Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come emulare giochi PS1 su PC

di

Ti è venuta una voglia matta di giocare a un vecchio titolo per PS1? Beh, che problema c’è?! Vai in soffitta, trova la tua vecchia PlayStation, collegala nuovamente al televisore e divertiti. Come dici? Troppa fatica? Effettivamente hai ragione… forse faresti prima a scaricare un emulatore per PS1 sul tuo computer e a giocare con quello. Se vuoi posso darti una mano e spiegarti come si fa.

Che tu ci creda o no, emulare giochi PS1 su PC è davvero un gioco da ragazzi. Tutto quello che devi fare è procurarti un emulatore in grado di far “girare” i giochi della prima PlayStation (ce ne sono diversi sia per Windows sia per macOS, anche in ambito gratuito), i file di supporto necessari al funzionamento dell’emulatore (te ne parlerò più avanti nel tutorial) e i giochi a cui intendi giocare. I titoli possono essere usati direttamente dai dischetti o sotto forma di immagine salvata sul computer.

Allora, che ne dici? Sei pronto a cominciare? Se vuoi rivivere le magie di titoli come “Medievil”, “Final Fantasy VII”, “Crash Bandicoot” e “Tekken”, non devi far altro che prenderti cinque minuti di tempo libero e seguire le indicazioni che sto per darti. Scommetto che ti scenderà più di una lacrimuccia rivivendo quelle vecchie, meravigliose avventure che hanno segnato la storia del mondo videoludico!

Indice

Come emulare giochi PS1 su Windows

Se disponi di un PC con Windows, hai diverse opzioni tra cui scegliere. Gli emulatori PS1 sviluppati per il sistema operativo di Microsoft sono infatti tantissimi e, sebbene non tutti siano semplicissimi da utilizzare, quelli che ti mostrerò in dettaglio sono comodi e precisi nell’emulazione. Quando sei pronto, continua a leggere per scoprire come effettuare l’installazione e la configurazione di ognuno di essi prima di emulare i tuoi titoli preferiti. Sei pronto? Allora inizia a leggere, dai!

ePSXe

Come emulare giochi PS1 su PC

Si tratta di uno degli emulatori più conosciuti, che consente di giocare ai titoli PSX su Windows inserendo i dischetti direttamente nel lettore CD del computer oppure caricando dei file immagine ISO. Ci vuole un po’ di pazienza per configurarlo, ma ti assicuro che alla fine ne vale la pena.

Anche se ormai ha un bel po’ di anni alle spalle, ePSXe è ancora una valida opzione, se vuoi provarlo, quindi, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet di ePSXe e scaricare questo programma sul tuo PC cliccando sulla voce ePSXe v[numero versione] Windows.

A download completato, apri dunque l’archivio che hai appena scaricato sul tuo PC (epsxexx.zip) ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi (la cartella dove vuoi “installare” ePSXe). Portato a termine questo passaggio, hai l’emulatore per PSX – molto probabilmente i giochi – ma ti mancano ancora alcuni elementi per riuscire ad emulare giochi PS1 su PC: i BIOS della console, attraverso i quali è possibile riprodurre la maggior parte dei titoli PlayStation di regione PAL, NTSC/U ed NTSC/J (quindi titoli europei, statunitensi e giapponesi).

Per scaricare i BIOS della PSX da Internet devi essere in possesso di una vera PlayStation, altrimenti l’operazione risulterebbe illegale (non mi assumo responsabilità relative al download da file online che, oltre a essere illegali, potrebbero danneggiare il tuo computer). I file di tuo interesse si chiamano SCPH5500.BIN, SCPH5501.BIN e SCPH5502.BIN e li puoi trovare facilmente online effettuando una ricerca su Google. Una volta scaricati, copiali tutti nella cartella bios di ePSXe.

Come emulare giochi PS1 su PC

Finalmente ci siamo! Adesso puoi avviare l’emulatore PlayStation e configurarlo per giocare ai tuoi titoli preferiti. Recati quindi nella cartella in cui hai estratto i file di ePSXe e avvia, facendo doppio clic su di esso, il programma ePSXe.exe. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Configura per avviare la configurazione iniziale dell’emulatore e impostalo come segue:

  • Nel menu per la scelta del BIOS, seleziona la voce scph5552 – PAL e clicca su Avanti;

Come emulare giochi PS1 su PC

  • Nel menu per la scelta dei driver video, seleziona la voce Pete’s OpenGPL2 GPU core e clicca su Avanti;

Come emulare giochi PS1 su PC

  • Nel menu per la scelta dei driver audio, seleziona la voce ePSXe SPU core 2.0 e clicca su Avanti;

Come emulare giochi PS1 su PC

  • Nel menu per la scelta dei driver CD-ROM, seleziona la voce ePSXe CDR WNT/W2K core 1.7.0 e clicca su Avanti;

Come emulare giochi PS1 su PC

  • Nel menu per la scelta dei controller, clicca sulla voce Controller 1, configura il controller (puoi collegare qualsiasi joypad USB al computer) o la tastiera con i comandi che più preferisci e fai click su Avanti;

Come emulare giochi PS1 su PC

  • Clicca su Bene.

Come emulare giochi PS1 su PC

Se durante la procedura di configurazione iniziale di ePSXe non trovi la voce relativa al plugin video Pete’s OpenGPL, scaricalo da questo sito Internet e copialo nella cartella plugins di ePSXe (dopo averlo estratto dal pacchetto zip che lo contiene).

Missione compiuta! Se tutto è andato per il verso giusto, ora dovresti essere in grado di emulare giochi PS1 su PC, semplicemente richiamando il menu File di ePSXe e selezionando la voce Avvia ISO (se vuoi aprire un gioco salvato sul PC sotto forma di immagine ISO) oppure la voce Avvia CDROM (se vuoi giocare a un dischetto per PS1 inserito nel PC).

Se hai archiviato dei giochi in formato compresso (es. zip, rar o 7z), sappi che questi non sono supportati direttamente da ePSXe. Per riprodurli nell’emulatore devi prima estrarli, ottenendo quindi dei file bin/ecm da dare poi “in pasto” a ePSXe. Fatta questa doverosa precisazione, non mi resta che augurarti buon divertimento!

Nota: se vuoi uscire dalla modalità a schermo intero dei giochi riprodotti in ePSXe, premi la combinazione di tasti Alt+Invio sulla tastiera del tuo PC.

RetroArch

PSX

RetroArch è un progetto molto interessante: si tratta di un programma che punta a emulare ogni tipo di sistema da gioco e console mai esistito. Se oltre ai giochi PS1 sei interessato a emulare anche altri titoli, su console diverse, allora è il programma che fa al caso tuo.

Inizia il download del file di installazione recandoti sul sito ufficiale, clicca su Download e poi scegli il link più adatto al sistema operativo che utilizzi. Puoi trovare versioni compatibili fino addirittura a vecchie iterazioni di Windows come 98SE e XP, quindi è in grado di girare su qualsiasi tipo di computer.

Quando il download è completo, apri il file con estensione .exe appena scaricato. Il nome per la versione più recente di Windows a 64 bit è RetroArch-Win64-setup.exe. Ti si aprirà così la prima finestra di installazione: clicca sul pulsante Next e poi su I Agree per accettare i termini di utilizzo. Clicca ancora una volta su Next per due volte e poi su Install, per iniziare la procedura. Dopo qualche minuto, l’installazione sarà completa e non dovrai far altro che cliccare su Finish per completare l’operazione.

completamento installazione retroarch

Ora che il programma è installato, prima di eseguire i giochi PS1, devi procurarti il BIOS della console. Per ottenere questi file, indispensabili, in maniera legale devi necessariamente possedere una console PlayStation (io non mi assumo responsabilità relative al download dei suddetti file). Dopo aver ottenuto i file del BIOS, devi spostarli nella cartella System della directory di installazione di RetroArch, che di default è C:/RetroArch-Win64/system.

Ora puoi avviare RetroArch e configurarlo. Seleziona, dunque, la voce Carica Core dal menu e nella schermata Scarica un Core cerca la dicitura Sony – PlayStation (Beetle PSX): cliccandoci sopra scaricherai il core che include tutte le configurazioni fondamentali per l’esecuzione dei giochi PS1.

installare core retroarch

Torna adesso al menu principale, premendo il pulsante destro del mouse e, se non riesci a navigare bene tra le cartelle per trovare i tuoi giochi sotto forma di file immagine in formato ISO utilizzando l’interfaccia del programma, fai clic su File in alto a sinistra, poi Carica Contenuto e seleziona il gioco da eseguire scegliendolo dalla cartella in cui è salvato.

Ricorda che se il sistema non carica il gioco, probabilmente è perché questo è in formato compresso (come 7z o zip), dovrai quindi prima estrarre il contenuto e successivamente usufruire dei file ISO o BIN/CUE presenti nell’archivio.

DuckStation

directory iso duckstation

DuckStation, a differenza di ePSXe e RetroArch, non ha un’interfaccia in italiano ed è pensato per girare in modo adeguato solo su Windows 10 (ad ogni modo dovrebbe andare anche su Windows 11) ma si tratta del miglior emulatore PS1 attualmente in circolazione poiché non dipende da plugin esterni, con elevatissima compatibilità per i titoli più disparati.

Se hai deciso di dargli una chance, ti invito a recarti sul sito ufficiale per effettuare il download del programma, che in seguito non necessiterà di alcuna installazione.

Dalla home page, clicca dunque sulla voce GitHub per accedere alla pagina personale dello sviluppatore dell’emulatore. Scorri in basso fino alla voce Latest Builds for Windows and Linux, cliccando sul link sottostante. Dalla lista dei file scaricabili che ti apparirà, scegli quello chiamato duckstation-windows-x64-release.zip, cliccandoci sopra per avviare il download.

Vai nella tua cartella predefinita per i download ed estrai il file .zip appena scaricato. Prima di eseguire il file .exe presente all’interno e avviare l’emulatore, bisogna come sempre inserire i file del BIOS ufficiale nella cartella omonima che si trova in Documenti > DuckStation. Anche in questo caso, puoi ottenere il BIOS legalmente solo se hai una console PlayStation, non mi assumo pertanto responsabilità sull’uso improprio di file provenienti da Internet.

Con il BIOS inserito, sei pronto a far partire l’emulatore: fai doppio clic sul file duckstation-nogui-x64-ReleaseLTCG.exe nella cartella che hai creato dopo l’estrazione del file .zip, e ti si aprirà la finestra principale del sistema.

Prima di iniziare a emulare titoli, ti consiglio di selezionare la cartella specifica che ospita i tuoi giochi, fai clic quindi su Settings, poi seleziona la seconda icona in alto, quella che sembra un elenco puntato e poi scegli Add Search Directory. Naviga tra le cartelle fino a individuare quella che contiene i file ISO e poi clicca su Use This Directory.

Dal menu delle impostazioni, clicca sulle due frecce in alto a sinistra, che ricordano il tasto Rewind e poi scegli la voce Open Game List, apparirà così la lista dei tuoi giochi e potrai scegliere quello da avviare semplicemente cliccandoci sopra.

Come emulare giochi PS1 su Mac

openemu macos ps1

Non utilizzi un PC Windows ma un Mac? Nessun problema, esistono degli ottimi emulatori per PS1 perfettamente compatibili con macOS. Uno di questi è ePSXe, ma io ti consiglio di orientarti altrove: verso OpenEmu.

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, OpenEmu è un fantastico emulatore all-in-one che permette di riprodurre i titoli delle vecchie sale giochi e di tantissime console del passato: PlayStation, Super Nintendo, SEGA Mega Drive, SEGA Master System, NES, Game Boy, Game Gear e molti altri sistemi di varie epoche. È completamente gratis e non richiede configurazioni complicate.

Per scaricare OpenEmu sul tuo Mac, collegati al sito ufficiale dell’applicazione e clicca sul pulsante Download now. Al termine del download, apri il pacchetto zip che contiene l’emulatore, trascina l’icona di quest’ultimo nella cartella Applicazioni di macOS e avvia il software.

Adesso non devi far altro che importare in OpenEmu i file del BIOS della PSX e i giochi che intendi riprodurre. I file del BIOS sono quelli che ti ho indicato prima (SCPH5500.BIN, SCPH5501.BIN e SCPH5502.BIN) e li puoi scaricare liberamente da Internet, a patto che tu sia in possesso di una vera PlayStation 1. I giochi, invece, devono essere sotto forma di file immagine. Se ti serve una mano a trasformare i tuoi giochi per PS1 in dei file ISO, BIN o CCD, prova a seguire le indicazioni presenti nel mio tutorial su come creare immagini ISO.

Una volta ottenuti i file di tuo interesse, non devi far altro che trascinarli nella finestra principale di OpenEmu e attendere che vengano importati nella libreria del programma (una barra di completamento in basso a sinistra ti segnalerà il termine dell’operazione).

Come emulare giochi PS1 su PC

Ad importazione completata, seleziona la voce relativa a Sony PlayStation dalla barra laterale di sinistra, fai doppio click sulla locandina del gioco e goditi il tuo glorioso titolo per PS1. Se vuoi regolare le impostazioni relative ai controlli o altri parametri dell’emulatore, recati nel menu Preferenze di OpenEmu (in alto a sinistra).

Nota: se l’importazione dei giochi in OpenEmu non va a buon fine, assicurati che questi non siano in formato compresso bin/ecm/ape. Se sono in formato compresso, i file immagine dei giochi per PSX vanno prima convertiti seguendo le indicazioni che si trovano sul sito di OpenEmu.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.