Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per webcam

di

Anche se gran parte delle comunicazioni si sono spostate dai computer a smartphone e tablet, si fa ancora un grande uso delle webcam per PC, sia per comunicazioni private sia per lavoro. Ho pensato, dunque, di fornirti qualche “dritta” in merito e suggerirti alcuni programmi per webcam in grado di trarre il meglio da questi preziosi dispositivi.

Potrai utilizzare le soluzioni in questione per scattare foto e realizzare video da condividere con altre persone o caricare sul Web. Alcuni dei software di cui andrò a parlarti sono completamente gratuiti e, per di più, non necessitano di alcuna installazione, in quanto sono già inclusi nel sistema operativo; altri, invece, richiedono un’installazione e possono essere parzialmente o completamente a pagamento.

Dunque, senza attendere oltre, ritaglia un po’ di tempo libero per te e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di scegliere e utilizzare il software che più si addice alle tue esigenze. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Programmi per webcam: Windows 10

Se ti interessa scattare foto o registrare video mediante la webcam collegata al PC e utilizzi il sistema operativo Windows 10, ti torneranno sicuramente utili le soluzioni che mi appresto a elencarti qui di seguito.

Fotocamera di Windows 10

Programmi per webcam: Windows 10

La prima applicazione dedicata alla webcam di cui voglio parlarti è, banalmente, Fotocamera di Windows 10: si tratta di un software installato “di serie” nel sistema operativo Microsoft e consente di realizzare foto e video tramite la webcam in modo rapidissimo.

Per servirtene, apri il menu Start di Windows (l’icona a forma di bandierina che si trova nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), fai clic sull’icona dell’applicazione Fotocamera e attendi che la sua schermata iniziale venga visualizzata sul desktop.

Ora, se intendi scattare una foto, clicca sul simbolo della macchina fotografica che risiede nella barra laterale di destra; per attivare o disattivare la modalità HDR (se disponibile) pigia invece sull’apposito pulsante collocato a sinistra. Sempre dalla stessa barra laterale, puoi impostare un timer di autoscatto: per riuscirci, fai clic più volte sull’icona dell’orologio, in modo da impostare un’attesa di 2, 5 o 10 secondi prima dello scatto effettivo.

Una volta effettuate tutte le regolazioni del caso, clicca sul simbolo della macchina fotografica, per scattare la foto. Quest’ultima verrà salvata nella cartella Immagini\Camera Roll di Windows.

Se, invece, intendi registrare un filmato, clicca sul simbolo della videocamera posto sulla barra laterale di destra e fai nuovamente clic sulla medesima icona, denominata Acquisisci video, per avviare la registrazione.

In ogni momento, potrai sospendere l’acquisizione del video, cliccando sul pulsante ▮▮ (Pausa), oppure interromperla del tutto, premendo sul simbolo ■ (Stop). I video vengono salvati nella medesima cartella dedicata alle immagini, in formato MP4.

Infine, cliccando sul simbolo a forma d’ingranaggio, residente in alto a sinistra, puoi personalizzare alcuni aspetti dell’applicazione: attivare/disattivare la modalità pro e la griglia di inquadratura, scegliere la qualità delle foto e dei video, attivare/disattivare l’acquisizione in time-lapse per le immagini in sequenza e scegliere la frequenza da usare per ridurre lo sfarfallio in fase di registrazione.

SplitCam

Programmi per webcam: Windows 10

L’applicazione Fotocamera di Windows è fin troppo limitata per le tue esigenze? In questo caso, puoi dare un’opportunità a SplitCam. Si tratta di un programma gratuito, disponibile per tutte le versioni di Windows attualmente supportate (ma anche per Mac), il quale permette di registrare video dalla webcam, trasmettere in streaming, applicare filtri ed effetti ai video e molto altro.

Per ottenerlo, collegati alla sua home page, clicca sulla voce Download situata in alto e attendi che il file d’installazione del programma venga copiato sul computer. A scaricamento ultimato, apri il file eseguibile ottenuto, clicca sul pulsante Next, apponi il segno di spunta accanto alla voce Everyone e clicca ancora sul pulsante Next per due volte consecutive.

Ora, clicca sui pulsanti e Close, in modo da ultimare l’installazione del programma, che puoi avviare servendoti dell’icona che è stata creata nel menu Start, oppure sul desktop di Windows.

Una volta avviato il programma, clicca sul pulsante Close (devi farlo solo la prima volta) e attendi che l’immagine inquadrata dalla webcam venga visualizzata su schermo; se ciò non avviene, fai clic sul pulsante [+] situato accanto alla voce Media Layers, scegli la voce Web camera dal menu visualizzato e clicca sul pulsante Add camera, per aggiungere la webcam alla scena.

Come puoi notare, la finestra del programma è divisa in due parti: quella di sinistra, che contiene la scena attiva, e quella di destra, che contiene le immagini acquisite dalla webcam, unitamente ai pulsanti per attivare/disattivare l’acquisizione dell’audio, scattare una foto, registrare un video e avviare una sessione di streaming.

Per applicare un filtro o un effetto all’immagine, clicca sul pulsante […] situato accanto al nome della webcam (a sinistra), seleziona la voce Effects… dal menu visualizzato su schermo e, dopo aver scelto l’effetto che preferisci, premi sul pulsante Save and close, per applicarlo. Sempre dallo stesso menu, puoi scegliere di capovolgere l’immagine verticalmente (Flip), orizzontalmente (Mirror) oppure di impostare il filtro Chromakey.

Una volta apportate le regolazioni del caso, clicca sul simbolo della fotocamera, per scattare una foto, oppure sul pulsante Rec, per avviare la registrazione di un filmato (che puoi interrompere premendo sul medesimo pulsante): gli elementi acquisiti verranno salvati nella cartella Video\SplitCam di Windows.

Programmi per webcam: Windows 10

Ti segnalo inoltre che, al bisogno, puoi realizzare delle vere e proprie scene contenenti non soltanto le immagini provenienti dalla webcam, ma anche altri elementi del sistema (il contenuto del desktop, una scheda del browser, un gioco e quant’altro): per aggiungere un nuovo oggetto, clicca sul pulsante (+) posto accanto alla voce Media Layers, e riposizionalo trascinandone i bordi sulla scena principale.

Se lo desideri, puoi anche trasmettere direttamente le scene di SplitCam (inclusi eventuali effetti ed elementi aggiuntivi) all’interno dei programmi per videochiamate che desideri: per riuscirci, è sufficiente entrare nelle impostazioni del programma di tuo interesse e scegliere di utilizzare la webcam SplitCam Video Driver, in luogo di quella predefinita.

Prendendo come esempio Skype, per far sì che vengano trasmessi i contenuti acquisiti da SplitCam, clicca sul pulsante (…) situato nell’angolo in alto a sinistra del programma di videochat, scegli la voce Impostazioni dal menu che compare, raggiungi la sezione Audio e video e imposta il menu a tendina Fotocamera su SplitCam Video Driver.

Altri programmi per webcam Windows 10

Programmi per webcam

Se, per qualche motivo, i programmi di cui ti ho parlato non sono stati utili alle tue esigenze, puoi dare un’opportunità alle alternative che ti elenco di seguito.

  • CyberLink YouCam: si tratta di un software molto avanzato, dedicato alla realizzazione di foto e video tramite la webcam, oltre che alla trasmissione di contenuti in streaming, il quale consente di scegliere tra un gran numero di filtri, effetti, cornici e distorsioni. Si tratta di un programma commerciale (con prezzi a partire da 34,99€), ma ne è disponibile anche una versione gratuita, con funzionalità molto limitate, che consente di testare le caratteristiche Premium per un periodo di 30 giorni.
  • Debut Video Capture: è un software principalmente dedicato alla realizzazione di screencast con molteplici fonti, ma può essere tranquillamente impiegato per acquisire foto e video provenienti dalla webcam. Il programma è gratuito per uso non commerciale, con funzioni limitate; per sbloccarlo, è necessario acquistare una licenza d’uso (con prezzi a partire da 34,99$, per l’utilizzo senza fini commerciali).
  • ManyCam: si tratta di un altro ottimo programma dedicato all’acquisizione di filmati e immagini provenienti dalla webcam, ma anche da altri elementi del computer (come per esempio il desktop). Contiene un gran numero di effetti e sfondi da applicare in fase di registrazione. La sua versione gratuita dispone di funzionalità limitate e applica un watermark ai lavori realizzati; per eliminarlo e sbloccare altre funzioni aggiuntive, è necessario acquistare una licenza d’uso (con prezzi a partire da 29$/anno).

Se poi cerchi un programma per registrare schermo e webcam, in modo da realizzare degli screencast o delle conferenze complete, non posso che consigliarti il software gratuito OBS (disponibile anche per macOS e Linux), del quale ti ho parlato in maniera esaustiva nella mia guida dedicata.

Programmi per webcam: Mac

Se il tuo è un Mac, ti farà piacere sapere che esistono alcuni programmi per webcam compatibili con macOS, gratuiti e di semplice utilizzo. Eccone alcuni.

Photo Booth

Programmi per webcam: Mac

Photo Booth, per esempio, è un’applicazione disponibile “di serie” in macOS, la quale consente di acquisire foto e registrare video provenienti dalla webcam in modo semplicissimo, con la possibilità di applicare filtri ed effetti di vario tipo. Il programma in questione è accessibile dal menu Vai > Applicazioni del Mac, oppure dal Launchpad (l’icona raffigurante una griglia residente sul Dock).

Dopo aver avviato il programma, utilizza le icone situate in basso a sinistra per scegliere la modalità di scatto che preferisci: immagini multiple in sequenza (il simbolo del quadrato diviso in quattro), foto singola (il simbolo del ritratto), oppure video (il simbolo della fotocamera).

Ora, per applicare una distorsione di colori all’immagine oppure al video, clicca sul pulsante Effetti e scegli il filtro da applicare, tra quelli proposti; quando hai finito, clicca sul pulsante della fotocamera posto in basso al centro, per scattare la foto, oppure quello della videocamera, per avviare la registrazione del filmato (che può essere interrotta premendo sul pulsante Stop).

Per visionare la foto o il video realizzati, premi sull’anteprima visibile in alto a destra; per salvarli, fai clic destro sul medesimo riquadro e scegli la voce Esporta… dal menu che compare sullo schermo.

SplitCam

Programmi per webcam: Mac

Se ritieni che Photo Booth sia troppo limitato per le tue esigenze, potresti dare un’opportunità a SplitCam: si tratta, di fatto, dello stesso programma visto in precedenza per Windows, che ne condivide la maggior parte delle funzionalità e delle modalità d’impiego.

SplitCam per Mac è disponibile in versione completamente gratuita ma, trattandosi di un software ancora in fase di sviluppo, potrebbe presentare qualche piccolo malfunzionamento: nei miei test, tuttavia, non ho riscontrato errori o comportamenti inaspettati di alcun tipo.

Dunque, per scaricare SplitCam, collegati al suo sito Internet principale, clicca sulla voce Download situata in alto e poi sul pulsante Download for macOS, residente nella pagina successiva. A download completato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di SplitCam nella cartella Applicazioni del Mac, per installare il software.

Ultimata la copia del file, avvia il programma facendo doppio clic sull’icona appena creata, premi sul pulsante Apri (devi farlo solo la prima volta) e poi sul bottone Finish, per saltare il tutorial di primo utilizzo.

Ora, se intendi trasmettere il flusso video acquisito da SplitCam anche in altri programmi per le videochiamate, devi effettuare l’installazione del driver virtuale: per farlo, clicca sul pulsante Yes situato nella piccola finestra che compare sullo schermo, inserisci la password del Mac nell’apposito campo e clicca sul pulsante OK, per aggiungere il componente aggiuntivo. Per il resto, le modalità d’impiego sono pressoché identiche a quelle già viste in precedenza.

App per webcam

App per webcam

Come dici? Non sei solito usare il computer, ma ti farebbe piacere applicare filtri ed effetti alle foto e ai filmati realizzati tramite la fotocamera dello smartphone o del tablet? In questo caso, hai un’ampia scelta!

Sul Play Store di Google, sugli store alternativi per Android e sull’App Store di iOS e iPadOS sono disponibili decine e decine di applicazioni di questo tipo, ciascuna dotata di precise caratteristiche e peculiarità, molto spesso gratuite: te ne ho parlato nel dettaglio nei miei tutorial dedicati alle app per fare foto e a quelle per registrare video. Mi raccomando, dà loro almeno uno sguardo!

Inoltre, qualora volessi usare lo smartphone come webcam del computer, sappi che esistono numerose soluzioni anche per raggiungere questo scopo. Te ne ho parlato in dettaglio nel tutorial che ti ho appena linkato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.