Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare le casse al PC

di

Ti sei stancato di ascoltare l’audio del computer tramite le piccole casse integrate nel monitor, così sei corso a comprarne delle nuove, da posizionare sulla scrivania, in modo da poter ascoltare come si deve la musica e l’audio dei video che guardi. Solo dopo averle acquistate, però, ti sei reso conto di non saperle montare: non hai mai acquistato delle casse per PC prima d’ora e, quindi, non hai la più pallida idea di come collegarle!

Non preoccuparti, un po’ tutti si sono trovati in questa situazione e uscirne è molto più semplice di quel che tu possa pensare: che tu abbia acquistato delle semplici casse stereofoniche con cavo jack o un vero e proprio impianto audio, in questa guida ti mostrerò come collegare le casse al PC mostrandoti nel dettaglio quali prese utilizzare e come effettuare correttamente l’installazione.

A fine guida, poi, ti mostrerò anche come collegare le casse al computer in modalità wireless tramite tecnologia Bluetooth, così da poter ascoltare i suoni emessi dal computer senza ricorrere a fastidiosi cavi sparsi qua e là (a patto che il tuo PC disponga del supporto a tale tecnologia o che tu abbia un adattatore Bluetooth esterno). Dai, non esitare oltre e mettiti immediatamente al lavoro: sono sicuro che il risultato ti soddisferà appieno. Buona lettura e, soprattutto, buon ascolto!

Indice

Come collegare le casse al PC tramite cavo

Cominciamo vedendo come collegare le casse al PC tramite cavo (o cavi), facendo una doverosa distinzione in base alle entrate previste dalla scheda audio disponibile sul PC e al dispositivo audio in uso.

Jack da 3.5 mm

Il jack da 3.5 mm è la modalità più comune per collegare le casse al computer: se non ne avessi mai sentito parlare, questo tipo di connettore è lo stesso che puoi trovare sulla stragrande maggioranza degli smartphone e dei tablet, per collegarvi delle comuni cuffie.

Usufruire del collegamento tramite il jack da 3.5 mm è davvero molto semplice: tutto ciò che devi fare è collegare le casse alla presa elettrica più vicina al computer, estendere il jack audio proveniente da queste ultime e collegare lo spinotto all’apposita entrata posta sul retro del PC (o, in alcuni casi, anche sul pannello anteriore del case), per la precisione nell’alloggiamento colorato di verde.

Qualora non fosse indicato precisamente il colore, devi inserire lo spinotto nell’entrata contrassegnata dalla scritta Line OUT, Headphones o Front L/R; non devi configurare nient’altro: il sistema operativo è in grado di riconoscere automaticamente la connessione tramite jack e di veicolare il suono attraverso lo stesso.

USB

Alcuni modelli di casse prevedono il collegamento tramite porta USB, così da ricevere l’alimentazione elettrica e il suono attraverso il medesimo cavo. Collegare le cuffie tramite USB è molto semplice: posiziona queste ultime nel punto desiderato, quindi inserisci il cavo in una delle porte USB libere nel tuo computer e il gioco dovrebbe essere fatto. Nella maggior parte dei casi, il sistema operativo è infatti in grado di riconoscere automaticamente la nuova periferica e installare i driver necessari per il trasporto dell’audio tramite porta USB.

Se, dopo la connessione, non dovessi sentire alcun suono provenire dalle casse, puoi impostare manualmente il sistema operativo affinché riproduca l’audio dalle casse collegate tramite USB: se ti trovi su Windows, fai clic sull’icona del suono collocata in basso a destra, poi sulla freccetta rivolta verso l’alto e seleziona, dal menu proposto, la voce relativa all’audio USB.

Su macOS, invece, puoi ottenere lo stesso risultato facendo cliccando sull’icona del suono collocata in alto a destra e selezionando le casse USB dalla lista dei dispositivi di uscita. Qualora non ci fosse l’icona del suono nella barra dei menu, apri Preferenze di sistema (l’icona dell’ingranaggio che si trova sulla barra Dock) e scegli la voce Suono dalla finestra che si apre.

Se ancora non dovessi sentire nulla, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata ai problemi audio del computer per tentare di trovare una soluzione.

Casse multicanale (audio analogico)

Se hai puntato su un impianto composto da più casse (per esempio un impianto da 5 o 7 satelliti con subwoofer), per ottenere un suono ancora più avvolgente, devi avere cura di collegare ogni cassa alla rispettiva entrata del computer tramite un apposito spinotto, del tutto simile al “classico” jack da 3.5 mm ma identificato da un colore ben preciso.

Prima ancora di acquistare questo tipo di casse, controlla che la scheda audio del tuo PC sia compatibile con le stesse, accertandoti che sul retro del computer siano presenti tutte le prese necessarie a collegare i vari satelliti: ogni presa gestisce due canali, quindi dovrai trovare in tutto quattro entrate colorate (più due destinate ad altri scopi, per un totale di 6 alloggiamenti).

Le prese da sfruttare per l’audio multicanale sono codificate tramite colori, così da limitare gli errori conseguenti al collegamento (in questo caso, i colori sono sempre gli stessi).

  • Presa verde: casse frontali sinistra e destra (utilizzabile anche per casse stereofoniche o cuffie);
  • Presa gialla: cassa centrale e subwoofer;
  • Presa nera: satellite superiore sinistro e destro;
  • Presa bianca o argentata: satellite inferiore sinistro e destro.

In questo caso, puoi ignorare la presa rosa (ingresso microfono) e la presa blu (ingresso audio). Presa consapevolezza dei colori da associare ai vari satelliti, collega le casse alla corrente elettrica e connetti i rispettivi spinotti al computer, in base ai colori appena mostrati (ricorda che ogni cavo fornisce audio a due casse, quindi dovrai collegare in tutto tre o quattro cavi).

Se il tuo impianto è composto da 5 canali più 1 subwoofer (5.1), collega tutti gli spinotti come illustrato sopra ignorando la presa bianca o argentata (in questo tipo di impianti mancano i canali per i satelliti inferiori, che vengono “sostituiti” dal subwoofer).

Casse multicanale (audio digitale S/PDIF ottico o coassiale)

Se hai intenzione di usare il computer per costruire un piccolo “cinema” casalingo, puoi sfruttare l’uscita audio digitale per trasportare il suono verso un impianto Home Theater o un preamplificatore. Per capire se la tua scheda audio lo permette, devi controllare se sul retro del PC è presente una delle prese indicate qui di seguito.

  • Coassiale (Digital OUT): presa jack di tipo RCA di colore arancione;
  • Ottico (Optical OUT): presa interna nera con sportellino, da cui fuoriesce una leggera luce rossa.

Una volta identificata la presa giusta, procurati il cavo adatto e collega l’impianto delle casse al computer; il sistema operativo dovrebbe immediatamente riconoscerle. Se hai collegato tutto correttamente ma non senti nulla dalle casse, assicurati di selezionare la giusta periferica audio (uscita Audio digitale S/PDIF) sul tuo sistema operativo, seguendo la medesima procedura di cui ti ho parlato nelle battute precedenti di questa guida.

Nel sistema Home Theater che hai acquistato, per qualche motivo, non sono inclusi i cavi necessari al collegamento con il computer? Puoi procurarteli per pochi euro, anche online: eccone alcuni.

AmazonBasics - Cavo coassiale per audio digitale, 1,2 metri
Amazon.it: 8,99 €Vedi offerta su Amazon
AmazonBasics - Cavo audio ottico digitale Toslink, 1,8 m
Amazon.it: 6,47 €Vedi offerta su Amazon

Scheda audio dedicata

Hai notato che, sul retro del computer desktop in tuo possesso, non sono presenti le entrate necessarie per collegare la tipologia di casse che hai scelto? Allora potresti dover puntare su una scheda audio dedicata, da installare all’interno del computer avvalendoti degli appositi slot presenti sulla scheda madre. Di seguito te ne propongo alcune.

Creative Sound Blaster Z Scheda Audio Interna PCI-Express
Amazon.it: 99,99 € 75,50 €Vedi offerta su Amazon
Asus PCI-Ex Gaming Strix Soar. Scheda Audio a 7.1 Canali, Nero/Antraci...
Amazon.it: 108,99 € 78,38 €Vedi offerta su Amazon

Effettuare quest’operazione non è difficile: una volta rimosso delicatamente il pannello destro del case, identifica uno slot PCI-Express x1 libero (di solito, esso è presente immediatamente sotto lo slot dedicato alla scheda video, nella parte inferiore della scheda madre) e collega a esso la scheda audio dedicata, “incastrandola” con delicatezza e alimentandola, se necessario, attraverso uno dei cavi che escono dall’alimentatore.

Se non ti ritieni in grado di procedere autonomamente con quest’operazione, non esitare a contattare un tecnico specializzato o un amico esperto del settore.

Come collegare le casse al PC tramite Bluetooth

Non sopporti la presenza di fili sparsi sulla scrivania, dunque hai scelto di avvalerti di un sistema di casse Bluetooth? Allora questa è la sezione del tutorial più adatta a te: di seguito, infatti, mi accingo a spiegarti come effettuare questo tipo di collegamento. Ovviamente la qualità del suono non sarà paragonabile agli impianti multicanale collegati via cavo, ma può essere una buona soluzione se hai necessità di avere una scrivania ordinata.

Windows

Se il tuo computer con Windows 10 dispone di un modulo Bluetooth integrato, non devi fare altro che abilitarlo ed effettuare l’associazione con le casse Bluetooth in tuo possesso. Prima di tutto accendi le tue casse wireless e abilita la modalità associazione, ottenibile di solito tenendo premuto a lungo il tasto d’accensione, finché la spia LED delle casse non inizia a lampeggiare velocemente.

Una volta preparate le casse, accendi il computer con Windows 10, fai clic sull’icona del Centro notifiche (quella a forma di fumetto collocata accanto all’orologio, nell’angolo in basso a destra dello schermo) e pigia sul pulsante Bluetooth, così da abilitarlo.

Quando il summenzionato pulsante si “illumina”, fai clic destro sullo stesso e seleziona la voce Vai a Impostazioni dal menu che compare. Successivamente, clicca sulla voce Aggiungi dispositivo Bluetooth o di altro tipo e seleziona la voce Bluetooth. Partirà così la ricerca di periferiche wireless compatibili: non appena vedi comparire le casse, fai clic su di esse per associarle al computer e iniziare a utilizzarle.

Su Windows 7 e Windows 8.1, invece, puoi aggiungere le casse Bluetooth facendo clic sul pulsante Start  (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), per poi digitare la voce Dispositivi e stampanti nell’area di ricerca e selezionare l’omonima voce del menu del Pannello di Controllo.

Nella finestra che compare, clicca sul pulsante Aggiungi dispositivo collocato in alto, attendi giusto qualche secondo affinché il computer “veda” le casse Bluetooth, quindi clicca sul loro nome e premi sul pulsante Avanti per effettuare la connessione. Se il PC dovesse chiederti un PIN, immetti il codice 0000 (oppure il codice di abbinamento specificato nel manuale delle casse).

Se l’audio non viene inviato alle casse Bluetooth, potrebbe essere necessario cambiare uscita audio sul tuo computer: fai clic sull’icona del volume in basso a destra, poi sul pulsante a forma di punta di freccia verso l’alto e seleziona l’uscita Cuffie o Audio Bluetooth per poter ascoltare l’audio tramite le casse appena configurate.

Se il tuo computer non dispone di un modulo Bluetooth integrato, puoi sopperire alla mancanza acquistando un piccolo adattatore Bluetooth USB da collegarvi: di seguito te ne segnalo alcuni.

UGREEN Adattatore Bluetooth USB, Adattatore Wireless USB, Bluetooth V4...
Amazon.it: 11,99 €Vedi offerta su Amazon
Avantree Leaf Adattatore Bluetooth 4.1 USB Chiavetta Trasmettitore per...
Amazon.it: 29,99 €Vedi offerta su Amazon
Asus USB-BT400 Adattatore USB2 Bluetooth V4.0, Broadcom Chipset, Porta...
Amazon.it: 16,99 € 12,99 €Vedi offerta su Amazon

macOS

I Mac, sia portatili che fissi, sono predisposti nativamente alla connessione Bluetooth, pertanto collegare le casse wireless risulta decisamente semplice.

Se non lo avessi già fatto, accendi le casse in tuo possesso e attiva la modalità di abbinamento (di solito, basta tenere premuto il tasto di accensione oppure pigiando la combinazione di tasti indicata nel manuale).

Successivamente, qualora non lo avessi già fatto, attiva il Bluetooth su tuo Mac: fai clic sul pulsante Preferenze di sistema (quello a forma di ingranaggio) annesso alla barra Dock, seleziona l’icona Bluetooth tra quelle presenti e infine pigia sul pulsante Attiva Bluetooth.

A questo punto, attendi che le casse Bluetooth compaiano tra quelle disponibili per l’associazione, quindi fai clic sul pulsante Connetti collocato accanto al nome delle stesse e attendi finché queste non risultino connesse.

Per riprodurre correttamente il suono dalle casse, fai clic sull’icona del suono collocata in alto a destra e seleziona le casse Bluetooth come dispositivo di riproduzione del suono. Qualora non riuscissi a visualizzare questa importante icona, puoi abilitarla velocemente portandoti nel menu Preferenze di sistema > Suono e mettendo il segno di spunta accanto alla voce Mostra volume nella barra dei menu.

In caso di problemi, ti invito a leggere attentamente le istruzioni che ti ho fornito nella mia guida su come collegare cassa Bluetooth al PC, in cui ho trattato nel dettaglio questo argomento.