Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come disdire Wind

di

Vorresti annullare l’abbonamento Wind che hai attivato sul tuo cellulare ma non sai qual è la procedura più corretta da seguire? Hai sottoscritto un piano ADSL o fibra con Infostrada ma ora vorresti cambiare gestore telefonico per la linea fissa e non sai come procedere e come fare per evitare il pagamento di penali? Non ti preoccupare, posso darti una mano io. Mi chiedi in che modo? Beh, semplice: leggi questa mia guida su come disdire Wind e vedrai che in men che non si dica avrai le idee perfettamente chiare sul da farsi.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso ci tengo però a fare sin da subito un’importante precisazione: purtroppo nella maggior parte dei casi non è possibile disdire Wind senza un esborso economico. Ad ogni modo non devi allarmarti poiché se rispetti i tempi e le modalità di recesso previste dal tuo contratto non ti ritroverai assolutamente a dover avere a che fare con cifre, per così dire, da capogiro.

Chiarito ciò, direi dunque di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare immediatamente a darci da fare per capire come disdire Wind. Nell’articolo ti parlerò prima delle linee di rete fissa, quindi delle modalità di disdetta degli abbonamenti ADSL e fibra di Infostrada, e poi della linea di rete mobile, dunque di come fare per disdire gli abbonamenti Wind per i cellulari. Cerca di individuare l’argomento che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo ed attieniti alle relative indicazioni. Buona lettura!

Cessazione totale della rete fissa

Disdetta Wind

Come fare?

Se ti interessa capire che cosa bisogna fare per poter disdire Wind (Infostrada) andando ad effettuare la cessazione totale della linea, il primo passo che devi compiere è quello di cliccare qui in modo tale da poterti collegare all’apposita pagina Web sul sito Internet del gestore contenente tutta la modulistica del caso e fare clic sul collegamento Modulo per la richiesta di disdetta del tuo contratto.

Nella pagina che successivamente andrà ad aprirsi troverai il modulo PDF necessario ad annullare il contratto telefonico. Per scaricarlo sul tuo computer, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk in modo tale da avviarne subito il download e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare.

Successivamente provvedi a stampare il modulo scaricato ed a compilarlo con tutte le informazioni richieste dopodiché spediscilo tramite raccomandata A/R all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, Cap 20152 Milano (MI). Ricordati di allegare al moodulo anche la copia di un documento d’identità valido, in caso contrario non verrà preso in considerazione dall’operatore.

Dopo aver eseguito tutti i passaggi di cui sopra, la disdetta diverrà effettiva entro 30 giorni dalla ricezione da parte di Infostrada del modulo compilato. In altri termini, una volta spedita la raccomandata dovrai continuare a pagare il servizio per circa un mese.

Costi e altre info utili

Per quanto concerne i costi di disattivazione, dovrai pagare 65,00 euro per la cessazione completa della linea oppure 50,00 euro per cessazione del solo servizio voce. Inoltre, in concomitanza della disdetta della linea, potrai scegliere se effettuare l’acquisto del modem e degli altri eventuali apparati Infostrada forniti in comodato d’uso pagando una cifra pari a 40,00 euro per dispositivo se non sono ancora passati 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico oppure 1,00 euro se la soglia contrattuale dei due anni è stata superata.

Ovviamente, i costi di disattivazione della linea possono essere soggetti a variazioni. Per restare sempre aggiornato a riguardo, puoi fare clic qui e consultare l’apposita pagina Web informativa annessa al sito Internet di Wind. Ti invito a dare un’occhiata anche alle condizioni generali di contratto che puoi trovare facendo clic qui e cliccando poi sul collegamento Condizioni generali di contratto presente sopra la voce Condizioni Generali di Contratto per i Clienti Residenziali.

Nel caso in cui dopo aver inviato la raccomandata dovessi cambiare idea, potrai tornare sui tuoi passi ed annullare la disdetta del contratto Infostrada servendoti dell’apposito modulo di revoca che puoi ottenere facendo clic qui. Anche in tal caso, il documento deve essere stampato, compilato e spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo che ti ho indicato poc’anzi con in allegato la copia di un documento di identità valido.

Disdire la rete fissa entro 14 giorni

Disdetta Wind

Come fare?

Se il tuo abbonamento è in vigore da meno di 14 giorni puoi disdire Wind (Infostrada) senza dover sostenere alcun costo. In questo caso puoi infatti usufruire del diritto di recesso previsto dalla legge. Per sfruttare questa possibilità è però indispensabile che il tuo contratto con il provider sia stato stipulato a distanza o comunque al di fuori dei locali commerciali dell’azienda.

Se rispetti tali requisiti, tutto ciò che devi fare è cliccare qui per scaricare l’apposito modulo di recesso sul tuo computer. Per eseguire il download del modulo, fai clic sull’icona della freccia o su quella del floppy disk e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare per avviarne subito il download. Nel caso in cui il modulo non dovesse risultare disponibile, puoi collegarti al sito Internet di Infostrada cliccando qui e scaricarlo pigiando sul collegamento Modulo per la richiesta di recesso.

A download completato, stampa il modulo, compilalo e spediscilo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano MI. Ricordarti di allegare al modulo una copia di uno tuo documento di identità valido.

Costi e altre info utili

Come ti ho già anticipato, per disdire Wind in caso di cessazione dell’abbonamento entro 14 giorni dall’attivazione dello stesso non dovrai sostenere alcun costo. Qualora però avessi ricevuto eventuali apparecchi in comodato d’uso dall’operatore, dovrai provvedere a restituirli entro 30 giorni dalla disattivazione della linea recandoti presso un qualsiasi centro Wind presente nella tua zona.

Disdire la rete fissa per passaggio ad altro operatore

Come disdire Wind

Come fare?

Desideri trasferire la tua linea fissa verso un altro operatore e vuoi dunque capire come fare per disdire Wind (Infostrada)? Allora il primo passo che devi compiere è quello di chiamare il servizio clienti del nuovo gestore con cui vuoi abbonarti e comunicare a quest’ultimo il tuo codice di migrazione Infostrada.

Qualora non lo sapessi, il codice di migrazione altro non è che un codice alfanumerico costituito da 7-18 caratteri che permette di identificare in maniera univoca le linee telefoniche e, quindi, di autorizzare facilmente il cambio di operatore con la portabilità del numero (cioè mantenendo il proprio numero). Il codice è scritto nella fattura Infostrada oppure ma puoi anche richiederlo telefonicamente contattando il 155, pigiando poi il tasto relativo alla linea fissa e selezionando sul tastierino numerico del tuo telefono l’apposita opzione.

Una volta comunicato il codice di migrazione al nuovo operatore (la telefonata viene registrata in modo tale da evitare eventuali quisquilie legali), tu non dovrai fare più nulla. Saranno infatti i due provider ad occuparsi della faccenda in maniera autonoma e nel giro di una decina di giorni lavorativi (salvo complicazioni) completeranno la procedura di migrazione.

Nel frattempo, riceverai dei documenti da parte del tuo nuovo gestore telefonico tramite email o tramite posta “tradizionale” che dovrai procedere a stampare (nel caso della mail), compilarli, firmarli e inviali via fax o raccomandata A/R seguendo le indicazioni ricevute. Alla documentazione in oggetto ti verrà chiesto anche di allegare anche la copia di un documento d’identità valido.

Se hai bisogno di maggiori informazioni riguardo la procedura da seguire per cambiare gestore, ti invito a dare un’occhiata al mio tutorial su come cambiare operatore telefonico. Ci trovi illustrati in dettaglio tutti i passaggi da compiere a prescindere dal provider di partenza o destinazione. Mi raccomando, se ritieni possa esserti utile non esitare a dargli almeno uno sguardo!

Costi e altre info utili

Per quanto riguarda i costi di disattivazione previsti per il passaggio da Infostrada ad un altro operatore si parla di 35,00 euro. Per quanto riguarda invece le apparecchiature concesse in comodato d’uso, come ad esempio il modem, queste vanno restituire entro 30 giorni dalla disattivazione della linea presso qualsiasi centro Wind oppure vanno acquistati pagando 40,00 euro per dispositivo se non sono ancora trascorsi 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico o 1,00 euro se l’abbonamento è durato più di 2 anni.

Disdire la rete mobile

Disdetta Wind

Come fare?

Possiedi una SIM del “gestore arancio” e vorresti capire in che modo bisogna procedere per poter effettuare la disdetta del tuo abbonamento Wind? Allora in tal caso non devi far altro che richiedere la portabilità del numero e passare a un altro operatore.

Se invece non ti interessa disdire Wind ma desideri cedere il tuo ocontratto ad un’altra persona, fai clic qui per scaricare il modulo per la proposta di cessione del contratto sul tuo computer. Per eseguire il download del modulo, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare per avviarne subito il download.

A download completato, stampa il modulo, compilalo inserendo tutti i dati richiesti e spediscilo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, Cap 20152 Milano (MI).

Ti segnalo poi che se hai una SIM Wind scaduta e vuoi riversare il suo credito residuo su una nuova scheda ricaricabile, puoi fare clic qui per scaricare il modulo per la richiesta del credito residuo. Una volta scaricato il documento, stampalo, compilalo e spediscilo tramite raccomandata A/R seguendo le indicazioni che ti ho già fornito nelle righe precedenti ed allegando ad esso la copia di un documento d’identità valido.

Costi e alte info utili

Tieni presente che nell’andare a disdire Wind solitamente non sono previsti costi di disattivazione ma in caso di recesso anticipato da un contratto che prevedeva dei vincoli temporali (es. 12-24 mesi) è necessario rimborsare tutti i bonus e le promozioni di cui ci si è avvalsi (es. il mancato pagamento di costi di attivazione dell’offerta).

Inoltre, se nell’abbonamento da disdire era compreso l’acquisto di uno smartphone a rate, è necessario pagare le rate rimanenti per il riscatto del dispositivo più la maxi-rata finale. Per maggiori dettagli a riguardo puoi fare clic qui per consultare la sezione del sito Internet di Wind dedicata alla trasparenza tariffaria. Cliccando qui puoi invece consultare le condizioni generali relative alle offerte con telefono incluso.

In alternativa, puoi metterti in contatto con l’operatore scegliendo uno dei tanti canali di customer care disponibili, quali:

  • 155 – Si tratta del “classico” supporto telefonico di Wind.
  • Fanpage Facebook Wind – Si tratta della pagina Facebook ufficiale del gestore tramite la quale puoi metterti in contatto con Wind semplicemente cliccando sul pulsante Invia messaggio.
  • Account Twitter Wind – Si tratta dell’account Twitter ufficiale dell’operatore mediante cui puoi metterti in contatto con l’assistenza semplicemente inviando un messaggio diretto a Wind.
  • App Wind Talk (per Android e per iOS) – Si tratta di un’applicazione che consente di chattare con gli operatori Wind. Per maggiori dettagli, leggi il mio tutorial su come parlare con un operatore Wind.