Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come accedere a Samsung Cloud

di

I telefoni e i tablet Samsung consentono di creare un account personale al fine di archiviare sul cloud e gestire facilmente i dati salvati su di essi. Il servizio che permette di fare ciò, e quindi di avere foto, video e contatti sempre disponibili si chiama Samsung Cloud e le sue funzioni sono paragonabili a quelle svolte da un tradizionale servizio di archiviazione cloud: sincronizzazione delle informazioni su più dispositivi, backup automatico o manuale, ripristino delle informazioni ecc. Oltre a ciò, non va dimenticato l’alto livello di sicurezza offerto dalla piattaforma: dettaglio molto importante, dal momento che si parla di dati strettamente personali.

Se anche tu hai acquistato un device Samsung e non sai come sfruttare questo utilissimo servizio, rilassati: in questa guida ti spiegherò, passo dopo passo, come procedere. Alla fine ti renderai conto che non era assolutamente nulla di complicato, anzi. Tutto quello di cui hai bisogno è un device prodotto dall’azienda coreana e un account gratuito, che potrai creare in pochissimi tap seguendo le indicazioni che sto per darti.

Coraggio, prenditi cinque minuti di tempo libero, continua a leggere e scopri come accedere a Samsung Cloud seguendo le istruzioni che trovi di seguito. Indipendentemente dal dispositivo in tuo possesso e dalla versione di Android installata su di esso, riuscirai nell’impresa in maniera estremamente facile e veloce. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Accesso a Samsung Cloud da smartphone Samsung

Il primo passo che devi compiere è creare un account Samsung, operazione obbligatoria per l’accesso a Samsung Cloud. A seguire, ti spiegherò come fare e ti illustrerò tutti i passaggi per trovare l’app nativa di Samsung Cloud sul tuo smartphone, dopodiché ti spiegherò come sfruttare al meglio le funzionalità offerte da quest’ultima.

Registrazione account Samsung

Come appena accennato, per accedere a Samsung Cloud è necessario avere un account Samsung. Per compiere quest’operazione, Fai tap sull’icona Impostazioni che si trova in home screen o nel menu delle notifiche (l’ingranaggio), scorri la schermata che si apre e seleziona la voce Cloud e account. A questo punto, visualizzerai tre differenti voci: Samsung Cloud, Account e Backup e ripristino: per il momento, devi fare tap su Account.

Ora, se già disponi di un account Google e lo vuoi far coincidere con quello di Samsung, fai tap su Google. In alternativa, puoi usare un account Office 365 oppure puoi decidere di creare un nuovo account: scegliendo quest’ultima opzione, si aprirà una nuova schermata con tutte le tipologie di account disponibili. Seleziona quindi la voce relativa al Samsung Account, inserisci un indirizzo email che utilizzi e una password, oltre al tuo nome, cognome e alla tua data di nascita, e pigia prima su Avanti e poi su Accetta i termini di utilizzo. A questo punto, attendi la conclusione della registrazione e, trascorsi pochi secondi, sarai avvisato della riuscita o meno del processo.

Prima sincronizzazione di Samsung Cloud

Se hai seguito attentamente le mie spiegazioni, hai ora il tuo account Samsung pronto per essere utilizzato. Terminata la registrazione, il device avvierà in automatico Samsung Cloud iniziando la sincronizzazione delle applicazioni scaricate in precedenza da Google Play Store e tutti gli altri file presenti nella memoria interna, incluse le foto.

Se, ad esempio. hai scattato in giornata un selfie e il file è presente all’interno della Galleria del device, lo ritroverai nel primo backup del servizio cloud di Samsung. Lo stesso discorso vale per i documenti che conservi nell’archivio dello smartphone: il file verrà correttamente sincronizzato e sottoposto al backup.

Gli altri tuoi dati sincronizzati, disponibili per un successivo backup, saranno quelli relativi alla cronologia Internet, i promemoria, il calendario e la rubrica. Ricorda che se vuoi avere sincronizzati i dati di Calendario e Rubrica, devi utilizzarli tramite l’account Samsung. Ti stai domandando cosa significa? Te lo spiego subito facendoti un esempio di facile comprensione: hai da poco registrato nella Rubrica un nuovo numero, salvandolo tra i tuoi contatti di Google. Il numero che hai appena salvato non sarà sincronizzato nel Cloud di Samsung ma solo in quello di Google, in quanto non rientra nell’account predefinito dell’azienda asiatica.

Per associare la rubrica di Android con il tuo account Samsung, devi aprire l’app nativa Rubrica. Quando sei sulla schermata principale, dove ci sono tutti i contatti da te salvati, fai tap sull’icona dei tre puntini posizionata in alto a destra, quindi seleziona la voce Impostazioni. Dal menu Impostazioni Rubrica, pigia il comando Sposta contatti dispositivo. A questo punto, comparirà la finestra Sposta contatti dispositivo, dove ti verrà chiesto di scegliere in quale account salvare i contatti: tra quelli disponibili figurerà anche l’account Samsung.

Per associare anche i Promemoria di Android al tuo account Samsung, vai nel menu Impostazioni, sfiora in rapida successione le voci Cloud e account e Samsung Cloud e, quando sei arrivato nel menu di Samsung Cloud, attiva il pulsante posizionato accanto alla scritta Promemoria. Per sapere se l’hai selezionato o meno, assicurati che il pulsante sia di colore blu.

Lo stesso discorso fatto per contatti e promemoria vale anche per le foto. Devi sempre avere in mente la distinzione fondamentale tra Galleria, l’applicazione predefinita di archivio delle immagini che scatti con il telefono, e Foto di Google. Samsung Cloud sincronizza esclusivamente le foto presenti all’interno della Galleria, ignorando immagini e video presenti in altre applicazioni, come ad esempio Google Foto. Dunque, prima di procedere con il backup ed un eventuale ripristino dei dati dall’account Samsung su un nuovo telefono, assicurati che all’interno del Cloud di Samsung ci siano tutti i dati desiderati.

Accesso a Samsung Cloud

Completata la registrazione e la prima sincronizzazione, se vuoi accedere al Samsung Cloud con il tuo device devi ripetere i passaggi già seguiti in precedenza per la creazione di un account Samsung. Dopo essere entrato nel menu delle Impostazioni, fai tap prima su Cloud e account e poi su Samsung Cloud.

Ti si aprirà una schermata dove potrai controllare quanta memoria hai occupato. Esatto, hai capito bene. Lo spazio di memoria non è illimitato. Se hai un piano gratuito, potrai inserire dati fino ad un massimo di 15GB, una capacità né esigua ma neanche generosa, soprattutto se sei in possesso di una Galleria con foto e video in gran quantità. Se lo spazio è insufficiente, puoi decidere di effettuare l’upgrade al piano da 50 o 200 GB, il cui costo è di 0,99 e 2,99 euro al mese.

Quando accedi a Samsung Cloud, puoi scegliere se mantenere attivo il backup automatico o meno. Di default, lo troverai attivato. Ogni 24 ore verrà realizzato un backup dello smartphone o del tablet, a patto che quest’ultimo sia collegato alla rete Wi-Fi oppure sia in carica con lo schermo spento. Se deselezioni la modalità di backup automatico (facendo tap sul pulsante blu posizionato accanto alla relativa opzione), puoi scegliere in autonomia quando eseguire il salvataggio dei dati nell’account Samsung. L’unica cosa che dovrai fare sarà pigiare sul comando Esegui Backup Ora, che trovi scritto in fondo alla schermata.

Il completamento di un backup può richiedere da pochi minuti fino a qualche ora. La sua durata dipende direttamente da quanta memoria occupano i dati da caricare sul cloud. Ad esempio, se devi fare il backup di poche foto, ti ci vorranno pochi minuti. Se invece hai una Galleria di oltre 1GB, dovrai aspettare anche qualche ora prima che il Cloud di Samsung completi l’operazione. Prima di eseguire il backup, puoi comunque scegliere quali dati sottoporre a revisione. La scelta può ricadere su: Telefono, Orologio, Schermata Home, Applicazioni, Impostazioni, Messaggi, Musica e Documenti.

Se hai cambiato il tuo dispositivo Samsung e desideri riavere sul nuovo smartphone (necessariamente un altro Galaxy) tutti i dati precedentemente sottoposti a backup, accedendo a Samsung Cloud hai la possibilità di utilizzare la funzione Ripristina, presente sotto la voce Backup e Ripristino. Arrivato a questo punto, dovresti già conoscere i passaggi per accedere al servizio offerto dal colosso coreano (sono quelli che ti ho illustrato in precedenza, sempre in questo tutorial).

Per il ripristino dei vecchi dati sul nuovo telefono, cerca il menu Backup e Ripristino e seleziona la voce Ripristina. Anche in questo caso, la durata dell’attesa è direttamente proporzionale al peso del backup precedentemente eseguito.

Accesso a Samsung Cloud da PC

Vuoi gestire le foto salvate sul tuo account Samsung dal computer? Mi dispiace, ma devo darti una brutta notizia: al momento, in via ufficiale, Samsung Cloud è inutilizzabile da PC. Tecnicamente, è presente una voce relativa al servizio sul sito dell’azienda coreana (cliccando sulla voce Accedi ed effettuando l’accesso al proprio account Samsung), ma quando poi si va a cliccare con il mouse su quest’ultima, non succede nulla.

L’unica, parziale, soluzione al problema è l’installazione di un’app realizzata da Samsung Electronics Co. Ltd e disponibile sullo store di Windows 10: si tratta di Galleria Samsung, che come facilmente intuibile permette di accedere solo alle foto e ai video salvati sul servizio cloud del colosso asiatico.

Una volta completato il download di Galleria Samsung, avvia quest’ultima, vai nel menu Impostazioni > Samsung Cloud e accedi al tuo account Samsung. Nota bene che l’applicazione è compatibile esclusivamente con determinati telefoni: Note 4, 5, 8, S5, S6, S6 Edge, S7, S7 Edge, S8, S8+.

Accesso a Samsung Cloud da iPhone

Hai sostituito il tuo smartphone Samsung con un iPhone e ti stai domandando se sia possibile recuperare sul melafonino il backup effettuando l’accesso al Samsung Cloud? Ancora una volta devo darti una delusione: al momento, l’iPhone non permette di collegarsi al Cloud di Samsung.

Per capirlo, ti è sufficiente andare su Impostazioni, quindi Account e password. Da qui, fai tap su Aggiungi account. La schermata offre svariate soluzioni, tra cui iCloud, Google e Outlook.com. Nella lista dei servizi a disposizione, non compare Samsung. Non potendo effettuare su iPhone il login all’account Samsung, è di conseguenza impossibile accedere al Samsung Cloud.

Tutto questo non significa, però, che non si possano trasferire dati da un dispositivo Samsung a un iPhone, o viceversa. Ad esempio, per quanto riguarda i contatti puoi seguire le indicazioni che trovi nei miei tutorial su come trasferire rubrica da Samsung a iPhone e come trasferire contatti da iPhone a cellulari Samsung, mentre per le foto e i video puoi usare Google Foto.

Problemi di accesso a Samsung Cloud

Sei appena stato respinto dal Samsung Cloud perché non ricordi le credenziali di accesso? Non ti preoccupare, oltre a non essere il solo, non è nemmeno un problema insormontabile. Lascia perdere ricerche improbabili, dando la caccia a bigliettini di carta dispersi. La soluzione è molto più semplice di quanto pensi. Anzi, ti dirò di più: Samsung offre una doppia possibilità per recuperare le credenziali utili per il login, a differenza del classico ripristino password.

Dopo tanti tentativi andati a vuoto per entrare nel Cloud, clicca su Trova ID o Reimposta Password. Sarai reindirizzato ad una pagina dove potrai scegliere se proseguire con Trova ID oppure Ripristina Password. Se scegli il primo, ti saranno richiesti nuovamente i dati anagrafici. Terminato questo passaggio, clicca su Trova ID. Ti si aprirà una pagina di conferma dell’indirizzo di posta elettronica utilizzato per la registrazione dell’account. Se lo riconosci, fai clic su Accedi Ora.

Adesso che hai recuperato l’ID e puoi effettuare il login al Samsung Cloud, senza doverti più preoccupare di cercare la password chissà dove. Contento?