Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare JPG in ICO

di

Ti piace personalizzare il tuo computer sin nei minimi dettagli e ti sei predisposto l’obiettivo di sostituire le classiche icone con le tue immagini preferite. Curioso dal vedere il risultato finale ti metti all’opera, ma ti accorgi immediatamente che la procedura da seguire ti è ignota. Tuttavia, non devi assolutamente preoccuparti poiché, fortunatamente, hai deciso di leggere il mio articolo: infatti, nel corso delle prossime righe, ti spiegherò tutto io, passaggio dopo passaggio.

Come dici? A ben pensarci preferiresti lasciar perdere perché temi che trasformare JPG in ICO sia un’operazione troppo complicata per te? Suvvia! Non fare il fifone! Posso assicurarti che le varie procedure da mettere in pratica sono estremamente semplici. Basta ricorrere all’utilizzo corretto di alcuni software/tool online e il gioco è fatto, hai la mia parola.

Direi dunque di non perdere altro tempo e di cominciare a concentrarci seriamente sul da farsi. Vedrai, alla fine potrai dirti più che soddisfatto e sono inoltre convinto che qualora necessario sarai anche ben felice di fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici incuriositi dalla questione e desiderosi di scoprire come trasformare JPG in ICO. Che ne dici, iniziamo?

Indice

Informazioni preliminari

file formato ico

Prima di iniziare e mostrarti come trasformare JPG in ICO, lascia che ti dia qualche informazione sul formato in questione, in modo tale da prepararti al meglio alle procedure che vedrai nelle prossime righe.

L’estensione .ICO rappresenta il formato Microsoft Icon, precedentemente proprietario dell’azienda di Redmond ma ora divenuto standard IANA. È utilizzato per le icone dell’interfaccia utente del sistema operativo Windows, ma non solo. Ovviamente, con icona si intende la piccola immagine che ha il compito di rappresentare, ad esempio, un file o un programma.

Il formato .JPG (Joint Photographic Experts Group), invece, è uno dei più diffusi formati di file grafici, noto per consentire la diffusione di immagini di qualità mediamente buona a fronte di un peso dei file abbastanza esiguo (ovviamente poi dipende tutto dal livello di compressione applicato).

Devi sapere che esistono molti modi per convertire JPG in ICO, i quali variano a seconda del dispositivo/sistema operativo utilizzato. Tutto quello che dovrai fare, quindi, è seguire attentamente le mie indicazioni e vedrai che andrà tutto per il verso giusto. Allora, sei pronto?

Come convertire JPG in ICO su PC

Come dici? Vorresti convertire JPG in ICO direttamente sul tuo PC? Nessun problema! Infatti, noterai che esistono diversi programmi che è possibile utilizzare per risolvere il tuo problema. Io te ne proporrò alcuni, poi la scelta finale spetterà a te!

Come convertire JPG in ICO con Photoshop

convertire jpg in ico con photoshop

Photoshop, il noto software di fotoritocco sviluppato da Adobe, risulta essere sicuramente uno dei migliori strumenti per modificare e salvare foto, convertendole anche in diversi formati. È disponibile sia per Windows, sia per macOS e prevede la sottoscrizione 12,19 euro al mese dopo una prova gratuita di 7 giorni. Se tu lo hai installato sul tuo computer e vuoi sapere convertire JPG in ICO con Photoshop, devo avvisarti che tale operazione è fattibile, ma solo tramite a un plug-in gratuito e open source chiamato Telegraphics.

Per avvalertene, recati sul sito del plug-in, quindi scorri all’interno della pagina fino a quando non individui la sezione denominata ICO (Windows Icon) Format. A questo punto, individua il sistema operativo da te utilizzato (Windows o macOS) e fai clic sul pulsante relativo alla versione che intendi scaricare attendendo, quindi, l’avvio e il completamento del download.

Successivamente, se utilizzi Windows, apri il pacchetto zip appena scaricato e copia il file ICOFormat64.8bi presente al suo interno nella cartella C:\Programmi(x86)\Adobe\Photoshop\Plug-ins\File Formats (o C:\Programmi\Adobe\Photoshop\Plug-ins\File Formats, a seconda se hai un sistema operativo a 32 o 64 bit). Se la cartella File Formats non è presente, creala. Se, invece, utilizzi macOS, copia il file ICOFormat.plugin ottenuto nella cartella Applicazioni\Photoshop\Plug-ins.

Ora non ti resta che avviare Photoshop e verificare che tutto funzioni correttamente. Per fare ciò, clicca sull’opzione Crea nuovo. Bada bene che, affinché il plug-in funzioni correttamente, dovrai creare un file di dimensioni massime di 250×250 pixel. Dopo aver inserito le dimensioni corrette nei campi Larghezza e Altezza, clicca sul pulsante Crea e importa l’immagine JPG di tuo interesse all’interno di Photoshop, trascinandola con il mouse all’interno dell’apposita schermata del programma.

Se, come credo, vuoi ottenere un’icona con sfondo trasparente, devi premurarti di scontornare l’immagine come ti ho spiegato nei miei tutorial su come scontornare con Photoshop e come rimuovere lo sfondo con Photoshop. Una volta terminate le modifiche, non dovrai fare altro che salvare il file in formato ICO. Per fare ciò, vai nel menu File (in alto a sinistra) e seleziona la voce Salva con nome. Come formato di output scegli dunque ICO Windows Icon/Favicon e il gioco è fatto.

Come dici? Sei rimasto affascinato da Photoshop e vorresti apprendere di più sul suo funzionamento? In tal caso, ti invito a leggere il mio tutorial in cui ti spiego come usare Photoshop.

Come convertire JPG in ICO con GIMP

convertire jpg in ico con gimp

GIMP, nel caso non lo conoscessi, è un altro ottimo software di fotoritocco: la migliore alternativa free a Photoshop. È completamente gratuito, open source e compatibile con tutti i principali sistemi operativi per computer. Se non l’hai ancora scaricato, puoi scoprire come scaricare e installare GIMP nel mio tutorial dedicato.

Per convertire JPG in ICO con GIMP, quindi, avvia il software, importa l’immagine JPG di tuo interesse in esso, andando nel menu File > Apri (in alto a sinistra). Provvedi poi a scontornare l’immagine per ottenere un’icona con sfondo trasparente. Se non sai come riuscirci, leggi la mia guida su come scontornare una immagine con GIMP.

Dopodiché, per salvare il tutto in formato .ICO, vai nel menu File (in alto a sinistra), seleziona la voce Esporta e, all’interno della schermata successiva, indica il percorso di salvataggio in prossimità della sezione Salva nella cartella; dopodiché fai clic sulla voce Seleziona tipo file (posta in basso) e seleziona Icona Microsoft Windows (ICO) prima di pigiare sul bottone Esporta. Un gioco da ragazzi, vero?

Se vuoi apprendere di più sull’utilizzo di questo ottimo software gratuito, ti consiglio di leggere il mio tutorial in cui ti spiego per filo e per segno come usare GIMP.

Come convertire JPG in ICO con File Converter

file converter

Se stai cercando un programma molto semplice da usare per convertire il formato JPG in quello ICO, allora ti consiglio di provare File Converter. Si tratta di un software gratuito e disponibile solo per Windows. È caratterizzato da un utilizzo molto semplice e veloce, composto da qualche clic.

Per scaricare e utilizzare questo comodo tool, recati sul suo sito ufficiale e clicca sul pulsante Download. A questo, apri il file FileConverter-X.X.X-x64-setup.msi ottenuto e clicca sui pulsanti e Next. Apponi poi la spunta per accettare i termini della licenza, quindi clicca sui pulsanti Next per due volte consecutive, Install e Close/Finish, per concludere il setup.

Come ti ho spiegato poco fa, l’utilizzo di File Converter è davvero semplice: ti basterà, infatti, individuare l’immagine che intendi convertire, cliccarci sopra con il tasto destro del mouse e proseguire su File Converter.

Seleziona, quindi, il formato ICO tra quelli proposti, e il gioco è fatto! In pochi secondi hai ottenuto il tuo file in formato ICO senza nessuno sforzo. Ovviamente, però, lo sfondo non sarà trasparente. Per ottenere risultati più accurati dovrai agire manualmente con i software di fotoritocco, come visto prima.

Come convertire JPG in ICO con XnConvert

xnconvert

Se i software mostrati precedentemente non ti hanno convinto del tutto, puoi provare XnConvert: un comodo programma gratuito per scopi non professionali che permette di convertire immagini in vari formati in pochi e semplici passaggi. È compatibile sia con Windows che con macOS e Linux.

Per convertire JPG in ICO con XnConvert, recati sul sito ufficiale e scorri all’interno della schermata fino a quando non individui la sezione Download XnConvert X.XX. A questo punto, individua la versione adatta al tuo sistema operativo (Windows, macOS o Linux) e clicca sul file da scaricare.

A download completato, se utilizzi Windows, apri il file eseguibile ottenuto e clicca sui pulsanti e OK. Accetta, poi, i termini del contratto di licenza apponendo l’apposita spunta e clicca sui pulsanti Avanti per tre volte di seguito, Installa e Fine, per concludere il setup.

Se usi macOS, invece, apri il pacchetto dmg appena scaricato, trascina il programma nella cartella Applicazioni. Al primo avvio, per evitare le restrizioni di macOS per le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati, dovrai avviare il programma facendo clic destro sulla sua icona e selezionando l’opzione Apri due volte (successivamente non ci sarà bisogno di compiere quest’operazione).

A questo punto, sei pronto per utilizzare XnConvert e convertire tutte le immagini di tuo interesse! Avvia, quindi, il software e, all’interno della schermata principale, fai clic sull’opzione Aggiungi file; seleziona poi l’immagine di tuo interesse sfogliando le cartelle del tuo PC. In seguito, clicca sulla voce Destinazione, posta in alto, individua la sezione Formato e, all’interno del menu a tendina, seleziona il formato ICO — Windows Icon tra quelli proposti.

Per salvare il tuo nuovo file, indica la cartella di destinazione, selezionando quella di origine o un’altra a tuo piacimento e clicca su Converti. Anche in questo caso, lo sfondo dell’icona non sarà trasparente.

Come convertire JPG in ICO online

Come dici? L’idea di scaricare e installare un software sul tuo PC non ti rende entusiasta e preferiresti convertire JPG in ICO online, sfruttando un comodo tool funzionante dal browser? In tal caso, sono felice di comunicarti che il tuo desiderio può essere facilmente esaudito. Infatti, in Rete esistono diversi tool online che permettono facilmente di convertire file di ogni tipo, compresi quelli in formato ICO. Eccone qualcuno tra i più interessanti.

Convertio

convertio

Convertio è sicuramente uno dei migliori tool online da utilizzare quando si vuole convertire un file in un altro formato, in maniera gratuita (nella sua versione di base) e senza installare nessun software sul PC. Lati privacy, i file caricati sui suoi server dovrebbero essere cancellati entro breve dall’upload.

Per prima cosa, recati all’interno della pagina principale di Convertio, poi fai clic sul pulsante Scegli i file. Ti comunico, a tal proposito, che puoi scegliere di convertire un file per volta, oppure importare più file contemporaneamente (fino a un massimo di 100MB). Scegli, quindi, i file di tuo interesse navigando all’interno della cartella in cui sono situati, e attendi la loro importazione all’interno di Convertio.

Successivamente, seleziona il formato in cui desideri convertire i file JPG (in questo caso seleziona il formato ICO) e clicca su Converti. In pochi secondi, avrai finalmente a disposizione i file che tanto desideravi (senza sfondo trasparente).

Altri servizi online per convertire JPG in ICO

zamzar

Il servizio di cui ti ho parlato poco fa è solo uno dei tanti disponili in Rete che consentono di convertire tantissimi tipi di file. Di seguito, quindi, ti mostrerò alcune valide alternative da prendere in considerazione nel caso in cui volessi testare altri servizi online per convertire JPG in ICO.

  • Online Convert: un tool online che racchiude al suo interno una grande quantità di convertitori per modificare il formato di immagini, file audio, video, documenti e molto altro. Infatti, per utilizzare il servizio, basterà recarsi all’interno del sito ufficiale, scegliere il convertitore in base alle proprie esigenze e importare il file.
  • AnyConv: comodo tool online, che non richiede nessuna installazione e che consente di convertire diversi tipi di file solamente grazie alla connessione a Internet. Infatti, basterà semplicemente recarsi all’interno del sito, importare il file di origine e scegliere il formato in cui convertirlo. Un gioco da ragazzi che richiede pochi secondi.
  • ZamZar: recandosi all’interno di questo sito è possibile convertire diversi tipi di file quali video, immagini, file audio e persino documenti. Insomma, un gran tuttofare che richiede solamente una connessione a Internet.

Come convertire JPG in ICO su smartphone e tablet

In questo momento hai solamente a disposizione il tuo smartphone/tablet e hai bisogno urgentemente di convertire un file JPG in ICO? Non preoccuparti! Infatti, è possibile svolgere tale operazione anche da un dispositivo mobile, tramite delle apposite app. Mettiti bello comodo, quindi e prosegui con la lettura!

File Converter (Android/iOS)

file converter smartphone

File Converter è sicuramente una delle migliori applicazioni da utilizzare se si intende convertire JPG in ICO da smartphone e tablet. Il suo funzionamento è molto semplice e intuitivo ed è possibile convertire tantissimi tipi di file, gratuitamente. Inoltre, l’applicazione integra al suo interno anche un comodo strumento di editing per effettuare delle modifiche ai file, siano essi immagini o documenti.

Per prima cosa, devi scaricare File Converter sul tuo smartphone (seguendo la procedura adatta al tuo sistema operativo): su Android, recati all’interno della pagina dedicata all’applicazione e premi su Installa (nel caso in cui dovessero mancare i servizi Google sul tuo smartphone, puoi ottenere l’applicazione da store alternativi); se, invece, utilizzi iOS/iPadOS, recati all’interno dell’apposita pagina dell’App Store, premi su Ottieni, autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o inserendo la password del tuo ID Apple e attendi il completamento del download.

Successivamente, avvia l’applicazione premendo sulla sua icona posta all’interno della schermata Home, fai tap sulla voce Image Converter, poi su quella ICO. A questo punto, scegli se importare una foto dalla Galleria, premendo sull’opzione Gallery e dando i permessi di accesso alle foto, oppure se scattarne una al momento, premendo su Take a picture, consentendo l’accesso alla fotocamera.

Per ultimare la procedura, fai tap sul pulsante Start conversion e attendi il completamento della procedura. Infine, puoi scegliere di salvare il file all’interno della memoria di archiviazione del tuo smartphone oppure, in alternativa, di condividerlo tramite social network o e-mail. Facile, no?

Altre app per convertire JPG in ICO

convertitore di immagini

  • XnConvert (Android): applicazione molto valida che permette agli utenti di convertire e modificare le proprie foto senza particolari problemi. Controparte mobile di quella di cui ti ho parlato prima in ambito PC. Seguendo qualche passaggio, è possibile convertire JPG in ICO e ottenere finalmente il file desiderato. XnConvert è gratuita, ma è possibile anche sottoscrivere un abbonamento in maniera tale da sbloccare funzioni aggiuntive (nessuna pubblicità e nessun limite di conversioni).
  • Image Converter (iOS/iPadOS): altra ottima applicazione gratuita molto valida, semplice da utilizzare e ricca di funzionalità al suo interno. È possibile, infatti, sfruttare Image Converter per ridimensionare, modificare e convertire le immagini in tantissimi formati. Proprio come nel caso delle applicazioni appena mostrate, il funzionamento richiede pochi e semplici passaggi e permette di ottenere in pochi secondi il file necessario. Inoltre, l’app offre diversi piani di abbonamenti mensili in modo tale da sbloccare funzionalità aggiuntive ed eliminare alcuni limiti.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.