Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come dividere lo schermo in due Samsung

di

Quando hai acquistato il tuo nuovo dispositivo Samsung, sei stato subito conquistato dal suo schermo di ampie dimensioni. Hai così pensato di poterti avvantaggiare di questa importante caratteristica e imparare come usare più app contemporaneamente in modalità split screen, cioè suddividendo lo schermo a metà. Il problema, però, è che proprio non sai se e come attivare questa funzionalità.

Le cose stanno così, dico bene? Allora non ti preoccupare: nella guida di oggi, infatti, ti spiegherò proprio come dividere lo schermo in due Samsung avvalendoti di una funzionalità che, te lo confermo, è inclusa in molti dispositivi del celebre marchio coreano ed è anche molto semplice da adoperare. Ti assicuro che, tenendo a mente dei semplici accorgimenti e seguendo i giusti passaggi, potrai dividere lo schermo del tuo device Samsung in due parti e in men che non si dica svolgere più attività allo stesso tempo.

Vuoi mettere la comodità di scrivere su Whatsapp mentre navighi sul Web o vedi delle foto? Oppure di consultare più documenti alla volta e confrontarli o, ancora, di vedere un video mentre giochi al tuo videogioco preferito? Coraggio allora, prenditi cinque minuti di tempo libero e segui le indicazioni che trovi di seguito per scoprire come fare. A me non resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Requisiti e informazioni sullo split screen Samsung

Se stai cercando di dividere lo schermo del tuo dispositivo Samsung, significa che probabilmente conosci già le potenzialità e l’utilità di questa funzione. Qualora, invece, così non fosse, facciamo un “ripassino” rapido.

Se quello che desideri è dividere lo schermo del tuo Samsung ma non sai se il modello di smartphone o tablet in tuo possesso è compatibile con questa funzione, fortunatamente c’è un modo semplice per scoprirlo.

I dispositivi Samsung hanno infatti installato il sistema operativo Android di Google, il quale ha inclusa la funzione Split Screen a partire dall’aggiornamento 7.0 Nougat. Questo significa che anche tutte le edizioni successive di Android hanno la funzione che divide lo schermo in due.

Sebbene questa rapida verifica consenta di eliminare molti dubbi sulla presenza o meno di questa funzione, nel caso in cui avessi un Samsung con una versione Android 6.0 Marshmallow o inferiore, ti invito anche a fare una rapida ricerca su Google inserendo un testo del tipo “[modello del tuo dispositivo Samsung] funzione split screen”, in modo tale da fare un controllo ancora più accurato.

Accedere alle Impostazioni di Android su Samsung

Questa ulteriore verifica è particolarmente d’aiuto qualora, nonostante la versione precedente di Android installata, Samsung abbia incluso ugualmente la funzione split screen. Infatti, il produttore ha introdotto questa funzione anche in modelli più datati.

In ogni caso, per verificare la versione di Android installata sul tuo Samsung, procedi aprendo il menu Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio presente in Home screen), scorri in basso fino alla voce Info sul telefono e fai tap su di essa per scoprire la Versione di Android in uso.

Dato che ogni modello presenta un menu delle impostazioni leggermente diverso, nel caso avessi difficoltà nell’individuare la tua versione di Android, potrebbero tornarti utili le informazioni che ho raccolto nel mio tutorial dedicato all’argomento.

Controllare la versione del sistema operativo Android

Per quanto riguarda il nome della funzione split screen, sui dispositivi Samsung questa viene denominata Multischermo. In aggiunta, in base al modello in uso è talvolta possibile dividere lo schermo non solo in due porzioni, ma anche in più parti. Questo dipende anche dal tipo di app da avviare in multischermo perché non tutte potrebbero supportare la funzione.

Un ultimo chiarimento, prima di addentrarci nella procedura da seguire sui dispositivi Samsung con Android 8 e successivi, riguarda la possibilità di usare il Multischermo anche con app terze parti. Ho infatti deciso di parlarti anche di queste soluzioni in un capitolo dedicato, sia perché potresti trovarle utili qualora il tuo Samsung non preveda il Multischermo, sia perché alcune hanno funzioni differenti da quella inclusa nel sistema operativo.

Come dividere lo schermo in due su Samsung

Usare la funzione Multischermo sui dispositivi Samsung

Fatta chiarezza sulla funzione split screen, o Multischermo, nei dispositivi Samsung e dei requisiti necessari per poterla utilizzare, è arrivato il momento di addentrarsi nella procedura vera e propria.

Dato che l’uso di questa funzione può cambiare da modello a modello di Samsung, tieni sempre conto delle possibili differenze. Per esempio, in tablet come il Galaxy Note PRO 12.2, le sezioni di schermo possono arrivare fino a quattro, mentre negli smartphone come il Galaxy S8 ed S9 il limite è due sezioni e nel particolare Samsung Galaxy Fold (uno dei modelli pieghevoli dell’azienda coreana) le app utilizzabili in contemporanea salgono a tre.

Fatti anche questi distinguo, è il momento di mettersi all’opera concentrandosi sulla procedura da seguire sulle varie versioni di Android con cui possono essere equipaggiati i dispositivi Samsung.

Dispositivi Samsung con Android 9 e successivi

Dividere lo schermo in due Samsung Android 9.0 o superiore

Nonostante la funzione Multischermo sia presente anche nelle versioni di Android precedenti ad Android 9.0 Pie, da questo aggiornamento in poi è diventato più facile e immediato attivare la feature in questione. Direi, dunque, di iniziare da qui.

Per attivare la funzione Multischermo, puoi partire dal menu principale del tuo dispositivo, facendo tap sul pulsante applicazioni recenti (riconoscibile per la forma di un quadrato o di tre linee verticali). Per la precisione mi riferisco al pulsante posizionato nella barra dei tre pulsanti virtuali, quelli che consentono anche di tornare alla schermata Home o di andare indietro. Nel caso i pulsanti fossero stati nascosti, aiutati con la mia guida per capire come personalizzare la loro impostazione.

Con la pressione del tasto applicazioni recenti, si apre la schermata multitasking in cui vengono mostrate tutte le finestre delle app usate di recente. Da qui, scegli la schermata della prima app da includere nel Multischermo e fai tap sulla sua icona, per aprire il menu contestuale. Da quest’ultimo, fai tap sulla voce Apri in visualizzazione a schermo diviso per vedere la schermata in formato rimpicciolito nella parte superiore dello schermo.

Aprire il menu contestuale per il Multischermo Samsung

Adesso non ti rimane che selezionare la seconda app da affiancare alla prima in Multischermo, quindi procedi allo stesso modo per vedere nello schermo del tuo Samsung entrambe le applicazioni contemporaneamente (la prima app rimane sopra, la seconda subito sotto). Ripeti il passaggio se il tuo dispositivo consente il multischermo con più di due app.

Ovviamente, se le app che vuoi usare con lo schermo diviso non sono tra le ultime aperte, puoi procedere aprendole prima nel classico modo e selezionandole poi come ti ho appena spiegato.

Usare la barra centrale del Multischermo per porzionare lo schermo

Hai notato la linea divisoria che separa le due applicazioni? Bene, questa linea può rivelarsi molto utile perché, se trascinata con il dito da un lato all’altro, consente di allargare la porzione di schermo dedicata a ciascuna app. Il colore della linea cambia invece per segnalare quale app è in primo piano, colorandosi di azzurro intorno a quest’ultima e di nero intorno alle app non in uso.

Per uscire dalla modalità Multischermo ti basta allargare una delle due app oltre i 2/3 dello schermo. In pratica puoi portare la linea divisoria tutta in alto per lasciare su schermo l’app in basso o, al contrario, portarla tutta in basso per visualizzare solo l’app posta in alto.

Dispositivi Samsung con Android 8

Dividere lo schermo in due Samsung con Android 8.0

Come dici? Il tuo smartphone o tablet Samsung ha Android 8.0? Beh, niente paura perché in tal caso ci sono delle soluzioni per usare la funzione Multischermo. Lascia che te le illustri qui di seguito.

La prima soluzione da preferire è certamente quella di aggiornare il tuo dispositivo alla più recente versione di Android. Potresti infatti non avere Android 9.0 (o superiore) per il semplice motivo di non aver eseguito i periodici aggiornamenti del sistema operativo. In tal caso puoi immediatamente risolvere seguendo la mia guida sull’argomento e tornare poi su questa pagina per leggere il capitolo precedente a questo.

Chiaramente è anche possibile che il tuo Samsung non sia compatibile con le ultime versioni di Android. Cosa fare quindi? Bisogna rassegnarsi all’idea di non avere il Multischermo? Certo che no! Se hai un dispositivo Samsung con Android 8.0 Oreo ti spiego subito come fare, se invece il sistema è precedente a questo, ti offrirò ulteriori soluzioni nel capitolo successivo.

Se hai Android 8.0, inizia la procedura per attivare il Multischermo premendo il tasto applicazioni recenti, così da vedere tutte le app usate di recente. Procedi poi selezionando la prima app da tenere aperta in schermo diviso, aprendola però facendo tap sul pulsante Multischermo posto nella barra in alto, proprio sul lato opposto del nome dell’app (l’icona raffigura due finestre una sopra l’altra).

Ora procedi allo stesso modo, selezionando la seconda app da aprire dall’elenco delle app recenti. Alternativamente puoi fare tap sulla voce Elenco app, in alto a destra, per scegliere un’app non presente tra quelle recenti.

Usare il Multischermo su Samsung con Android 8.0

Con entrambe le app su schermo, puoi regolarne la dimensione di ciascuna usando la barra centrale; invertirle, tramite il pulsante che raffigura due frecce circolari (nella barra dei tasti centrali), oppure chiudere la visualizzazione Multischermo, con un tap sul pulsante X.

Altra funzione presente nella barra è quella attivabile facendo tap sulla prima icona: permette di salvare tra le altre app una coppia che hai aperto in Multischermo, così da riaprirle entrambe con un singolo tap ogni qualvolta lo vorrai.

App per dividere lo schermo su Samsung

Come dividere lo schermo in due Samsung usando app terze parti

Se le soluzioni integrate in Android 9.0 e Android 8.0 non ti soddisfano abbastanza o il tuo Samsung non è aggiornabile a una di queste due versioni e non prevede la funzione Multischermo, allora perché non usare un’app di terze parti? Ce ne sono diverse che permettono di emulare la funzione in oggetto: ecco quelle che ritengo essere le più interessanti della categoria.

  • Split Screen Launcher – ti voglio parlare di questa app in quanto la ritengo davvero pratica e veloce da utilizzare per dividere in due lo schermo del tuo Samsung. È disponibile a costo zero sul Play Store, quindi installabile con la solita procedura e di semplice utilizzo. Una volta aperta, fai tap sul pulsante Shortcut+, in basso, per dare un nome alla coppia di app da aprire contemporaneamente e seleziona le due app con i rispettivi pulsanti: Top app e Bottom app. Fatto questo, l’app creerà un’icona scorciatoia in Home screen che, se premuta, aprirà direttamente entrambe le app in schermo condiviso.
  • Split Screen – questa semplicissima app, disponibile gratuitamente sul Play Store, permette di memorizzare una scorciatoia nella Home screen di Android per aprire una coppia di applicazioni affiancate. Dopo averla installata e aperta, fai tap sul pulsante Create shortcut, in basso al centro, e dai un nome alla scorciatoia, per poi scegliere le due app da aprire. Puoi anche creare più coppie di app e salvare le scorciatoie tra le altre app. Comodo, non credi?
  • Doppio schermo diviso browser con schermo multiplo – OK, questa app non è esattamente come quelle di cui ti ho già parlato, ma proprio per questo sento di consigliartela. Infatti, se le app precedenti dividono lo schermo in due per usare applicazioni differenti tra loro, questa applicazione gratuita si concentra nella funzione di navigazione a doppia finestra. In parole povere puoi navigare usando il browser Web integrato con due finestre contemporaneamente. L’app contiene pubblicità, rimovibile tramite un acquisto in-app di 3,59 euro.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.