Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Trucchi per migliorare la batteria di Apple Watch

di

Da un po' di tempo noti che l'autonomia del tuo Apple Watch è significativamente calata. Se all'inizio la batteria durava fino a sera o anche di più, ora il tuo smartwatch sembra non riuscire a starti dietro (non per tutta la giornata, comunque!).

Se la tua situazione somiglia almeno un po' a quella descritta, ho buone notizie per te: con qualche semplice “trucco”, potrai fare in modo che l'Apple Watch torni a essere quello di una volta (o quasi). Questa guida rappresenta proprio una serie di trucchi per migliorare la batteria di Apple Watch che ti consiglio di mettere in pratica almeno parzialmente, cioè scegliendo quelli meno impattanti sul tuo utilizzo abituale.

Per esempio, se usi Apple Watch principalmente per lo sport, potresti non voler rinunciare al rilevamento automatico di inizio/fine attività; al contrario, disattiveresti di buon grado la ricezione delle notifiche, tanto più che durante gli allenamenti potrebbero rappresentare una distrazione inutile. In ogni caso, se desideri avere qualche dritta per ridurre i consumi, qui troverai di sicuro diverse soluzioni facilmente applicabili e che produrranno un miglioramento più o meno rilevante. Tutto chiaro fino a qui? Allora entriamo pure nel vivo del tutorial!

Indice

Informazioni preliminari

iPhone e Apple Watch in ricarica

Per prima cosa, conviene che ti fornisca qualche info generale sul funzionamento delle batterie installate negli Apple Watch. Si tratta di batterie agli ioni di litio, che offrono una lunga autonomia.

Per quanto riguarda la ricarica, possiamo suddividere tipicamente la procedura in due fasi. La prima è quella della ricarica veloce, per portare la batteria dallo 0 all'80%; mentre la seconda consiste nella ricarica “di mantenimento”, dall'80% al 100%, in cui la portata elettrica viene ridotta per prolungare il ciclo di vita della batteria.

Stando alle informazioni ufficiali pubblicate sul sito Apple, è possibile ricaricare la batteria di Apple Watch quando si vuole, senza aspettare che si scarichi completamente.

Potresti aver sentito che è meglio limitare i “cicli di ricarica”, ovvero le volte in cui la batteria viene messa in carica ed effettivamente ricaricata, ma Apple spiega che i “cicli di carica”, per queste batterie, vengono completati ogni volta che l'utente consuma il 100% della capacità della batteria, a prescindere dalla “derivazione” di questo 100% (se da un unica carica o da più cariche).

Un singolo ciclo potrebbe essere completato in due giorni: ad esempio, supponi di consumare il 75% della carica di Apple Watch il primo giorno, e di metterlo in carica dunque al 25%. Dal 25%, la batteria passerà al 100%. Durante il secondo giorno, per completare un ciclo di carica, ti basterà consumare il 25% “residuo” del giorno prima, dunque far calare la batteria al 75%.

Inevitabilmente, al termine di ogni ciclo di carica, la capacità delle batterie diminuisce leggermente. Apple, comunque, assicura che le sue batterie sono in grado di conservare almeno l'80% della capacità originale per un gran numero di cicli di carica.

Trucchi per risparmiare batteria Apple Watch

Fatte queste premesse circa il funzionamento delle batterie e i cicli di carica, vediamo insieme nel dettaglio come migliorare durata batteria Apple Watch.

Nei capitoli che seguono, ti darò qualche suggerimento concreto per ottimizzare sia l'autonomia della batteria, ovvero il numero di ore per cui il tuo Apple Watch può rimanere acceso, sia il ciclo di vita, ovvero la durata complessiva della batteria prima che questa debba essere sostituita.

Monitorare i dati di utilizzo

Batteria Apple Watch

Se pensi che ultimamente le prestazioni della batteria siano calate, puoi verificare la… fondatezza dei tuoi sospetti dando un'occhiata alla sezione Batteria nelle Impostazioni del tuo Apple Watch. Per prima cosa, premi la Digital Crown e individua l'app con l'icona dell'ingranaggio dal menu delle app. Tocca, dunque, questa icona per aprire le impostazioni dell'Apple Watch.

Scorri con il dito il menu delle Impostazioni oppure spostati ruotando la Digital Crown fino a che non vedi la voce Batteria. Premici sopra e dai un'occhiata al grafico dei consumi: noti delle brusche impennate, oppure la curva cala in maniera abbastanza costante? A meno che la batteria non sia compromessa (danneggiata o difettosa), noterai che i consumi sono regolari.

Nel caso, invece, in cui l'Apple Watch passasse da un'alta percentuale di carica a una bassa (o alla scarica completa) troppo repentinamente, potresti provare a risolvere effettuando un reset del dispositivo dal menu Impostazioni > Generali > Inizializza > Contenuto e impostazioni. A questo link trovi tutto quello che ti serve sapere su come resettare Apple Watch.

Il reset risolverebbe l'anomalia se questa fosse limitata al livello software; se invece si trattasse di un problema hardware, non avresti altra scelta se non quella di rivolgerti all'Assistenza di Apple. In ogni caso, per restringere il campo, ti consiglio di procedere prima con il reset.

Stato batteria Apple Watch

Se i dati risultanti dal grafico sono buoni, puoi passare a esplorare la seconda voce della sezione Batteria, ovvero Stato batteria. Premendoci sopra, avrai accesso al dato sulla capacità massima, che indica l'attuale valore di capacità della batteria in rapporto a quando era nuova.

Un valore di capacità basso (in particolare, più basso dell'80%), potrebbe portarti a valutare l'opzione di sostituire la batteria. In effetti, con tale valore al di sotto dell'80%, la batteria di Apple Watch potrebbe durare significativamente meno rispetto all'inizio. Se per ora non hai intenzione di procedere con la sostituzione, oppure se il valore di capacità è ancora al di sopra dell'80%, puoi sempre applicare i consigli che sto per darti e trarne comunque beneficio.

Aggiornare il software

Aggiornare Apple Watch

Uno dei consigli offerti direttamente da Apple per migliorare batteria Apple Watch è quello di tenere sempre aggiornato il software dello smartwatch. Per verificare che watchOS sia aggiornato all'ultima versione, recati nelle Impostazioni del tuo Apple Watch, sfiora la voce Generali e poi fai tap sulla voce Aggiornamento software. Se è tutto OK, dovresti visualizzare la scritta “Apple Watch è aggiornato”. In questo caso, non sono richieste ulteriori azioni da parte tua.

Se invece l'Apple Watch necessita di essere aggiornato, connetti l'iPhone a una rete Wi-Fi, collega Apple Watch al caricabatterie ed esegui l'aggiornamento una volta che il dispositivo avrà raggiunto almeno il 50% di carica. Se hai bisogno di aiuto in questa fase, consulta pure il mio tutorial dedicato.

Spegnere il cardiofrequenzimetro

Spegnere cardiofrequenzimetro Apple Watch

Se batteria di Apple Watch non dura, il problema potrebbe risolversi semplicemente spegnendo il cardiofrequenzimetro, dunque sospendendo il monitoraggio continuo del battito cardiaco.

Per riuscirci, recati in Impostazioni > Allenamento e attiva la modalità Risparmio energetico toccando la levetta corrispondente. Tieni conto che – a cardiofrequenzimetro spento – il calcolo delle calorie bruciate potrebbe risultare meno preciso.

Disabilitare “Attiva alzando il polso”

Disabilitare Attiva alzando il polso

Hai notato che lo schermo di Apple Watch si attiva più volte del necessario, magari perché muovi molto le mani? Puoi limitare lo spreco di batteria che ne consegue disattivando l'opzione corrispondente.

Sempre da Impostazioni (l'icona dell'ingranaggio nel menu delle app), seleziona la voce Schermo e luminosità e, in seguito, fai tap sulla levetta accanto alla voce Attiva alzando il polso. Per attivare il display, d'ora in poi, dovrai necessariamente toccarlo o premere la Digital Crown.

Tenere il Bluetooth sempre attivo

Abilitare Bluetooth iPhone

Per ottimizzare la durata della batteria, e in particolare per ottimizzare il “consumo energetico delle comunicazioni fra i dispositivi”, Apple suggerisce di tenere il Bluetooth di iPhone sempre attivo. Potrebbe sembrare controintuitivo, ma lo stesso produttore sconsiglia di ricorrere allo stratagemma di spegnerlo, illudendosi che ciò sia utile a ridurre i consumi (sia di iPhone che di Apple Watch; in realtà, a quanto pare, è esattamente il contrario!).

Il Bluetooth di iPhone è attivo di default; tuttavia, se ti occorre sapere di più sul suo funzionamento, puoi dare un'occhiata a questo articolo.

Disattivare gli aggiornamenti automatici delle app

Disattivare aggiornamenti in background Apple Watch

Un consiglio quasi scontato, invece, è quello di disattivare gli aggiornamenti automatici delle app installate sul tuo Apple Watch. Gli aggiornamenti in background, infatti, hanno un impatto sui consumi più o meno rilevante a seconda di quante app hai installate e qual è la frequenza con cui vengono aggiornate.

Per procedere con la disattivazione, recati in Impostazioni > Generali > Aggiorna app in background e porta su OFF la levetta che vedi in cima alla schermata. D'ora in poi, potrai aggiornare le app manualmente aprendo l'App Store del tuo Apple Watch, scorrendo la schermata iniziale fino alla voce Account e da lì selezionando la voce Aggiornamenti. Se sono disponibili aggiornamenti, ti basterà premere il tasto Aggiorna (comparso al posto del tasto Apri) per ogni app della lista.

Disinstallare app inutili

Eliminare app Apple Watch

Prima ancora di pensare agli aggiornamenti, in realtà, potresti valutare l'eliminazione di qualche app superflua tra quelle preinstallate oppure tra quelle che tu stesso hai installato, ma che dopo tot settimane di inutilizzo potresti ritenere semplicemente inutili.

Ad esempio, hai mai usato Walkie-Talkie, quell'app con l'icona gialla e un walkie-talkie disegnato al suo interno? Se la risposta è no, ti conviene decisamente disinstallarla. In effetti, anche se potresti non pensarci, ogni app installata sul tuo Apple Watch non contribuisce di certo ad aumentare la durata della batteria (tutt'altro!).

Apri, dunque, il menu delle app premendo la Digital Crown, individua l'app “indesiderata” e premici sopra a lungo, fino a che non compare una schermata con la voce Modifica applicazioni. Fai tap su questa voce e vedrai che le icone nel menu inizieranno a “tremare”; inoltre, nella parte in alto a destra delle app eliminabili, comparirà una x da premere per procedere con l'eliminazione effettiva.

Una volta sfiorata la x, dovrai confermare l'operazione premendo sulla voce Elimina app. Ripeti questi passaggi per tutte le app che vuoi disinstallare.

Disabilitare “Ehi Siri”

Disabilitare Ehi Siri Apple Watch

Notoriamente, l'attivazione della funzionalità Ehi Siri non è proprio un toccasana per le batterie dei dispositivi Apple e la loro durata. Questa funzionalità, infatti, fa sì che l'Apple Watch sia sempre in ascolto, in modo da poter in ogni momento rilevare le “parole d'ordine” per attivare l'assistente vocale (“Ehi Siri”, per l'appunto).

Se, a conti fatti, pensi di poterne fare a meno, puoi disabilitare Ehi Siri a partire da Impostazioni > Siri e poi portando su OFF la levetta corrispondente.

Disattivare le notifiche

Watch

La disattivazione delle notifiche sul tuo Apple Watch potrebbe renderlo meno funzionale, ma avrebbe sicuramente un impatto positivo sulla durata della batteria. Inoltre, potresti sempre lasciare attive le notifiche dalle app più importanti, disattivando solo quelle meno “urgenti”.

Per farlo, dovrai aprire l'app Watch sul tuo iPhone, sfiorare la voce Notifiche e scorrere fino alla sezione Duplica avvisi iPhone da. Tocca la levetta accanto a ogni app da cui non vuoi più ricevere notifiche; continuerai a visualizzarle su iPhone, ovviamente, ma non riceverai più alcun avviso su Apple Watch.

Scegliere un quadrante più minimal

Cambiare quadrante Apple Watch

Il perché di questo consiglio è molto facile da intuire: un quadrante con troppe animazioni o complicazioni “animate” (non statiche) potrebbe far scaricare più velocemente il tuo Apple Watch. Se riconosci che il tuo quadrante è fin troppo energivoro, puoi provare a cambiarlo tenendo premuto a lungo su di esso e scorrendo il dito da destra a sinistra.

A questo punto, selezionane uno più essenziale sfiorando il (+) al centro dello schermo e scorrendo la lista fin quando non ne trovi uno che risponda a questo standard. Due esempi di quadranti “minimal” sono Cifre Duo e Gradiente: in entrambi i casi manca un sistema di scansione dei secondi, e inoltre entrambi i quadranti fanno a meno delle complicazioni.

Seleziona uno di questi due (o, in alternativa, uno simile, che rispetti i criteri illustrati) e fai tap sulla voce Aggiungi quadrante. Puoi anche premere sul (+) per passare direttamente alla schermata di modifica, dove potrai personalizzare numeri, stile e colore.

Modificare complicazioni quadrante Apple Watch

Se invece sei affezionato al tuo quadrante attuale e non intendi sostituirlo, valuta almeno di modificarlo rimuovendo qualche complicazione (su tutte, quelle soggette a continuo aggiornamento come Meteo). Come prima, premi a lungo sul quadrante e, subito dopo, sfiora la voce Modifica.

Scorri da destra a sinistra fino alla sezione Complicazioni e tocca la complicazione che intendi sostituire/rimuovere. A questo punto, scorri la Digital Crown finché non trovi una complicazione più statica. Se vuoi rimuoverla del tutto, vai in cima alla lista e sfiora la voce No.

Quando hai fatto, premi la Digital Crown una volta e ti ritroverai alla schermata precedente (quella con la voce Modifica). Premila nuovamente per tornare al quadrante.

Disabilitare “Sempre attivo”

Disabilitare Sempre attivo Apple Watch

Se possiedi un Apple Watch Series 5 o successivi, potrai “giocare” con l'opzione Sempre attivo disattivandola all'occorrenza. In questo modo, lo schermo risulterà sempre completamente nero, come se l'Apple Watch fosse spento, e per visualizzare l'ora dovrai ogni volta attivarlo (toccandolo, premendo la Digital Crown o ruotando il polso, se precedentemente non hai disattivato anche questa opzione).

Se desideri disabilitare Sempre attivo, vai in Impostazioni > Schermo e luminosità e tocca la voce corrispondente. Si aprirà una schermata con in cima la voce Sempre attivo e accanto una levetta: sfiorala per portarla su OFF e avrai completato anche questa operazione.

Ridurre la luminosità del display

Ridurre la luminosità del display Apple Watch

Se batteria Apple Watch si scarica velocemente, una delle cose più “classiche” da fare è ridurre la luminosità del display. Anche in questo caso dovrai passare da Impostazioni > Schermo e luminosità, dove troverai la barra della luminosità su cui intervenire per portarla al minimo.

Ridurre l'illuminazione del display, in effetti, è molto semplice: ti basta premere l'icona del piccolo sole a sinistra della barra fino a che l'indicatore verde non raggiunge il suo minimo (capisci che è al minimo perché, continuando a premere, la barra non va più indietro).

Disabilitare la localizzazione

Disabilitare localizzazione Apple Watch

Su Apple Watch, la localizzazione attiva è utile per far funzionare alcune app come Meteo oppure per permettergli di registrare il tuo itinerario mentre corri. Se però non usi il tuo Apple Watch per queste due cose (o per altre simili, che implichino l'utilizzo del GPS), puoi pensare di spegnere del tutto la localizzazione e risparmiare così batteria.

Farlo è molto semplice: da Impostazioni, sfiora la voce Privacy e sicurezza e fai tap sulla voce Localizzazione nella schermata che si apre. In seguito, fai tap sulla levetta apposita per procedere con la disattivazione. Ecco fatto!

Disabilitare le connessioni

Disabilitare Wi-Fi Apple Watch

Se per un periodo intendi utilizzare l'Apple Watch come un mero orologio, puoi disabilitare tutte le connessioni attive, oltre a quella GPS di cui abbiamo parlato nel capitolo precedente. Mi riferisco, nello specifico, alla rete cellulare (per gli Apple Watch Wi-Fi + Cellular) e alla rete Wi-Fi, di cui trovi le icone nel Centro di Controllo.

Ti basta fare uno swipe verso l'alto dalla schermata del quadrante e sfiorare prima l'icona Cellulare e poi quella Wi-Fi (o viceversa) per disattivare entrambe. Quando la rete cellulare è disattiva, vedrai la sua icona di colore bianco; quando la rete Wi-Fi è disattiva, vedrai la sua icona di colore grigio.

Sfruttare al meglio le varie modalità

Attivare modalità Apple Watch

Sempre dal Centro di Controllo (swipe verso l'alto dalla schermata del quadrante), puoi attivare alcune modalità che potrebbero aiutarti a risparmiare batteria. In pratica, molto semplicemente, alcune modalità come Sonno e Spettacolo implicano lo spegnimento dello schermo e la limitazione delle notifiche, e potrebbero rappresentare un'ottima soluzione per aumentare l'autonomia.

Potresti pensare di attivarle solo in alcuni momenti della giornata; Sonno, va da sé, andrebbe attivata mentre dormi o fai il tuo riposino pomeridiano, in modo che Apple Watch si “ricarichi” (o meglio, “risparmi carica) mentre ti ”ricarichi" tu.

Anche Spettacolo comporta lo spegnimento dello schermo ed è perfetta da essere attivata anche solo mentre guardi un film o leggi un libro (pur essendo pensata per il luogo specifico del cinema/teatro, dove la luce prodotta dallo smartwatch potrebbe dare fastidio agli spettatori; in ogni caso, nulla vieta di attivarla anche in altre circostanze).

Per attivarle effettivamente, apri il Centro di Controllo e sfiora l'icona corrispondente alla modalità che desideri attivare. Per attivare Sonno, in particolare, dovrai sfiorare l'icona con la mezzaluna e poi fare tap sulla voce Sonno.

Puoi anche impostare l'attivazione automatica nelle ore notturne, aprendo l'app Sonno su Apple Watch e impostando l'orario in cui vai a letto e quello in cui ti svegli (ti ho già spiegato come fare in questo tutorial).

Ridurre le animazioni

Ridurre animazioni Apple Watch

Un altro modo per ridurre i consumi del tuo Apple Watch consiste nel ridurre le animazioni, ad esempio quella visualizzata all'apertura del menu delle app o all'apertura delle stesse app. Puoi riuscire nell'intento dalla sezione Accessibilità delle Impostazioni del tuo Apple Watch, dove – scorrendo – vedrai la voce Riduci movimento.

Premici, dunque, sopra e sfiora la levetta corrispondente: da adesso in poi, le animazioni verranno eliminate e l'apertura delle varie app/sezioni sarà anche più immediata.

Disabilitare la rilevazione automatica degli allenamenti

Impostazioni allenamento Apple Watch

Se non usi Apple Watch per monitorare l'attività fisica, o comunque se sei disposto a rinunciare alla rilevazione automatica degli allenamenti (inizio, fine e pausa automatica), ti consiglio di intervenire disattivandola da Impostazioni > Allenamento.

La prima voce della sezione è Pausa automatica: sfiorala e sposta su OFF la levetta corrispondente. Una volta fatto, torna indietro e scorri finché non vedi la voce Promemoria inizio allenamento: sposta su OFF anche questa levetta. Scorri ancora più in basso e ripeti l'operazione per Promemoria fine allenamento.

Attivare la modalità “Risparmio energetico”

Risparmio energetico Apple Watch

Buona parte dei consigli che ti ho dato finora possono essere riassunti in uno solo: valuta di attivare la modalità Risparmio energetico. Questa modalità, a cui puoi accedere da Impostazioni > Batteria > Risparmio energetico > Attiva, ti permette di mettere in pratica molte delle indicazioni che ti ho dato in precedenza in un tap solo.

Risparmio energetico, infatti, prolunga la durata della batteria disattivando Schermo sempre attivo, limitando l'utilizzo dei sensori e le connessioni e ritardando le notifiche. Puoi anche pensare di attivarla per brevi periodi, ad esempio quando la percentuale scende oltre una certa soglia e non vuoi rischiare che il tuo Apple Watch si spenga, magari perché sei in viaggio e non hai a disposizione una presa di corrente.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.