Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

di

Dopo aver letto numerose recensioni positive, ti sei deciso ad acquistare un nuovo smartphone Xiaomi, destinato a sostituire il tuo vecchio telefono Samsung che, ormai, ti accompagna da diversi anni. A tal riguardo, avresti bisogno di spostare i documenti, le foto, i video e tutte le altre impostazioni dal vecchio al nuovo smartphone ma, non avendo mai fatto nulla del genere prima d’ora, proprio non sai da dove iniziare.

Ebbene, se è questa la tua attuale necessità, sappi che ci sono qui io, pronto a darti una mano! Se leggerai attentamente questo tutorial, infatti, scoprirai come trasferire dati da Samsung a Xiaomi mediante una serie di procedure semplici ed efficaci, adatte a diversi scenari: lo spostamento completo di tutti i dati dal vecchio al nuovo dispositivo, oppure il trasferimento di singoli file.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Benissimo: in questo caso, non devi fare altro che prenderti qualche minuto di tempo libero e dedicarlo alla lettura di questa mia guida. Ti garantisco che, nel giro di pochi minuti, avrai acquisito le competenze necessarie per raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Trasferire tutti i dati da Samsung a Xiaomi

Se intendi mandare in pensione il tuo vecchio smartphone Samsung in favore di un nuovo telefono Xiaomi, puoi effettuare il trasferimento completo dei dati mediante Wi-Fi, servendoti dell’app Mi Mover, oppure tramite cloud, sfruttando i servizi Google integrati in Android. In quest’ultimo caso, avrai necessariamente di una connessione a Internet, sia essa di tipo cellulare, oppure Wi-Fi; ti consiglio di optare per quest’ultima scelta, almeno in fase iniziale, poiché la quantità di dati da trasferire potrebbe prosciugare rapidamente i Giga a tua disposizione.

Mi Mover

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Se non ne avessi mai sentito parlare, Mi Mover è l’app ufficiale di Xiaomi pensata con il preciso intento di velocizzare lo spostamento dei dati verso gli smartphone animati dalla ROM MIUI. Con Mi Mover, è possibile trasferire una gran quantità di elementi: immagini, video, documenti, messaggi, contatti, canzoni, eventi, note, sveglie, app, cronologia delle chiamate e molto altro!

Sulle vecchie versioni della ROM MIUI, era possibile richiamare Mi Mover esclusivamente tramite un particolare menu di sistema e l’app consentiva lo spostamento dei dati soltanto tra smartphone Xiaomi; attualmente, Mi Mover è invece disponibile sul Play Store (l’app è spesso preinstallata sui dispositivi Xiaomi delle linee Mi e Redmi) e può essere usata per copiare file provenienti anche da smartphone (e tablet) di produttori diversi.

Per agire in tal senso, installa Mi Mover sullo smartphone Samsung: avvia il Play Store, digita il nome dell’app nell’apposito campo, dai Invio e fai tap sul risultato più pertinente. Infine, sfiora il pulsante Installa e attendi che l’applicazione venga scaricata e installata sul device.

Fatto ciò, apri l’applicazione appena ottenuta, fai tap sul pulsante Accetta e premi ripetutamente sul pulsante Consenti, per far sì che Mi Mover possa accedere ai dati archiviati nel telefono. Successivamente, fai tap sul pulsante Continua e sposta da OFF a ON la levetta corrispondente alla voce Consenti modifica impostazioni di sistema, che compare nella schermata successiva.

Fatto ciò, torna a Mi Mover, pigiando sul pulsante Indietro di Android per due volte consecutive; dopodiché tocca il bottone Continua e consenti l’accesso ai dati di utilizzo del dispositivo, facendo prima tap sulla voce Mi Mover e spostando in seguito da OFF a ON la levetta corrispondente alla voce Consenti accesso ai dati di utilizzo.

Ora, premi due volte il pulsante Indietro di Android per tornare alla schermata di Mi Mover, fai tap sul pulsante Accetto e sposta da OFF a ON l’interruttore posto accanto alla dicitura Consenti la visualizzazione sopra altre app. Per concludere l’acquisizione dei permessi e impostare il telefono Samsung in modalità di invio dei dati, sfiora i pulsanti Accetta e Sono il mittente.

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Fatto ciò, passa allo smartphone Xiaomi, apri l’app Mi Mover richiamandola dal drawer delle applicazioni, tocca i pulsanti Accetta, Sono il destinatario e Installato. Inizia il trasferimento e attendi che il nome dell’hotspot Wi-Fi da impiegare per il trasferimento (ad es. Mi 9) compaia sullo schermo del dispositivo Samsung.

Quando ciò avviene, torna a quest’ultimo, fai tap sul nome dell’hotspot e attendi che i dispositivi si colleghino tra loro; per finire, apponi il segno di spunta accanto ai dati da trasferire e tocca i pulsanti Invia e Ho capito, per avviarne la copia.

Il tempo necessario per effettuare lo spostamento varia in base alla quantità di informazioni da trasferire; durante questa operazione, non utilizzare altre reti Wi-Fi su entrambi i dispositivi e non chiudere l’app, onde evitare di dover ripetere tutto daccapo.

A trasferimento ultimato, Mi Mover ti mostrerà, su entrambi i dispositivi, l’esito della procedura; quando ciò avviene, tocca il pulsante Completato che compare su entrambi gli schermi ed esci dall’app. Facile, no?

Sincronizzazione dati di Google

Sincronizzazione dati di Google

Un altro utile sistema di trasferimento dati tra Samsung e Xiaomi (e, in generale, tra due device animati da Android) consiste nell’usare la sincronizzazione dei dati dell’account Google, mediante la quale è possibile trasferire contatti, dati delle app, email, file, foto, dati di navigazione e molto altro, nel giro di pochi tap. Affinché il tutto vada a buon fine, è indispensabile che sullo smartphone Samsung sia configurato almeno un account Google e che lo stesso venga in seguito aggiunto anche allo smartphone Xiaomi.

Tutto chiaro? OK, iniziamo. Per prima cosa, devi accertarti che la sincronizzazione dei dati sul cloud di Google sia attiva sullo smartphone Samsung: dunque, apri le Impostazioni di Android, facendo tap sull’icona dell’ingranaggio residente sulla schermata Home oppure nel drawer, tocca le voci Account e backup > Account > [email Gmail] > Sincronizza account e assicurati che gli interruttori collocati accanto ai dati da archiviare siano impostati su ON, altrimenti fallo tu.

Per archiviare subito una copia delle impostazioni sul cloud, fai tap sul pulsante (⋮) situato in alto a destra e scegli la voce Sincronizza adesso, situata nel piccolo menu che compare.

Se lo desideri, puoi altresì archiviare il salvataggio delle foto e dei video presenti sul dispositivo, impiegando il servizio Google Foto: a tal riguardo, ti faccio presente fin da subito che le immagini in alta qualità archiviate prima del 1° giugno 2021 non andranno a incidere sullo spazio di archiviazione disponibile su Google Drive, altrimenti sì.

Ad ogni modo, per attivare la sincronizzazione dei dati, apri l’app Foto di Google (l’icona della girandola colorata), fai tap sul tuo avatar e poi sulla voce Attiva il backup; scegli dunque di voler archiviare le foto in alta qualità, specifica se attivare o meno il backup tramite rete dati e tocca il pulsante Continua, per attivare l’archiviazione delle immagini.

Se lo ritieni opportuno, oltre alle foto e ai filmati realizzati tramite la fotocamera, puoi caricare su Foto anche le immagini provenienti da altre cartelle: per riuscirci, fai nuovamente tap sul tuo avatar, tocca la voce Impostazioni di Foto e raggiungi le sezioni Backup e sincronizzazione > Cartelle del dispositivo sottoposte a backup, per scegliere le cartelle da usare.

Superato anche questo step, attendi che le immagini vengano caricate (potrebbero volerci anche diverse ore, in base alla velocità della connessione a Internet e alla quantità di dati da trasferire) e passa allo smartphone Xiaomi.

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Se è la prima volta che lo accendi, porta a termine la procedura di configurazione iniziale indicando la lingua, la regione di residenza ed effettuando la connessione a una rete Wi-Fi, se disponibile.

Successivamente, accetta i termini d’uso del servizio, apponendo il segno di spunta accanto all’apposita voce e, quando richiesto, scegli di voler copiare app e dati da un altro dispositivo, facendo tap sul pulsante Avanti.

Ora, scegli di voler importare i dati da un backup da un telefono Android, fai tap sul pulsante Avanti per due volte consecutive, attendi che il nome del telefono Xiaomi compaia sul suo schermo e passa al telefono Samsung.

Ora, apri l’app Google installata su quest’ultimo, digita le parole configura dispositivo nella barra di ricerca situata in alto, dai Invio e fai tap sul pulsante Avanti, che compare nella schermata successiva, per avviare la ricerca dei device disponibili.

Dopo qualche istante, dovresti veder comparire il nome dello smartphone Xiaomi sul dispositivo Samsung: quando ciò succede, fai tap su di esso, verifica che le forme, i numeri e i colori che compaiono su entrambi gli schermi siano uguali e, a controllo ultimato, fai tap sul pulsante Avanti visibile sul display dello schermo del device Samsung.

Superato anche questo step, tocca il pulsante Copia e, se necessario, immetti il PIN o la Password di sblocco del dispositivo Samsung. Ora, ritorna definitivamente allo smartphone Xiaomi e, quando necessario, effettua l’accesso all’account Google in uso sul device Samsung, immettendone la password e superando, se richiesto, anche il secondo fattore di autenticazione.

Il gioco è praticamente fatto: se necessario, inserisci il codice o la sequenza di sblocco del dispositivo Samsung e apponi il segno di spunta accanto ai dati che ti interessa trasferire (app, impostazioni del dispositivo, calendari, contatti Google, dati di Google Foto e Gmail) e tocca il pulsante Ripristina.

Adesso, concludi la configurazione dello Xiaomi definendo le impostazioni per backup, geolocalizzazione, scansione, invio dei dati diagnostici e aggiornamenti, fai tap sul pulsante Accetto e segui le indicazioni che compaiono su schermo, per ultimare la configurazione di Assistente Google, creare un nuovo Mi Account (facoltativo) e impostare la protezione dello schermo, le impostazioni sulla privacy e il tema grafico da usare.

Se il telefono è già operativo e, durante la prima configurazione, hai provveduto ad aggiungere lo stesso account Google precedentemente in uso sul dispositivo Samsung, il trasferimento dei dati avverrà in modo completamente automatico non appena sarai connesso a Internet.

In alternativa, puoi aggiungere un nuovo account recandoti nella sezione apposita delle Impostazioni e attivando le levette relative alla sincronizzazione dei dati, come spiegato poc’anzi.

Trasferire singoli file da Samsung a Xiaomi

Non sei interessato a copiare una gran quantità di dati sul tuo smartphone Xiaomi, ma solo alcuni file? In questo caso, puoi sfruttare sistemi molto più rapidi, quali i servizi di trasferimento dati via rete locale, i sistemi di chat (previa connessione a Internet) e il Bluetooth/NFC.

Servizi di trasferimento file

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Esistono dei servizi di trasferimento file davvero molto comodi, che consentono di mettere in comunicazione due dispositivi Android (e non solo), per trasferirvi dati e informazioni di vario tipo.

Uno di questi è sicuramente Snapdrop: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un servizio Web che consente di inviare file ai dispositivi connessi alla stessa rete Wi-Fi nel giro di un paio di tap, utilizzando il browser e senza installare alcunché. Una volta “visti” i device poi scambiano i dati tramite rete locale, quindi in massima sicurezza e velocità. Provare per credere!

Per iniziare, apri l’app di navigazione che sei solito usare e collegati al sito snapdrop.net su entrambi i telefoni. Ora, prendi lo smartphone Samsung e fai tap sul nome assegnato al telefono Xiaomi (che dovrebbe comparire sulla “mappa”), in modo da aprire il gestore file di sistema.

Ora, serviti di quest’ultimo per individuare il file da inviare e fai tap sulla sua anteprima, per predisporre il trasferimento; infine, tocca il pulsante Save che compare sullo schermo del telefono Xiaomi, per ricevere il file, che verrà salvato nella cartella Download. Maggiori info qui.

Servizi di chat

Trasferire singoli file da Samsung a Xiaomi

Uno dei metodi più semplici per auto-inviarti un file consiste nell’impiegare Telegram, una celebre applicazione gratuita, scaricabile dal Play Store, molto simile a WhatsApp e in grado di condividere qualsiasi tipo di dato. A differenza dell’app menzionata poc’anzi, però, il servizio Telegram può essere associato allo stesso numero di telefono e usato contemporaneamente da più dispositivi, e dispone di una pratica funzionalità preposta proprio per l’auto-invio di messaggi, file e documenti di vario tipo.

Ad ogni modo, tutto ciò che devi fare è scaricare e configurare l’app di Telegram sia sul dispositivo Samsung che sullo smartphone Xiaomi, abbinandola allo stesso numero di telefono; se hai bisogno di una mano nel portare a termine questa operazione, puoi dare uno sguardo alla guida specifica che ho dedicato al tema.

A configurazione ultimata, prendi il telefono Samsung, apri Telegram, fai tap sul pulsante ☰ situato in alto a sinistra e scegli la voce Messaggi salvati dal menu che compare, in modo da richiamare la schermata di auto-invio dei file. Ora, sfiora il simbolo a forma di graffetta, utilizza i pulsanti situati in basso per scegliere il tipo di documento da inviare (Galleria, File, Contatto oppure Musica) e serviti dei pannelli successivi, per selezionare il contenuto. Fatta la tua scelta, premi sul simbolo dell’aeroplanino, per auto-inviartelo.

Per scaricare il file, apri l’app di Telegram sullo smartphone Xiaomi, accedi ai Messaggi salvati così come ti ho spiegato poco fa ed effettua un tap prolungato sull’icona del file che ti sei inviato in precedenza, per selezionarlo; infine, sfiora il simbolo della freccia verso il basso, che compare nella parte superiore dello schermo, per scaricarlo in memoria. Ti faccio presente che gli elementi inviati in questo modo sono accessibili su tutti i dispositivi associati allo stesso account Telegram.

In alternativa, puoi scegliere di auto-inviarti i file che desideri presso un indirizzo email accessibile dal telefono Xiaomi, sotto forma di allegato, oppure tramite WhatsApp; in quest’ultimo caso, però, è indispensabile che i due smartphone siano associati a numeri diversi. Maggiori info qui.

Bluetooth

Come trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Se preferisci scambiare i file in modo “diretto”, puoi altresì copiare i file da un telefono all’altro servendoti del Bluetooth. Dunque, per iniziare, prendi lo smartphone Xiaomi e attiva il Bluetooth recandoti nel menu Impostazioni > Bluetooth e spostando su ON la levetta che risiede in cima allo schermo. Mi raccomando: non chiudere il pannello aperto e non bloccare lo schermo, affinché la prima connessione tra i due dispositivi vada a buon fine.

Adesso, passa al telefono Samsung, attiva il Bluetooth così come ti ho mostrato poco fa e apri il file da inviare, mediante l’app dedicata allo stesso; ora, fai tap sul simbolo della condivisione (generalmente raffigurante tre puntini uniti da una linea), tocca l’icona del Bluetooth e attendi che il nome dello smartphone Xiaomi compaia nella lista dei dispositivi rilevati. Se non trovi l’icona del Bluetooth, tocca prima il pulsante (…) Altro, per renderla visibile.

Per concludere, fai tap sul pulsante Accetta che compare sullo schermo dello smartphone Xiaomi e attendi che il trasferimento dei dati venga ultimato: il file, al quale è possibile accedere direttamente dall’area di notifica, verrà archiviato nella cartella Download del dispositivo. Maggiori info qui.

Altri metodi per trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Altri metodi per trasferire dati da Samsung a Xiaomi

Se le soluzioni di cui ti ho parlato finora non sono state di tuo gradimento, ti farà piacere sapere che esistono una serie di strade alternative da poter percorrere, per riuscire in modo altrettanto efficiente nell’obiettivo che ti sei prefissato. Di seguito te ne elenco alcune.

  • microSD: se i dispositivi coinvolti sono compatibili con la microSD e disponi di una scheda di memoria, puoi trasferire i dati su quest’ultima dal dispositivo Samsung, rimuoverla e inserirla nel cellulare Xiaomi. Per maggiori informazioni, dà uno sguardo alla mia guida su come spostare i file su scheda SD da Samsung.
  • Cloud e app di terze parti: se preferisci usare Internet, puoi archiviare i tuoi dati su servizi cloud come Google Drive, OneDrive, Dropbox: ti ho fornito valide informazioni sul da farsi nei miei tutorial su come trasferire le foto da un telefono all’altro.
  • Computer: se la quantità di dati è veramente ingente, ti consiglio di collegare il telefono Samsung al computer tramite cavo USB, trasferire sul PC i dati da conservare e ricopiarli, allo stesso modo, nella memoria dello smartphone Xiaomi. Per maggiori informazioni, consulta pure le mie guide su come trasferire foto da Android a PC (valida anche per altre categorie di documenti) e come trasferire file su Android.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.