Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Scaricare eMule gratis

di

Alcuni amici ti hanno consigliato di installare eMule per poter scaricare brani musicali e vecchi film che sulla rete Torrent non si trovano? Non ti hanno detto una menzogna. Anche se non più al top della popolarità e decisamente più lento a “macinare” i download rispetto ai client BitTorrent o ai servizi di file hosting, eMule ha dalla sua delle reti storiche, che ospitano molti file irreperibili altrove.

A questo punto, scommetto che vorresti qualche indicazione su come scaricare eMule gratis e utilizzarlo per trovare i file di cui hai bisogno su Internet, giusto? Bene, sono qui proprio per darti una mano in tal senso. Dedicami qualche minuto del tuo tempo e ti illustrerò brevemente come scaricare e installare eMule sia su Windows che su macOS. Dopodiché ti dirò quali sono le operazioni che devi effettuare per sfruttare il programma al meglio e consentirgli di scaricare al massimo delle sue capacità.

Anche per chi non è esperto di PC, come te, non c'è nulla di difficile nelle procedure che sto per illustrarti. Prenditi, dunque, cinque minuti di tempo libero, dedicali alla lettura delle indicazioni che trovi di seguito e prova a mettere in pratica i miei consigli: ti assicuro che tu e il tuo fido "muletto" per scaricare file da Internet non ve ne pentirete.

Indice

Download di eMule su Windows

Il primo passo che devi compiere per scaricare eMule gratis su Windows è collegarti al sito ufficiale del programma e cliccare sul link Scarica posizionato sotto la voce Installer. A download completato, apri il pacchetto d’installazione di eMule (es. eMule0.50a-Installer.exe) e porta a termine il setup cliccando prima su e poi in sequenza su OK, Avanti, Accetto, Avanti altre due volte consecutive, Installa, Avanti e Fine.

Scaricare eMule gratis

Se vuoi, in alternativa alla classica versione di eMule, puoi procurarti anche la sua edizione portable, che può funzionare senza necessitare di installazioni (quindi, volendo, si può copiare anche su una chiavetta USB o su un disco esterno e usare da quest'ultimo). Per scaricare la versione portatile di eMule, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul link Scarica posizionato sotto la voce Binari.

A download completato, apri l'archivio zip appena scaricato, estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia l'eseguibile emule.exe. Più facile di così?!

eMule portable

Dopo aver portato a termine l’installazione o l'estrazione del programma, avvia eMule e segui la rapida procedura di configurazione guidata che ti viene proposta. Devi regolare solo poche impostazioni (nel frattempo, se compare un avviso del firewall di Windows, clicca su Consenti accesso per autorizzare eMule a collegarsi ad Internet).

In primis, devi scegliere il nickname da utilizzare per collegarti online con eMule e condividere i tuoi file con gli altri utenti (nella medesima schermata ci sono anche le caselle per scegliere se eseguire eMule all'avvio di Windows e se connettere automaticamente eMule al suo avvio). Dopodiché, se vuoi, puoi personalizzare le porte TCP e UDP usate dal programma per comunicare con l'esterno: io ti consiglio di non usare quelle di default 4662 e 4672 e di cambiarle con dei valori superiori (es. 28823 e 5643). Scegli dunque se affidare ad eMule il compito di gestire le priorità di download e upload e vai avanti.

Per concludere, se il tuo provider Internet inibisce il traffico P2P, devi attivare l’offuscamento del protocolloapponendo il segno di spunta accanto all’apposita voce, devi poi andare avanti e assicurarti che ci sia il segno di spunta accanto alle voci eD2Ke Kad (cioè le due reti P2P usate da eMule). Fatto ciò, clicca sui pulsanti Avanti e Fine per concludere il setup.

Configurazione eMule

Adesso potresti già iniziare a usare eMule, ma personalmente ti consiglio di prenderti ancora qualche minuto di tempo e mettere in pratica i suggerimenti contenuti nel capitolo dedicato ai primi passi con eMule.

Download di eMule su Mac

Se utilizzi un Mac, puoi scaricare aMule, una versione modificata di eMule progettata appositamente per macOS e Linux. Per procurartela, collegati al suo forum ufficiale e fai clic sul collegamento Sierra (10.12) collocato sotto la voce macOS / OS X.

Nella pagina che si apre, clicca prima sul collegamento https://www.dropbox.com/s/phojqd4st6bno0q/aMule-2.3.2_Boost_OSXCocoa_i386_x64.zip?dl=0, poi sul pulsante Scarica che si trova in alto a destra e sulla voce Download diretto presente nel menu che viene visualizzato sullo schermo per avviare il download di aMule.

Scaricare eMule gratis su Mac

A download completato, apri l'archivio zip che hai appena scaricato e copia aMule nella cartella Applicazioni di macOS. A questo punto, recati nella cartella in questione, fai clic destro sull'icona di aMule, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e rispondi Apriall'avviso che compare sullo schermo per avviare il programma (quest'operazione è necessaria solo al primo avvio, per bypassare le restrizioni di macOS nei confronti delle applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati).

aMule

A questo punto, devi recarti nelle Preferenze di aMule, impostare il tuo Nickname nella sezione Generale, le porte TCP e UDP nella sezione Connessione (se sono 4662 e 4672, cambiale con dei valori superiori, come 28823 e 5643) e l’offuscamento del protocollo in quella Sicurezza (se necessario).

Primi passi con eMule

Dopo aver portato a termine il download e l'installazione di eMule (o di aMule) sul tuo computer, devi compiere alcune operazioni preliminari per essere sicuro di usufruire della massima sicurezza e della massima velocità nel download dei tuoi file: eccole tutte in dettaglio.

Aprire le porte di eMule

Aprire porte eMule

La prima operazione preliminare che ti consiglio di effettuare è aprire le porte di eMule nel tuo router: in questo modo consentirai al programma di comunicare correttamente con l'esterno e, quindi, di scaricare i file alla massima velocità possibile, evitando problemi come l'ID basso e l'icona di eMule bendata.

Per aprire le porte di eMule, devi aprire il browser che usi solitamente per navigare in Internet (es. Chrome) e accedere al pannello di controllo del tuo router. L'indirizzo del pannello dovrebbe essere 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1. Per effettuare l'accesso e modificare le impostazioni del dispositivo, dovrai poi inserire una combinazione di username e password: prova con admin/admin o admin/password (che sono le combinazioni predefinite più usate). In caso di problemi con il collegamento o l'accesso al pannello di configurazione del router, prova a seguire le indicazioni contenute nel mio tutorial su come entrare nel router.

Una volta entrato nel pannello di gestione del router, cerca la sezione relativa all'inoltro porte (detto anche port forwarding o virtual server) e clicca sul pulsante per creare una nuova regola o un nuovo virtual server. Ora compila il modulo che ti viene proposto seguendo le indicazioni che trovi di seguito.

  • Porta iniziale o Porta interna – il numero della porta TCP o UDP di eMule.
  • Porta finale o Porta esterna – il numero della porta TCP o UDP di eMule (lo stesso valore inserito nel campo precedente).
  • Tipo di porta o Protocollo – il tipo di porta che si sta aprendo (TCP o UDP).
  • IP di destinazione o Indirizzo IP server – l'indirizzo IP locale del computer sul quale usare eMule. Per scoprire l’indirizzo IP del computer, segui la mia guida a tema.
  • Nome o Descrizione – il nome da assegnare alla regola (es. "eMule TCP" o “eMule UDP").

A modulo compilato, clicca sul pulsante Salva/applica per salvare la regola e ripeti l'operazione per la seconda porta di eMule.

Se qualche passaggio non ti è chiaro perché nel pannello di configurazione del tuo router non riesci a trovare voci simili a quelle che ti ho indicato (purtroppo ogni marca di router ha un pannello di amministrazione strutturato in maniera diversa e quindi non posso essere specifico come sono di solito), prova a leggere le mie guide specifiche dedicate ai vari modelli di router.

Aggiornare i server

Server eMule

Come forse già saprai, eMule si appoggia su due reti peer-to-peer per la condivisione dei file: una si chiama eD2K e si basa sull'utilizzo di server d'appoggio per consentire la comunicazione tra gli utenti del programma. L'altra si chiama Kad e, invece, sfrutta un sistema serverless (quindi senza server) per mettere gli utenti in comunicazione tra loro. Come facilmente intuibile, ciò significa che la rete Kad è potenzialmente più sicura, affidabile e longeva di quella eD2K (in quanto non è possibile chiuderla con la semplice chiusura dei server d'appoggio, come invece potrebbe accadere con la rete eD2K) e non c'è il rischio di incappare in server spia progettati per monitorare le attività degli utenti.

Proprio alla luce dei potenziali rischi che si corrono utilizzando la rete eD2K, è necessario, prima di usare eMule scaricare una lista di server aggiornata e sicura. Per compiere quest'operazione, recati nella scheda Server di eMule e cancella la lista dei server impostata attualmente nel programma facendo clic destro in un punto “vuoto” di quest'ultima, selezionando la voce Elimina tutti i server dal menu contestuale e rispondendo all'avviso che compare sullo schermo.

A questo punto, spostati nel campo Aggiorna server.met da indirizzo che si trova nella barra laterale di destra, incolla in esso uno degli indirizzi che trovi elencati qui sotto e clicca sul pulsante Aggiorna per aggiornare i server di eMule.

  • http://edk.peerates.net/servers.met
  • http://www.gruk.org/server.met
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per eMule AdunanzA)

Su aMule, puoi ottenere lo stesso risultato selezionando le schede Reti e ed2k del programma (in alto), incollando l'indirizzo della lista server da scaricare nel campo Server in alto e premendo il tasto Invio sulla tastiera del tuo computer.

Se qualche passaggio non ti è chiaro e/o vuoi maggiori informazioni su come scaricare una lista di server in eMule, consulta la mia guida dedicata all'argomento.

Connettersi alla rete Kad

Kad eMule

Per connetterti alla rete Kad di eMule, ti consiglio di scaricare un apposito file di configurazione da Internet (nodes.dat) e lasciare che il programma contatti in autonomia i nodi necessari alla condivisione dei file.

Recati, quindi, nella scheda Kad che si trova in alto, apponi il segno di spunta accanto alla voce Carica nodes.dat dall’URL (nella barra laterale di destra) e incolla uno degli indirizzi che trovi di seguito nel campo di testo sottostante.

  • http://www.emule-mods.it/download/nodes.dat (dal forum Emule Mods)
  • http://www.nodes-dat.com/dl.php?load=nodes&trace=39513030.1944

Adesso, fai clic sul bottone BootStrap e attendi qualche minuto affinché la connessione alla rete Kad venga stabilita.

Su aMule, puoi ottenere lo stesso risultato selezionando le schede Reti e ed2k del programma (in alto), incollando l'indirizzo del file nodes.dat da scaricare nel campo Nodi e premendo il tasto Invio sulla tastiera del tuo computer.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti invito a consultare la mia guida specifica su come connettersi alla rete Kad di eMule .

Ottimizzare le impostazioni di eMule

Adesso dovresti riuscire già a scaricare file a velocità abbastanza sostenute (a patto che si tratti di file con molte fonti all'attivo), ma se vuoi "spremere" al massimo il tuo eMule, metti in pratica le indicazioni che ti ho dato nel mio tutorial su come ottimizzare eMule. Se invece usi un Mac, segui i consigli che ti ho dato nella mia guida su come impostare eMule su Mac e non te ne pentirai.