Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare backup Samsung

di

Hai un dispositivo Samsung e vorresti dei consigli su come effettuare un backup dei dati presenti al suo interno? Sei fortunato: esistono, infatti, tantissime applicazioni alle quali puoi rivolgerti per portare a termine quest’operazione e io oggi sono qui per spiegarti come utilizzarle.

Credimi, hai davvero l’imbarazzo della scelta! Per fare backup Samsung puoi utilizzare i programmi ufficiali del colosso coreano che permettono di salvare foto, contatti e tanti altri dati sul computer; puoi usufruire dei servizi cloud di Samsung e Google per mantenere un backup costante di foto, video, messaggi, contatti e altre informazioni importanti; oppure, non da meno, puoi rivolgerti ad altri sistemi di salvataggio generici per Android.

Dunque, senza esitare un secondo in più, mettiti bello comodo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti garantisco che, ultimata la lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di portare a termine l’obiettivo che ti sei prefissato, senza alcun intoppo. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come fare backup Samsung su PC

Come fare backup Samsung su PC

Hai bisogno di realizzare un backup da poter ripristinare dopo aver formattato il dispositivo? In questo caso, puoi avvalerti del programma Samsung Smart Switch, cioè la soluzione ufficiale messa a disposizione da Samsung per la gestione dei suoi dispositivi.

Per ottenerlo, collegati alla sua home page, clicca sul pulsante Download per Windows e, una volta scaricato il file, avvialo; ora, clicca sul pulsante , apponi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e clicca sui pulsanti Avanti e Fine, per ultimare l’installazione del programma e avviarlo. Al primo avvio, potrebbe esserti richiesta l’installazione degli aggiornamenti disponibili: dopo averli portati a termine, attendi che il programma si riavvii automaticamente e che ti chieda di connettere il dispositivo via USB.

Effettua dunque questa operazione servendoti del cavo ricevuto in dotazione, sblocca lo smartphone o il tablet (se necessario) e fai tap sul pulsante Consenti che compare sul suo schermo, per autorizzare il programma ad accedervi. Ora, clicca sul pulsante Scarica Smart Switch che dovrebbe comparire sul display del computer e tocca il pulsante che, nel giro di qualche istante, dovrebbe comparire sullo schermo del dispositivo mobile.

A connessione avvenuta, clicca sul pulsante Backup residente nella schermata di Smart Switch sul computer, apponi il segno di spunta accanto agli elementi da salvare (per alcuni di essi, puoi definire le opzioni di salvataggio cliccando sul simbolo dell’ingranaggio) e clicca sul pulsante OK, per archiviare i dati sul PC. Fai bene attenzione a non chiudere il programma né l’app Smart Switch fino al termine della procedura, altrimenti essa potrebbe fallire e potresti dover ricominciare tutto daccapo.

Come fare backup Samsung su PC

In alternativa, se è tua intenzione mettere in sicurezza una copia dei tuoi file personali (foto, video e così via) tralasciando, invece, gli aspetti relativi alle app e al sistema operativo, puoi copiare i dati tramite l’Esplora File di Windows.

Per agire in tal senso, connetti tra loro i dispositivi tramite cavo, quindi sblocca lo smartphone (o il tablet) Samsung e richiama l’area di notifica di Android (con uno swipe dalla cima dello schermo verso il basso); successivamente, fai tap sul messaggio indicante la dicitura Sistema Android per due volte consecutive e apponi il segno di spunta accanto alla voce Trasferimento di file/Android Auto situata nel pannello che compare.

Fatto ciò, avvia l’Esplora File di Windows (l’icona della cartella gialla che risiede nella barra delle applicazioni), seleziona la voce Questo PC dalla barra laterale della nuova finestra apertasi e fai doppio clic sul nome del dispositivo Samsung che, a questo punto, dovrebbe “aprirsi” al pari di qualsiasi altra cartella di Windows.

Per navigare nella memoria interna, recati nella cartella Memoria condivisa interna; se è presente una microSD formattata come spazio d’archiviazione esterno, puoi accedere ai suoi dati recandoti nella cartella Memoria Esterna/Scheda SD; per copiare i file sul computer, utilizza il classico copia e incolla.

Come fare backup Samsung su Mac

Come fare backup Samsung su Mac

Per quanto riguarda i Mac, le strade percorribili, seppur con qualche piccola differenza, sono pressoché le stesse già viste per Windows: creare una copia di backup dei dati tramite il software proprietario Samsung Smart Switch, oppure copiare direttamente i file del dispositivo sul computer, mediante un programma denominato Android File Transfer.

Per installare Samsung Smart Switch sul Mac, collegati al suo sito Internet ufficiale, clicca sul pulsante Download iOS e, una volta ottenuto il pacchetto .dmg, avvialo: fai quindi doppio clic sul file SmartSwitch.pkg residente nella schermata che compare, autorizzane l’installazione premendo sul pulsante Consenti e clicca poi sui pulsanti Continua (per due volte consecutive) e Accetta.

Ora, clicca sul pulsante Installa, immetti la password del Mac nella casella dedicata e premi il tasto Invio della tastiera, per dare inizio all’installazione del programma. Dopo qualche minuto, ti verrà chiesto di sbloccare le estensioni di sistema relative a Smart Switch: fai clic sul pulsante Apri le preferenze Sicurezza, sblocca le modifiche cliccando sull’icona del lucchetto serrato visibile nell’angolo inferiore sinistro della nuova schermata e, quando necessario, immetti la password del computer e premi il pulsante OK.

Ci siamo quasi: premi ora il pulsante Dettagli… collocato in basso, apponi il segno di spunta accanto alle voci Samsung Electronics e DEVGURU Co., Ltd. e clicca sui pulsanti OK e Riavvia, per confermare la volontà di attivare le estensioni e renderle operative. All’accesso successivo, avvia Smart Switch richiamandolo dal Launchpad e procedi con la creazione del backup, attenendoti alle stesse indicazioni viste nel capitolo relativo a Windows: i passaggi da compiere sono pressoché identici.

Come fare backup Samsung su Mac

Se, invece, preferisci optare per la copia “diretta” dei file, puoi avvalerti di un programma gratuito denominato Android File Transfer, il quale consente a macOS di riconoscere i dispositivi Android (inclusi i terminali Samsung) e di copiarne i relativi file.

Per ottenerlo, collegati alla sua home page, clicca sul pulsante Download Now e, una volta scaricato il file d’installazione, avvialo e trascina l’icona di Trasferimento File Android nella cartella Applicazioni del Mac, servendoti della finestra che compare su schermo. Successivamente, recati in quest’ultima cartella e avvia il programma.

Fatto ciò, connetti il device Samsung al Mac tramite cavo USB e, dopo averlo sbloccato, impostalo in modalità Trasferimento di file/Android Auto richiamando l’area di notifica di Android (con uno swipe dalla cima dello schermo verso il basso) e facendo tap sulla notifica relativa al Sistema Android, per due volte consecutive.

Finalmente ci siamo: torna ora al computer e richiama la finestra del programma installato poc’anzi, per visualizzare il contenuto della memoria del terminale Samsung (se necessario, fai tap sul pulsante Consenti che compare sullo schermo del device in questione, in modo da autorizzare la comunicazione). Per copiare un file o una cartella, individua l’elemento nella schermata di Android File Transfer e trascinalo sulla scrivania di macOS (o in qualsiasi altro punto tu desideri).

Come fare backup Samsung online

Come fare backup Samsung online

Se preferisci archiviare il contenuto del tuo dispositivo online, ci sono diverse strade che puoi percorrere. Per esempio, puoi salvare parte dei dati associati alle app proprietarie installate sul dispositivo avvalendoti di Samsung Cloud, il servizio di storaging online integrato negli smartphone e nei tablet prodotti dal colosso coreano.

Per riuscirci, accedi alle Impostazioni di Android sfiorando l’icona a forma d’ingranaggio che risiede nella schermata Home oppure nel drawer del dispositivo, fai tap sulla dicitura Account e backup e, successivamente, sulla voce Samsung Cloud.

Ora, se non hai ancora provveduto a configurare il servizio, ti sarà proposta una procedura guidata per farlo: se disponi di un account Google o di un profilo Microsoft 365 e vuoi usare una delle due opzioni per accedere rapidamente a Samsung Cloud, fai tap sull’apposito bottone e inserisci, quando richiesto, le credenziali associate al servizio scelto.

In alternativa, sfiora il pulsante per creare un nuovo account, tocca la voce Samsung Account e compila il modulo proposto con le informazioni richieste: un indirizzo email valido, una password da usare per gli accessi futuri, il tuo nome, cognome e data di nascita. Fatto ciò, sfiora il pulsante Avanti, Accetta i termini d’uso del servizio e attendi qualche secondo affinché l’associazione dell’account venga portata a termine.

A seguito di questa operazione, il dispositivo dovrebbe avviare immediatamente la sincronizzazione delle app installate sul dispositivo e dei dati relativi alla cronologia Internet, ai promemoria, al calendario e alla rubrica Samsung. Maggiori info qui.

Se, invece, avevi già effettuato l’accesso in passato o desideri realizzare comunque un backup manuale dei dati, fai tap sulla dicitura Applicazioni sincronizzate, sposta su ON la levetta corrispondente alle app di tuo interesse (Bluetooth, Calendario, Internet, Rubrica e Note) e avvia la sincronizzazione dei dati facendo tap sulla voce Sincronizza adesso, visibile in fondo.

Ora, ritorna alla schermata precedente e fai tap sull’opzione Esegui backup dati, in modo da creare una copia delle informazioni appartenenti alle app di sistema: seleziona quindi le app di tuo interesse (a scelta fra Registri chiamate, Messaggi, Rubrica del dispositivo, Calendario del dispositivo, Orologio, Impostazioni, Schermata home, Applicazioni e Registrazioni vocali) apponendo il segno di spunta accanto ai rispettivi nomi, oppure sfiora la voce Seleziona tutto per selezionare l’intera lista e tocca la voce Backup, che risiede in basso, per avviare il salvataggio dei dati.

Come fare backup Samsung online

Per completare l’opera e salvare anche i dati relativi alle app e ai servizi Google (Rubrica, Dettagli persone, Calendario, Chrome, Drive, Gmail e così via), raggiungi il menu Impostazioni > Account e backup > Backup e ripristino > Backup dati personali di Android e sposta su ON la levetta corrispondente alla voce Attivato.

Adesso, recati nuovamente nel menu Account e backup, apri le sezioni Account > [nome account Google] > Sincronizza account e sposta su ON gli interruttori corrispondenti alle app per le quali intendi salvare i dati. Per effettuare subito la sincronizzazione, sfiora il pulsante (⋮) collocato in alto a destra e scegli la voce Sincronizza ora, annessa al menu visualizzato.

Se utilizzi l’app Google Foto per gestire le tue immagini (ti ricordo che la sincronizzazione online della Galleria di Samsung è stata definitivamente disattivata a partire dal 5 ottobre 2020), puoi realizzare con facilità un backup delle stesse sullo spazio Google Drive associato al tuo account: fai tap sul tuo avatar situato in alto, seleziona la voce Attiva il backup dal menu che ti viene proposto e, dopo aver scelto se archiviare le foto in qualità originale oppure in alta qualità, tocca il pulsante Conferma per avviare l’upload delle immagini.

Ti ricordo, a tal riguardo, che le immagini in alta qualità caricate prima del giorno 1 giugno 2021 non andranno a incidere sullo spazio disponibile in Google Drive. Per maggiori informazioni riguardo Google Foto, ti rimando alla lettura del mio tutorial specifico sull’argomento.

Altri metodi per fare backup Samsung

Altri metodi per fare backup Samsung

Oltre ai metodi che ti ho indicato poco fa, esistono molte altre tecniche, programmi e applicazioni in grado di facilitare il gravoso compito di mettere in sicurezza i propri dati personali, le quali possono essere impiegate non soltanto sui dispositivi Samsung, ma su quasi tutti gli smartphone e i tablet Android presenti in commercio.

Se vuoi avere una panoramica completa alle soluzioni di backup alternative a quelle messe a disposizione da Samsung, ma comunque pienamente compatibili con i dispositivi prodotti dal big coreano, puoi dare uno sguardo alle mie guide su come effettuare il backup di Android e come collegare Android al PC: sono sicuro che ti torneranno particolarmente utili!

Come fare backup Samsung schermo rotto

Come fare backup Samsung schermo rotto

Possiedi uno smartphone o un tablet funzionanti, ma il cui schermo è rotto e di conseguenza inutilizzabile? In questo caso, potresti essere in grado di sbloccare lo schermo da remoto, sfruttando il servizio Trova dispositivo personale di Samsung Cloud.

Per tua informazione, quest’ultimo consente di effettuare alcune operazioni di emergenza sul device, come la localizzazione, il ripristino o, ancora, lo sblocco dello schermo. Affinché questa tecnica sia utilizzabile, però, il dispositivo in questione deve essere acceso e collegato a Internet (anche se bloccato); inoltre, l’apposita funzionalità deve essere stata preventivamente attivata dal menu Impostazioni > Dati biometrici e sicurezza > Trova dispositivo personale > Sblocco remoto (generalmente il tutto viene attivato automaticamente in fase di configurazione del dispositivo).

Chiarito questo aspetto, lascia che ti spieghi come procedere: se non l’hai ancora fatto, accendi il dispositivo con schermo rotto, attendi qualche minuto affinché esso si avvii completamente, quindi collegati a questo sito Web da qualsiasi browser per computer (o per smartphone/tablet) e premi sul pulsante Accedi.

Come fare backup Samsung

Adesso, inserisci le credenziali del tuo account Samsung negli appositi campi, pigia il pulsante Accedi e, se necessario, premi i pulsanti Continua e Accetta, per accettare i termini d’uso del servizio.

Attendi, dunque, che la barra degli strumenti laterale venga completamente caricata e, per creare un backup cloud dei dati appartenenti alle app di sistema, premi sul pulsante Backup visibile su di essa, accertati che tutte le caselle siano selezionate e premi nuovamente il pulsante Backup, per procedere.

Adesso, per eliminare il blocco schermo, clicca sul pulsante Sblocca per due volte consecutive e, quando richiesto, immetti nuovamente la password dell’account Samsung associato al device: dopo qualche istante, lo schermo dello smartphone o del tablet dovrebbe sbloccarsi. Quando ciò avviene, collega il dispositivo al computer tramite cavo USB e procedi effettuando un backup dei dati tramite Smart Switch o copia manuale, così come ti ho spiegato in questo capitolo (per Windows) o in quest’altro (per Mac).

Se, per qualche motivo, la procedura non dovesse andare a buon fine, puoi tentare di far fronte alla cosa impiegando un mouse e/o una tastiera USB o, ancora, agendo tramite la Recovery (ossia il sistema operativo “di emergenza” preinstallato sui dispositivi Samsung) e il software ADB: ti ho spiegato come procedere nella mia guida su come recuperare i dati da un telefono rotto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.