Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasferire dati da iPhone a Samsung

di

Sei appena passato a uno smartphone Samsung, vorresti trasferire su di esso i dati presenti sul tuo vecchio iPhone ma non sai come fare? Hai a casa un familiare che desidera inviarti un documento dal suo iPhone ma nessuno dei due riesce a individuare la procedura giusta da seguire? Non preoccuparti: trasferire dati da iPhone a Samsung è una procedura semplicissima e io oggi ti dirò come fare.

Scoprirai che è davvero facilissimo avere su uno smartphone Samsung le foto memorizzate su iPhone, allo stesso modo video, musica e documenti. Tra i tanti dati che puoi trasferire sul tuo nuovo device, ci sono anche la rubrica e gli impegno del calendario. Insomma: non esiste un solo dato che tu non possa inviare con successo al nuovo cellulare.

Se sono riuscito a convincerti di quanto sia facile avere nello smartphone Samsung i dati archiviati in precedenza su iPhone, prenditi pure qualche minuto per leggere questa guida e lascia che ti illustri i programmi e le app da usare per il trasferimento dei file da iPhone a Samsung. Avrai solo l'imbarazzo della scelta!

Indice

Come trasferire tutti i dati da iPhone a Samsung

smartswitch

Devi sapere che esiste un'app in grado di trasferire tutti i dati da iPhone al telefono Samsung senza passare per il computer: si chiama Smart Switch, è prodotta dalla stessa azienda sudcoreana e, soprattutto, è scaricabile gratuitamente. Se ti fa piacere, puoi leggere la mia guida su come funziona Smart Switch Samsung come integrazione a questo post.

Adesso che conosci l'esistenza di Smart Switch cosa aspetti a scaricarla? Con il tuo smartphone Samsung, collegati alla pagina ufficiale di Smart Switch sul Google Play Store (la trovi anche su Galaxy Apps, lo store ufficiale di Samsung) e fai tap su Installa, avviando così il download dell'applicazione.

Una volta completato il download, pigia sul pulsante Apri e attendi l'apertura della schermata in cui l'app ti chiede di selezionare da quale tipo di dispositivo tu desideri passare i dati. Ci sono 3 opzioni quali Galaxy/Android, iPhone/iPad e persino i Windows Phone.

Esistono fondamentalmente 2 strade che puoi percorrere, ovvero quella di passare i dati tramite cavo Lightning/USB-C, oppure da iCloud. Iniziamo col vedere come trasferire dati da iPhone a Samsung senza iCloud, quella che risulta poi essere la strada più veloce poiché, usando il cavo, fa tutto in locale senza doversi affidare a una connessione Internet.

Per passare i dati tramite questo metodo, collega il connettore Lightning a iPhone e quello USB-C al tuo Samsung, approva il collegamento dando la conferma sul tuo iPhone, premi il pulsante Avanti sul Samsung e poi apponi la spunta di fianco a ciò che desideri trasferire. Tra le varie opzioni ci sono contatti, messaggi, app, video, foto e tutti quei file e impostazioni che possono essere compatibili tra i due dispositivi.

Una volta selezionato tutto premi il pulsante Trasferisci e attendi che l'operazione venga portata a termine. Se invece preferisci passare per iCloud, apri l'applicazione, fai tap sulla voce iPhone/iPad e poi sulla dicitura Scarica i dati da iCloud. A questo punto immetti ID Apple e password, inserisci il codice di verifica inviato su uno dei dispositivi Apple in tuo possesso e, anche qui, scegli quali documenti desideri che vengano trasferiti. Quando sei pronto, premi il pulsante Trasferisci.

Come facilmente intuibile, affinché l'intera procedura vada a buon fine, devi aver effettuato un backup dei dati di iPhone su iCloud. Se non hai ancora provveduto a farlo e ti serve una mano a completare l'operazione, consulta il mio tutorial su come fare backup iPhone.

Come trasferire singoli dati da iPhone a Samsung

Vediamo ora come trasferire dati da iOS a Samsung singolarmente, utilizzando alcune delle innumerevoli possibilità che ci vengono offerte. In ogni caso, l'app Smart Switch ti permette anche di passare singoli blocchi d'informazioni, come contatti o immagini.

Contatti e calendari

contatti

Per passare contatti e calendari tra i dispositivi, il modo più semplice ed efficace è quello di ricorrere ai servizi di Google. Creando un account con big G e sincronizzando poi i vari dati sul tuo “melafonino” con esso, potrai poi importarli anche sul tuo smartphone Samsung.

La prima cosa che devi fare è sincronizzare l'account Google su iPhone, impostandolo come account di default, per poi ripetere la medesima operazione sullo smartphone Samsung. Prendi quindi il tuo “melafonino”, accedi al menu Impostazioni facendo tap sull'icona dell'ingranaggio situata in home screen e pigia prima sulla voce Mail , poi su Account e, infine, sulla voce Aggiungi account.

Nella schermata che viene visualizzata, premi sulla scritta Google ed effettua l'accesso al tuo account Google. Se non hai ancora un account Google, pigia sull'opzione per crearne uno e segui le indicazioni presenti nel mio tutorial al riguardo. Ad accesso effettuato, selezionalo tra quelli disponibili e assicurati che le levette relative alla sincronizzazione di posta, contatti e calendari siano attive.

Adesso devi impostare l'account Google come account predefinito per i contatti e i calendari su iPhone. Torna quindi nel menu Impostazioni, vai su Contatti e imposta l'account di default su Gmail. Dopodiché vai su Impostazioni > Calendari e imposta il calendario di Gmail come calendario di default.

Lo stesso procedimento va fatto sul telefono Samsung, a patto che durante la prima accensione dello smartphone tu non abbia già impostato di default l'account Google. Recati quindi sulla voce Impostazioni, facendo tap sull'icona dell'ingranaggio, seleziona la scheda Account e backup e vai su Gestisci account. Infine, seleziona l'account di Google in questione, poi fai tap sulla voce Sincronizza account e, se necessario, attiva le opzioni Calendario e Rubrica.

Come spostare contatti da iPhone a Samsung senza passare dal cloud? Puoi sempre ricorrere al trasferimento manuale di quest'ultimi attraverso la creazione di un file VCF. Per compiere quest'operazione, scarica l'app My Contacts Backup per iPhone, che è disponibile sia in versione gratuita che a pagamento su App Store. Quest'ultima versione elimina il limite di backup fino a un massimo di 500 contatti presente nella versione free e non ha banner pubblicitari. Terminato il download dell'app, avviala e premi sul tasto OK nella finestra di richiesta da parte dell'app di accesso ai tuoi contatti.

Nella schermata seguente, premi sull'icona a forma di ingranaggio, fai tap sulla voce Type e scegli di esportare i contatti in formato vCard (VCF). Torna dunque alla schermata precedente, premendo sulla voce Fine, e pigia sul pulsante Backup per avviare il backup dei contatti presenti su iPhone.

MCB

Quando l'operazione si è conclusa, fai tap sul tasto Email e invia il backup dei contatti appena realizzato all'indirizzo email Google utilizzato come account predefinito sullo smartphone Samsung.
Non ti resta ora che controllare la posta ricevuta sul telefono della casa sudcoreana, aprendo l'email che ha per oggetto MCBackup — My Contacts [vCard], scaricando l'allegato in formato VCF e attendendo il download di quest'ultimo.Una volta scaricato, premi il pulsante Importa per salvare i contatti.

Per verificare che la procedura sia andata a buon fine, recati nell'app Rubrica e controlla se sono presenti i contatti che avevi in precedenza nella memoria dell'iPhone. In caso di problemi o ulteriori dubbi, prova a seguire il mio tutorial su come trasferire contatti da iPhone a Android.

Foto e video

google foto ios

Avere tante foto conservate nella memoria del telefono può essere da una parte piacevole, ma dall'altra anche una bella seccatura, soprattutto se non si sa come trasferirle in un nuovo cellulare. Come dici? Anche tu hai questo problema? Ma no, stai tranquillo perché a tutto c'è una soluzione, e in questo caso si chiama Google Foto.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Google Foto è un servizio che Google ha realizzato per conservare foto e video online a costo zero e che viene dato in omaggio a tutti coloro che aprono un account Google (15 GB condivisi per tutti i servizi connessi a Google Drive). È disponibile sotto forma di app per Android e iOS/iPadOS e quindi permette di sincronizzare foto e video su entrambe le piattaforme (oltre che sul PC, tramite il client di Google Drive).

Se vuoi trasferire foto e video dal tuo iPhone al tuo smartphone Samsung, per prima cosa devi scaricare sul “melafonino” l'app di Google Foto e attivare il backup di foto e video in quest'ultimo. Avvia quindi l'applicazione di Google Foto su iOS, dai il consenso relativo all'accesso alle foto e alla visualizzazione di notifiche e autenticati con il tuo account Google. Dopodiché fai tap sulla tua icona in alto a destra, poi sul pulsante Attiva backup. A questo punto scegli tra le opzioni Risparmio spazio di archiviazione o Qualità originale. Come suggeriscono i nomi, il primo ti farà risparmiare spazio cloud degradando leggermente la qualità dei file.

Terminato il processo di sincronizzazione delle foto e dei video presenti su iPhone (affinché l'operazione vada a buon fine in tempi relativamente brevi, dovrai collegare il “melafonino” a una sorgente di energia, connetterlo a una rete Wi-Fi veloce e lasciare l'app di Google Foto aperta), apri l'app di Google Foto per Android sul tuo smartphone Samsung e attiva la funzione di backup e sincronizzazione delle foto.

Per attivare le funzioni di backup e sincronizzazione in Google Foto per Android, assicurati innanzitutto che l'app sia collegata allo stesso account Google dell'app su iPhone, dopodiché ripeti le medesime operazioni viste per iPhone, attivando il backup e, di conseguenza, anche la sincronizzazione. In questo modo, quello che viene caricato su un dispositivo sarà accessibile da tutti quelli che sono collegati al medesimo account.

Se ai sistemi cloud preferisci le soluzioni più “tradizionali”, puoi collegare l'iPhone al computer, trasferire foto e video presenti su quest'ultimo sul PC e poi ricopiarli sullo smartphone Samsung, connettendo anche quest'ultimo al computer. Se ti serve una mano nel compimento di queste operazioni, leggi i miei tutorial su come scaricare foto da iPhone a PC e come collegare il cellulare Samsung al PC.

Musica

Apple music

Dopo aver sincronizzato rubrica, calendario, foto e video vuoi fare lo stesso anche con la musica? Nessun problema, adesso ti spiego come devi procedere. Se su iPhone avevi un account Apple Music, con una ricca libreria di canzoni, prendi il tuo smartphone Samsung e installa l'app Apple Music da Google Play Store.

Completato il download, fai tap su Apri e attendi il caricamento della finestra di benvenuto dell'applicazione. Pigia dunque sull'icona del menu a tendina in alto a sinistra e fai tap sulla voce Accedi. Si aprirà la schermata Accedi con il tuo ID Apple, in cui ti sarà chiesto di inserire ID Apple e Password. Una volta completato l'inserimento dei tuoi dati, fai tap sulla voce Accedi.

Dovresti ricevere in pochi secondi l'avviso di Richiesta di accesso all'ID Apple su iPhone. Fai quindi tap sulla voce Consenti e componi nello smartphone Samsung il codice di verifica ID Apple appena ricevuto attraverso la tastiera virtuale, facendo poi tap su Continua. Attendi qualche secondo e finalmente puoi dire che ce l'hai fatta. Bravissimo, è tutto merito tuo!

Ti ricordo che puoi ottenere il medesimo risultato scaricando l'app Spotify su Google Play Store e accedendo al tuo account, con cui effettuavi il login anche su iPhone. Se ti servono maggiori informazioni su come funziona Spotify, consulta pure il mio tutorial dedicato al celebre servizio di streaming.

Se, invece, preferisci agire alla “vecchia” maniera e la tua collezione musicale è completamente offline, puoi trasferirla da iPhone allo smartphone Samsung agendo in questo modo: collega l'iPhone al computer e copia la musica su quest'ultimo seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come passare musica da iPhone a PC, dopodiché collega al computer lo smartphone Samsung e passa su quest'ultimo la musica che avevi su iPhone seguendo la mia guida su come caricare musica su Samsung. Ti assicuro che si tratta davvero di un gioco da ragazzi!

Documenti

snapdrop

Esistono una marea di opzioni per mandare documenti o altri tipi di file (comprese foto) tra dispositivi Apple e Samsung. Tra le più rapide e semplici da usare c'è sicuramente Snapdrop. Questa piattaforma si presenta come una semplicissima pagina Web, alla quale collegarsi da entrambi gli smartphone tramite un qualunque browser. Una clausola, dover essere connessi alla medesima rete.

Una volta terminato il caricamento, dovresti poter vedere i dispositivi con i nomi in codice casuali che gli sono stati affibbiati. Facendo tap sul nome del dispositivo di destinazione, ti viene offerta l'opportunità di scegliere tra Libreria foto, Scatta foto o registra video oppure Scegli file. Seleziona quella che necessiti (file per i documenti), scegli dall'archivio ciò che ti serve inviare e… hai finito. Sull'altro dispositivo comparirà il file che dovrai accettare spingendo il pulsante Save e che troverai direttamente nella memoria. Da segnalare che il trasferimento avviene su rete locale, quindi al massimo della velocità e tutelando la privacy (in quanto i dati non vengono caricati sul cloud).

Questo metodo va bene per piccoli e veloci passaggi, ma come trasferire dati da iOS a Samsung in modo costante e totalmente integrato? Se preferisci sistemi più massivi e interconnessi, sappi che esistono delle soluzioni che permettono di trasferire i file da iPhone a Samsung in modo sorprendentemente veloce e di mantenere i documenti sincronizzati su tutti i device. Mi riferisco chiaramente ai servizi di cloud storage come OneDrive (Android/iOS/iPadOS), Google Drive (disponibile anch'esso per Android e iOS/iPadOS) e Dropbox (disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS), che offrono una sorta di hard disk online sul quale conservare qualsiasi tipo di file.

Installando queste app su iPhone e Android e usandole per archiviare i tuoi documenti, troverai questi ultimi su entrambi i device avendo la possibilità di mantenerli sempre sincronizzati.

Come trasferire dati WhatsApp da iPhone a Samsung

sposta chat su android

Dopo tutte queste spiegazioni potresti starti ancora chiedendo “Come posso trasferire i dati da iPhone a Samsung”, in particolare per quanto riguarda WhatsApp. Beh, sei fortunato perché Metà prevede la possibilità di spostare le chat tra iOS e Android.

Questo, però, non su tutti i dispositivi (almeno nel momento in cui scrivo), ma solo tra Apple e i Samsung, Google Pixel o gli Android aggiornati alle ultime versioni del sistema operativo (ovvero da Android 12 in avanti). A questo si aggiunge il fatto che sul nuovo dispositivo, dovrà essere usato il medesimo numero che era in uso su quello vecchio, la versione di WhatsApp deve essere almeno la 2.21.160.17 o superiore sul vecchio smartphone e, su quello nuovo, dalla 2.21.16.20 in avanti.

Altra cosa importante, non puoi eseguire quest'operazione in qualsiasi momento, ma solo quando sul nuovo device sono state ripristinate le impostazioni di fabbrica o lo stai utilizzando per la prima volta dopo l'acquisto. Se rispecchi questi requisiti, puoi passare i dati di WhatsApp al tuo Samsung tramite l'app che abbiamo già visto in precedenza, ovvero Smart Switch.

Per farlo collega i due dispositivi tra loro tramite cavo, poi apri WhatsApp sul tuo iPhone, premi la voce Impostazioni e scegli Sposta le chat su Android. A questo punto apri Smart Switch, scegli il trasferimento dati via cavo come abbiamo visto prima e poi premi il pulsante Inizia su iPhone. Una volta completata la ricerca di dati, seleziona dall'elenco delle opzioni le voci App e Dati da applicazioni per iPhone. Premi il pulsante Trasferisci e poi apponi la spunta di fianco al WhatsApp. Una volta finita la procedura, dovresti trovare tutte le chat al loro posto. Per maggiori dettagli, puoi rivolgerti alla pagina ufficiale di WhatsApp.

Se quest'opzione non è disponibile, puoi sempre ricorrere a programmi di terze parti come Wondershare Dr.Fone. Per maggiori dettagli, ti lascio alla mia guida su come passare le chat di WhatsApp da iPhone ad Android sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.