Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Amazon Echo: cos’è e come funziona

di

Navigando su Amazon, ti sei imbattuto nella pagina dedicata ai dispositivi della gamma Echo e, incuriosito dalla loro presentazione, ti sei messo subito alla ricerca di qualche informazione in più sul loro funzionamento. Sei quindi finito qui, su questo mio tutorial, speranzoso di trovare le risposte ai tuoi dubbi. Ebbene, sono lieto di dirti che sei capitato proprio nel posto giusto, al momento giusto! Nelle righe che seguono, infatti, intendo spiegarti, per filo e per segno, che cos’è e come funziona Amazon Echo, illustrandoti in dettaglio le potenzialità di Alexa, l’assistente personale che anima questi dispositivi.

Per semplificare al massimo il discorso, possiamo dire che gli Amazon Echo sono degli speaker di varie dimensioni che, una volta connessi all’alimentazione elettrica e a Internet, permettono di eseguire svariate operazioni tramite comandi vocali. Ad animarli c’è Alexa, un’assistente personale che risiede sul cloud e permette di eseguire tantissime operazioni: ascoltare musica dai servizi di streaming, impostare promemoria e sveglie, ascoltare notizie, ottenere informazioni su meteo e traffico, acquistare prodotti su Amazon e molto altro ancora.

I dispositivi della gamma Echo, inoltre, si integrano perfettamente con i principali sistemi di domotica e consentono, dunque, di controllare i dispositivi Smart di casa con la voce. Altra loro caratteristica di spicco è l’integrazione con molti servizi e app di terze parti (le cosiddette skill) e la possibilità di collegarli ad altoparlanti e vari dispositivi esterni tramite cavo o Bluetooth. Interessante, vero? Allora non perdere altro tempo: continua a leggere e scopri tutto quello che c’è da sapere sugli Amazon Echo, i loro prezzi e le loro caratteristiche. Trovi illustrato tutto in dettaglio qui sotto.

Indice

Dispositivi Amazon Echo

Amazon Echo

Prima di approfondire il funzionamento dei dispositivi Amazon Echo e scoprire, più in dettaglio, quello che sono in grado di fare, mi sembra doveroso elencarli tutti e illustrarti le loro peculiarità.

È bene sottolineare che le funzioni legate ad Alexa sono uguali su tutti i modelli di Echo: quello che cambia è il formato del dispositivo, la potenza dell’audio (sia in uscita che in entrata), l’integrazione con i sistemi di domotica, le connessioni per gli altoparlanti esterni e la presenza del display. Per saperne di più, continua a leggere.

Amazon Echo Pop

Amazon Echo Pop

Amazon Echo Pop è il dispositivo più economico della famiglia Echo. Presenta dimensioni compatte, ma con un suono ricco, grazie all’altoparlante da 1,95″ (49,5 mm), rivelandosi la soluzione ideale per stanze da letto e spazi particolarmente ridotti. Si colloca sulla traiettoria di Echo Dot, ma ha una forma differente e all’apparenza più ergonomica, di mezza luna. Diffonde infatti il suono frontalmente con un angolo di 45°.

Inoltre, la parte frontale è realizzata in tessuto ricavato al 100% da filato di poliestere riciclato post-consumo, mentre l’alluminio utilizzato è composto all’80% da materiale riciclato, per cui è anche altamente ecologico. Dispone altresì di pulsanti per disattivare e attivare il microfono e per regolare il livello del volume. Da tenere presente che supporta lo standard Matter e il Bluetooth Low Energy Mesh.

Echo Pop | Altoparlante Bluetooth intelligente con Alexa, compatto e d...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Dot

Dot

Amazon Echo Dot è il “piccolino” della famiglia Amazon Echo. Consiste in una piccola sfera di 100 x 100 x 89 mm per 328 grammi di peso munita di altoparlante da 1,6″ (41 mm), uscita audio stereo da 3,5 mm per l’utilizzo con altoparlanti esterni (connessione che può avvenire anche in modalità wireless, tramite Bluetooth) e supporto a Wi-Fi ac dual-band. Da segnalare anche la presenza di tasti per regolare il volume e disattivare il microfono, più un anello luminoso, posto in fondo dispositivo, che indica lo stato dello stesso e delle richieste effettuate dall’utente.

È disponibile in varie colorazioni e nella sua versione di 5a generazione include anche il sensore di temperatura e l’accelerometro, per i controlli gestuali. Si può acquistare anche in bundle con dispositivi per la Smart Home ed è disponibile anche in una variante con display LED integrato (per visualizzare l’ora e altre informazioni), che costa un po’ di più.

Echo Dot (5ª generazione, modello 2022) | Altoparlante intelligente Wi...
Vedi offerta su Amazon
Echo Dot (4ª generazione) - Altoparlante intelligente con Alexa - Antr...
Vedi offerta su Amazon

Viene venduto anche in budle con Ring Intercom, un dispositivo che consente di rendere smart i tradizionali citofoni e che si integra alla perfezione con i dispositivi Echo, consentendo di rispondere al citofono e aprire il portono direttamente tramite Alexa.

Da sottolineare anche la disponibilità del vecchio Echo Dot di 4ª generazione, che tecnicamente non cambia molto dal successore, ma non ha il sensore di temperatura ed è leggermente meno performante in termini di suono.

Echo Dot (4ª generazione) - Altoparlante intelligente con Alexa - Ceru...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo

Dot

Amazon Echo è il dispositivo giusto per chi cerca un assistente personale e, al tempo stesso, un buon altoparlante per l’ascolto della musica. Si tratta, infatti, di un altoparlante dalla forma sferica (nel modello di 4ª generazione) da 144 x 144 x 133 mm per 970 grammi di peso equipaggiato con un woofer al neodimio da 3“ (76,2 mm) e due tweeter da 0,8” (20 mm) per un suono super avvolgente, arricchito anche dal suono adattivo premium di Dolby.

Dispone poi di un hub Zigbee integrato, che permette di comandare i dispositivi per la domotica basati sul sistema Zigbee senza appoggiarsi ad applicazioni di terze parti, un ingresso/uscita audio da 3.5 mm, il supporto alle tecnologie Bluetooth e Wi-Fi di ultima generazione, un anello luminoso nella parte bassa e tasti per controllare il volume, tasto per disattivare/attivare il microfono e tasto azione. È disponibile nelle colorazioni antracite, bianco ghiaccio e blu-ceruleo. Viene venduto anche in bundle con dispositivi smart per la casa.

Echo (4ª generazione) | Altoparlante intelligente Wi-Fi e Bluetooth, s...
Vedi offerta su Amazon

Si possono eventualmente abbinare tra di loro due Amazon Echo — e la stessa cosa può essere fatta anche con i già menzionati Echo Pop e Echo Dot — per creare una coppia di altoparlanti stereo e/o si possono associare a un subwoofer. Per stabilire il collegamento, gli altoparlanti devono essere online e collegati alla stessa rete e, naturalmente, devono essere posizionati nella stessa stanza. La connessione va poi configurata tramite l’app Amazon Alexa per smartphone e tablet, di cui ti parlerò meglio in un altro capitolo del tutorial.

A tal proposito, ti segnalo la disponibilità di Echo Sub, un subwoofer prodotto da Amazon in maniera specifica per i dispositivi Echo. È dotato di un woofer downfiring da 6″ (152 mm) e 100 W che riproduce un audio dai bassi profondi.

Echo Sub - Il potente subwoofer per il tuo Echo - Richiede un disposit...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Studio

Echo Studio

Amazon Echo Studio è la soluzione ideale per chi cerca un dispositivo da destinare all’ascolto di audio in alta qualità. Include ben cinque altoparlanti che offrono bassi potenti, medi dinamici e alti nitidi con le tecnologie Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio, per un suono avvolgente a 360 gradi. Entrando più nel tecnico, include un woofer da 13,3 cm e 330 W, un tweeter da 2,5 cm e tre midrange da 5 cm, abbinati a un DAC a 24 bit e un amplificatore da 100 kHz.

Include un hub Zigbee per il controllo dei dispositivi Smart e si può abbinare in singolo o in coppia ai dispositivi Fire TV, per regalare un’esperienza audio estremamente coinvolgente. Misura 206 x 175 mm per 3,5Kg di peso ed è disponibile in sola colorazione scura.

Echo Studio | Il nostro altoparlante Wi-Fi e Bluetooth con il migliore...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Spot

Amazon Echo Spot

Amazon Echo Spot si distingue dai dispositivi della famiglia Echo menzionati in precedenza per la presenza di un display e di una telecamera frontale. Si presenta, infatti, come una sorta di “occhio” sulla cui parte frontale campeggiano il “solito” anello luminoso (che indica lo stato del dispositivo), un touch-screen a colori da 64mm che resta sempre acceso per mostrare informazioni utili (ora, meteo, ultimi impegni ecc.) e una telecamera frontale. Sopra ha dei tasti fisici per regolare il volume e spegnere il microfono, mentre sul retro presenta un’uscita audio da 3.5mm per il collegamento ad altoparlanti esterni (collegamento che si può stabilire anche in modalità wireless, tramite Bluetooth).

Nonostante le piccole dimensioni (104 mm x 97 mm x 91 mm per 419 grammi di peso), grazie all’altoparlante integrato da 36 mm riesce a riprodurre un buon suono (anche se un po’ carente di bassi). I 4 microfoni, poi, permettono di comandarlo anche da distanze importanti. La presenza dello schermo consente di visualizzare video (es. le notizie del telegiornale o le serie TV di Amazon Prime Video), controllare il dispositivo manualmente (oltre che con la voce), visualizzare le riprese delle telecamere di sorveglianza, effettuare videochiamate e visualizzare informazioni che altrimenti si potrebbero solo ascoltare (es. i passaggi necessari a cucinare un piatto). Rappresenta la scelta giusta per chi cerca un dispositivo più versatile rispetto agli altri Echo e non ha esigenze particolari in termini di qualità audio.

Amazon Echo Show 5

Amazon Echo Show 5

L’Amazon Echo Show 5 è una versione più performante di Echo Spot, con schermo touch a colori da 5,5″ e 960 x 480 pixel, fotocamera da 2MP, copri-telecamera integrato e pulsante per spegnere microfono e telecamera.

Il suo comparto audio vede la presenza di un altoparlante full-range da 44 mm (1,75). Supporta Wi-Fi e Bluetooth.

Echo Show 5 (3ª generazione) | Schermo touch intelligente e compatto, ...
Vedi offerta su Amazon

Da notare che in commercio si trova ancora anche il modello appartenente alla precedente generazione, praticamente identico, ma leggermente meno veloce in termini di performance audio e video e con un design leggermente diverso.

Amazon Echo Show 8

Echo Show 8

Un gradino più su c’è Amazon Echo Show 8 che monta un display HD da 8″, altoparlanti stereo da 52mm con radiatore passivo per i bassi.

Inoltre include un pulsante per disattivare i microfoni e la telecamera (da 13 MP) con campo visivo di 110° con inquadratura automatica del soggetto nelle videochiamate e tanti effetti in realtà aumentata, uno switch fisico per oscurare la telecamera e l’hub ZigBee integrato per controllare i dispositivi Smart compatibili.

Echo Show 8 (3ª gen., modello 2023) | Schermo touch intelligente HD co...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Show 10

Show 10

Amazon Echo Show 10 è invece il dispositivo Echo più completo, che punta alla grande sulla fruizione dei contenuti visuali, come i video e le informazioni provenienti da Internet. Il modello attualmente commercializzato è quello di 3ª generazione ed è equipaggiato con un display touch-screen da 10.1″ di tipo HD robotizzato, capace di muoversi in base allo sguardo dell’utente, che è in grado di seguire grazie a una fotocamera frontale da 13MP (con copri-telecamera per la privacy).

Il comparto audio è composto da un sistema 2.1: stereo con 2 tweeter da 1“ (25 mm) e un woofer da 3” (76 mm). Ci sono anche un hub Zigbee integrato, grazie al quale è possibile comandare i dispositivi per la domotica basati su tale sistema senza usare applicazioni di terze parti, e il supporto alle più recenti tecnologie Wi-Fi e Bluetooth. Da sottolineare il supporto ad app di intrattenimento tra le più diffuse, come Prime Video, Amazon Music, Netflix, Spotify e Apple Music. È disponibile nelle colorazioni antracite e bianco ghiaccio.

Echo Show 10 (3ª generazione) | Schermo intelligente in HD con movimen...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Show 15

Echo Show 15

Amazon Echo Show 15 è un Echo Show formato quadro, nel vero senso della parola, visto che si può appendere al muro e posizionare sia in orizzontale che in verticale. È munito di uno schermo di ben 15,6″ con risoluzione Full HD e di una fotocamera da 5 MP (con sistema di protezione della privacy, come negli altri modelli) che permette di avere, tra le altre cose, un’interfaccia personalizzata in base alla persona che si trova davanti al dispositivo. Un sistema all’avanguardia che, coadiuvato dall’intelligenza artificiale e dal chip AZ2 Neural Edge, offre un modo tutto nuovo per tenere sotto controllo gli impegni quotidiani e accedere a una vasta gamma di contenuti multimediali.

Amazon Echo Hub

Hub

Device da 8″ che funge da pannello di controllo per i dispositivi della propria Smart home: luci, videocamere, prese ecc. (ne supporta oltre 10.000 basati su comunicazione via Wi-Fi, Bluetooth, Zigbee, Matter e Thread). Include ovviamente il supporto ad Alexa ma anche dei comodi widget per gestire tutto rapidamente.

Ti presentiamo Echo Hub | Pannello di controllo per la Casa Intelligen...
Vedi offerta su Amazon

Amazon Echo Auto

Amazon Echo Auto

Amazon Echo Auto è un dispositivo che permette di portare Alexa anche nelle auto. Si collega all’accendisigari della vettura e consente così di accedere a tutti i servizi del mondo Alexa, come i servizi di streaming musicale, le radio online e così via. Dispone di connettività Bluetooth, uscita audio AUX da 3.5mm e 5 microfoni integrati.

Ha anche il pulsante per disattivare il pulsante microfono per tutelare la privacy. Ha un peso di soli 61g. Da tenere presente che alcune auto potrebbero non essere compatibili, come segnalato da Amazon sulla pagina di supporto dedicata.

Echo Auto (2ª gen.) | Porta Alexa in auto con te
Vedi offerta su Amazon

Cosa si può fare con Alexa

Amazon Echo

Prima di valutare l’acquisto di un Amazon Echo, quasi sicuramente vorrai scoprire più in dettaglio cosa si può fare con Alexa, l’assistente personale che anima i dispositivi prodotti dal colosso dell’ecommerce.

Elencare tutte le funzioni di Alexa sarebbe praticamente impossibile — sono davvero tantissime! —, per cui mi limiterò a farti qualche esempio pratico su quelle che possono essere le sue applicazioni più comuni.

Come ogni assistente personale che si rispetti, Alexa è in grado di impostare promemoria e sveglie, fornire informazioni sul meteo e carpire informazioni da Internet per rispondere alle domande dell’utente (es. “Alexa, perché il cielo è azzurro?”, “Alexa, cosa sta facendo il Napoli?”, “Alexa, che distanza c’è tra il sole e la Terra?” ecc.). Inoltre, permette di conoscere il prezzo e di acquistare prodotti su Amazon e di impostare delle routine mattutine e serali, mediante le quali, ad esempio, ascoltare le notizie più importanti della giornata, ricevere informazioni sulle condizioni meteo e scoprire la lista dei propri impegni personali.

Un capitolo a parte, poi, lo meritano le funzioni legate alla fruizione multimediale: grazie alla sua integrazione con servizi come TuneIn, Spotify e naturalmente Amazon Music, Alexa riesce a riprodurre brani, album, playlist o stazioni radio su chiesta dall’utente (es. “Alexa, fammi ascoltare della musica jazz”, “Alexa, fammi ascoltare Smooth Criminal di Michael Jackson”, “Alexa, fammi ascoltare Rai Radio 2” ecc.). Inoltre, è possibile chiedere ad Alexa di leggere i libri presenti nella propria libreria di Kindle, riprodurre i propri podcast preferiti e molto altro ancora.

Tra i punti di forza di Alexa, come già accennato in precedenza, c’è anche la domotica: se si hanno dei dispositivi Smart compatibili con gli Amazon Echo, è possibile chiedere ad Alexa di accendere e spegnere luci, aprire le tapparelle, visualizzare le riprese delle videocamere di sorveglianza (nel caso di Amazon Echo Spot) e così via.

Non manca nemmeno il divertimento: Alexa, infatti, può raccontare barzellette, suggerire film per la serata e, grazie ad alcune skill realizzate da terze parti, perfino formulare indovinelli, fare quiz e giocare a morra cinese.

Cosa sono le skill? Semplicemente una delle più interessanti caratteristiche di Alexa, che permettono all’assistente personale di Amazon di espandere le sue capacità praticamente all’infinito. Per semplificare al massimo il concetto, possiamo pensare alle skill di Alexa come a delle “app” che si installano nel proprio account (quindi si attivano automaticamente su tutti gli Amazon Echo in proprio possesso) e permettono di accedere a servizi, siti e applicazioni di terze parti tramite precisi comandi vocali.

Ad esempio, è possibile installare i già citati giochi oppure le skill di servizi come JustEat (per ripetere ordini fatti in precedenza o conoscere lo stato del proprio ordine corrente), SuperGuidaTV (per conoscere i programmi TV della serata), Rai Giornale Radio (per ascoltare le ultime notizie del GR Rai) e l’elenco potrebbe andare avanti all’infinito.

Sappi altresì che avendo due o più Amazon Echo all’interno della stessa abitazione, al comando “Alexa” risponde automaticamente il dispositivo che si trova più vicino all’utente. I comandi possono essere impartiti da tutte le persone che si trovano in casa, non sono legate al riconoscimento vocale di una singola persona.

Qualora te lo stessi chiedendo, i dispositivi Amazon Echo ascoltano quello che dice l’utente solo quando vengono attivati tramite il comando “Alexa” (o uno dei comandi alternativi che è possibile impostare tramite l’app di Alexa). Non “spiano” continuamente ciò che viene detto in casa. Inoltre, collegandosi a questa pagina Web ed effettuando l’accesso al proprio account Amazon (oppure andando nella sezione Altro > Impostazioni > Privacy Alexa > Esamina la cronologia voce dell’app Alexa) è possibile visualizzare e gestire la cronologia di tutti i comandi vocali dati ai propri Echo.

Se vuoi saperne di più su Alexa e le sue potenzialità, visita la pagina di Amazon con le domande frequenti legate ad Alexa e ai dispositivi Amazon Echo.

Come usare Amazon Echo

Amazon Echo Plus

Ora che dovresti avere le idee abbastanza chiare sui vari modelli di Amazon Echo disponibili e sulle funzionalità di Alexa, direi che possiamo entrare più nel vivo della questione e scoprire, insieme, come usare Amazon Echo.

Tutti gli Amazon Echo vengono forniti con cavo di alimentazione e alimentatore e si possono configurare facilmente tramite l’app Amazon Alexa per Android e iOS/iPadOS oppure direttamente tramite l’eventuale display integrato. Per maggiori dettagli, continua a leggere.

Configurazione iniziale

App Alexa

Per mettere in funzione il tuo dispositivo Amazon Echo, se stai usando un modello senza display (es. Amazon Echo), collega il dispositivo all’alimentazione elettrica e attendi qualche secondo, finché non sentirai la voce di Alexa che ti chiederà di effettuare la configurazione iniziale tramite app.

Prendi, dunque, il tuo smartphone o il tuo tablet e scarica e installa l’app Amazon Alexa (se non hai già provveduto a farlo). Per riuscirci, procedi nel seguente modo: se stai usando Android, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi il tasto Installa (oppure puoi rivolgerti a store alternativi); se stai usando iOS/iPadOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul tasto Ottieni, poi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’D Apple.

A download terminato, avvia l’applicazione di Alexa ed effettua l’accesso usando i dati del tuo account Amazon. Successivamente, premi sul pulsante Continua per accettare le condizioni d’uso di Alexa e premi sul bottone per configurare un Amazon Echo.

Se non è la prima volta che configuri un Amazon Echo, per avviare la procedura di abbinamento di un nuovo dispositivo, devi recarti nella sezione Dispositivi dell’app sfiorando la voce apposita posizionata nella parte in basso a destra della schermata principale dell’app e fare tap sul tasto (+) in alto a destra e poi sulla dicitura Aggiungi dispositivo. Dal medesimo menu, se vuoi, puoi anche creare un gruppo e controllare vari dispositivi contemporaneamente oppure puoi associare gli altoparlanti.

Seleziona, ora, il modello di Amazon Echo in tuo possesso (es. Amazon Echo, Amazon Echo Plus o Amazon Echo Dot), attendi che l’anello luminoso del tuo Echo diventi arancione, dunque premi sul tasto .

A questo punto, accedi alla sezione dedicata alle impostazioni del Wi-Fi del tuo smartphone o tablet, collegati alla rete Amazon-xxx generata dal tuo Echo e torna nell’app di Alexa. Fatto ciò, premi sul pulsante Continua, seleziona la rete Wi-Fi di casa (cioè la rete Wi-Fi alla quale intendi collegare il tuo Amazon Echo) e, se richiesto, digitane la chiave d’accesso.

Superato anche questo step, premi sul pulsante Continua e scegli se connettere il tuo Echo a un altoparlante Bluetooth, a un altoparlante tramite cavo AUX o se usare l’altoparlante integrato di Echo. Effettuata la tua scelta, seleziona il tuo nome nella schermata che ti viene proposta, assicurati che nome e cognome siano corretti negli appositi campi di testo (altrimenti modificali) e premi su Continua per passare allo step successivo.

Lo step seguente consiste nel fornire all’applicazione le autorizzazioni necessarie per accedere a contatti e notifiche: premi, dunque, sul pulsante Consenti e rispondi in maniera affermativa agli avvisi che compaiono sullo schermo. Successivamente, digita il tuo numero di cellulare nel modulo che ti viene sottoposto, premi sul tasto Continua e conferma la tua identità digitando il codice di verifica che ricevi via SMS.

Missione compiuta! Ora non ti resta che guardare il video introduttivo di Amazon Echo e premere tre volte su Avanti per cominciare a “dialogare” con Alexa e usare tutte le sue funzionalità. Puoi scegliere se visualizzare alcune cose da provare (quindi scoprire alcuni dei comandi che puoi impartire ad Alexa) o se andare sulla schermata iniziale dell’app di Alexa.

Se, invece, stai adoperando un Amazon Echo con display (es. Amazon Echo Show 5), puoi procedere direttamente dal suo touch-screen. Per procedere, collega il dispositivo all’alimentazione elettrica, attendi che compaia il menu iniziale e seleziona la lingua da utilizzare, che presumibilmente è l’italiano.

Fatto ciò, seleziona la rete Wi-Fi alla quale vuoi collegare Echo Spot, digita la relativa chiave d’accesso e vai avanti, premendo sull’apposita freccia presente in fondo allo schermo. In seguito, effettua l’accesso al tuo account Amazon digitando le relative credenziali, conferma di essere la persona a cui è associato l’account appena configurato e imposta il fuso orario.

Superato anche questo step, assegna un nome al tuo Echo con display, scegli se scaricare e installare eventuali aggiornamenti disponibili e, dopo aver visto il video di presentazione del dispositivo, comincia a interagire con Alexa per usare tutte le sue funzioni.

Primi passi con Alexa

Alexa app

Una volta configurato il tuo Amazon Echo, sei pronto a fare la conoscenza di Alexa e prendere confidenza con le sue funzioni principali. Come già sottolineato, Alexa è in grado di comandare i dispositivi Smart dei produttori supportati (es. Philips, Hive, tp-link, Osram, Netatmo ecc.), riprodurre brani, playlist o stazioni dedicate a singoli artisti su Amazon Music e Spotify, riprodurre stazioni radio da tutto il mondo tramite TuneIn, impostare promemoria e sveglie, tradurre parole o frasi, leggere le ultime notizie da varie fonti, comunicare le condizioni meteo attuali e dei prossimi giorni, aggiungere oggetti alla lista della spesa, scoprire il prezzo dei prodotti su Amazon e acquistarli, leggere i libri presenti nella libreria di Kindle e molto altro ancora.

Tutti i comandi vanno anticipati dal nome “Alexa”, che serve a “risvegliare” l’Amazon Echo e impartire i comandi al dispositivo. Quando il dispositivo è in ascolto, la cosa viene segnalata dall’accensione dell’anello luminoso che si trova sulla sua parte frontale dei dispositivi senza display e dalla barra luminosa collocata sui dispositivi muniti di display.

Per farti un’idea più completa di quello che l’assistente di Amazon ha da offrirti, avvia l’app di Alexa sul tuo smartphone o tablet e sfoglia le schede disponibili nella pagina iniziale di quest’ultima, all’interno della quale potrai trovare un riepilogo generale con la data odierna, le informazioni sul meteo e una serie di schede che illustrano alcune operazioni che si possono compiere con i dispositivi Amazon Echo.

Premendo, poi, sul pulsante Altro collocato in alto a sinistra, selezionando la voce Vedi altro e successivamente quella Cose da provare puoi visualizzare una pagina con delle categorie di azioni che Alexa è in grado di compiere. Ad esempio, puoi scoprire alcuni dei comandi principali che puoi impartire ad Alexa per muovere i tuoi primi passi con i dispositivi Amazon Echo, tutti i comandi relativi al meteo e così via.

Se durante la riproduzione di un contenuto o l’esecuzione di un comando vuoi fermare Alexa, puoi pronunciare una frase del tipo “Alexa, basta!”, oppure “Alexa, stop!”. Se, invece, vuoi fare in modo che il tuo Amazon Echo non sia in ascolto e non risponda alla parola chiave “Alexa”, puoi disattivare temporaneamente il microfono del dispositivo pigiando sull’apposito tasto collocato sulla parte frontale dello stesso.

Se hai un Amazon Echo dotato di display, puoi altresì interagire con esso e usare vari comandi tramite touch-screen anziché tramite voce. Ad esempio, puoi controllare la riproduzione di un brano musicale usando la timeline che compare ai bordi dello schermo, fermare o riprendere la riproduzione o passare al brano successivo/precedente premendo i pulsanti che compaiono sul display.

Effettuando uno swipe dalla parte alta dello schermo verso il basso, invece, puoi accedere al menu principale del tuo Echo, mediante il quale tornare alla home screen, attivare/disattivare la modalità “non disturbare”, accedere al menu delle impostazioni, regolare la luminosità dello schermo, impostare le sveglie e altro ancora.

Installazione delle skill

Alexa skill

Come ampiamente accennato in precedenza, grazie alle skill è possibile ampliare all’infinito le capacità di Alexa e fornire ai prodotti Echo l’accesso a una vasta gamma di servizi, app e giochi di terze parti che altrimenti non sarebbero supportati. A questo punto, ti starai sicuramente chiedendo come si installano le skill su Amazon Echo. Ebbene: sappi che la risposta è semplicissima, basta usare l’app Amazon Alexa per smartphone e tablet.

Per procedere, avvia quindi l’app di Alexa sul tuo dispositivo, premi sul pulsante Altro collocato in basso a destra e seleziona la voce Skill e giochi dal menu che compare lateralmente. A questo punto, puoi decidere se sfogliare le skill disponibili in base a quelle che sono state messe in primo piano da Amazon, se visualizzarle in base alle loro categorie di appartenenza selezionando una delle apposite voci presenti nella parte in alto dello schermo (es. Produttività,Casa intelligente,Musica e audio ecc.) o se cercarle per nome, usando l’apposita barra collocata in alto.

Una volta trovata la skill di tuo interesse, selezionala e procedi alla sua installazione sul tuo account premendo sul pulsante Attiva. Entro qualche secondo, la skill diverrà attiva su tutti i tuoi Amazon Echo e potrai richiamarla semplicemente recitando i comandi vocali illustrati nei riquadri Prova a dire (es. “Alexa, avvia Rumore dell’oceano” per avviare la skill che riproduce i suoni rilassanti dell’oceano).

Qualora dovessi avere dei ripensamenti, potrai disattivare le skill attivate precedentemente sui tuoi Amazon Echo recandoti nuovamente nella sezione Skill e giochi dell’app, premendo sul tasto Le Tue Skill a fondo schermata, selezionando le skill di riferimento dall’elenco e premendo sul tasto Disattiva skill. Più facile di così?

Liste, promemoria, sveglie e timer

App Alexa

Altre funzioni molto utili di Amazon Echo (e quindi di Alexa) sono quelle relative alle liste, ai promemoria, alle sveglie e ai timer. Le liste, come facilmente intuibile, sono elenchi di oggetti, prodotti, persone ecc. che si possono aggiornare in qualsiasi momento e sono accessibili anche dall’app di Alexa per smartphone. Di promemoria, sveglie e timer non credo ci sia bisogno di parlare: i primi permettono di ricordare le cose da fare (con avvisi vocali da parte di Amazon Echo e notifiche sullo smartphone), le seconde consentono di ricevere degli avvisi acustici negli orari prestabiliti, mentre i terzi permettono di impostare dei conti alla rovescia.

Per aggiungere una voce a una lista, basta dire ad Amazon Echo “Alexa, aggiungi [oggetto] alla lista [nome lista]”. Per impostare promemoria, svegli e timer, invece, basta dire “Alexa, ricordami che [data e/o ora] devo fare [compito da portare a termine]” e “Alexa, avvisami alle [orario]” e “Alexa, imposta un timer di [ore e/o minuti].

Successivamente, potrai accedere a liste, promemoria e sveglie avviando l’app di Alexa, premendo sul pulsante Altro collocato in alto a sinistra e selezionando la voce Liste e note, quella Promemoria oppure quella Sveglie e timer la voce Promemoria e sveglia dal menu che compare di lato.

Chiamate e messaggi

App Alexa

Gli Amazon Echo si possono utilizzare anche come ricevitori di chiamate e messaggi effettuati tramite l’app di Alexa. Le chiamate avvengono tramite una funzione denominata Drop In, che va attivata andando nella sezione Comunicazioni dell’applicazione, premendo sul pulsante Drop In e poi su Impostazioni. Nella schermata che si apre, occorre poi spostare su ON la levetta relativa alla voce Autorizza chiamate con Drop In e rispondere OK all’avviso che compare sullo schermo.

Fatto ciò, diventa possibile effettuare chiamate (e inviare messaggi) agli Echo. Per effettuare una chiamata verso il tuo Amazon Echo, accedi alla sezione Comunicazioni dell’app Amazon Alexa, premi sul pulsante Drop In, seleziona il dispositivo che vuoi chiamare e il gioco è fatto.

Per inviare un messaggio, invece, accedi alla sezione Comunicazioni dell’app Amazon Alexa, fai tap sul pulsante Messaggio e seleziona il contatto al quale vuoi inviare un messaggio. Potrai selezionare tutti i nominativi dei tuoi amici che hanno un Amazon Echo e hanno acconsentito alla ricezione dei messaggi su questi ultimi (oltre che il tuo nominativo, per inviare un messaggio al tuo Amazon Echo).

Personalizzazione di Alexa ed Echo

App Alexa

Agendo tramite l’app di Alexa, è possibile personalizzare il funzionamento di tutti i dispositivi Amazon Echo scegliendo, ad esempio, quali operazioni far compiere a questi ultimi durante le routine di apertura e chiusura della giornata, impostando il servizio predefinito per la musica, scegliendo i calendari da usare per gestire gli impegni e molto altro ancora.

Per modificare le impostazioni di Alexa, avvia l’app Amazon Alexa sul tuo smartphone o tablet, premi sul pulsante Altro collocato in basso a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare di lato. Nella schermata successiva, individua la sezione Preferenze Alexa e scegli una delle opzioni disponibili, come quelle seguenti.

  • Musica e Pdocast — per scegliere il servizio di musica predefinito con il quale ascoltare i contenuti richiesti ad Alexa e collegare i relativi account agli Amazon Echo.
  • Traffico — per impostare la propria posizione e ottenere, così, le informazioni relative al traffico.
  • Sport — per selezionare le squadre di calcio, basket e altri sport per le quali si desidera ricevere notizie dando il comando “Alexa, quali sono le mie notizie sportive?”.
  • Calendario — per collegare ad Alexa i calendari di servizi quali Google, Outlook, iCloud e Microsoft Exchange.

Se vuoi personalizzare le impostazioni del tuo Amazon Echo, recati nella sezione Dispositivi dell’app Alexa selezionando la voce apposita che si trova in basso a destra, premi sull’icona Echo & Alexa posta in alto, seleziona il nome del tuo Echo e poi l’icona a forma di ruota d’ingranaggio in alto a destra. A questo punto, scegli l’impostazione che vuoi modificare. Ce ne sono svariate. Di seguito te ne riporto alcune tra le più rilevanti.

  • Modifica nome — per cambiare il nome del dispositivo.
  • Impostazioni audio — per regolare il volume dell’Amazon Echo (operazione che puoi compiere anche usando i tasti fisici presenti sul dispositivo).
  • Dispositivi Bluetooth — per abbinare un dispositivo Bluetooth all’Amazon Echo (es. uno smartphone) e usarlo come altoparlante di uscita.
  • Rete Wi-Fi — per modificare, se necessario, la rete Wi-Fi a cui connettere l’Amazon Echo.
  • Coppia stereo/subwoofer — per avviare la procedura di abbinamento a un altro Amazon Echo dello stesso tipo e/o a un subwoofer per creare un impianto audio completo.
  • Suoni — per modificare i suoni emessi dal dispositivo.
  • Non disturbare — per attivare o disattivare la modalità “non disturbare”, durante la quale Amazon Echo non emette suoni, eccetto quelli di sveglie e timer.
  • Comunicazioni — per attivare o disattivare la possibilità di ricevere comunicazioni da altre persone sul proprio Amazon Echo.
  • Posizione del dispositivo — per specificare il proprio indirizzo e usarlo per le operazioni che richiedono la localizzazione geografica.
  • Fuso orario — per regolare il fuso orario.
  • Parola di attivazione — per scegliere se attivare Amazon Echo pronunciando la parola “Alexa” o altre parole chiave, come ad esempio “Amazon”, “Echo” o “Computer”.
  • Lingua — per impostare la lingua in cui far parlare Alexa.
  • Unità di misura — per scegliere le unità di misura che deve usare Alexa per indicare distanze, temperature ecc.
  • Annulla la registrazione — per annullare l’abbinamento del dispositivo al proprio account Amazon.

Come usare Alexa su smartphone e tablet

Alexa smartphone

Ti trovi fuori casa o su un piano della tua abitazione in cui non ci sono Amazon Echo? Niente paura: puoi utilizzare Alexa direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet. Tutto quello che devi fare è avviare l’app di Alexa, premere sull’icona dell’assistente (quella con il fumetto) collocata in basso al centro e fare tap sul pulsante Consenti.

Consenti, dunque, all’app di accedere al microfono del tuo smartphone e alla rubrica, rispondendo in maniera affermativa agli avvisi che compaiono sullo schermo, e premi su Fatto per accedere ad Alexa.

Missione compiuta! Da questo momento in poi, ogni volta che aprirai l’app di Alexa e premerai sull’icona dell’assistente, potrai formulare le tue richieste ad Alexa, che ti risponderà direttamente dal dispositivo che stai utilizzando.

Oltre che in questo modo, dopo aver aperto l’app di Alexa puoi richiamare l’assistente vocale di Amazon anche direttamente con la voce, come si fa su un qualsiasi dispositivo Eco. Per riuscirci, però, devi attivare prima la funzione apposita, accedendo alla sezione Altro, selezionando la voce Impostazioni dalla schermata mostrata, dunque quella Impostazioni App Alexa e portando su ON l’interruttore accanto alla voce Attiva la modalità A mani libere di Alexa.

Maggiori informazioni su Alexa e Amazon Echo

Assistenza Amazon

Se hai ancora qualche dubbio circa il funzionamento dei dispositivi per la smart home del colosso del commercio elettronico e riguardo l’assistente virtuale associato e desideri pertanto ricevere maggiori informazioni, consulta le pagina dell’assistenza Amazon dedicate ai dispositivi Amazon Echo e ad Alexa.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.