Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare Xiaomi al PC

di

Possiedi un telefono Xiaomi ormai da qualche tempo e adesso ritieni che sia arrivato il momento di salvare una copia delle foto e dei video che hai acquisito tramite la fotocamera. Come destinazione di salvataggio, hai scelto di utilizzare uno dei dischi installati nel tuo computer, ma, una volta di fronte allo schermo, ti sei reso conto di non avere idea di come collegare Xiaomi al PC, quindi stai già pensando di gettare la spugna e adottare una soluzione differente.

Ho indovinato? Bene, allora voglio dirti che non devi assolutamente abbandonare il tuo obiettivo, perché ci sono qui io ad aiutarti: nel corso di questo tutorial, infatti, ti spiegherò come effettuare il collegamento via cavo tra il telefono Xiaomi e il computer, sia nel caso in cui tu abbia un PC Windows che un Mac. Inoltre, avrò cura di illustrarti in dettaglio il funzionamento del software dedicato ai dispositivi del produttore cinese e, infine, ti fornirò qualche utile indicazione per poter effettuare il collegamento tra il telefono e il computer senza impiegare alcun cavo.

Dunque, cos’altro aspetti a iniziare? Ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero, mettiti bello comodo e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti sull’argomento: ti garantisco che il risultato finale saprà soddisfarti appieno. Detto ciò, non mi resta altro da fare se non augurarti buona lettura e buon trasferimento dei dati!

Indice

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Collegamento USB

Per poter collegare Xiaomi al PC con USB, devi innanzitutto procurarti il cavo USB che hai ricevuto in dotazione con il telefono (o qualsiasi altro cavo analogo). Quando ce l’hai, provvedi a collegare le due estremità del cavo, rispettivamente, allo Xiaomi e al computer: il dispositivo, a questo punto, dovrebbe essere riconosciuto automaticamente dal PC. A collegamento effettuato, agisci seguendo la procedura più appropriata al sistema operativo da te in uso. Trovi spiegato tutto nelle sezioni successive di questo capitolo.

Windows

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Se utilizzi il sistema operativo Windows, il tuo Xiaomi dovrebbe essere stato configurato "al volo" a qualche secondo dal collegamento. Quando ciò avviene, puoi scegliere di navigare nelle cartelle dello smartphone (per poter visualizzare o scaricare file dalla memoria), oppure di importare le foto salvate sullo stesso, tramite una procedura guidata: ecco come.

Navigare nelle cartelle

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Per navigare nelle cartelle del dispositivo, per prima cosa, prendi quest’ultimo, richiama l’area di notifica della MIUI e tocca il fumetto indicante la dicitura Dispositivo in carica tramite USB – Tocca per altre opzioni. Dopodiché, al fine di abilitare l’esplorazione dei file attraverso il computer, scegli la voce Trasferire file/Trasferimento di file dal pannello che ti viene proposto.

Superato questo step, apri l’Esplora File/Esplora Risorse di Windows, cliccando sulla cartella gialla situata nella barra delle applicazioni, premi sulla voce Questo PC/Computer situata a sinistra e fai doppio clic sull’icona relativa allo Xiaomi collegato in precedenza (ad es. Redmi 6).

A questo punto, il gioco è fatto: scegli se accedere alla memoria condivisa interna oppure alla microSD (se presente) installata nel telefono e gestisci il tutto esattamente come se stessi operando su una comune chiavetta USB: puoi visionare i file presenti, facendo doppio clic sulle relative anteprime; copiarli/spostarli sul PC, usando il Copia/Incolla di Windows e così via. Hai visto? È stato molto più semplice del previsto!

Importare foto e video

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Se lo desideri, puoi importare le immagini e i video presenti nella memoria interna del tuo dispositivo Xiaomi servendoti della procedura guidata di Windows. Prima di eseguirla, però, prendi il telefono, richiama l’area di notifica di sistema, sfiora il fumetto relativo alla modalità di collegamento USB (ad es. Dispositivo in carica tramite USB – Tocca per altre opzioni) e scegli la voce Trasferisci foto (PTP)/PTP.

Successivamente, torna al computer, apri l’Esplora Risorse/Esplora File di Windows (l’icona a forma di cartella gialla situata nella barra delle applicazioni), clicca sulla voce Questo PC/Computer collocata a sinistra, e individua l’icona del telefono, questa volta a forma di fotocamera, tra quelle visualizzate a schermo.

In seguito, fai clic destro sulla summenzionata icona, seleziona la voce Importa immagini e video dal menu che ti viene proposto e attendi che Windows analizzi la memoria del dispositivo, alla ricerca di contenuti multimediali. Per concludere, indica se rivedere, organizzare e importare gli elementi oppure se importare tutto, clicca sul pulsante Successivo e, se necessario, utilizza la finestra che ti viene proposta per raggruppare le foto e i video, escludere alcuni elementi oppure rinominare/riorganizzare i gruppi di immagini.

Quando hai finito, clicca sul pulsante Importa, collocato in basso, per avviare l’acquisizione automatica delle foto e dei video, che verranno salvati nella cartella Immagini di Windows.

Come collegare Xiaomi al PC - Importare le foto

Se disponi di Windows 10, puoi inoltre acquisire le immagini servendoti di Foto, un’app inclusa "di serie" nel sistema operativo. Dopo aver collegato il telefono al computer e averlo opportunamente configurato, richiama dunque il programma Foto dal menu Start di Windows 10, clicca sul pulsante Importa (quello con la freccia verso il basso) situato in alto a destra e scegli di acquisire le immagini da un dispositivo USB.

Infine, attendi che Foto analizzi la memoria dello Xiaomi e seleziona gli elementi da importare, aggiungendo (o rimuovendo) il segno di spunta dalle relative anteprime. Quando hai finito, non ti resta che finalizzare l’acquisizione, cliccando sul pulsante Importa collocato in basso.

macOS

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Per quanto riguarda il collegamento USB di un dispositivo Xiaomi al Mac, il discorso non è molto differente da quello già fatto per i PC Windows: anche in questo caso, non serve dotarsi di driver aggiuntivi, in quanto il necessario è già presente nel sistema operativo o nelle applicazioni di terze parti da utilizzare per lo scopo.

In linea di massima, tutto ciò che bisogna fare è connettere lo smartphone al computer via USB e agire nel modo più opportuno, in base all’operazione che s’intende svolgere: navigare tra i file del telefono, oppure importare le immagini e i video presenti in memoria.

Navigare nelle cartelle

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Per poter navigare nella memoria dei dispositivi Xiaomi (e di tutti i dispositivi Android in generale), bisogna innanzitutto installare Android File Transfer, un software gratuito progettato per lo scopo. Per ottenerlo, collegati a questo sito Internet, clicca sul pulsante Download now e attendi che file d’installazione venga completamente scaricato sul Mac.

A download ultimato, apri il pacchetto dmg ottenuto e, servendoti della finestra che si apre a schermo, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac.

Ora, collega lo Xiaomi al Mac, servendoti del cavo USB, se non l’avevi già fatto. Successivamente, richiama l’area di notifica sullo smartphone, sfiora la voce relativa alla modalità di collegamento USB (ad es. Dispositivo in carica tramite USB) e seleziona la voce Trasferisci file/Trasferimento di file dal pannello proposto.

Ora non ti resta che avviare Trasferimento File Android, richiamandolo dal Launchpad (l’icona a forma di razzo situata nel Dock) e cliccare sul pulsante Apri, per superare le restrizioni di sicurezza imposte da macOS verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria soltanto al primo avvio del programma).

A questo punto, clicca sul pulsante Inizia ora e il gioco è fatto! L’utilizzo del programma è molto semplice: puoi navigare nella memoria del dispositivo cliccando sulle varie cartelle e, all’occorrenza, trasferire file dallo Xiaomi al Mac semplicemente trascinandoli nella cartella che più preferisci.

Importare foto e video

Come collegare Xiaomi al PC con USB

Per importare foto e video da Xiaomi al Mac, puoi seguire due strade differenti: utilizzare l’applicazione Foto di Apple, oppure servirti del programma Acquisizione immagine, richiamabile dalla cartella Altro del Launchpad.

Prima di procedere, però, ricorda di collegare il telefono al Mac e impostarlo in modalità Trasferimento foto (PTP): per compiere quest’operazione, richiama l’area di notifica del telefono, tocca la voce relativa al collegamento USB (ad es. Dispositivo in carica tramite USB) e scegli l’apposita opzione dal pannello proposto.

Per acquisire le immagini utilizzando Foto, avvia il programma e scegli la scheda Importa (situata in alto a destra): da lì, puoi cliccare sul pulsante Importa tutti i nuovi elementi, per trasferire tutte le foto e i video residenti in memoria, oppure selezionare manualmente i file da importare (usa la combinazione cmd+clic per effettuare una selezione multipla) e terminare l’acquisizione, cliccando sul pulsante Importa X selezionati.

Trasferire immagini e video con Acquisizione immagine è ancora più semplice: dopo aver aperto il programma, clicca sull’icona del dispositivo Xiaomi (a sinistra) e, semplicemente, trascina le foto in una cartella del Mac di tua scelta.

Software per collegare Xiaomi al PC

Software per collegare Xiaomi al PC

Aspetta, mi stai dicendo che non hai trovato molto utili le informazioni che ti ho fornito in questa guida, in quanto sei alla ricerca di un programma che ti permetta di gestire il telefono direttamente dal computer (creazione di screenshot, gestione dei backup e così via)? Allora potresti valutare l’impiego di un software per collegare Xiaomi al PC. Xiaomi, dal canto suo, ha progettato per questo scopo l’utility Mi PC Suite/MiPhoneAssistant, disponibile solo per il sistema operativo Windows e scaricabile liberamente da Internet.

Prima di procedere con il download del programma, però, ritengo doveroso farti alcune precisazioni: per prima cosa, nel momento in cui ti scrivo questa guida, il software è ancora in versione beta, seppur pienamente operativo. Ciò vuol dire che, in alcuni casi, esso potrebbe funzionare in modo errato o imprevisto. Ti consiglio, pertanto, di effettuare il backup dei dati del tuo Xiaomi utilizzando altri metodi (come quelli che ti ho suggerito in questa guida, per esempio) e di sfruttare questa soluzione soltanto come ultima spiaggia.

In secondo luogo, è giusto informarti che parti del software sono in cinese: questo accade perché, attualmente, il programma non è supportato ufficialmente in lingua italiana (la traduzione è a cura dello staff del portale miui.it), pertanto le informazioni ricevute dal server mantengono la loro lingua originale.

Fatte le dovute precisazioni, è il momento di passare all’azione. Affinché Mi PC Suite funzioni correttamente, è necessario che la funzionalità di Debug USB risulti attiva sullo smartphone e che sia abilitata l’opzione d’installazione tramite USB: per agire in tal senso, recati nelle Impostazioni del dispositivo Xiaomi, facendo tap sull’icona a forma d’ingranaggio situata nel drawer, sfiora la voce Info sistema e tocca per sette volte consecutive la dicitura Versione MIUI. Fatto ciò, dovresti ricevere una notifica relativa all’avvenuta attivazione della modalità sviluppatore.

Software per collegare Xiaomi al PC

Se stai usando uno Xiaomi targato Android One (come il Mi A1 o il Mi A2, per esempio), quindi dotato di una versione di Android priva di personalizzazione devi, invece, recarti nel menu Impostazioni > Sistema > Informazioni sul telefono e toccare per sette volte consecutive la voce Numero Build.

Ad ogni modo, una volta attivata la modalità sviluppatore, torna alla schermata principale delle impostazioni, fai tap sulle voci Impostazioni aggiuntiveOpzioni sviluppatore (oppure Sistema > Avanzate > Opzioni sviluppatore, se stai usando Android One) e attiva le levette relative al Debug USB e all’installazione tramite USB.

Superato anche questo step, sei pronto per usare Mi PC Suite: per cominciare, collegati a questo sito Internet, clicca sul pulsante Click here to start download e attendi qualche secondo affinché il link venga reso disponibile. Quando ciò avviene, premi il pulsante Primary download e attendi che il file venga completamente scaricato sul computer.

In seguito, avvia il file .exe ottenuto poc’anzi, clicca sul pulsante , apponi il segno di spunta accanto alla casella Accetto i termini del contratto di licenza, fai clic sul pulsante Avanti per tre volte consecutive e ultima il setup, premendo sui pulsanti InstallaFine. Se tutto è filato liscio, il programma dovrebbe avviarsi automaticamente; se ciò non dovesse succedere, provvedi a farlo attraverso l’icona aggiunta al desktop di Windows.

Software per collegare Xiaomi al PC

Quando il software si avvia, utilizza la finestra che ti viene proposta per effettuare l’accesso utilizzando le credenziali del tuo account Mi (se non ne disponi, clicca sulla voce Create account, per ottenerne subito uno), dopodiché collega il telefono al PC tramite il cavo USB e attendi che esso venga correttamente rilevato.

Se tutto va per il verso giusto, dovresti veder comparire sullo smartphone la richiesta di autorizzazione a comunicare con il computer: per acconsentire lo scambio dei dati, fai tap sul pulsante OK che compare sullo schermo del cellulare.

Il grosso è praticamente fatto! A partire da questo momento, puoi utilizzare il programma per creare un backup dei dati (scheda Backup), ripristinare un backup precedentemente creato (scheda Ripristina) oppure per flashare una ROM personalizzata (scheda Flash ROM). In quest’ultimo caso, se non sai come procedere, ti consiglio fortemente di chiedere aiuto a una persona esperta, poiché un errore potrebbe rendere completamente inutilizzabile il telefono.

Sfortunatamente, le funzionalità di visualizzazione di foto e video, situate nella schermata principale del programma (la scheda Mi collocata in alto a sinistra), risultano ancora in via di sviluppo. Risulta attiva, invece, la possibilità di catturare uno screenshot dello schermo, direttamente dal PC: per farlo, clicca sulla voce Screenshot situata all’interno della miniatura del dispositivo collegato.

Come collegare Xiaomi al PC in modalità wireless

Come collegare Xiaomi al PC in modalità wireless

Se non sei molto entusiasta di collegare Xiaomi al PC servendoti, ogni volta, del cavo USB, ti farà piacere sapere che hai la possibilità di ottenere dei risultati simili a quelli visti poc’anzi, in modalità completamente wireless. Come? È molto semplice. Tutto ciò che devi fare è installare alcune applicazioni progettate per lo scopo (sia sul telefono che sul computer) e abbinarle allo stesso account.

Così facendo, potrai scambiare file tra lo Xiaomi e il PC in modalità wireless, catturare schermate del telefono, ricevere le notifiche di Android e molto altro ancora. Lascia che ti elenchi alcune delle migliori app di questo tipo.

  • AirDroid – è una delle più conosciute app per collegare i dispositivi Android (Xiaomi inclusi) al computer, senza impiegare alcun cavo. Essa permette di scambiare file tra i vari dispositivi, visualizzare le notifiche sul computer, scattare istantanee dello schermo, inviare SMS e, in presenza di root, anche di controllare lo smartphone dal computer. AirDroid è compatibile con Windows e macOS, dispone di una versione Web accessibile da browser ed è disponibile sia in versione gratuita (con limite di 200 MB di dati al mese e 30 MB per singolo file) che in versione a pagamento, con prezzi a partire da 2,99$/mese. Per ulteriori informazioni sul funzionamento di AirDroid, puoi consultare l’apposito capitolo di questo tutorial.
  • Pushbullet – disponibile come programma per Windows, servizio Web ed estensione per i borwser più diffusi, si tratta di una soluzione simile ad AirDroid che permette, tra le altre cose, di visualizzare le notifiche dello Xiaomi sul PC e di trasferire file da un dispositivo all’altro. Nella sua versione gratuita, offre 2 GB di spazio di archiviazione e prevede un limite di 25 MB per file inviato.
  • Send Anywhere – è una delle migliori app in assoluto progettate per lo scambio dei file tra più dispositivi. Compatibile con Windows, macOS, Linux e dispositivi Android (Xiaomi inclusi) e iOS, essa permette di inviare e ricevere file senza utilizzare il filo, semplicemente utilizzando dei codici assegnati a ciascun trasferimento.
  • Mobizen – altra ottima app per collegare lo Xiaomi al PC senza fili e gestirlo da remoto, che comprende la possibilità di registrare lo schermo del telefono direttamente dal computer. Te ne ho parlato in maniera approfondita nella mia guida su come registrare lo schermo del telefono.