Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come annullare un bonifico con Poste Italiane

di

Hai appena effettuato un bonifico con Poste Italiane e, una volta conclusa l’operazione, ti sei accorto di aver commesso un errore di compilazione? Hai sbagliato a scrivere il nome del beneficiario del bonifico oppure l’importo della cifra da inviare? Questo genere di errore è molto frequente e può capitare a tutti, anche alle persone più attente. Ad ogni modo, se hai compilato male il tuo bonifico, non ti preoccupare e mantieni la calma! Per fortuna ci sono alcuni metodi per rimediare all’errore.

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come annullare un bonifico con Poste Italiane attraverso alcuni suggerimenti che potrebbero aiutarti a recuperare le somme da te spese. Ti spiegherò, pertanto, come effettuare tale operazione sia in Ufficio Postale, sia tramite Home Banking. Inoltre, nel caso in cui avessi necessità di ricevere maggiori informazioni per raggiungere questo tuo obiettivo, ti indicherò anche come contattare il Servizio Clienti di Poste Italiane.

Se non vedi l’ora di cominciare la lettura di questa mia guida, direi di non perdere altro tempo prezioso e di metterci subito all’opera! Siediti, dunque, bello comodo e presta attenzione a tutti i consigli che ti fornirò nei prossimi capitoli. A me non resta che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Iniziamo dal concetto basilare: che cos’è un bonifico? Il bonifico è un’operazione che consente di trasferire denaro tra conti correnti. La transazione solitamente non è immediata, in quanto possono essere necessari alcuni giorni prima che il beneficiario possa ricevere la somma di denaro. Dal momento della richiesta, infatti, le banche o l’istituto postale devono autorizzare l’operazione e possono servire anche fino a due giorni lavorativi.

Poste Italiane permette di effettuare diverse tipologie di bonifici: Bonifico SEPA, Bonifico extra SEPA e Bonifico per detrazioni fiscali. Il bonifico SEPA è lo strumento per trasferire denaro da un conto corrente a un altro presso Poste Italiane o altri istituti bancari in Italia e nell’Area Unica dei Pagamenti in Euro, mentre il Bonifico extra SEPA consente di inviare o ricevere denaro tra i Paesi extra-UE.

Se devi, invece, fare degli interventi soggetti a detrazione fiscale, dovrai necessariamente utilizzare l’ultima tipologia di bonifico. È forse quest’ultima quella che solitamente può essere soggetta ad annullamenti, in quanto si possono commettere errori nell’inserimento del codice fiscale/partita IVA del beneficiario o del titolare oppure sulla tipologia d’intervento oggetto della prestazione.

Un’ultima forma di bonifici che possono essere eseguiti tramite i servizi offerti da Poste Italiane sono il Postagiro e il Postagiro per detrazioni fiscali. Questi ultimi, in linea di principio, sono simili ai bonifici, ma possono essere eseguiti soltanto tra conti correnti di Poste Italiane e il trasferimento di denaro avviene immediatamente, cioè la somma di denaro viene subito prelevata e accreditata al beneficiario.

Fatta questa premessa, è il momento di entrare nel vivo di questo mio tutorial. Sappi che puoi effettuare un bonifico con Poste Italiane tramite app BancoPosta, Home Banking o direttamente in Ufficio Postale. Tuttavia, l’annullamento può essere richiesto solo in alcuni casi particolari e rispettando tempi ben specifici: continua a leggere per saperne di più.

Come annullare un bonifico da Poste Italiane

Se hai bisogno di annullare un bonifico con Poste Italiane, ci sono diverse regole da seguire. Troverai tutte le informazioni che ti servono nei capitoli che seguono.

Annullare un bonifico online con Poste Italiane

Revoca bonifico in Home Banking

Hai eseguito un bonifico tramite Home Banking o dall’app BancoPosta (Android/iOS/iPadOS) e vuoi sapere come revocarlo? In questo caso, devo avvisarti che puoi effettuare quest’operazione solo e soltanto se il bonifico non è stato ancora eseguito.

Devi sapere, infatti, che l’intervallo orario di presa in carico dell’operazione avviene tra le 08:00 e le 21:00. In questo intervallo, il bonifico può essere immediatamente eseguito e, quindi, non revocabile.

Fuori da questa fascia oraria, cioè tra le 21:00 e le 08:00 del giorno successivo, l’operazione viene lasciata invece con lo stato In lavorazione e verrà eseguita entro le ore 12 del giorno successivo. In questo caso, o se il bonifico non è stato immediatamente eseguito nella fascia oraria di operatività, puoi eseguire la revoca tramite pannello Web.

Quello che devi fare è raggiungere il sito Web dell’Home Banking di Poste Italiane ed effettuare il login con il tuo account. Fatto ciò, clicca sul tuo nome, in alto, e seleziona la voce My Poste nel riquadro che ti viene mostrato. A questo punto, nella nuova sezione a cui vieni reindirizzato, fai clic sul tasto Accedi del tuo conto corrente e seleziona le voci Cerca operazioni > In lavorazione, situate nella barra laterale di destra.

Nell’elenco delle operazioni ancora non eseguite, fai clic sulla voce relativa al bonifico che hai effettuato in precedenza, in modo da espanderne la selezione. Non ti resta, dunque, che scorrere la pagina, premere sul tasto Revoca e seguire le istruzioni indicate a schermo, in modo da confermare la revoca dell’operazione, che ne comporterà l’annullamento.

Se il bonifico è stato già eseguito, purtroppo non ti sarà possibile annullarlo direttamente, così come ti ho spiegato nei paragrafi precedenti. Ciò che dovrai fare è richiedere il servizio Recall direttamente in Ufficio Postale: maggiori informazioni al riguardo sono presenti nel capitolo successivo di questa guida.

Annullare un bonifico in Ufficio Postale

Come cambiare password Poste Italiane

Se hai eseguito un bonifico in Ufficio Postale, puoi decidere di annullarlo, se quest’ultimo non è stato ancora eseguito. Anche in questo caso, così come ti ho spiegato nel capitolo precedente, i bonifici vengono solitamente eseguiti entro le ore 12:00 della giornata. Pertanto, nel caso in cui avessi effettuato un bonifico, potresti riuscire ad annullarlo se ti rechi in Ufficio Postale nel più breve tempo possibile.

Tutto ciò che dovrai fare sarà recarti in un Ufficio Postale e chiedere a un impiegato l’annullamento del bonifico, dandogli tutti i riferimenti relativi a quest’ultimo. Ti consiglio di consegnare direttamente la ricevuta di presa in carico che ti era stata rilasciata al momento in cui hai effettuato il bonifico e di avere con te il tuo documento d’identità e la carta di debito collegata al tuo conto.

Sarà poi compito dell’impiegato di Poste Italiane darti tutte le informazioni sull’operazione e farti compilare l’eventuale modulistica per richiedere l’annullamento del bonifico in questione.

Oltre alla soluzioni che ti ho fornito nelle righe precedenti, è possibile anche richiedere il servizio Recall. Attraverso quest’ultimo, l’Ufficio Postale richiederà alla banca del beneficiario il rimborso della somma in denaro che hai trasferito tramite bonifico. Contestualmente, la banca del beneficiario contatterà il beneficiario stesso, per essere autorizzata al rimborso della somma di denaro.

Questo servizio può essere richiesto entro 15 giorni dal momento in cui hai effettuato il bonifico in Ufficio Postale o tramite servizi di Home Banking. Purtroppo, però, non è garantito che ti possa essere rimborsato l’ammontare della somma da te trasferita, in quanto è lo stesso beneficiario che dovrà decidere se accettare o meno la richiesta di annullamento.

In ogni caso, ciò che ti consiglio di fare è di recarti in Ufficio Postale con gli estremi del bonifico eseguito e di munirti di un tuo documento d’identità valido, in modo che l’impiegato possa fornirti tutte le informazioni utili del caso e possa erogare la tua richiesta.

In linea generale, l’annullabilità di un bonifico può avvenire tramite l’esecuzione delle operazioni R: si definiscono tali gli ordini respinti (Reject), ordini stornati (Return) e ordini revocati (Recall). In tutti questi casi, l’operazione non può essere eseguita per diverse ragioni tecniche, come la mancanza di fondi, un ordine di richiamo, un conto errato, bloccato o chiuso.

In caso di ulteriori dubbi o problemi, ti invito a consultare il Servizio Clienti di Poste Italiane o recarti in Ufficio Postale per maggiori delucidazioni, di cui ti ho parlato nel prossimo capitolo.

Contattare il Servizio Clienti

L’annullabilità di un bonifico è un’operazione delicata che, da quello che hai potuto capire dalle informazioni che ti ho fornito nel capitolo precedente, non sempre è possibile o possa avere un esito positivo.

Il mio consiglio, seppur scontato, è quello di verificare sempre le informazioni che immetti durante la compilazione del modulo del bonifico, ricontrollandole più volte se necessario o contattando il beneficiario per essere sicuro che i dati che ti sono stati forniti siano corretti.

In linea generale, puoi comunque prima contattare il beneficiario (se possibile) avvisandolo dell’errata esecuzione dell’operazione, il quale potrebbe stornarti l’importo senza dover temere di effettuare lunghe operazioni in Ufficio Postale.

Detto ciò, se vuoi ricevere maggiori informazioni sull’annullabilità di un bonifico che hai eseguito tramite Home Banking o in Ufficio Postale, puoi pensare di contattare il Servizio Clienti di Poste Italiane, disponibile dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 21:00, esclusi i festivi.

Il numero verde che dovrai chiamare è 800 003 322. Per comunicare con un operatore dovrai seguire le indicazioni del centralino: nel momento in cui scrivo, la combinazione per comunicare con un operatore è la seguente: in prima battuta, devi premere il tasto 1 (per accedere ai servizi dedicati ai privati), poi devi restare in linea e pigiare prima il tasto (per accedere all’assistenza per BancoPosta e servizi accessori) e poi ancora il tasto 6 (per accedere all’assistenza per servizi accessori).

In ogni caso, la combinazione potrebbe cambiare da un momento all’altro: per evitare errori, segui le indicazioni della voce guida. In media, l’attesa per parlare con un operatore è di pochi minuti. Avviata la comunicazione con l’operatore, potrai richiedere tutte le informazioni che ti servono per sapere come annullare tempestivamente un bonifico.

Se volessi saperne di più sull’argomento, quello che ti consiglio di fare è di consultare la pagina del sito Web di Poste Italiane dedicata ai bonifici. Se, invece, vuoi conoscere tutti le modalità che Poste Italiane mette a disposizione per ricevere assistenza, ti consiglio di consultare la mia guida su come contattare Poste Italiane: prediligi però in questo caso il contatto telefonico o andare di persona in Ufficio Postale.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.