Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per disegnare gratis

di

Il disegno è la tua più grande passione ma, a causa dei tuoi numerosi impegni, non riesci mai a trovare il tempo di cimentarti nella creazione di nuove “opere d’arte”? Beh, in tal caso la tecnologia potrebbe venirti in aiuto: grazie ad alcune app per disegnare gratis, potresti sfruttare al meglio i “tempi morti” per disegnare qualche schizzo non appena se ne presenta l’occasione: in sala d’aspetto, alla fermata del tram, etc.

Lo so, per un artista come te, tela e tavolozza sono strumenti insostituibili, ma visto che non puoi portarteli sempre dietro potresti provare a sostituirli, almeno temporaneamente, con tablet e smartphone. Che ne dici? Vuoi provarci? Bene, allora prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un’occhiata alle applicazioni per disegnare che sto per proporti. Sono convinto che resterai sorpreso dalle loro potenzialità e dagli ottimi risultati che riuscirai ad ottenere utilizzandole.

Alcune delle app di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi sono gratuite al 100%, mentre altre sono freemium: possono essere scaricate in modo gratuito sul proprio device ma con alcune funzioni avanzate sbloccatili tramite acquisto in-app o tramite la sottoscrizione di un abbonamento. Tutto chiaro? Perfetto, allora direi di mettere da parte le chiacchiere e “tuffarci” nel cuore di questo tutorial. Ti auguro buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Adobe Fresco (iOS/iPadOS)

Adobe Fresco

Una delle migliori app per disegnare gratis sul proprio tablet o sul proprio è Adobe Fresco, una soluzione gratuita molto apprezzata da grafici e illustratori professionisti grazie alla quale è possibile creare immagini di tipo vettoriale in modo rapido e intuitivo. L’accesso a tutte le funzioni richiede acquisti in-app a partire da 10,99 euro.

Non appena avrai installato e avviato Adobe Fresco sul tuo device (nel momento in cui scrivo l’applicazione è disponibile solo per iOS/iPadOS), accedi con il tuo Adobe ID oppure con il tuo account Apple, con il tuo account Google o con il tuo account Facebook, premendo su uno dei bottoni visibili a schermo. Successivamente, premi sul pulsante Crea nuovo e scegli il formato del foglio di lavoro che più preferisci (es. Quadrato).

Dopodiché fai tap su uno dei pennelli posti sulla barra degli strumenti a sinistra, fai un altro tocco su di esso, scegli quello che hai intenzione di usare (es. Carboncino, Inchiostro, Pittura, e così via.) e poi personalizzane le caratteristiche sfruttando i pulsanti posti nel menu comparso di fianco al pennello scelto. Potrai usarlo poi sul foglio di lavoro usando l’Apple Pencil o il dito.

Altri strumenti che possono esserti utili sono quelli riguardanti l’inserimento di testi (T), forme geometriche (l’icona del triangolo con il cerchio), la cancellazione dei tratti fatti per errore (gomma), l’aggiunta di foto (l’icona della cartolina), etc. Sulla destra dello schermo, invece, è collocato il pannello di gestione dei livelli, che permette di inserirne di nuovi, rimuoverli, e così via.

Una volta che avrai ultimato il disegno, provvedi a salvarlo facendo tap sul simbolo della freccia rivolta verso l’alto (in alto a destra) e selezionando l’opzione di salvataggio/condivisione preferita.

Bamboo Paper (Android/iOS)

Un’altra soluzione che ti consiglio di provare è Bamboo Paper. Si tratta di un’applicazione sviluppata da Wacom, uno dei principali produttori mondiali di tavolette grafiche, che offre numerosi strumenti che permettono di disegnare e prendere appunti con estrema facilità. Prima di spiegarti come utilizzarla, però, ci tengo a precisare che per accedere al set completo degli strumenti inclusi nella app è necessario effettuare degli acquisti a partire da 0,49 euro/elemento (su Android) o 1,09 euro/elemento (iOS).

Dopo aver scaricato Bamboo Paper sul tuo dispositivo Android o iOS (è disponibile soltanto per iPad, non per iPhone), apri l’applicazione e, nella sua schermata iniziale, fai tap sull’opzione Avanti. A questo punto leggi attentamente le condizioni e i termini di servizio che visualizzi sullo schermo e, se ti è tutto chiaro, pigia sull’opzione Accetto per proseguire; indica se sei mancino o destrimano, collega la tua penna digitale (se ne possiedi una) e crea un account Inkspace per sincronizzare i contenuti con tutti i tuoi device.

Dopo aver terminato la configurazione di Bamboo Paper, pigia sul quaderno che visualizzi al centro dello schermo e inizia a creare il tuo disegno. Fai quindi tap sull’icona della penna per scegliere lo strumento di disegno da utilizzare e il suo spessore; premi sull’icona della goccia per impostare il colore del tratto; fai tap sull’icona delle immagini per importare una foto nel disegno e così via.

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, pigia sull’icona della freccia per condividere il tuo disegno con altri utenti, oppure torna al menu precedente (l’illustrazione verrà salvata in automatico sulla memoria del device). Nel menu di gestione dei quaderni, puoi pigiare sull’icona del cestino per eliminare il quaderno selezionato; puoi selezionare l’icona del foglio per personalizzare copertina e pagine di un quaderno e poi condividere il quaderno con altri utenti facendo tap sull’icona della freccia. Pigiando, invece, sul simbolo (+) puoi creare uno nuovo quaderno.

Autodesk SketchBook (Android/iOS)

Se cerchi un’app che sia semplice da utilizzare e al tempo stesso ricca di strumenti, Autodesk SketchBook potrebbe essere la soluzione che fa al caso tuo. Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una soluzione freemium, visto che è possibile scaricare in modo gratuito SketchBook ma è necessario pagare per accedere al set completo di strumenti che vi sono inclusi.

Nella fattispecie, per accedere a tutti gli strumenti e a tutte le funzionalità avanzate di Autodesk SketchBook, è necessario acquistare la sua versione Pro che costa 5,49 euro e che permette di accedere a ben 170 strumenti o, in alternativa, sottoscrivere un piano di abbonamento mensile (4,99 euro/mese) o annuale (31,99 euro/anno) per provare in anteprima tutti i nuovi strumenti, le eventuali nuove feature e molto altro ancora.

Se lo desideri, puoi anche usufruire della trial messa a disposizione da Autodesk per provare gratuitamente tutte le funzionalità premium di SketchBook per 7 giorni. Successivamente potrai decidere se mantenere l’abbonamento attivo (pagando) o se disattivarlo.

Per avviare il trial di Autodesk SketchBook, scarica innanzitutto l’app sul tuo dispositivo, aprila e pigia sull’icona dell’elenco puntato (in alto). Dopodiché fai tap sull’opzione Negozio e, nel riquadro che compare, premi prima sul pulsante Prova gratuita e poi sul bottone blu Continua.

A questo punto, crea il tuo account Autodesk inserendo, negli appositi campi di testo, il tuo nome il tuo indirizzo e-mail e la password che desideri utilizzare per accedere alla app. Metti quindi il segno di spunta accanto alla casella Accetto i A360 Termini del servizio e l’Informativa sulla privacy di Autodesk e pigia sul pulsante azzurro Crea account. Se tutto è andato per il verso giusto, visualizzerai sul display il rassicurante messaggio Attivazione riuscita. Ora non devi fare altro che pigiare sul pulsante Inizia subito e iniziare a utilizzare il trial di Adobe SketchBook.

Nella schermata iniziale di Autodesk SketchBook, pigia sul simbolo (+) e sull’opzione Nuovo schizzo per aprire un nuovo progetto. Non appena avrai accesso al foglio virtuale, pigia su uno degli strumenti da disegno situati a sinistra e regolane dimensione e opacità tramite gli appositi slider. Per modificare il colore di un qualsiasi strumento, pigia invece sull’icona del cerchio colorato (in basso a destra) e, nel menu che si apre, seleziona uno dei colori disponibili (oppure creane di nuovi utilizzando gli appositi slider).

Se vuoi cambiare il colore dello sfondo, pigia invece sul cerchio situato accanto all’icona dell’occhio e, nel riquadro che compare, trascina gli slider per ottenere la variante cromatica desiderata. Sempre nel menu collocato a destra, fai tap sul simbolo (+) per inserire un nuovo layer o pigia su un layer già esistente per modificarne le impostazioni o per eliminarlo.

Se desideri aprire un nuovo documento, annullare un’operazione, importare un’immagine sul foglio di lavoro e quant’altro, pigia su uno dei pulsanti situati nel menu in alto. Fai quindi tap sull’icona con l’elenco puntato per creare un nuovo schizzo, condividere il tuo disegno o salvarlo in galleria; premi sulle frecce per annullare o ripristinare un’azione; pigia sull’icona con le due linee ondulate per creare un disegno simmetrico; fai tap sull’icona del cerchio con il quadrato per usare delle forme; premi sull’icona dell’immagine per importare una foto dalla galleria; pigia sul simbolo T per aggiungere del testo o fai tap sull’icona del rettangolo per nascondere momentaneamente gli strumenti offerti da Autodesk SketchBook.

Paper by FiftyThree (iOS)

Se hai a disposizione un iPad o un iPhone, ti consiglio di provare Paper by FiftyThree, un’app semi-gratuita che fa della semplicità il suo vero punto di forza. Rispetto alle app che ti ho citato nei paragrafi precedenti, Paper non offre un set di strumenti particolarmente ricco, ma quelli che vi sono inclusi bastano e avanzano per chi vuole disegnare per puro diletto.

Prima di illustrarti il funzionamento di Paper, ci tengo a dirti che, per accedere ad alcune funzionalità avanzate — tracciare linee forme perfette tramite strumenti aggiuntivi, utilizzare campioni di colore illimitati, personalizzare i propri quaderni con copertine e ricevere in anteprima altre feature aggiuntive — è necessario sottoscrivere l’abbonamento a Paper Pro, che costa 6,49 euro ogni sei mesi.

Dopo aver portato a termine il download di Paper by FiftyThree sul tuo device, avvia la app, visualizza il breve tutorial che compare a schermo nel quale viene spiegato come navigare al suo interno e come cambiare la visualizzazione dei contenuti e pigia sul bottone Per iniziare in modo da utilizzare subito gli strumenti di disegno di Paper.

Nella schermata iniziale di Paper, pigia su un quaderno per aprirlo e fai tap su uno dei fogli in esso contenuti per iniziare a disegnare utilizzando gli strumenti collocati in basso: fai tap sul simbolo della gomma, per cancellare un tratto sbagliato; pigia sul simbolo della penna, per disegnare un tratto a penna; premi sull’icona della matita, per disegnare un tratto a matita; premi sull’evidenziatore, per colorare un’area senza coprire ciò che vi è disegnato su; fai tap sul simbolo del pennello, per utilizzare gli acquerelli o pigia sul simbolo del pennarello, per disegnare con un pennarello dalla punta fine.

Se hai sottoscritto l’abbonamento a Paper Pro, utilizza gli strumenti avanzati, fra cui il righello per disegnare delle linee rette o dei cerchi perfetti, il rullo per colorare velocemente delle intere aree o la forbice per ritagliare porzioni di disegno e posizionarle in un qualsiasi punto del foglio.

Una volta ultimato il tuo disegno, pigia sul simbolo della (x) situato in alto a sinistra o “pizzica” il foglio con due dita per chiuderlo: il tuo capolavoro verrà salvato in modo automatico. Per condividerlo con altri utenti o per salvarlo sul tuo dispositivo sotto forma di file immagine, pigia sul simbolo della freccia situato sotto il quaderno e scegli una delle opzioni di salvataggio e condivisione fra quelle disponibili.

Altre app per disegnare gratis

Le app per disegnare gratis che ti ho elencato nei paragrafi precedenti non ti hanno particolarmente convinto? Beh, in tal caso non perderti d’animo ed esamina con attenzione le soluzioni di cui ti parlo nelle righe che seguono. Magari riuscirai a trovare l’applicazione che fa proprio al caso tuo!

  • Infinite Painter (Android/iOS) — semplice e completa: questi sono i due termini che descrivono meglio questa app gratuita. L’interfaccia intuitiva di Infinite Painter e gli oltre 80 pennelli messi a disposizione dell’utente rendono questa soluzione una delle migliori che è possibile adottare per disegnare sui dispositivi mobili. Alcuni strumenti possono essere acquistati separatamente tramite acuisti in-app (1,48-8,66 euro per elemento).
  • Schizzo (Android) — questa app realizzata da Sony è una delle più apprezzate dagli utenti Android. Schizzo permette di creare dei fantastici disegni sul proprio smartphone o tablet grazie ai controlli intuitivi e ai molteplici strumenti che vengono messi a disposizione dell’utente. Schizzo, inoltre, permette di prendere spunto dai contenuti condivisi dagli altri utenti, modificarli in pochi tap e condividere anche le proprie creazioni. Alcuni strumenti possono essere acquistati separatamente tramite acquisti in-app (0,50-2,65 euro per elemento).
  • Tayasui Sketches (Android/iOS) — app di disegno contraddistinta da un’interfaccia elegante e minimale. Include strumenti come matite, pennelli, acquarelli, tempere e pastelli a olio e funzioni avanzate, come lo zoom, che permettono di rifinire tutti i disegni in dettaglio. Alcuni strumenti possono essere acquistati separatamente per 2,44 euro/elemento (sul Google Play Store) o per 2,99 euro/elemento (su App Store). Gli utenti iOS possono anche scaricare direttamente la versione Pro della app che costa 5,99 euro e include l’acquisto in-app di un bundle che comprende strumenti e livelli aggiuntivi.
  • Concepts (iOS) — se stai cercando un’app per fare schizzi, questa è una soluzione che dovresti prendere seriamente in considerazione. Permette di utilizzare una vasta gamma di strumenti, strutturare il proprio lavoro su più livelli e di esportare i propri progetti in formati standard come SVG, PSD, PDF e CAD (DXF). Concepts può essere scaricata gratuitamente ma per accedere a tutte le sue funzioni avanzate è necessario acquistare la versione Pro dell’app che costa 8,99 euro.
  • ArtFlow (Android) – un’app gratuita studiata per tablet e smartphone Android, grazie alla quale è possibile creare disegni contando su oltre 80 pennelli e con il supporto a 16-32 livelli dell’immagine. I risultati finali vengono salvati in PNG, JPG o PSD.
  • Krita (Windows/Mac/Linux) – uno dei migliori programmi di disegno disponibili in ambito free ed open source. È compatibile con tutti i principali sistemi operativi desktop e offre anche numerose funzioni per l’editing fotografico. Te ne ho parlato più in dettaglio nel mio post sui programmi per ritoccare foto.
  • Paint 3D (Windows 10) – si tratta di una versione riveduta e corretta del classico Paint di Windows che include strumenti basilari per il disegno (matite, pennelli, secchiello di riempimento ecc.) più delle simpatiche funzioni per creare disegni 3D in pochi clic.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.