Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare print screen

di

Hai bisogno di salvare quello che ti viene mostrato sullo schermo del computer sotto forma di immagine? Il metodo più semplice per fare ciò è creare uno screenshot, cioè una fotografia del desktop, utilizzando il tasto Print Screen o delle funzioni alternative a quest’ultimo: si tratta di una procedura molto semplice, che richiede solo l’esecuzione di alcuni comandi, ma se non sei ferrato in ambito tecnologico, potrebbe esserti utile avere una mano in tal senso.

Con la guida di oggi, il mio scopo è proprio quello di illustrarti come fare print screen sul computer, sia che tu abbia Windows che macOS. Ti illustrerò come eseguire questa procedura tramite gli strumenti predefiniti di questi sistemi, ma te ne consiglierò anche alcuni di terze parti, che potrebbero fare al caso tuo. Inoltre, se possiedi uno smartphone o un tablet, ti indicherò come acquisire una schermata in modo semplice e veloce su questi device.

Come dici? È proprio quello che stavi cercando? Se le cose stanno così, non perdiamo altro tempo! Mettiti davanti al computer o prendi in mano il tuo smartphone o tablet e leggi attentamente i suggerimenti che troverai nelle prossime righe. Sono sicuro che riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo, potendo così salvare delle schermate da condividere o archiviare. Sei pronto per cominciare? Mettiamoci subito all’opera allora! A me non resta altro che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Fare print screen su Windows

Se possiedi un computer con sistema operativo Windows, nei prossimi paragrafi ti illustrerò gli strumenti predefiniti o di terze parti che possono aiutarti a fare print screen del desktop, di una finestra o di una porzione dello schermo.

Strumenti predefiniti

Catturare una schermata su un computer con Windows 8 o versioni successivi è una procedura davvero semplice. Ti basta premere la combinazione di tasti Windows + Print Screen (in alcune tastiere viene denominato Prt Scr Stamp). Così facendo, verrà salvata un’istantanea dell’intero schermo in formato PNG, che potrai trovare poi nella sottocartella Screenshot della cartella Immagini di Windows.

Se la combinazione di tasti sopra indicata non dovesse funzionare, puoi provare con Windows + Ctrl + Print Screen oppure Windows + Fn + Print Screen.

Invece, nelle versioni meno recenti di Windows, queste combinazioni di tasti non sono supportate. A tal proposito, qualsiasi sia la versione di Windows installata sul computer, con la semplice pressione del tasto Print Screen della tastiera si può salvare sugli appunti l’intera schermata del desktop.

Per salvarla, devi usare un qualsiasi software di grafica (come ad esempio Paint o Photoshop) o anche un programma di videoscrittura (come Word o Excel) per importare l’immagine che avevi acquisito, tramite la combinazione Ctrl + V. Se vuoi salvare l’immagine in formato immagine (ad esempio JPG, PNG, TIFF o BMP), prediligi i software di grafica, esportandola tramite la voce File > Salva con nome e scegliendo la cartella di destinazione sul computer.

Nel caso in cui volessi soltanto acquisire la schermata di una finestra attualmente attiva, tralasciando gli altri elementi sul desktop, devi semplicemente usare le combinazioni di tasti Alt + Print Screen o Alt + Fn + Print Screen. Anche in questo caso, usando un software di grafica puoi importare lo screenshot acquisito per esportarlo in un file immagine.

Su Windows 10, tramite l’app Xbox di Microsoft, puoi acquisire gli screenshot delle finestre attive dei software che utilizzi (inclusi anche i videogiochi), tramite la combinazione di tasti Windows + Alt + Print Screen. Ti verrà mostrata una notifica in basso destra su cui devi fare clic per aprire l’app Xbox e visualizzarne il risultato. In alternativa, apri Esplora File di Windows e raggiungi la sottocartella Acquisizioni, nella cartella Video.

Oltre ai metodi sopra indicati, puoi utilizzare uno strumento integrato di Windows per catturare ritagli della schermata del desktop o di una finestra: Strumento di cattura. Per utilizzarlo, individua la barra di ricerca in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni o pigia sull’icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento, anch’essa in basso a sinistra.

A questo punto, digita i termini strumento di cattura e fai clic sul corrispondente risultato di ricerca. Dopo aver avviato il programma, premi su Nuovo e utilizza il cursore del mouse per evidenziare un’area a forma di rettangolo. Non appena avrai rilasciato il tasto del mouse, l’area dello schermo da te evidenziata verrà acquisita, pronta per il salvataggio.

Adesso, fai clic sull’icona con il simbolo di un dischetto e seleziona il formato tramite il menu a tendina, in prossimità della dicitura Salva come. Digita quindi il nome del file e seleziona la cartella di destinazione dove salvare l’immagine dello screenshot acquisito.

Inoltre, Strumento di cattura di Windows è dotato di altre funzionalità che puoi trovare premendo il pulsante Modalità, per scegliere di acquisire una porzione dello schermo, una finestra o l’intero desktop, oppure interagendo su quello denominato Ritarda, per acquisire uno screenshot dopo alcuni secondi di ritardo.

Strumenti di terze parti per fare screenshot

Se gli strumenti offerti da Windows non ti sono sufficienti, te ne posso consigliare altri, prodotti da terze parti, che potrebbero fare al caso tuo.

Su Windows 10, ad esempio, è possibile installare un’app gratuita dal Microsoft Store, denominata Screenshot: quest’ultima permette di acquisire l’intera pagina di un sito Web in formato immagine. È un’operazione che può risultare utile in certi casi, ad esempio se si vuole salvare una pagina da consultare in un secondo momento e si predilige il formato immagine per condividerla più facilmente.

Per installare quest’app, ti basta raggiungere il link che ti ho fornito per aprire lo store di Windows nel browser. Fai quindi clic sul pulsante Installa/apri per avviare il Microsoft Store e pigia sul bottone Installa, per avviare l’installazione dell’app, al termine della quale devi premere su Avvia.

Per utilizzare l’applicazione Screenshot, ti basta digitare nel campo Website l’URL del sito Web di cui vuoi acquisire la schermata. Premi quindi il pulsante Go per caricare la pagina nella sezione sottostante. Adesso, premi sulla dicitura png e scegli un formato tra quelli presenti nel menu a tendina. Infine, fai clic su Take Screenshot per salvare l’immagine nella cartella Immagini di Windows.

Esistono altri strumenti di terze parti che aiutano gli utenti a catturare gli screenshot dello schermo. Un esempio sono FastStone Screen Capture o Full Page Screen Capture. Se vuoi sapere come utilizzare questi tool gratuiti o se vuoi conoscerne altri, ti consiglio di leggere le mie guide su come fare screenshot su PC, come fare screenshot su Windows 10 e quella sui programmi per catturare lo schermo.

Fare print screen su macOS

Se possiedi un Mac, puoi utilizzare alcune combinazioni di tasti per acquisire rapidamente la schermata della Scrivania o di una finestra attiva. Puoi anche utilizzare uno strumento predefinito o altre di terze parti di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi.

Strumenti predefiniti

Per catturare uno screenshot dell’intero schermo del Mac, devi premere la combinazione di tasti cmd + shift + 3, in modo da acquisire un’immagine in formato PNG che viene salvata direttamente sulla Scrivania di macOS.

Se vuoi, invece, catturare una porzione dello schermo, devi utilizzare la combinazione di tasti cmd + shift + 4. Il puntatore avrà la forma di una croce, con il quale dovrai evidenziare l’area da catturare, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse.

Questa combinazione può essere impiegata per eseguire lo screenshot di una finestra attiva. Quando il puntatore assumerà la forma di una croce, premi la barra spaziatrice sulla tastiera e fai clic con il tasto sinistro sulla finestra della quale vuoi salvare la schermata.

Se utilizzi macOS 10.14 Mojave o successivi, dopo aver catturato lo screenshot, vedrai comparire una sua miniatura nell’angolo in basso a destra dello schermo. Cliccando sulla miniatura in questione, si aprirà una finestra di Quick Look con all’interno gli strumenti per modificare l’immagine (aggiunta di scritte, frecce ecc.) e condividerla online.

Se il tuo intento è, invece, quello di catturare una schermata da salvare nella clipboard di macOS, è possibile eseguire quest’operazione tramite le combinazioni di tasti cmd + shift + ctrl + 3, per acquisire l’intero schermo, oppure cmd + shift + ctrl + 4, per cattura soltanto una sua porzione o una finestra attiva (premendo sulla barra spaziatrice e selezionandola con il mouse).

Dopo aver eseguito il comando che più si addice alle tue esigenze, avvia un’applicazione nella quale incollare lo screenshot acquisito (ad esempio Pages o Mail) e premi la combinazione di tasti cmd + V per incollarlo.

Su macOS esiste uno strumento predefinito per catturare una schermata o ritagliarne una porzione senza l’utilizzo dei comandi rapidi, di cui ti ho parlato nelle righe precedenti. L’utility in questione è denominata Istantanea schermo e si trova nella cartella Altro, nel Launchpad di macOS, oppure si può richiamare premendo la combinazione cmd+shift+5 sulla tastiera del computer. Permette finanche di realizzare video dello schermo del Mac.

La sua interfaccia è davvero molto intuitiva. Si presenta, infatti, come una toolbar con vari pulsanti: i primi tre pulsanti sono dedicati agli screenshot e permettono di fotografare l’intero schermo del Mac, una finestra singola o una porzione di schermo selezionata. I due pulsanti che seguono sono dedicati alla registrazione video: il primo permette di registrare l’intero schermo del Mac, il secondo una porzione di esso. Infine, il pulsante Opzioni permette di regolare le preferenze avanzate della cattura schermo, come la possibilità di mostrare il puntatore del mouse negli screenshot, mostrare la miniatura fluttuante dopo la cattura dello schermo, impostare un timer per ritardare la realizzazione degli screenshot e così via. Una volta regolate le tue preferenze, clicca prima sul pulsante relativo alla funzione di cattura che vuoi utilizzare e poi sul pulsante Acquisisci, in modo da realizzare il tuo screenshot.

Se utilizzi una versione di macOS precedente alla 10.14 (Mojave), puoi accedere a una versione più limitata di Istantanea schermo, nella quale non sono presenti le funzioni per regolare le preferenze avanzate della cattura schermo e non c’è la funzione di registrazione video. Per utilizzarla, dopo averla avviata dalla cartella Altro del Launchpad o da Spotlight, ti basta fare clic sulla voce Scatto situata nella barra dei menu.

Nel menu contestuale che ti viene mostrato, scegli l’opzione Selezione, per ritagliare una porzione dello schermo, Finestra, per catturare lo screenshot di una finestra sulla Scrivania, Schermo, per acquisire tutti gli elementi su schermo, oppure Schermo con timer, per ritardare di 10 secondi l’acquisizione dell’intero schermo.

A prescindere dalla modalità da te selezionata, dopo aver acquisito la schermata, ti verrà mostrata una sua anteprima. Per eseguirne il salvataggio, nella barra dei menu fai clic su File > Salva e, nella schermata che ti viene mostrata, scegli la cartella dove archiviare l’immagine, indicando il nome del file e il formato.

Se vuoi approfondire maggiormente l’argomento sui comandi e sulle funzioni di macOS per salvare uno screenshot, ti consiglio di leggere la mia guida su come fotografare lo schermo di un Mac. All’interno della stessa, troverai anche i comandi per cambiare il formato di output degli screenshot e attivare/disattivare l’effetto ombra nelle tue catture.

Strumenti di terze parti per fare screenshot

Oltre agli strumenti predefiniti di macOS, ce ne sono alcuni di terze parti che possono aiutarti a catturare la schermata della Scrivania, di una finestra attiva o di una porzione di queste.

A tal proposito, ti consiglio di scaricare l’applicazione gratuita Lightshot Screenshot, disponibile sul Mac App Store. Per scaricarla, raggiungi il link che ti ho fornito e fai clic prima sul pulsante Ottieni e poi su Installa l’app. Al termine del download e dell’installazione, fai clic su Apri per avviare l’applicazione.

Noterai l’icona con il simbolo di una piuma nella barra dei menu di macOS: fai clic su di essa, per accedere al menu contestuale di Lightshot Screenshot, e seleziona l’opzione Take screenshot. Lo schermo diventerà grigio e dovrai tenere premuto il pulsante sinistro del mouse per evidenziare un rettangolo corrispondente alla porzione dello schermo che vuoi acquisire.

Fatto ciò, ti verrà mostrato un rettangolo con i bordi tratteggiati e degli strumenti disposti su due barre perpendicolari. Nella barra verticale puoi trovare degli strumenti di editor per aggiungere linee, forme geometriche o caselle di teste, utili per evidenziare aree dell’immagine.

Nella barra orizzontale, invece, trovi il pulsante per eseguire il salvataggio dello screenshot oppure quelli per stamparlo o condividerlo. Per salvarlo, ti basta fare clic sull’icona con il simbolo di un dischetto e, nella schermata che ti viene mostrata, digitare il nome e indicare la cartella di destinazione.

Esistono molte altre applicazioni per macOS che possono aiutarti a fare il print screen dello schermo o di una porzione di esso. A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida sui programmi per catturare lo schermo.

Fare screenshot su smartphone e tablet

Come puoi fare uno screenshot se possiedi uno smartphone o un tablet? Niente di più semplice, te lo spiego a breve.

Se vuoi sapere come fare print screen su Android, in generale ti basta premere il tasto Volume – (simbolo del meno) insieme al tasto di accensione/spegnimento. Su altri modelli, si utilizza il tasto centrale insieme a quello del Volume Giù. Così facendo, verrà acquisita la schermata del display del dispositivo mobile, che puoi visualizzare accendendo all’app Foto o Galleria. La troverai insieme alle altre foto o in una cartella specifica, denominata Screenshot o Schermate.

Se il tuo obiettivo è, invece, quello di sapere come fare print screen su iPhone o su iPad, devi utilizzare la pressione simultanea dei tasti Home e di quello Standby, che trovi su uno dei lati. Così facendo, verrà acquisito immediatamente uno screenshot che verrà salvato nell’album Istantanee schermo nell’app Foto. Se utilizzi iPhone X o successivi, invece, devi premere il tasto laterale di accensione e quello del Volume su.

Se vuoi saperne di più su come eseguire uno screenshot su Android o su iOS, ti consiglio di leggere le mie guide su come fotografare lo schermo Android oppure come fotografare lo schermo iPhone.