Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come disdire canone Rai per decesso

di

Lo so, non è assolutamente un buon momento. Sei affranto dal dispiacere per la scomparsa di una persona a te cara e non hai la benché minima voglia di perdere tempo in rete ma se adesso sei qui e stai leggendo queste righe evidentemente è perché hai bisogno di una piccola dritta per riuscire a sbrigare quelle fastidiose quisquilie legate a contratti ed utenze varie da cessare con cui ci si ritrova quasi sempre ad avere a che fare in tali circostanze. Più precisamente, hai bisogno di sapere come disdire canone Rai per decesso e vorresti dunque ricevere qualche utile dritta sul da farsi.

Vista la situazione, non posso far altro se non invitarti a leggere con attenzione le informazioni che trovi qui di seguito. Nelle righe successive andrò infatti ad indicarti, passaggio dopo passaggio, tutte le operazioni che bisogna compiere per poter disdire canone Rai per decesso, sia nel caso in cui tu intenda effettuare la disdetta vera e propria che qualora tu voglia procedere alla voltura dello stesso. Per completezza di informazione, sarà inoltre mia premura indicati come procedere per richiedere eventuali rimborsi. In tutti i casi non temere, anche se in questo momento il gran dispiacere potrà farti sembrare il contrario, posso assicurati sin da subito che le operazioni che dovrai compiere non sono per niente complicate, davvero.

Se ti interessa dunque saperne di più, ti suggerisco di iniziare immediatamente a concentrati sulla lettura di questo articolo su come disdire canone Rai per decesso e sulle indicazioni in esso contenute. Sono certo che alla fine avrai le idee chiare sul da farsi e che nel giro di breve tempo riuscirai a sistemare tutto.

Disdetta e voltura

Disdetta canone Rai modulo

Partendo dal presupposto che dal 2016 il pagamento del canone Rai avviene mediante bolletta della luce in 10 rate mensili e che quindi ora la detenzione di un apparecchio televisivo può essere solo presunta nei confronti dei titolari di utenza di fornitura elettrica, la disdetta del canone in caso di decesso (ma non solo) può essere fatta, a sua volta, effettuando la disdetta dell’utenza in questione, così come ti ho indicato in maniera dettagliata nella mia guida disdetta Enel.

Se non hai l’opportunità di effettuare questa operazione in maniera tempestiva, puoi ricorrere all’uso di un apposito modulo reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate per dichiarare che nell’abitazione di riferimento l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a un soggetto deceduto. Per reperire il modulo per la dichiarazione sostitutiva fornito dall’Agenzia delle Entrate tramite cui disdire canone Rai per decesso clicca qui. Se non sai come effettuare il download del modulo, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare per avviarne subito il download.

A questo punto, provvedi a stampare ed a compilare il Quadro A o il Quadro B del modulo con le informazioni richieste attenendoti a queste istruzioni. Successivamente spedisci il tutto in plico raccomandato senza busta al seguente indirizzo avendo cura di allegare alla documentazione in oggetto una copia di un tuo documento di riconoscimento e quella del soggetto a cui fa riferimento la dichiarazione in corso di validità.

Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.

Oltre che a mezzo postale così come ti ho appena indicato, puoi disdire canone Rai per decesso anche online, tramite l’apposita area annessa al sito Internet dell’Agenzia dell’Entrate a cui puoi accedere facendo clic qui. Tieni presente che per fare ciò è indispensabile effettuare la registrazione su Fiscoline ed eseguire il login all’account. Se non sei già registrato, puoi rimediare subito facendo clic qui e compilando il modulo che ti viene mostrato a schermo con tutte le informazioni richieste.

Tieni presente che la dichiarazione viene considerata come presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale. Ti faccio inoltre notare che la dichiarazione di non detenzione, per avere effetto per l’intero anno deve essere presentata a partire dall’1 luglio dell’anno precedente ed entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento. La dichiarazione presentata dall’1 febbraio ed entro il 30 giugno dell’anno di riferimento ha effetto per il cannone dovuto per il semestre luglio-dicembre dello stesso anno.

Se risiedi nella stessa abitazione del soggetto defunto oppure se questa ti è stata intestata, anziché disdire canone Rai per decesso è possibile procedere alla voltura dello stesso. In tal caso, non dovrà essere fatta nessuna dichiarazione o richiesta particolare, basterà intestare l’utenza elettrica tuo nome e lo sportello SAT procederà alla voltura del canone Rai nei tuoi confronti.

In questo caso specifico, tieni presente che la presunzione di detenzione si applica solo alle utenze domestiche residenti, ovvero per la fornitura di energia elettrica nell’abitazione in cui un individuo ha residenza anagrafica. In altri termini, il canone va pagato una sola volta e per la prima casa, le seconde abitazioni sono esenti dal canone televisivo.

Rimborsi

Come disdire canone Rai per decesso

Se il pagamento del canone è già stato effettuato e se ritieni che ciò sia avvenuto indebitamente, puoi recuperare gli importi versati cliccando qui e scaricando, stampando e compilando l’apposito modulo seguendo queste istruzioni.

Successivamente provvedi a spedire il tutto  in plico raccomandato senza busta al seguente indirizzo avendo cura di allegare alla documentazione in oggetto una copia di un tuo documento di riconoscimento e quella del soggetto a cui fa riferimento la dichiarazione in corso di validità.

Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino.

Oltre che a mezzo postale così come ti ho appena indicato, puoi fare richiesta di rimborso per il pagamento del canone anche online, tramite l’apposita area annessa al sito Internet dell’Agenzia dell’Entrate a cui puoi accedere facendo clic qui. Tieni presente che per fare ciò è indispensabile effettuare la registrazione su Fiscoline ed eseguire il login al proprio account. Se non sei già registrato, puoi provvedere immediatamente clic qui e compilando il modulo che ti viene mostrato a schermo fornendo le informazioni richieste.

In caso di problemi

Disdetta canone Rai modulo

Hai letto con attenzione tutte le informazioni che ti ho fornito nelle precedenti righe ma non sei ancora riuscito a capire come fare disdetta canone Rai per decesso oppure è sorto qualche intoppo e ti piacerebbe ricevere maggiori informazioni sul da farsi? Non disperare! In questo caso ti suggerisco di dare subito uno sguardo alla sezione del sito Internet ufficiale della Rai dedicata alle FAQ.

Se nemmeno in questo modo riesci a risolvere le problematiche riscontrate oppure a fugare i tuoi dubbi, puoi metterti in contatto diretto con la Rai compilando l’apposito modulo online disponibile sul sito Internet ufficiale della società a cui puoi accedere facendo clic qui.

Collegati quindi alla pagina Web che contiene il modulo tramite il collegamento che ti ho appena indicato, compila quest’ultimo fornendo tutte le informazioni obbligatorie richieste (es. nome, cognome e codice fiscale), specifica il motivo del tuo contatto mediante l’apposito riquadro sottostante la voce Testo Messaggio: dopodiché fai clic sul bottone Invia. Una volta fatto ciò, dovresti ricevere mail di risposta da parte della Rai entro tempi più o meno brevi.

Per ricevere informazioni riguardanti il canone, puoi anche effettuare una chiamata al numero verde 800 93 83 62. Il servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 21. Per chi chiama da fuori Italia è attivo, a pagamento, il numero 0039 06 87408198, alla tariffa applicata dal proprio operatore telefonico per le chiamate verso l’Italia. In alternativa, puoi prenotare un appuntamento telefonico tramite il servizio online Pronto la Rai a cui puoi accedere cliccando qui.