Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiungere stampante su Mac

di

Hai appena acquistato una nuova stampante e non vedi l’ora di usarla per stampare i documenti che risiedono sul disco del Mac ma, data la tua scarsa esperienza con il mondo della tecnologia, non hai la più pallida idea di come effettuare la configurazione del dispositivo? In questo caso, non hai di che temere: il tutto è molto più semplice di quanto credi e ci sono qui io, pronto e ben disponibile a darti una mano a riuscire nel tuo intento.

Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come aggiungere stampante su Mac, sia essa dotata di connettività USB, oppure wireless; infine, ti spiegherò come servirti della tecnologia Wi-Fi Direct, utile per mettere in comunicazione la stampante con il Mac (o qualsiasi altro dispositivo dotato di scheda wireless) anche in assenza di router.

Dunque, senza esitare oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per raggiungere senza problemi l’obiettivo che ti eri prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e… buona stampa!

Indice

Informazioni preliminari

Come aggiungere stampante su Mac

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come installare stampante su Mac, lascia che ti dia qualche informazione in più in merito alle condizioni con cui ciò può avvenire. Tanto per cominciare, se possiedi un dispositivo di stampa dotato di sola connettività USB, controlla la sua scheda tecnica e verifica che esso risulti compatibile con macOS; in alternativa, puoi cercare su Google frasi come [marca e modello stampante USB] compatibilità Mac.

Una volta verificata la compatibilità tra i dispositivi, estrai la stampante dal suo imballaggio e inserisci le cartucce al suo interno (se necessario), collegala all’alimentazione elettrica e accendila; se il Mac da te in uso è sprovvisto di porta USB standard ma dispone di sole porte USB-C, procurati inoltre un adattatore da USB-C a USB-A o un hub USB-C multiporta.

Anker Adattatore USB-C a USB 3.1, Converte USB tipo C Femmina a USB-A ...
Vedi offerta su Amazon
Anker Adattatore USB-C a USB 3.1, Converte USB tipo C Femmina a USB-A ...
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, disponi di una stampante dotata di connettività Wi-Fi, assicurati che quest’ultima risulti già collegata alla rete wireless del tuo router. In caso contrario, se il dispositivo è dotato di schermo LCD, apri il menu Impostazioni > Rete > Configurazione rete (o simili), scegli di voler stabilire il collegamento tramite Wi-Fi e, quando richiesto, seleziona la rete da usare per la connessione e immetti la relativa password nell’apposito campo.

Per le stampanti non dotate di schermo, invece, il discorso è diverso: la procedura di configurazione va effettuata direttamente tramite il software del produttore, generalmente disponibile sia sotto forma di app per smartphone e tablet, che di programma per computer. Ad ogni modo, se non sai come collegare la stampante al Wi-Fi e hai bisogno di una mano per riuscirci, leggi con attenzione la guida specifica che ho dedicato all’argomento.

Come installare stampante su Mac senza CD

Come installare stampante su Mac senza CD

Al contrario di quanto potresti pensare, installare stampante su Mac senza CD è un’operazione estremamente semplice, in quanto si tratta della procedura predefinita prevista dal sistema operativo: Apple, infatti, sconsiglia quasi sempre l’installazione manuale del software della stampante, in quanto il tutto è già incluso nel sistema operativo oppure scaricabile dai server della “mela morsicata”.

Dunque, se il Mac è connesso a Internet, tutto ciò che devi fare è collegarvi la stampante tramite il cavo USB ricevuto in dotazione e attendere qualche istante, affinché macOS riconosca il dispositivo di stampa e visualizzi il pulsante per procedere con la configurazione automatica del dispositivo. Per aggiungere la stampante al Mac, premi sul bottone in questione e il gioco è fatto.

Se la stampante USB non dovesse essere rilevata al primo colpo, oppure se intendi configurare una stampante Wi-Fi già collegata a Internet, devi invece agire tramite le Preferenze di sistema, a patto che il Mac sia connesso alla stessa rete Wi-Fi in uso sulla stampante.

Per procedere, fai clic sul simbolo dell’ingranaggio, residente nella barra Dock, poi sull’icona di Stampanti e scanner situata nella schermata successiva e, in seguito, premi sul bottone [+] collocato in basso a sinistra; giunto alla nuova finestra, fai clic sul pulsante Default, quello raffigurante l’icona di una stampante.

Ora, attendi che il nome del dispositivo di stampa compaia nella lista delle stampanti disponibili (potrebbe volerci qualche minuto), fai clic su di esso e attendi ancora qualche istante, affinché vengano installati i driver necessari per il funzionamento del dispositivo. Infine, clicca sul pulsante Aggiungi e il gioco è fatto.

Qualora la stampante wireless non venisse riconosciuta in automatico, apri invece la scheda IP (cliccando sul pulsante raffigurante un globo), inserisci l’indirizzo IP del dispositivo di stampa nell’apposito campo e specifica il Protocollo di stampa da applicare, usando il menu a tendina dedicato. Se non sai cosa scegliere, lascia inalterata l’opzione predefinita.

A questo punto, specifica un nome da assegnare alla stampante e verifica che il menu Usa contenga il driver di stampa corretto; se così non fosse, clicca su quest’ultimo elemento, serviti del campo di ricerca situato in alto per individuare il modello della stampante in tuo possesso e clicca sul nome del driver più adatto, tra quelli proposti. Infine, clicca sui bottoni OK e Aggiungi per installare la stampante e renderla utilizzabile da qualsiasi programma o applicazione presente sul Mac.

La procedura che ti ho indicato poco fa è valida per quasi tutte le stampanti esistenti in circolazione e compatibili con macOS. Esistono però degli scenari in cui potrebbe rivelarsi necessario installare il software di gestione ufficiale per la stampante: è il caso, per esempio, delle stampanti Wi-Fi sprovviste di schermo LCD e che, di conseguenza, vanno configurate per la connessione a Internet direttamente dal Mac.

In casi del genere, bisogna innanzitutto verificare che il computer sia collegato alla rete senza fili da usare per la stampante e che quest’ultima risulti accesa e in grado di accettare nuove connessioni; fatto ciò, è necessario collegarsi al sito Internet del produttore del dispositivo di stampa, scaricare il software di configurazione dalla sezione di supporto e download dedicata alla stampante e, dopo averlo installato (a volte basta trascinarlo nella cartella Applicazioni, in altre occasioni bisogna invece lanciare l’installer e seguire le indicazioni su schermo; per maggiori dettagli leggi la mia guida su come installare programmi su Mac).

Avvia, dunque, il software di configurazione della stampante e segui le indicazioni visualizzate su schermo, in modo da effettuare la configurazione guidata della stessa. Come puoi facilmente immaginare, non mi è possibile spiegarti come procedere nel tuo specifico caso, in quanto ciascun produttore prevede un software e una modalità operativa differenti; lascia però che ti mostri, a titolo di esempio, come effettuare la configurazione di alcune stampanti tra le più diffuse.

Come installare stampante HP su Mac

Come installare stampante HP su Mac

Per installare stampante HP su Mac senza che il dispositivo sia stato preventivamente collegato a Internet, accendi la stampante e impostala in stato di ascolto, premendo e tenendo premuti i tasti Wi-Fi (quello a forma di antenna) e Annulla (la X rossa). Fatto ciò, scarica l’applicazione HP Smart for Desktop dal Mac App Store: clicca sul link che ti ho fornito, premi sul bottone per aprire lo store (se necessario) e poi sul pulsante Ottieni/Installa, per concludere l’installazione dell’app.

A setup concluso, apri HP Smart mediante l’apposita icona residente nel Launchpad di macOS, fai clic sul pulsante Continua e indica se attivare o meno la condivisione dei dati sull’utilizzo dell’app con HP, premendo sul pulsante apposito. In seguito, premi sul pulsante (+) posto al centro dello schermo, attendi che il nome del dispositivo di stampa compaia nella lista di quelli disponibili e clicca sul riquadro corrispondente, in modo da avviare la fase di configurazione vera e propria.

Adesso, collega la stampante alla rete wireless in uso sul Mac cliccando sui pulsanti Continua e , schiaccia nuovamente sul pulsante Continua e Salta la creazione di un account HP, premendo sulla voce dedicata; fatto ciò, scegli se iscriverti o meno al servizio HP Instant Ink (il sistema di ordinazione automatica dei materiali consumabili, a ridosso del loro esaurimento) usando gli appositi bottoni e, per finire, indica il luogo e la località in cui verrà usata la stampante.

Per concludere, clicca nuovamente sul pulsante Continua, ignora l’invio del link per la configurazione di HP Smart su dispositivi mobili e premi nuovamente sul pulsante Continua, se intendi provare subito il funzionamento dalla stampante, oppure sul bottone Non ora, per chiudere l’applicazione. Maggiori info qui.

Come aggiungere stampante Wi-Fi Direct al Mac

Come installare stampante HP su Mac

Se disponi di una stampante con funzioni wireless ma non puoi o non vuoi impiegare un router che faccia da intermediario, puoi sfruttare la tecnologia Wi-Fi Direct, supportata dalla maggior parte delle stampanti dotate di connettività wireless e che mette in contatto diretto i dispositivi da cui stampare e la stampante tramite una rete wireless ad hoc.

Per attivare Wi-Fi Direct, se il tuo dispositivo di stampa è provvisto di schermo LCD, apri il menu dedicato alla rete/configurazione di rete, recati nelle impostazioni wireless e raggiungi la sezione Wi-Fi Direct; in seguito, attiva la connessione intervenendo sull’apposito interruttore e prendi nota della chiave di rete da usare per stabilire la connessione.

Le stampanti non dotate di schermo, invece, dispongono quasi sempre di un tasto fisico dedicato: per esempio, sui dispositivi a marchio HP, esso raffigura uno smartphone con le onde e due foglie. Una volta individuato il pulsante in questione, premilo e attendi che il relativo LED si illumini; in seguito, premi e tieni premuto il tasto fisico informazioni (solitamente raffigurante il simbolo (i)) per stampare una pagina di stato, all’interno della quale è indicata la password Wi-Fi Direct.

A seguito di questa operazione, la stampante genererà una rete wireless denominata DIRECT_[nome stampante] oppure [nome_stampate]_DIRECT, alla quale dovrai connetterti dal Mac: passa dunque a quest’ultimo dispositivo, clicca sull’icona multifunzione presente nella barra dei menu del Mac (le due levette) e poi sulla voce Wi-Fi. Infine, seleziona la rete della stampante, immetti la chiave di rete recuperata in precedenza e il gioco è fatto: a partire da questo momento, quando i dispositivi sono connessi, potrai usare la stampante all’interno di qualsiasi programma.

Nota: se non vedi la rete Direct della stampante, prova a cliccare sulla voce Altre reti, situata all’interno del menu Wi-Fi richiamabile dalla barra multifunzione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.