Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare una foto in PNG

di

Hai delle immagini salvate in JPG o in altri formati. Hai la necessità di convertirle in PNG, ma purtroppo non sei molto avvezzo al mondo tecnologico e non sai dove mettere le mani. Beh, se le cose stanno così, niente panico: questo tutorial è proprio la risposta al tuo problema!

Nei capitoli che seguiranno, ti spiegherò infarti come trasformare una foto in PNG da PC, smartphone e tablet utilizzando dei software specifici per l’elaborazione delle foto. Ma non è tutto: scoprirai che si possono convertire le immagini in PNG anche con alcune soluzioni integrate nei sistemi operativi o con dei servizi online. Potrai attuare il tutto partendo da file grafici in tutti i formati più diffusi: JPG, BMP, GIF, TIFF, PSD e altri ancora.

A questo punto, non devi far altro che metterti comodo, ritagliarti qualche minuto di tempo libero e prestare un po’ di attenzione a quello che sto per spiegarti: vedrai che trasformare una foto in PNG è più semplice a farsi che a dirsi. Non posso che augurarti buona lettura e buona conversione delle tue foto!

Indice

Come trasformare una foto in PNG sul PC

Il computer è lo strumento principale che, con ogni probabilità, utilizzerai per elaborare e cambiare estensione di un file immagine. Con i programmi giusti potrai risolvere i tuoi problemi di conversione in un attimo: leggi come trasformare una foto in PNG sul PC utilizzando alcuni dei più noti software dedicati alla post produzione delle immagini, quali Photoshop e GIMP.

Come trasformare una foto in PNG con Photoshop

Come trasformare una foto in PNG con Photoshop

Se hai un po’ di dimestichezza e passione per la fotografia, di sicuro conoscerai Photoshop: il celebre software di fotoritocco prodotto da Adobe, tra i più completi del mercato. Ebbene, se vuoi sapere come trasformare una foto in PNG con Photoshop, sappi che puoi riuscirci in una manciata di clic.

Innanzitutto qualora non avessi Photoshop installato sul tuo computer, puoi scoprire come riuscirci leggendo il mio tutorial dedicato. Il programma è disponibile in una versione di prova di7 giorni, dopodiché ha prezzi a partire da 24,39 € al mese.

Una volta che Photoshop è presente e operativo sul computer, per trasformare una foto in PNG, non devi far altro che importarla nel programma, tramite il menu File > Apri che trovi in alto a sinistra. Vai quindi nel menu File > Salva con nome e, nella finestra che ti viene proposta, imposta il menu a tendina Formato su Formato PNG. Dopodiché clicca sul pulsante Salva.

Si aprirà una piccola finestra di dialogo, denominata Opzioni PNG: al suo interno lascia spuntate le opzioni che trovi (o modifica le opzioni che ti interessano, se sai dove mettere le mani), e fai clic sul tasto Ok. Ottimo! Hai ottenuto la tua foto trasformata in PNG con Photoshop.

Come trasformare una foto in PNG con GIMP

Come trasformare una foto in PNG con GIMP

Per cambiare il formato di un’immagine, non è necessario utilizzare per forza programmi costosi: in questo capitolo, infatti, ti spiegherò come trasformare una foto in PNG con GIMP, l’alternativa open source a Photoshop completamente gratuita, compatibile con tutte le principali piattaforme desktop (Windows, macOS e Linux). Per scaricare il programma sul tuo computer, collegati al sito ufficiale di GIMP e poi segui le istruzioni presenti nella mia guida su come scaricare GIMP.

Una volta installato GIMP, utilizzalo per aprire l’immagine che vuoi trasformare in PNG dal tuo computer (tramite il menu File > Apri collocato in cima alla finestra centrale del programma). Se la tua intenzione è semplicemente salvare l’immagine in PNG, sempre dal menu File, seleziona l’opzione Esporta come. Vedrai aprirsi una nuova finestra: recati nella parte inferiore sinistra di essa e clicca sul simbolo + situato accanto alla dicitura Seleziona tipo di file (Per estensione).

A questo punto scorri il menu fino alla voce Immagine PNG, selezionala e poi clicca sul pulsante Esporta. Dovrebbe aprirsi la finestra di dialogo denominata Esporta immagini come PNG: decidi che tipo di opzioni di esportazione configurare al suo interno, oppure lascia tutto com’è se non sai dove mettere le mani e clicca di nuovo sul tasto Esporta. Missione compiuta! Hai ottenuto la tua immagine trasformata in PNG utilizzando GIMP.

Come trasformare una foto in PNG con Paint

Come trasformare una foto in PNG con Paint

A chi non è capitato di usare Paint? Sì, proprio lo storico programma per il disegno, semplice e intuitivo, presente su tutte le versioni di Windows. Oggi si può trovare su Windows 10 anche nella sua versione rinnovata e avanzata, detta Paint 3D, con supporto alla grafica 3D. Ad ogni modo, per i fini di questo tutorial la versione classica basta e avanza.

Se vuoi sapere come trasformare una foto in PNG con Paint nella sua versione “classica”", seleziona dunque l’immagine da convertire dal tuo PC, tramite clic destro, e scegli le opzioni Apri con > Paint dal menu contestuale. In alternativa, apri Paint dal menu Start di Windows e vai nel menu File > Apri, in alto a sinistra.

Una volta aperta l’immagine da convertire in Paint, vai nel menu File > Salva come (in alto a sinistra) e nel menu a tendina presente in fondo alla finestra che si apre, scegli l’opzione Immagine PNG. Più facile di così?

Per ciò che riguarda Paint 3D, i passaggi sono analoghi a quelli appena indicati per Paint. Tuttavia, quando hai l’immagine aperta nel programma, clicca sul pulsante Salva e, stavolta, nella scheda che si apre, vai alla voce Salva come, espandi il menu a tendina e qui scegli l’opzione PNG.

Come trasformare più foto in PNG

Come trasformare una foto in PNG con XnConvert

Stai cercando di capire come trasformare più foto in PNG contemporaneamente? In tal caso, ti consiglio XnConvert.

Si tratta di un ottimo software per convertire in modalità massiva i file scegliendo tra tutti i principali formati grafici. È compatibile con Windows, macOS e Linux ed è gratis, a patto di usarlo per soli scopi personali; altrimenti è necessario acquistare una licenza a partire da 15€.

Per scaricare il programma sul tuo PC, collegati al suo sito ufficiale e premi sul pulsante con il simbolo della nuvoletta e la freccia verso il basso relativo alla versione che vuoi installare sul tuo computer. È disponibile anche in una versione che non richiede installazioni su Windows: la puoi ottenere cliccando sul pulsante ZIP Win 64bit (o ZIP Win 32bit, se usi un sistema operativo a 32 bit).

A download completato, se usi Windows, estrai dunque l’archivio appena ottenuto e avvia l’eseguibile xconvert.exe. Se usi macOS, invece, apri il pacchetto .dmg e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer.

Una volta aperto XnConvert, per prima cosa scegli come vuoi visualizzare le immagini al suo interno: miniature piccole, miniature, miniature grandi o elenco. Fatto ciò, hai diverse possibilità per caricare le immagini su XnConvert. Puoi direttamente trascinare i file dentro il programma, utilizzare il tasto + Aggiungi oppure il pulsante Aggiungi cartella, utilissimo se, appunto, hai un numero considerevole di file da trasformare in PNG.

Una volta importate le immagini su XnConvert, clicca sul tasto Destinazione, che trovi collocato nel menu in alto, quindi nella sezione Formato, nella scheda che si aprirà, fai clic sul simbolo della freccia che indica verso il basso per espandere il menu a tendina: scorri l’elenco fino alla voce PNG – Portable Network Graphics e selezionala.

Decidi se configurare altre opzioni, come la cartella di destinazione dei file trasformati, e infine clicca sul tasto Converti. Attendi l’elaborazione dei file, controllando l’andamento del processo nella scheda Stato, che si aprirà automaticamente. Vedrai che in breve tempo sarai riuscito a trasformare in PNG una buona quantità d’immagini con un’unica importazione, grazie a XnConvert.

Come trasformare una foto in PNG online

Tra le soluzioni più comode per cambiare il formato di un file, c’è sicuramente quella di procedere attraverso il Web. Ecco allora come trasformare una foto in PNG online, usando dei siti accessibili da qualsiasi browser, sui quali è possibile caricare anche più immagini per volta, per vedersele restituire convertite nel formato PNG. Ovviamente ti segnalo quelli gratuiti e più sicuri anche da un punto di vista della privacy, fattore da tenere sempre in considerazione quando si opera online.

Convertio

Come trasformare una foto in PNG con Convertio

Tra i migliori servizi Web per convertire immagini in PNG, c’è sicuramente Convertio. Si tratta di un sito all’interno del quale si possono caricare file di svariati formati ed è supportato da tutte le piattaforme. Facile e intuitivo da usare, non tiene memoria dei file caricati, mentre cancella dopo 24 ore quelli trasformati e, in ogni caso, offre all’utente la possibilità di eliminarli manualmente, dalla sezione I miei file.

Per trasformare una foto in PNG con Convertio, collegati alla sua pagina principale e clicca sul pulsante Scegli file determinando la fonte da cui prelevarli: le opzioni disponibili sono dal computer, da Dropbox, da Google Drive e da un URL.

Una volta che leggerai lo status Pronto accanto ai file caricati (se ne possono caricare in più unità, purché non superino i 100 MB) imposta il menu a tendina In su Immagine > PNG. Fatto ciò, clicca sul pulsante Converti e attendi che il processo di conversione sia portato a termine, dunque usa il pulsante Scarica per avviare il download dei file trasformati in PNG sul tuo computer.

Se desideri caricare e convertire file più pesanti, oppure sfruttare opzioni più avanzate di Convertio, puoi aderire a un piano a pagamento che va dai 9,99 $ al mese (5,99 $ al mese se si sceglie un piano annuale) ai 25,99 $ al mese per non avere nessuna limitazione (che diventano 15,58 $ al mese se siamo sicuri di usare Convertio almeno per un anno).

JPG2PNG

Come trasformare una foto in PNG con JPG2PNG

Quando si parla di convertitori online dedicati al formato dei file immagine, JPG2PNG è uno dei servizi più usati, anche per applicare i giusti metodi di compressione della foto. Nota: questo servizio ti permette di caricare solo file che in origine sono in formato JPG. Non saranno richiesti dati personali e nemmeno l’indirizzo email. È possibile caricare fino a 20 immagini contemporaneamente, per un massimo di 50 MB di peso per ogni file.

Per procedere, collegati al sito di JPG2PNG, e clicca sul pulsante Carica i file per selezionare i file da convertire, oppure trascina questi ultimi nell’area indicata. Attendi che sia completato il loro caricamento online. Quando i file risulteranno convertiti, fai clic sul tasto Scarica tutto e otterrai le immagini in PNG sul tuo PC.

App per trasformare una foto in PNG

Forse ti stai domandando se è possibile convertire un’immagine in PNG anche da smartphone o tablet. La risposta è affermativa: leggi le prossime righe per scoprire le app per trasformare una foto in PNG più adatte a te, sia che tu abbia un dispositivo con sistema operativo Android, sia un iPhone o un iPad.

Image Converter (Android)

Come trasformare una foto in PNG con Android

Sei in possesso di un dispositivo Android, e hai bisogno di trasformare una foto in PNG direttamente da esso, in modo facile e veloce, ti consiglio l’app Image Converter. L’app, come si capisce dal nome, non solo ti permette di trasformare le foto in PNG, ma di eseguire anche altri tipi di conversione. Puoi scaricarla gratuitamente da Google Play Store, o da uno store alternativo, se non disponi dei servizi Google. L’app contiene solo un po’ di pubblicità, poco invasiva.

Cercala nello store e una volta individuata, seleziona il pulsante Installa e poi fai tap sulla voce Apri. Dunque tocca il pulsante + Seleziona immagini e scegli le foto che vuoi convertire dall’app Galleria.

Fai quindi tap sulla voce Consenti, per permettere all’app di accedere alle immagini memorizzate sul tuo dispositivo, e attendi che la foto venga caricata. Ora seleziona con il pallino il formato PNG e fai tap sul pulsante Converti.

Attendi l’elaborazione del file, chiudi la schermata della pubblicità sfiorando il simbolo della crocetta, posto in alto a sinistra del display, dunque noterai l’avviso Immagine salvata nella Galleria: fai tap sulla voce Apri e scegli con quale altra app completare l’azione (ti consiglio, appunto, Galleria). Ora puoi prendere visione del risultato.

Comandi (iOS/iPadOS)

iOS

Se usi un iPhone o un iPad, ho ottime notizie per te. Devi infatti sapere che puoi convertire le immagini avvalendoti di una soluzione inclusa “di serie” sul tuo device: Comandi, sviluppata dalla stessa Apple. Quest’ultima, un po’ come Automator su macOS, permette di creare dei comandi rapidi e di automatizzare così una vasta gamma di procedure. I comandi in questione possono essere sia creati direttamente dall’utente che importati dall’esterno.

Oggi, dunque, ti dirò come creare un comando per convertire le foto in PNG. Tutto quello che devi fare è avviare l’app Comandi sul tuo device (se non la trovi, la puoi reinstallare comodamente da App Store) e avviare la creazione di un nuovo comando, premendo il pulsante + collocato in alto a destra.

Nella schermata successiva, cerca e seleziona il comando Converti immagine, dopodiché premi sulla scheda dello stesso che compare sullo schermo e imposta il campo Converti su Input comando rapido e quello In su PNG. Fatto ciò, aggiungi anche l’azione Salva file, spostandola sotto quella di conversione creata poc’anzi.

Ora, premi sul pulsante (…) situato in alto a destra, attiva la levetta Mostra in condivisione (in modo da farlo comparire nel menu di condivisione di iOS/iPadOS), premi sui pulsanti Fine e Avanti, assegna un nome al comando (es. Converti in PNG) e pigia sul pulsante Fine.

Missione compiuta! Ora, per convertire un’immagine in PNG, non devi far altro che selezionare il file di partenza che intendi convertire in qualsiasi app (es. File), richiamare il menu di condivisione (il quadrato con la freccia all’interno), selezionare il nome del comando per convertire in PNG creato poc’anzi e scegliere il percorso di destinazione del file di output.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.