Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare i trick su Rocket League

di

I motori e il calcio sono tra le passioni più comuni in Italia, così come in tante altre parti del mondo. Era dunque solo una questione di tempo prima che qualcuno decidesse di unirli all’interno di un videogioco adrenalinico: questo “qualcuno”, alla fine, è stata la software house Psyonix.

Psyonix aveva già “tentato la fortuna” in campo automobilistico nel 2008 con il titolo; il vero successo, però, è arrivato con Rocket League, probabilmente grazie all’enorme espansione delle funzionalità online di quest’ultimo, ma anche per il fatto che unisce un’apparente semplicità a un gameplay in realtà ricco di “chicche” e sfaccettature interessanti.

Il titolo di Psyonix, infatti, nasconde delle meccaniche sofisticate, adattandosi quindi sia ai giocatori più casual, sia ai giocatori più esperti: basti pensare ai tanti trick che, una volta padroneggiati (insieme alle meccaniche base del videogame), consentono di ottenere un certo vantaggio competitivo. Come dici? È proprio quello a cui pensavi anche tu e, anzi, vorresti sapere come fare i trick su Rocket League per vincere quanti più match possibili? Non preoccuparti: se vuoi, ti do una mano io. Continua a leggere e scoprirai tutto quello che c’è da sapere sul tema. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Trick volanti Rocket League

Prima di entrare nel dettaglio dell’analisi relativa a come fare i trick su Rocket League, ci tengo a effettuare alcune precisazioni in merito.

Ebbene, un “trick” non è altro che una mossa atta a disorientare l’avversario. Se gli appassionati di un videogioco calcistico come FIFA utilizzano il termine “skill” per indicare mosse come il doppio passo, la community di Rocket League è invece solita fare riferimento ai “trick” per quel che concerne azioni come l’Half Flip, in grado di far cambiare rapidamente direzione all’automobile.

Ti ricordo che Rocket League dispone un gameplay particolarmente rapido, in cui anche solamente una mossa sbagliata può comportare un capovolgimento di fronte e farti perdere la partita (basti pensare a una palla persa a metà campo e all’eventuale giusto uso del turbo da parte dell’avversario).

Risulta inoltre innegabile il fatto che ci sia anche una componente legata allo “spettacolo” dietro la volontà dei giocatori di sfruttare i trick nelle partite online. Infatti, al netto della possibilità di disorientare l’avversario, che può effettivamente tornare particolarmente utile in determinati contesti, c’è la questione del “farsi vedere”.

Riuscire a realizzare alcuni trick su Rocket League non è esattamente da tutti, e infatti effettuare un’azione di questo tipo con successo garantisce una certa soddisfazione. In ogni caso, imparare semplicemente a usare tecniche popolari tra gli utenti più esperti come Half Flip, Wall Dribble e Hel-Jump non farà automaticamente di te un campione del titolo di Psyonix, questo è chiaro, ma sicuramente potrebbe risultare divertente.

Trick Rocket League Halloween

Se, invece, la tua volontà è quella di puntare a vincere più partite possibili e magari diventare un cosiddetto pro player, non dovresti probabilmente puntare sin da subito ai trick. Infatti, questi ultimi possono diventare realmente utili in termini di gameplay solamente quando conosci a menadito tutte le altre meccaniche di gioco più semplici.

In parole povere, i trick possono garantire un vantaggio competitivo solamente a coloro che sanno già giocare molto bene al titolo di Psyonix e riescono a comprendere come combinare queste “mosse speciali” con il loro stile di gioco.

Per questo motivo, se il tuo obiettivo è quello di voler sconfiggere i giocatori più abili che popolano il comparto multiplayer del videogioco, prima di proseguire ti consiglio quantomeno di dare un’occhiata al mio tutorial su come migliorare su Rocket League, in cui sono sceso nel dettaglio di alcune meccaniche di gioco particolarmente importanti.

Per il resto, se ritieni di essere già a conoscenza di un po’ tutto quello che c’è da sapere relativamente al titolo di Psyonix, magari perché “bazzichi” da anni in questo mondo, puoi tranquillamente proseguire con la lettura del tutorial: mi appresto ad analizzare alcune “mosse speciale” apprezzate dalla community di Rocket League.

Come fare i trick su Rocket League

Dopo averti indicato cosa si intende generalmente per trick, direi che è giunta l’ora di passare all’azione. Di seguito puoi trovare tutti i dettagli del caso legati ai principali trick che gli utenti più esperti di Rocket League sono soliti mettere in atto durante le partite.

Half Flip

Come fare Half Flip su Rocket League

Uno dei trick più conosciuti di Rocket League è sicuramente il cosiddetto Half Flip, che consiste nello sfruttare un salto e un movimento laterale per riuscire a invertire la direzione dell’auto in modo particolarmente rapido.

Capisci bene che questo potrebbe tornarti molto utile durante una partita online. D’altronde, quante volte ti sei ritrovato a dover “inseguire” un avversario e non riuscire a girare l’automobile velocemente? L’Half Flip serve proprio a questo.

Per metterlo in atto, è necessario sfruttare la retromarcia con il pulsante L2 (PlayStation)/LT (Xbox), premere poi 2 volte il tasto X/A, puntando a saltare verso il retro e utilizzare il pulsante L1/LB (tenendolo premuto) per effettuare una sorta di “rotazione laterale”. Ovviamente, in tutto questo bisogna gestire come si deve anche i movimenti della macchina.

Risulta dunque importante allenarsi a più riprese: probabilmente inizialmente sbaglierai, ma perlomeno ora conosci il metodo utilizzato dai giocatori per mettere in atto l’Half Flip e puoi metterti alla prova.

Hel-Jump

Come fare Hel-Jump su Rocket League

Descrivere un Hel-Jump non è poi così semplice. Infatti, il metodo migliore per comprenderlo è, come d’altronde spesso accade in ambito di trick, quello di provarlo direttamente.

Per fartela breve, un Hel-Jump potrebbe essere descritto come un metodo per effettuare un salto più rapidamente su Rocket League. Tuttavia, in realtà si tratta di un trick che può tornare utile anche in altri contesti, ad esempio per parare un tiro velocemente.

Insomma, spero quantomeno di aver attirato la tua attenzione fornendoti queste informazioni, dato che l’Hel-Jump è un trick da non sottovalutare in termini di vantaggio competitivo che può garantire. In ogni caso, a livello visivo si tratta di una mossa un po’ “strana”.

In parole povere, si effettua un salto con il tasto X/A, puntando poi il fronte dell’auto verso il basso, quasi come per farlo “schiantare” sul terreno, ma poi, grazie all’uso prolungato del tasto Quadrato/X per la derapata, si riesce a far impennare l’auto e potenzialmente partire da lì per farla “volare” rapidamente come si deve.

Risulta importante tuttavia non mantenere l’acceleratore premuto. Ne sono consapevole: spiegato in questo modo l’Hel-Jump potrebbe sembrare particolarmente complesso. D’altronde, si fa riferimento a un trick pensato per i giocatori più esperti. Tuttavia, ti posso assicurare che, come sempre, in seguito a un certo tipo di allenamento riuscirai a padroneggiare come si deve la meccanica.

Wall Dribble

Come fare Wall Dribble su Rocket League

Tra i trick più “temuti” legati a Rocket League c’è il Wall Dribble, spesso ritenuta una delle “mosse speciali” più interessanti da effettuare per quel che concerne il titolo di Psyonix.

Si tratta, infatti, di un trick che consiste nello sfruttare i muri che circondano il campo. Non bisogna d’altronde dimenticarsi della presenza di questi ultimi, che spesso vengono sottovalutati dagli utenti, quando in realtà rappresentano un elemento importante ai fini del gameplay.

Il Wall Dribble consiste, in parole povere, nello sfruttare una palla che “tocca il muro”, indirizzandola verso l’alto, ovviamente in direzione porta e utilizzando poi il turbo in aria per effettuare un tiro particolarmente difficile da parare.

Si tratta dunque essenzialmente di un’azione a senso unico, una giocata da vero “pro player”, che difficilmente può essere contrastata da coloro che non sono particolarmente abili su Rocket League. Per intenderci, in un Wall Dribble ben eseguito spesso l’avversario non ha nemmeno il tempo di girarsi per vedere la palla (a meno che non sappia usare come si deve l’Half Flip).

In questo caso, si fa uso di una combinazione tra salto, turbo e ovviamente gestione della “traiettoria” dell’auto. In ogni caso, il Wall Dribble vede tantissime variabili in gioco, in quanto dipende anche, ad esempio, dal percorso seguito dalla palla.

Per questo motivo, risulta ben poco utile fornirti indicazioni testuali in merito alle operazioni da svolgere. Ti consiglio dunque un “approccio alternativo”, che potrebbe tornarti molto utile anche per quel che concerne i trick già citati in precedenza, ad esempio l’Hel-Jump (anche se quelli possono essere utilizzati in molti più contesti): sfruttare le mappe di test realizzate dagli utenti o comunque le possibilità di allenamento interne al gioco.

Wall Dribble Rocket League

In questo contesto, se giochi da PC potrebbe interessarti dare un’occhiata al Workshop di Steam, in cui sono presenti parecchi contenuti aggiuntivi creati direttamente dalla community. In alternativa, esistono i codici legati alle mappe, descritti anche direttamente sul portale ufficiale di Rocket League.

Non posso purtroppo essere più preciso con i consigli in merito alle mappe, in quanto si tratta di contenuti creati da appassionati come te e per questo motivo sono in costante evoluzione. Tuttavia, effettuando qualche ricerca su Google non dovresti faticare a trovare codici validi nel momento in cui stai seguendo questo tutorial.

Per allenarti, ti consiglio anche di usufruire degli ottimi tutorial integrati in Rocket League. Più precisamente, potrebbe interessarti recarti nel percorso GIOCA > ALLENAMENTO e dare un’occhiata un po’ a tutte le possibilità disponibili. In questo contesto, potresti ad esempio voler premere prima sul riquadro TUTORIAL e poi sul tasto AVANZATO, in modo da accedere a un rapido “corso guidato” legato a movimenti laterali, salti e altro. Potrebbe sicuramente tornarti utile per gestire la “traiettoria” dell’auto.

Inoltre, nel menu ALLENAMENTO puoi anche trovare, ad esempio, i preset AEREO e ATTACCANTE, utili per metterti alla prova in quei “campi” (al posto ovviamente di farlo in partita). Mediante la sezione PERSONALIZZATO puoi invece inserire i codici legati alle mappe personalizzate, premendo il pulsante indicato a schermo (che cambia a seconda della piattaforma da cui stai giocando).

Altri trick per Rocket League

Gol volante Rocket League

Come puoi ben immaginare, i trick che ho illustrato in precedenza non sono gli unici che si possono mettere in atto all’interno di Rocket League. Infatti, esistono svariate altre mosse speciali che potrebbero tornarti utili.

Di seguito elenco altri trick popolari tra la community del titolo di Psyonix che potresti voler approfondire.

  • Volo: da alcuni viene considerato un trick, mentre altri la ritengono semplicemente una meccanica di base. Fatto sta che imparare a volare su Rocket League, gestendo correttamente la traiettoria dell’auto, risulta di fondamentale importanza per riuscire a impensierire i giocatori più esperti, nonché “propedeutico” ai “trick volanti”.
  • Fast Kickoff: si tratta di un trick pensato per colpire la palla al centro del campo quando si riprende l’azione. Si sfrutta una combinazione di turbo e spinta in avanti per riuscire ad arrivare prima dell’avversario. Allenarsi nel Fast Kickoff può potenzialmente consentirti di comprendere il giusto tempismo e ottenere un vantaggio competitivo.
  • Freestyle: le meccaniche di gioco offerte da Rocket League sono talmente tante che spesso online si trovano contenuti che fanno riferimento alle “tecniche del freestyle”. Difficile dare una definizione univoca a queste ultime, ma spesso si fa riferimento al Kuxir Twist, ovvero una tecnica che consiste nello sfruttare il turbo in aria, effettuando delle rotazioni pressoché complete dell’auto, per riuscire a colpire la palla e andare in rete.

Per il resto, ovviamente basarsi su indicazioni testuali per effettuare dei trick potrebbe non essere particolarmente comodo. Per questo motivo, anche solamente per affinare le tue abilità o magari per andare oltre alle possibilità che ho descritto in precedenza, ti consiglio di prendere visione di alcuni video presenti su YouTube, nonché magari di cercare contenuti in diretta su Twitch (potresti trovare qualche canale interessante che ti aiuterà a migliorare su Rocket League).

Insomma, non soffermarti solamente sulle indicazioni presenti in questo tutorial: generalmente gli utenti più abili vanno alla ricerca di più informazioni possibili, in modo da padroneggiare come si deve le meccaniche di gioco.

A tal proposito, potrebbe interessarti consultare anche la pagina del mio sito dedicata a Rocket League, in cui sono presenti diversi altri tutorial che potrebbero fare al caso tuo, offrendoti magari spunti interessanti per riuscire a raggiungere traguardi sempre più intriganti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.