Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare l’addebito con Vodafone

di

Hai urgente necessità di chiamare un tuo conoscente ma, all’ultimo momento, ti sei accorto di non avere credito sufficiente per farlo? Se proprio non sai come tirarti fuori da questa scomoda situazione, non ti preoccupare: posso aiutarti io. Se disponi di una SIM Vodafone, puoi tentare di addebitare la chiamata al destinatario, facendo sì che sia quest’ultimo a sostenere, al posto tuo, i costi della telefonata. Per procedere in tal senso, non devi essere un esperto né attivare particolari servizi a pagamento: devi semplicemente conoscere alcuni codici da utilizzare al momento opportuno.

Se procederai con la lettura di questa guida, nella quale intendo spiegarti in modo dettagliato come fare l’addebito con Vodafone, apprenderai tutte le informazioni utili per poter sfruttare agevolmente il servizio: i costi che il destinatario della chiamata dovrà affrontare, i codici da utilizzare per avviare una chiamata con addebito e, infine, alcune altre tecniche utili per effettuare telefonate quando si è senza credito telefonico.

Prima di continuare, però, devo farti un doveroso avviso: la possibilità di addebitare le telefonate è garantita, al momento in cui scrivo questa guida, per tutti i numeri fissi e per i soli operatori MNO, cioè quelli dotati di proprie infrastrutture: TIM, Vodafone, Wind/Wind Tre, Tre Italia; Iliad e gli operatori cosiddetti MVNO, cioè quelli "virtuali" (Fastweb, Coop Voce e così via) potrebbero, invece, non consentire la ricezione di questo tipo di chiamate.

Indice

Quanto costa fare l’addebito con Vodafone

Quanto costa fare l’addebito con Vodafone

Prima di spiegarti, nel dettaglio, come fare l’addebito con Vodafone, ritengo doveroso chiarire i prezzi di questo servizio, disponibile per i clienti privati (le cosiddette persone fisiche) e per coloro che posseggono una SIM di tipo Business (titolari di partita IVA, di associazioni e così via).

Al momento in cui ti scrivo questa guida, l’utente che richiede l’addebito della chiamata al destinatario non deve affrontare costi, in quanto il servizio offerto da Vodafone è totalmente gratuito.

Diversa la questione, invece, per chi riceve la chiamata a proprio carico: una volta specificata la volontà di accettare la telefonata, i costi si attengono alle tariffe seguenti.

Utenti privati

  • 30 cent/minuto più 30 cent di scatto alla risposta (IVA inclusa) se il destinatario è un numero Vodafone, un numero di rete fissa (qualsiasi gestore) e si trova in Italia o in uno dei Paesi dell’Unione Europea.
  • 40 cent/minuto più 40 cent di scatto alla risposta (IVA inclusa) se il destinatario è un numero di cellulare appartenente ad altro operatore e si trova in Italia o nei Paesi dell’Unione Europea.
  • 1,65€/minuto più 3,33 € di scatto alla risposta (IVA inclusa) se il destinatario si trova in Svizzera, Turchia, Albania, San Marino, Principato di Monaco e nel Resto del Mondo.

Utenti business

  • 25 cent/minuto più 25 cent alla risposta (IVA esclusa) se il destinatario è un numero Vodafone o TIM rete fissa.
  • 40 cent/minuto più 40 cent alla risposta (IVA inclusa) se il numero appartiene, invece, alla rete TIM mobile.

La tariffazione è calcolata in base agli effettivi secondi di conversazione; le eventuali frazioni vengono arrotondate per eccesso al secondo intero successivo.

Come fare l’addebito con Vodafone privati

Come fare l’addebito con Vodafone privati

Chiariti i costi che il destinatario della chiamata deve affrontare, è il momento di passare all’azione e di spiegarti come fare l’addebito con Vodafone. Se disponi di una SIM legata a persona fisica (quindi non associata a Partita IVA), puoi facilmente effettuare una chiamata a carico del destinatario anteponendo il "codice" 4088 al numero di telefono della persona a cui intendi addebitare la chiamata.

Per esempio, se hai necessità di contattare con addebito il numero 3003013023, dovrai scrivere sul dialer del tuo telefono (cioè la schermata dedicata alla composizione manuale dei numeri) il numero 40883003013023 e premere il pulsante per avviare la chiamata (quello a forma di cornetta).

Dopo alcuni secondi, dovresti ricevere una chiamata in cui una voce automatica ti inviterà a rimanere in attesa della risposta del destinatario. Quest’ultimo, intanto, riceverà una chiamata proveniente dal tuo numero di telefono e ascolterà un messaggio vocale gratuito che lo informerà del tentativo di chiamata con addebito a suo carico: a quel punto, il destinatario potrà decidere se accettare la chiamata, premendo il tasto 1, oppure rifiutarla, semplicemente riagganciando.

Qualora il destinatario della chiamata dovesse trovarsi all’estero (seppur con numero italiano), devi necessariamente anteporre il prefisso nazionale 0039 al suo numero di telefono, altrimenti la richiesta di addebito non verrà conclusa con successo.

Se il numero verso il quale addebitare la chiamata è in rubrica e non riesci a memorizzarlo e riscriverlo, puoi utilizzare le funzionalità integrate di Android e iOS preposte alla modifica del numero di telefono (anteponendo il prefisso 4088) prima dell’avvio la chiamata. Di seguito ti spiego come fare.

  • Android – avvia l’app Contatti (oppure tocca la scheda Contatti dell’app Telefono, situata in basso a destra), individua la persona verso cui intendi avviare la chiamata con addebito e apri la relativa scheda con un tap. In seguito, identifica il numero di telefono di tuo interesse, effettua un tap prolungato sullo stesso e scegli la voce Modifica numero prima di chiamare annessa al menu che si apre. A questo punto, sposta il cursore all’estrema sinistra (prima della prima cifra del numero) e digita il prefisso 4088. Quando hai finito, avvia la richiesta pigiando sulla cornetta situata in fondo alla schermata.
  • iOS – apri l’app Telefono di iOS, recati nella scheda Contatti e individua l’utente di tuo interesse. In seguito, fai tap sul suo nome, effettua un tap prolungato sul suo numero di telefono e scegli la voce Copia dal menu che ti viene proposto. Per concludere, pigia sulla scheda Tastierino, digita il codice 4088, effettua un doppio tap subito dopo l’ultimo 8 e scegli la voce Incolla dal menu proposto, per incollare il numero copiato in precedenza. Quando hai finito, premi il pulsante a forma di cornetta per avviare la richiesta.

Tieni presente che il destinatario dell’addebito vedrà sempre il tuo numero, anche se avevi preventivamente deciso di non trasmettere l’ID chiamante.

Come fare l’addebito con Vodafone Business

Come fare l’addebito con Vodafone Business

Le modalità per addebitare una chiamata partendo da una SIM (o un abbonamento) Vodafone Business non sono molto differenti da quanto visto poc’anzi: anche in questo caso, è infatti necessario anteporre un codice al numero di telefono al quale s’intende richiedere l’addebito.

Nello specifico, se il numero di destinazione appartiene a un utente Vodafone, devi aprire il dialer del telefono (l’area di composizione manuale dei numeri), digitare il codice 111[numero della persona]# (ad es. *111*3003013023#) e premere il il pulsante a forma di cornetta, per avviare la richiesta. Se, invece, devi contattare un utente di rete fissa o rete mobile TIM, anteponi al numero di telefono il codice 4888 (ad es. 48883003013023) e, anche questa volta, premi sulla cornetta, per avviare la chiamata.

In entrambi i casi, dopo qualche istante, dovresti ricevere una telefonata che ti invita a rimanere in attesa della risposta del destinatario. Egli, intanto, riceverà una chiamata (gratuita) proveniente dal tuo numero, che lo informerà della tua richiesta di addebito: a questo punto, il destinatario potrà scegliere se accettare la chiamata, pigiando il tasto 1, oppure rifiutarla, semplicemente riagganciando il telefono.

Anche in questo caso, puoi semplificare la procedura di immissione del numero telefonico seguendo i passaggi che ti ho fornito nella sezione precedente.

Altri metodi per effettuare chiamate senza credito

Altri metodi per effettuare chiamate senza credito

Come dici? Hai urgente necessità di effettuare una chiamata, ma non hai credito sufficiente e l’idea di addebitarne il costo al destinatario proprio non ti va giù? Allora credo di avere buone notizie per te: devi sapere, infatti, che esistono delle buone soluzioni alternative per effettuare chiamate senza credito, senza ricorrere all’addebito della chiamata al destinatario.

Per esempio, se disponi di una connessione a Internet (anche Wi-Fi), puoi tentare di contattare la persona di tuo interesse sul cellulare tramite una delle app per chiamare gratis, di cui ti ho parlato nella mia guida a tema. Se, invece, hai bisogno di contattare un numero fisso, puoi servirti di alcune app per smartphone e tablet che consentono di effettuare chiamate gratuite, utilizzando dei crediti da guadagnare svolgendo alcune attività (download di app gratuite, visualizzazione di video pubblicitari e così via). Per muoverti in tal senso, potrebbe tornarti utile la mia guida su come chiamare numeri fissi gratis.

Infine, se non puoi percorrere nessuna di queste strade, puoi avvalerti del servizio SOS Ricarica di Vodafone che, a fronte di una spesa aggiuntiva di 1,50€, mette subito a disposizione dell’utente 3€ di traffico telefonico. L’importo totale del servizio (4,50€) viene poi addebitato sulla prima ricarica utile.

Per maggiori informazioni, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come ricaricare Vodafone, in cui ti ho illustrato nel dettaglio il funzionamento di questa ricarica di "emergenza".