online

Sumopaint

Cerchi altre soluzioni tramite cui poter disegnare direttamente dalla finestra del browser? In tal caso, puoi provare quelle che ho provveduto a includere nell’elenco qui sotto. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • Sumopaint — servizio online per creare disegni di vario genere, grazie ai tantissimi strumenti inclusi e alle numerose funzioni offerte. La sua interfaccia è molto simile a quella di Photoshop e supporta anche l’uso dei livelli. Non obbliga alla registrazione, ma creando un account si possono sbloccare un maggior numero di tool. Da notare, poi, che di base è gratuito, ma eventualmente è possibile sottoscrivere l’abbonamento al piano Pro (al costo di 9 dollari/mese) per rimuovere gli annunci pubblicitari e accedere ad altre funzioni extra.
  • Canvas — si tratta di una soluzione totalmente gratuita, messa a disposizione da Google e funzionante solo tramite il browser Chrome, la quale permette di disegnare a mano libera usando vari tipi di penne e pennarelli. Ogni foglio viene automaticamente salvato sull’account Google, indispensabile per usufruire del servizio.
  • Youidraw — è un’applicazione Web che permette di disegnare su una grande lavagna a tutto schermo e che mette a disposizione degli utenti numerosi strumenti di pittura e di disegno a mano libera. Di base si può usare in modo gratuito e senza registrazione, ma creando un account ed eventualmente anche sottoscrivendo l’abbonamento a pagamento (con costi a partire da 9,99 dollari/mese) è possibile sbloccare funzioni aggiuntive, compresa la possibilità di usare il servizio per scopi commerciali.

Programmi per disegnare anime gratis

Il tuo sogno è quello di disegnare fumetti, manga e anime e, dunque, ti piacerebbe che ti suggerissi qualche software a costo zero utile in tal senso? Detto, fatto! Qui sotto, infatti, trovi indicati i più interessanti programmi per disegnare anime gratis. Dagli subito un’occhiata, sono certo che non ti deluderanno!

Krita (Windows/macOS/Linux)

Krita

Tra i programmi per disegnare gratis che si prestano particolarmente bene alla realizzazione di fumetti, anime e manga rientra a pieno titolo Krita. Si tratta di un programma completamente gratuito, open source e compatibile con Windows, macOS e Linux, il quale mette a disposizione dei suoi utilizzatori tanti strumenti per realizzare illustrazioni, fumetti e schizzi vari, sia partendo da un’area di lavoro vuota che utilizzando dei template già pronti all’uso.

Per scaricare il programma sul tuo PC, recati sul sito Internet di Krita, fai clic sul pulsante Get Krita Now e, nella nuova pagina che si apre, clicca sul pulsante Windows Installer 32-bit/64-bit (se stai usando Windows) oppure su quello Mac OSX Installer (se stai usando macOS).

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, fai clic sui bottoni OK e Next, dopodiché seleziona la voce I accept the terms in the license agreement e premi sul pulsante Next (per altre tre volte consecutive). Premi poi sul bottone I agree, ancora su quello Next e sul pulsante Install. Infine, clicca nuovamente sui pulsanti Next e Finish. Provvedi poi ad avviare il programma, selezionando il relativo collegamento aggiunto al menu Start.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di Kitra nella cartella Applicazioni, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale che vedi comparire, così da avviare il software andando però ad aggirare le restrizioni volute da Apple per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo al primo avvio).

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, ti verrà mostrata la finestra di Krita. Potrai quindi avviare la creazione di un nuovo progetto, cliccando sull’icona del foglio in alto a sinistra e decidendo se utilizzare un modello vuoto selezionando la voce Modello personalizzato oppure se creare un fumetto utilizzando uno dei template pronti all’uso selezionandone uno.

Successivamente, ti ritroverai al cospetto dell’interfaccia principale di Krita, la quale risulta essere suddivisa nel seguente modo: a sinistra c’è la barra con tutti gli strumenti per il disegno, a destra ci sono il selettore dei colori, i comandi e le funzioni specifiche disponibili per ciascuno strumento selezionato, mentre in alto trovi i menu per la gestione del programma e al centro è presente il foglio di lavoro.

Quando avrai finito di disegnare, utilizza i comandi che trovi nel menu File per salvare il tutto. Per approfondimenti riguardo il funzionamento del software, puoi consultare la sezione dedicata all’apprendimento presente sul sito Web di Krita.

Altri programmi per disegnare anime gratis

Pencil2D

Se la soluzione che ti ho già segnalato non ti ha soddisfatto completamente e, dunque, desideri provare altri software per realizzare fumetti, manga e anime, ti suggerisco di rivolgerti a quelli che ho provveduto a includere nell’elenco qui sotto.

  • Pencil2D (Windows/macOS/Linux) — programma multipiattaforma che permette di creare anime e manga, inizialmente sviluppato come un semplice strumento per il disegno e arricchito successivamente con funzionalità utili allo scopo in questione. È facilissimo da usare e consente anche di digitalizzare e migliorare schizzi e disegni che sono stati fatti a mano. È totalmente gratis.
  • Medibang Paint (Windows/macOS) — programma gratis rivolto a chi intende dedicarsi al disegno di fumetti, manga e anime. Si può usare sia su Windows che su macOS e mette a disposizione pennelli avanzati, sfondi preimpostati e tante altre interessanti soluzioni. Permette altresì di creare un account per salvare i propri lavori online e sincronizzare la libreria con altri dispositivi.
  • Artweaver (Windows) — si tratta di un software per soli sistemi operativi Windows che consente di disegnare in maniera naturale e creativa, grazie ai numerosi strumenti disponibili. Non è concepito specificamente per la realizzazione di fumetti, manga e anime, ma si presta comunque bene per lo scopo in questione. Di base è gratis, ma eventualmente è disponibile in una variante a pagamento (al costo di 34 euro) che consente di sbloccare funzioni extra, come il controllo dettagliato dei pennelli.

Programmi per disegnare gratis bambini

In conclusione, voglio segnalarti i migliori programmi per disegnare gratis bambini, quelli con cui anche i più piccoli possono divertirsi nel colorare e realizzare creazioni artistiche varie senza difficoltà. Li trovi segnalati qui sotto.

Tux Paint (Windows/macOS/Linux)

Tux Paint

Tra i migliori programmi per disegnare gratis pensati in maniera specifica per i più piccini c’è Tux Paint. Si tratta di un software di disegno concepito per bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni. È completamente a costo zero, open source e disponibile per Windows, macOS e Linux. Combina un’interfaccia facile da usare ed effetti sonori divertenti per permettere ai più piccini di disegnare senza problemi al PC, accompagnati anche da un simpatico personaggio animato che fa da guida all’uso.

Per scaricare Tux Paint sul computer, visita il sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download Tux Paint che trovi a sinistra. Seleziona poi il collegamento Windows 10, 8, 7, Vista o quello Windows 2000, & XP (se stai usando Windows) oppure il link macOS (se stai usando macOS), dopodiché clicca sulla versione corretta del software che intendi scaricare.

A download avvenuto, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante nella finestra che vedi comparire sul desktop. Successivamente, premi sul bottone OK e seleziona l’opzione Accetto i termini del contratto di licenza, dopodiché clicca sui pulsanti Avanti (per cinque volte di seguito), Installa e Fine.

Invece, se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Tux Paint nella cartella Applicazioni del computer, dopodiché facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, in modo da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va fatta solo al primo avvio).

Dopo aver installato il programma, ti verrà mostrata la finestra tramite cui configurare le impostazioni ad esso relative. A meno che tu non abbia esigenze particolari, puoi lasciare tutto così com’è e premere sul pulsante Quit per passare all’azione. In caso contrario, intervieni sulle varie schede disponibili relative all’accessibilità, alla data e all’ora ecc.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo usato, visualizzi la finestra di Tux Paint sullo schermo, puoi cominciare a servirtene per disegnare. Come puoi notare, l’interfaccia è suddivisa in più sezioni: sul lato sinistro ci sono tutti i vari strumenti disponibili, su quello destro trovi le opzioni relative al tipo di strumenti selezionato, in basso c’è la barra per la selezione dei colori e al centro c’è l’area di lavoro.

A disegno concluso, per salvare la creazione realizzata fai clic sul bottone Salva sito nella toolbar a sinistra. Se può tornarti utile, ti suggerisco di dare un’occhiata alla pagina relativa alla documentazione che trovi sul sito Internet di Tux Paint.

Altri programmi per disegnare gratis bambini

Little Painter

Se cerchi altri software per il disegno pensati principalmente per i bambini, puoi provare a dare un’occhiata a quelli che ho incluso nell’elenco sottostante e vedere se tra essi c’è qualche soluzione che ritieni possa interessarti.

  • Little Painter (Windows) — è un programma pensato in maniera specifica per permettere ai bambini di disegnare al PC. Mette a disposizione dei suoi utilizzatori numerosi timbri, pennelli ed effetti. Ci sono anche molte immagini da colorare. È completamente gratis ed è solo per Windows.
  • Fresh Paint (Windows) — applicazione gratuita di casa Microsoft specifica per Windows 10, la quale rende incredibilmente facile disegnare al computer usando il mouse. Consente di usare acquerelli, matite e tanti tipi di pennelli. Non è una soluzione pensata ad hoc per i bambini, ma considerando la sua grande semplicità d’uso si presta benissimo per permettere anche ai più piccoli di esprimere al massimo la propria creatività senza andare incontro a complicazioni.
  • Paintbrush (macOS) — semplicissimo programma di disegno per Mac che include tutti quelli che sono gli strumenti base utili allo scopo. Non è specifico per bambini, ma tenendo conto della sua notevole semplicità d’uso può essere impiegato senza il benché minimo problema anche da parte dei più piccini. È totalmente gratuito.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.