Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come comprimere foto

di

Stai cercando un modo per “alleggerire” le immagini da caricare sul tuo blog? Vuoi fare un po' di spazio sul disco comprimendo le foto che hai caricato sul tuo computer? Come dici? Non sei ancora molto pratico in fatto di informatica e temi di non essere in grado di portare a termine un'impresa simile? Se hai risposto in modo affermativo a queste domande, puoi ritenerti fortunato: sei capitato proprio nel posto giusto, al momento giusto!

Con questa mia guida di oggi, infatti, intendo spiegarti proprio come comprimere foto tramite alcuni programmi ad hoc e alcuni servizi online gratuiti. Inoltre, qualora tu abbia intenzione di agire direttamente dai tuoi dispositivi mobili, troverai molto utile le app apposite presenti nell'ultima parte del tutorial. Vedrai, pur non avendo nessuna dimestichezza con la tecnologia, non avrai alcun problema a ridurre il peso delle tue foto, promesso!

Adesso, bando alle ciance e passiamo subito al sodo. Sei pronto per cominciare? Sì? Perfetto! Mettiti bello comodo, individua le soluzioni che possono fare al caso tuo e poi procedi alla compressione delle foto seguendo scrupolosamente le mie “dritte”. Non mi resta altro che augurarti buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

Come comprimere foto su PC e Mac

Hai necessità di comprimere foto su PC e Mac e, dunque, ti piacerebbe che ti indicassi le migliori soluzioni per riuscirci e come adoperarle? Ti accontento subito. Trovi segnalato tutto proprio qui di seguito.

Paint (Windows)

Paint

Se stai usando un PC Windows e vuoi comprimere foto, puoi riuscirci usando Paint, il programma “basic” per creare e modificare immagini incluso in tutte le versioni del sistema operativo di casa Redmond. In tal caso, però, tieni presente che per riuscire nel tuo intento dovrai ridimensionare l'immagine, il che consente di ridurne anche il peso.

Per servirti di Paint, avvia il programma facendo clic destro con il mouse sulla foto da editare, seleziona la voce Apri con dal menu contestuale mostrato e quella Paint (se stai usando Windows 10 o successivi premi anche sul tasto OK nella finestra mostrata successivamente, per confermare la scelta fatta).

Ora che visualizzi la foto nella schermata di Paint sul desktop, clicca sul tasto Ridimensionamento (l'icona dell'espansione dell'immagine) presente in alto, decidi se ridimensionare l'immagine in percentuale o pixel, definisci i relativi parametri e premi sul tasto OK.

A modifiche concluse, salva l'immagine editata cliccando sul menu File in alto a sinistra e poi sulla voce Salva per sovrascrivere la foto esistente oppure su quella Salva come e sul formato di output che preferisci per crearne una copia.

Anteprima (macOS)

Anteprima

Su Mac, per provare a ridurre il peso delle foto puoi rivolgerti ad Anteprima, il programma incluso “di serie” sui computer a marchio Apple che permette di visualizzare immagini e file PDF e apportarvi innumerevoli modifiche in modo facile e veloce.

Per comprimere una foto con Anteprima, devi innanzitutto aprire il file su cui vuoi andare ad agire, semplicemente facendoci doppio clic sopra. Se hai modificato alcune impostazioni di macOS e Anteprima non è il lettore impostato di default, fai clic destro con il mouse sulla foto, clicca sulle voci Apri con dal menu che si apre e seleziona la dicitura Anteprima.

Ora che visualizzi la foto, clicca sul menu File in alto a sinistra, dunque sulla voce Esporta in esso presente e seleziona il formato nel quale desideri esportare la foto per ridurne il peso utilizzando il menu a tendina situato in corrispondenza della voce Formato.

Successivamente, sposta il cursore presente sulla barra di regolazione collocata in corrispondenza della voce Qualità (è disponibile solo per alcuni formati) per ridurre il peso della foto: spostando il cursore verso la dicitura Minima, ridurrai al massimo il peso della foto.

Potrai quindi visualizzare il calcolo relativo al peso dell'immagine in corrispondenza della dicitura Dimensioni del file. Quando ti reputi soddisfatto del risultato ottenuto, indica la posizione nella quale intendi esportare la foto facendo clic sul menu a tendina collocato in corrispondenza della voce Situato in e, per concludere, fai clic sul pulsante Salva.

Se vuoi comprimere più immagini in contemporanea usando Anteprima, clicca sul menu Vista che si trova in alto e seleziona la voce Miniature da quest'ultimo. Successivamente, trascina tutte le immagini da comprimere nella barra che compare di lato, selezionale usando il mouse o la combinazione di tasti cmd+a e seleziona la voce Esporta immagini selezionate dal menu File.

Nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Opzioni, imposta i parametri delle immagini di output come ti ho spiegato prima, seleziona la posizione in cui esportare i file e premi sul pulsante Scegli per completare la procedura.

XnConvert (Windows/macOS/Linux)

XnConvert

Un altro ottimo strumento che puoi adoperare per comprimere foto, sia su Windows che su macOS, è XnConvert. Si tratta di una soluzione gratuita e di terze parti che permette di compiere svariate operazioni di image editing basilari, anche agendo in batch. Ovviamente, non manca la possibilità di compiere l'operazione oggetto di questo tutorial.

Per scaricare XnConvert sul tuo computer, visita il relativo sito Web, scorri la pagina visualizzata verso il basso e clicca sul pulsante Zip Win 64bit (se stai usando Windows a 64 bit), su quello Zip Win 32bit (se stai usando Windows a 32 bit) oppure su quello Mac DMG 64bit.(se stai usando macOS).

A download concluso, se stai usando Windows, estrai l'archivio ZIP ottenuto in una cartella a piacere e avvia il file .exe contenuto al suo interno.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l'icona di XnConvert nella cartella Applicazioni di macOS, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, in maniera tale da avviare l'applicazione andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo, visualizzi la finestra di XnConvert sullo schermo, trascinaci sopra le foto che vuoi editare. In alternativa, clicca sul bottone Aggiungi file oppure su quello Aggiungi cartella per selezionare “manualmente” le foto o le cartelle che le contengono su cui vuoi andare ad agire.

Successivamente, seleziona la scheda Destinazione, decidi se salvare i file di output nello stesso formato degli originali oppure impostane uno diverso dal menu Formato e clicca sul pulsante Impostazioni sottostante.

Nella nuova schermata visualizzata, intervieni sulla barra di regolazione Qualità per definire il livello di compressione. Per alcuni formati sono disponibili anche delle opzioni apposite che permettono di comprimere foto senza perdere qualità. Per salvare le modifiche, clicca sul tasto OK.

In conclusione, premi sul bottone Converti in basso a destra. Per impostazione predefinita, il programma crea una copia delle immagini editate nella medesima posizione dei file d'origine. Se però preferisci definire una posizione di output differente, clicca sulla scheda Destinazione nella parte in alto della finestra di XnConvert, premi sul pulsante (…) che trovi in corrispondenza della sezione Destinazione e indica il percorso.

Come comprimere foto online

Non vuoi o non puoi usare dei programmi “veri e propri” per computer e, dunque, ti piacerebbe che ti spiegassi come comprimere foto online? Detto, fatto! Qui sotto trovi segnalati quelli che a parer mio rappresentano i migliori servizi Web utili allo scopo. Funzionano da qualsiasi browser e tutelano la privacy degli utenti eliminando automaticamente le foto che vengono caricare sui loro server entro poche ore (anche se ovviamente nessuno può verificare che ciò avvenga davvero, quindi ti sconsiglio di usarli con file che dovessero contenere dati sensibili).

iLoveIMG

iLoveIMG

ILoveIMG è un servizio Web che permette di comprimere foto JPG, di comprimere foto PNG e in tutti i più diffusi formati, con la migliore qualità e dimensione dei file. È facilissimo da usare ed è gratis. Vengono però imposte delle limitazioni in merito alla dimensione massima dei file che si possono caricare, aggirabili sottoscrivendo un abbonamento a pagamento (al costo di 4 euro/mese) che consente di sbloccare anche delle funzionalità extra.

Per utilizzare ILoveIMG, visita la relativa home page, fai clic sul pulsante Seleziona immagini e seleziona la foto sul tuo computer relativamente alla quale desideri intervenire. In alternativa, trascina l'immagine direttamente nella finestra del navigatore oppure prelevala da Google Drive e Dropbox premendo sui relativi pulsanti.

Completato il processo di upload, premi sul pulsante Comprimi immagini situato in basso a destra, dopodiché procedi con il download dell'immagine modificata cliccando su Scarica immagini ridimensionate. Puoi anche decidere di salvare il tutto sui servizi di cloud storage supportati o di effettuarne la condivisone tramite link, premendo sui tasti appositi.

Altre soluzioni per comprimere foto online

Img2Go

Cerchi altre soluzioni mediante cui poter comprimere foto agendo online? Ti accontento subito! Le trovi nel seguente elenco.

  • Img2Go — si tratta di un ottimo servizio online che mette a disposizione degli utenti un tool apposito per la compressione delle immagini che gli vengono date “in pasto”. Di base è gratis, ma applica varie limitazioni, tra cui quella alla dimensione massima dei file, che si possono aggirare sottoscrivendo l'abbonamento a pagamento (al costo di 5,50 euro/mese).
  • ResizePixel — ottimo servizio Web pensato specificamente per il ridimensionamento delle immagini. Permette di comprimerle in maniera semplice e veloce. È totalmente gratis ed è anche facilissimo da usare.
  • Optimizilla — si tratta di un servizio online completamente gratuito che permette di comprimere facilmente sia file JPG che PNG, con la possibilità di lavorare fino a 20 elementi contemporaneamente e anche di regolare la qualità di output di ciascuna foto caricata.

Come comprimere foto su Android

Come ridurre dimensioni foto su Android

Se vuoi comprimere foto su Android, ti consiglio vivamente di affidarti a Photo Compresso 2.0. Si tratta di un'app gratuita e molto semplice da usare, la quale consente di comprimere le immagini, ma anche di ridimensionarle e tagliarle, intervenendo su un massimo di 10 elementi alla volta. Per aggirare questa limitazione bisogna passare alla versione a pagamento (al costo di 0,99 euro).

Per scaricare e installare Photo Compress 2.0 sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa (oppure rivolgiti a store alternativi). Successivamente, avvia l'app selezionando l'icona che è stata aggiunta alla schermata home e/o al drawer di Android.

Ora che visualizzi la schermata principale di Photo Compress 2.0, sfiora la dicitura Gallery, concedi all'app i permessi richiesti e seleziona le foto presenti nella galleria del dispositivo su cui vuoi intervenire.

A questo punto, per procedere con la compressione fai tap sul tasto Compress, sposta la barra di regolazione Quality in base al risultato finale che vuoi ottenere e premi sul tasto Compress.

Quando hai finito, fai tap sul pulsante Exit per procedere con il salvataggio delle foto editate nella Galleria. Tutte le immagini compresse usando l'app vengono archiviate in un album denominato PhotoCompress.

Come comprimere foto su iPhone

Foto Compress

Se, invece, ti stai chiedendo come comprimere foto su iPhone, oltre che su iPad, la soluzione a cui a parer mio faresti bene ad affidarti per riuscirci è Foto Compress. Si tratta di un'app per iOS/iPadOS che consente di effettuare la compressione delle immagini intervenendo su qualità e dimensioni. È gratuita, ma propone acquisti in-app (al costo di 3,99 euro) per eliminare la pubblicità e sbloccare funzioni extra.

Per scaricare e installare Foto Compress sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell'App Store, premi sul tasto Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell'ID Apple. In seguito, avvia l'app selezionando la sua icona che è stata appena aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app di iOS/iPadOS.

Ora che visualizzi la schermata principale di Foto Compress, specifica se intendi ricevere pubblicità personalizzata o meno (ti consiglio di no) e declina eventuali inviti a installare altre app. In seguito, premi sul pulsante (+) situato in alto, concedi all'app i permessi eventualmente richiesti e seleziona la foto su cui desideri agire.

Adesso, indica di quanto vuoi comprimere l'immagine intervenendo sulla qualità della stessa, spostando il cursore che trovi sulla barra Qualità immagine. Puoi altresì specificare di quanto ridurre le dimensioni della foto, muovendo il cursore sulla barra di regolazione Riduci dimensione immagine per.

Nella parte in alto della schermata ti verranno indicate le dimensioni originali, quelle finali e lo spazio libero restante su iPhone e iPad successivamente. Se poi vuoi confrontare preventivamente le foto finali con le originali, ti comunico che puoi riuscirci sfiorando il tasto Anteprima collocato in basso.

Per concludere, premi sul bottone Continua, indica l'album su iPhone o iPad in cui vuoi salvare le immagini di output, aspetta che la procedura di compressione venga attuata e fai tap sul pulsante Termina.

Come comprimere foto per email

Come comprimere foto

Hai necessità di comprimere foto per email, ma non sai in che modo riuscirci? In tal caso, ho un'ottima notizia da darti: ti basta usare preventivamente gli strumenti per la compressione delle immagini per PC e Mac, online, per Android e per iPhone (e iPad) che ti ho già segnalato e, successivamente, aggiungere le foto compresse come allegati email e procedere con l'invio, come ti ho spiegato nel mio tutorial su come inviare allegati via email.

Come comprimere foto in PDF

Come aprire i file PDF protetti da password

Disponi di un documento in formato PDF che risulta piuttosto pesante a causa delle foto in esso presenti e vorresti effettuarne la compressione? Se è così, ti informo che comprimere foto in PDF è cosa abbastanza semplice, ma occorre intervenire sul documento nella sua interezza, procedendo come ti ho indicato nel mio tutorial dedicato specificamente proprio a come comprimere un file PDF.

Come comprimere foto in ZIP

Come comprimere foto

Sei finito su questo mio tutorial perché interessato a scoprire come comprimere foto in ZIP? Se le cose stanno così, ti comunico che per riuscirci puoi sia usare le funzioni predefinite del sistema operativo in suo che ricorrere a programmi, servizi online e app di terze parti. Trovi spiegato tutto in dettaglio nella mia guida su come zippare le foto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.