Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare chiavetta USB a iPad

di

Il tuo iPad è pieno zeppo di documenti importanti e, per stare più tranquillo, vorresti crearne una copia e salvarla in un posto sicuro, per esempio una chiavetta USB. Il problema, però, è che non hai la più pallida idea di come portare a termine quest’operazione, poiché non ti si è mai posta la necessità di affrontare l’argomento, prima d’ora.

Come dici? Ho proprio indovinato? Perfetto, allora prenditi cinque minuti del tuo tempo e dedicali alla lettura di questa mia guida: di seguito, infatti, intendo spiegarti per filo e per segno come collegare chiavetta USB a iPad per trasferire i file da una parte all’altra, sia effettuando una connessione diretta avvalendoti di dispositivi “speciali”, sia agendo con l’ausilio di un computer.

Non preoccuparti se non hai mai fatto nulla del genere: le istruzioni che mi appresto a fornirti sono di semplice applicazione e possono essere messe in pratica anche da chi, come te, non ha molta dimestichezza con il mondo della tecnologia. Dunque, senza esitare oltre, mettiti bello comodo e prosegui con la lettura di questa mia guida: sono sicuro che il risultato finale sarà più che soddisfacente. Buona lettura e… buon lavoro!

Indice

Usare un adattatore USB-A/USB-C, una chiavetta Lightning o un hub portatile

Gli iPad non sono dotati delle classiche porte USB che puoi trovare, per esempio sul computer, ma dispongono soltanto di ingresso Lightning o, per quanto riguarda i modelli di iPad Pro rilasciati nel 2018, di ingresso USB-C.Se hai acquistato un iPad compatibile con quest’ultima tecnologia, sappi che non puoi collegarvi in modo “diretto” le comuni chiavette USB usate di solito per PC, lettori da tavolo o altri dispositivi compatibili, se non servendoti di un adattatore USB-C/USB-A appositamente progettato per lo scopo (li puoi acquistare per pochi euro, anche su Amazon).

Adattatore USB C a USB 3.1 [ OTG - 2 Pezzi ] Rampow Adattatore Tipo-C ...
Amazon.it: 12,99 € 7,49 €Vedi offerta su Amazon
AUKEY Adattatori USB C a USB 3.0 (2 Pezzi) Connettore Tipo C a USB A p...
Amazon.it: 9,99 €Vedi offerta su Amazon
ICZI USB C a Micro USB Adattatore e USB C a USB 3.0 Adattatore Allumin...
Amazon.it: 6,99 €Vedi offerta su Amazon
Anker Adattatore USB-C a USB 3.1, Converte USB tipo C Femmina a USB-A ...
Amazon.it: 7,99 €Vedi offerta su Amazon

In alternativa, esistono delle chiavette che, al posto del classico connettore USB A, hanno un connettore USB C e quindi si possono collegare direttamente alle porte di questo tipo.

Sandisk Ultra Dual USB Drive Type-C 32 GB, USB 3.1 Type C, Nero/Argent...
Amazon.it: 22,99 € 16,88 €Vedi offerta su Amazon

Disponi di un iPad dotato di solo ingresso Lightning? Anche in questo caso, puoi collegarvi un drive di archiviazione in modo “diretto” sfruttando una chiavetta speciale dotata di connettore Lightning (quindi creata appositamente per i dispositivi Apple), oppure un file hub portatile, cioè un dispositivo di archiviazione Wi-Fi specifico per lo scopo. Di seguito ti segnalo alcuni dei migliori dispositivi di questo tipo, acquistabili su Amazon.

Flash Drive iPhone RAVPower USB Flash Drive iPhone da 64 GB con Connet...
Amazon.it: 46,99 €Vedi offerta su Amazon
Sandisk iXpand USB 3.0 Unità Flash da Backup da 32 GB per iPhone e iP...
Amazon.it: 59,99 € 44,79 €Vedi offerta su Amazon
HooToo Flash Drive iPhone 64GB [MFi Certificato] Chiavetta iPhone USB ...
Amazon.it: 49,99 €Vedi offerta su Amazon
RAVPower FileHub Router WiFi Portatile, Ripetitore WiFi, Lettore per S...
Amazon.it: 38,99 €Vedi offerta su Amazon

Dopo aver ottenuto il dispositivo più adatto alle tue esigenze, devi semplicemente installare la sua app dedicata nel tuo iPad (che puoi trovare, di solito, sull’App Store) e attenerti alle istruzioni fornite per trasferire i file da una parte all’altra.

Purtroppo non posso darti istruzioni dettagliate su ciascun caso possibile, poiché Apple non dispone di una procedura “standard” per effettuare lo spostamento dei file su tali dispositivi: in linea di massima, ciò che devi fare è avviare il gestore file dell’app specifica relativamente al drive di archiviazione di cui disponi, scegliere se trasferire i file da iPad a chiavetta o viceversa, e seguire la procedura mostrata a schermo per portare a termine l’operazione.

Collegare chiavetta USB a iPad tramite computer

Non hai intenzione di spendere soldi per acquistare un adattatore o un dispositivo di archiviazione dedicato, ma vuoi comunque collegare chiavetta USB a iPad per spostare i file da una parte all’altra? Allora questa è la sezione più adatta al tuo caso. Di seguito, mi accingo infatti a mostrarti come portare a termine quest’operazione in modo “indiretto”, sfruttando un computer, l’apposito cavo Lightning/USB-C in dotazione con l’iPad e il software iTunes.

Se disponi di un PC Windows e non hai ancora effettuato l’installazione di iTunes sul computer, devi compiere quest’operazione per far sì che il tablet sia correttamente riconosciuto dal sistema operativo: tanto per cominciare, collegati al sito Internet di Apple, clicca sul pulsante Download per avviare subito la copia del programma d’installazione sul tuo computer e, una volta terminata quest’operazione, lancia il file appena scaricato (ad es. iTunes64setup.exe).

Giunto alla schermata iniziale di setup, clicca sul pulsante Avanti, rimuovi il segno di spunta dalla casella Utilizza iTunes come player predefinito per i file audio se non intendi avvalerti del programma come riproduttore predefinito, fai successivamente clic sui pulsanti InstallaSì per due volte e Fine e, per concludere, pigia sul pulsante Accetto se intendi condividere i dati della tua libreria con Apple, o su No, grazie altrimenti. Per ulteriori istruzioni circa la procedura d’installazione di iTunes su Windows, ti invito a consultare la mia guida specifica sull’argomento.

Completato il setup, avvia il programma richiamandolo dal menu Start o dal desktop di Windows, collega l’iPad al computer tramite il cavo USB-A/Lightning (o USB-A/USB-C) in dotazione e attendi la comparsa del pulsante Autorizza sullo schermo del tablet: dopo aver sfiorato quest’ultimo, digita il codice di sicurezza impostato sull’iPad nella finestra di iTunes e, se non intendi portare a termine la prima sincronizzazione, chiudi il programma.

A questo punto, collega al computer anche la chiavetta USB, avvia Esplora File, seleziona l’icona Computer/Questo PC e, dalla barra sinistra della finestra che si apre a schermo, fai doppio clic sull’icona dell’iPad, dunque spostati nella cartella che contiene i file di tuo interesse e copiali nella chiavetta USB, la cui icona è collocata nella medesima barra. Se hai difficoltà a portare a termine la procedura descritta poc’anzi, puoi far riferimento all’apposita sezione della mia guida su come trasferire file da tablet a chiavetta USB per avere ulteriore supporto.

Con questo metodo, non è invece possibile effettuare il passaggio inverso, in quanto tale tecnica non permette la scrittura dei file nella memoria interna dell’iPad: se hai bisogno di compiere quest’operazione per musica, immagini o video, ti consiglio di affidarti direttamente al programma iTunes, così come ti ho spiegato nella mia guida su come trasferire file da PC a iPad .

Per quanto riguarda macOS, puoi seguire la medesima procedura (senza dover installare iTunes, che è già presente “di serie” nel sistema), ma in realtà ti consiglio di far riferimento al sistema di trasferimento AirDrop, di cui ti parlerò tra qualche paragrafo.

Sistemi di trasferimento wireless

Come dici? La soluzione precedente non è riuscita a soddisfarti, in quanto non hai sotto mano il cavo Lightning o il cavo USB-A/USB-C per connettere l’iPad al computer? Non gettare ancora la spugna: grazie ad alcuni programmi progettati per il trasferimento wireless, puoi spostare i file di tuo interesse da iPad a chiavetta USB (e viceversa) in modo molto semplice. Di seguito mi appresto a illustrarti come sfruttare due tra le più note soluzioni di questo tipo: AirDrop (disponibile solo su Mac) e Send Anywhere.

AirDrop

Se hai a disposizione un Mac, il metodo più semplice di collegare chiavetta USB a iPad usando il computer come tramite è AirDrop, una funzionalità di trasferimento file integrata sia in macOS che in iOS.

Per servirtene, clicca sul menu Vai collocato nella barra dei menu del Mac, seleziona la voce AirDrop dal menu proposto e, se necessario, attiva il Bluetooth e/o il Wi-Fi avvalendoti dell’apposito pulsante che compare a schermo. Infine, clicca sull’impostazione Consenti di trovarmi a per attivare la condivisione dei file anche con chi non è presente nell’app Contatti.

Fatto ciò, spostati sull’iPad e richiama il Centro di controllo, dopodiché tocca l’icona AirDrop per attivare la funzionalità e, nella schermata che compare, seleziona la voce Solo contatti, se il tablet e il computer condividono lo stesso ID Apple; in caso contrario, seleziona la voce Tutti per far sì che i due dispositivi si vedano tra loro.

A questo punto, il gioco è praticamente fatto: apri sull’iPad il file che desideri trasferire, fai tap sul pulsante Condividi (il quadrato con la freccia verso l’alto) e seleziona la voce relativa al Mac di tuo interesse dal menu proposto. Fatto ciò, spostati su quest’ultimo e conferma la volontà di accettare il file pigiando sull’apposito tasto visualizzato a schermo. A trasferimento completato, il file viene salvato nella cartella Download.

Infine, devi semplicemente collegare la chiavetta USB al Mac e utilizzare il Finder per spostare il file dalla cartella Download alla chiavetta in questione. Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni riguardo questa procedura, ti invito a dare uno sguardo alla mia guida su come funziona AirDrop.

SendAnywhere

Se AirDrop non è riuscito a soddisfare le tue aspettative, puoi fare affidamento a un software di terze parti che possa aiutarti a trasferire i file tra l’iPad e la chiavetta USB, tramite il computer. Il programma che ti consiglio di provare si chiama SendAnywhere ed è un’applicazione che, una volta installata sia sul computer che sul tablet, permette di inviare file da un dispositivo all’altro tramite un semplice codice di conferma.

SendAnywhere è compatibile con le maggiori piattaforme desktop e mobile (Windows, macOS, Linux, Android e iOS) ed è accessibile anche via Web, dove però consente di caricare file grandi al massimo 1 GB, anziché 20 GB come accade per le applicazioni.

Prima di andare avanti e spiegarti nel dettaglio come utilizzarlo, ci tengo però a dirti che la sua versione gratuita permette di caricare fino a un massimo di 10 GB di dati in 48 ore. Per bypassare questo limite e sbloccare completamente le funzionalità del servizio, è necessario sottoscrivere un abbonamento Plus, con prezzi a partire da 5,99$/mese.

Fatta questa doverosa premessa, è il momento di passare all’azione: per scaricare SendAnywhere sul computer, collegati al sito Internet del programma e clicca sul pulsante Download collocato sotto la voce Windows. Completato lo scaricamento del file d’installazione (ad es. SendAnywhereSetup.exe), avvialo e clicca sui pulsanti Sì, Installa Fine per portare a termine il setup. Per quanto riguarda Mac, puoi scaricare l’applicazione direttamente dal Mac App Store e portare a termine il setup come di consueto.

A questo punto, per spostare i file dalla chiavetta USB all’iPad, connetti quest’ultima al computer, avvia SendAnywhere, clicca sul pulsante Send (collocato in alto a sinistra) e, tramite Esplora File/Finder, apri la chiavetta USB e trascina nella finestra del programma il file (o i file) che ti interessa trasferire. Fatto ciò, pigia sul pulsante Send e annota il codice che compare a schermo.

Per finalizzare il tutto, installa SendAnywhere sull’iPad tramite l’App Store, lancia l’app, concedi i permessi necessari al funzionamento sfiorando più volte il pulsante Consenti, tocca il pulsante Ricevi e digita il codice che hai annotato poc’anzi: i file selezionati in precedenza verranno immediatamente trasferiti sull’iPad.

Nota: se stai usando Windows, potrebbe esserti chiesto se vuoi autorizzare Send Anywhere nel firewall di sistema. Rispondi affermativamente alla finestra di dialogo che ti viene proposta.

Effettuare il passaggio inverso, cioè spostare file da iPad alla chiavetta USB, è ancora più semplice: apri sul tablet il file che ti interessa spostare, pigia sul pulsante di Condivisione (il quadrato con freccia verso l’alto), scegli l’opzione SendAnywhere tra quelle disponibili e, senza chiudere la finestra, annota il codice che viene mostrato a schermo.

Nota: se SendAnywhere non dovesse comparire tra le opzioni di condivisione, fai tap sul pulsante Altro collocato accanto alle app disponibili per la condivisione, sposta su ON la levetta corrispondente a SendAnywhere e tocca il pulsante Fine

Per inizializzare il trasferimento, spostati sul computer e, dopo aver avviato SendAnywhere, immetti il codice annotato in precedenza nel campo di testo collocato sotto la voce Receive e pigia sui pulsanti Enter Download.

A questo punto, attendi che il trasferimento venga completato (puoi visionare lo stato di avanzamento sullo schermo dell’iPad) e il gioco è fatto: il file viene salvato automaticamente nella cartella Download del computer. Non ti resta che collegare la chiavetta USB a quest’ultimo e spostare il file sulla stessa avvalendoti di Esplora File/Finder. Facile, no?