Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare video dal PC senza programmi

di

Vorresti registrare quello che accade sul desktop del tuo computer o quanto viene ripreso dalla webcam ma, almeno per il momento, vorresti evitare l’installazione di nuovi software sul tuo PC? Nessun problema: puoi riuscire in entrambe queste operazioni adoperando gli strumenti inclusi nel sistema operativo che utilizzi. Quali? Continua a leggere e lo scoprirai.

Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come fare video dal PC senza programmi, cioè usando degli strumenti presenti “di serie” su Windows e macOS o, in alternativa, dei pratici servizi online che permettono di fare tutto comodamente dal browser. I risultati? Di ottima qualità!

Allora? Che ne diresti di mettere subito da parte le chiacchiere e di entrare nel vivo della guida? Sei d’accordo? Grandioso. Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto e prova tutte le soluzioni elencate di seguito. Non ti deluderanno, promesso!

Indice

Come fare video del PC senza programmi

Desideri fare video del PC senza programmi, in modo da filmare quello che accade sul desktop senza ricorrere a software di terze parti? No problem: puoi riuscirci adoperando gli strumenti offerti direttamente da Windows e macOS oppure alcuni servizi online. Per scoprire quali sono queste soluzioni, prosegui pure nella lettura: le trovi segnalate proprio qui di seguito.

Xbox Game Bar (Windows)

Xbox Game Bar

Se possiedi un PC con su installato Windows 10, puoi rivolgerti a Xbox Game Bar. Su tratta di un’applicazione concepita in primis per registrare video di gameplay dei videogiochi, ma può essere impiegata senza problemi anche per registrare qualsiasi altra attività svolta sul desktop del PC.

L’unica cosa da tenere in considerazione è che per usare le sue funzionalità è necessario che il computer in uso integri una delle seguenti schede video: AMD Radeon serie HD 7700, AMD Radeon serie HD 7700M, AMD Radeon serie HD 8500, AMD Radeon serie HD 8500M, AMD Radeon serie R7/R9 o versione successiva, NVIDIA GeForce 600 o versione successiva oppure NVIDIA GeForce 800M o versione successiva. Se non sai quale scheda grafica è presente sul tuo computer, puoi scoprirlo leggendo le indicazioni contenute nella mia guida su come vedere che scheda video si ha.

Ciò detto, per utilizzare Xbox Game Bar, assicurati innanzitutto che la funzione per registrare lo schermo offerta dall’applicazione risulti attiva sul tuo computer. Per riuscirci, clicca sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) presente nel menu che si apre.

Nella schermata che ora ti viene mostrata, seleziona la voce Giochi, dopodiché clicca sulla dicitura Xbox Game Bar nel menu laterale e assicurati che l’interruttore collocato in alto a destra sia impostato su Attivato (in caso contrario, provvedi tu).

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, avvia Xbox Game Bar cercando l’applicazione nell’area di ricerca della barra delle applicazioni e selezionando il collegamento pertinente dal menu che compare.

Una volta visualizzata sullo schermo la barra degli strumenti di Xbox Game Bar, avvia pure la registrazione dello schermo, premendo sul pulsante apposito (quello con il pallino) annesso al widget Acquisisci. Se il widget non risulta visibile, abilitalo facendo clic sul pulsante con la telecamera che si trova sulla barra dell’applicazione.

Se vuoi, puoi anche decidere di attivare l’uso del microfono. Per riuscirci, prima di avviare la registrazione, assicurati che il pulsante con il microfono (che trovi sempre nel widget per l’acquisizione) non risulti barrato (nel caso in cui fosse così, facci clic sopra, per rimediare).

Sempre a proposito del microfono, ti informo inoltre che mediante il widget Audio (qualora non visibile, puoi attivarlo cliccando sul pulsante con l’altoparlante situato sulla toolbar dell’applicazione) puoi regolare il volume e definire la periferica d’acquisizione.

Quando lo riterrai più opportuno, potrai poi interrompere la registrazione, richiamando nuovamente l’applicazione Xbox Game Bar e premendo sul pulsante con il quadrato.

Dopo aver fatto ciò, il filmato creato verrà salvato automaticamente nella cartella Video di Windows. Se vuoi, però, puoi modificare questo comportamento e intervenire su altre impostazioni del programma, come quelle relative al numero di FPS (fotogrammi per secondo) della registrazione, recandoti nella sezione Impostazioni > Giochi di Windows.

Se può risultarti più comodo, ti informo che puoi anche decidere preventivamente di registrare il desktop solo per 15 o 30 secondi, premendo sul pulsante con la freccia circolare sempre annesso al widget per l’acquisizione.

Oltre che come ti ho appena indicato, la registrazione dello schermo tramite Xbox Game Bar può essere gestita tramite scorciatoie da tastiera.

  • Win+G – permette di avviare Xbox Game Bar.
  • Win+Alt+R – permette di avviare e interrompere la registrazione dello schermo.
  • Win+Alt+G – permette di registrare lo schermo per 15 secondi.
  • Win+Alt+M – permette di attivare e disattivare l’uso del microfono durante la registrazione dello schermo.

Istantanea Schermo (macOS)

Registrare schermo Mac

Se stai usando un Mac equipaggiato con macOS 10.14 Mojave o successivi, puoi registrare quello che accade sullo schermo del computer con Istantanea Schermo: l’applicazione inclusa in macOS per filmare e fotografare lo schermo del computer.

Per servirtene, provvedi in primo luogo ad avviare il programma, accedendo al Launchpad, facendo clic sulla relativa icona (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock, aprendo poi la cartella Altro e selezionando l’icona di Istantanea Schermo (quella con la finestra e la macchina fotografica). In alternativa, puoi avviare Istantanea schermo usando la combinazione di tasti cmd+shift+5.

Ora che visualizzi la barra degli strumenti di Istantanea schermo, fai clic sul tasto Registra l’intero schermo (quello con la finestra con il simbolo REC) presente su di essa, in modo da registrare tutto ciò che vedi sul tuo computer; in alternativa premi sul bottone Registra la selezione (quello con il rettangolo tratteggiato con il simbolo REC), per acquisire solo una porzione dello schermo. Successivamente, fai clic sul tasto Registra e su un qualsiasi punto dello schermo, per avviare la cattura.

Quando lo riterrai opportuno, potrai interrompere la registrazione facendo clic sul pulsante Stop sito in alto a destra, sulla barra dei menu.

A registrazione conclusa, ti verrà mostrata un’anteprima del filmato nell’angolo in basso a destra dello schermo, che puoi decidere di aprire subito, facendoci clic sopra: così facendo, si aprirà una finestra tramite cui potrai riprodurre ed eventualmente anche editare il filmato.

Il video finale, comunque, per impostazione predefinita viene salvato sulla Scrivania. Se vuoi, puoi modificare questo comportamento e altre impostazioni, come ad esempio le preferenze per la registrazione audio, cliccando sul menu Opzioni che trovi sulla barra degli strumenti di Istantanea schermo.

Se utilizzi una versione di macOS precedente alla 10.14, puoi registrare lo schermo del Mac con QuickTime Player, come spiegato in quest’altro mio tutorial.

Screencast-o-Matic (Online)

Screencast-o-Matic

Puoi fare video dal PC senza programmi anche ricorrendo all’uso di un apposito servizio online: Screencast-o-Matic che permette di creare registrazioni dello schermo, sia su Windows che su macOS scaricando solo una piccola applicazione che non richiede configurazioni o installazioni (non è propriamente come non installare nulla, ma ci si avvicina molto!).

Il servizio in questione è gratis, ma presenta alcune limitazioni: permette di realizzare registrazioni della durata massima pari a 15 minuti, applica un watermark sui filmati e non cattura l’audio del computer ma solo quello del microfono. Per aggirarle, occorre sottoscrivere un abbonamento a pagamento (con costi a partire da 1,50 $/mese).

Per usare Screencast-o-Matic, recati sul sito Internet del servizio e premi sul bottone Start recording for free. Nella nuova pagina che compare, seleziona l’Italiano nel menu a tendina per la scelta della lingua (a sinistra), dopodiché clicca sul bottone Launch Free Recorder e sul collegamento Download launcher, per scaricare sul PC il plugin necessario per far funzionare Screencast-o-Matic.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, fai clic sul pulsante . Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, fai doppio clic sull’icona della scatola aperta presente nella finestra che vedi comparire e premi sul pulsante OK.

Ora che visualizzi la finestra di Screencast-o-Matic, per avviare la registrazione dello schermo, fai clic sul pulsante Schermo e definisci l’area del desktop da filmare mediante l’apposito rettangolo di selezione, dopodiché premi sul pulsante Rec.

Se lo ritieni necessario, prima di avviare la registrazione, puoi definire la risoluzione del video e scegliere se abilitare l’uso del microfono oppure no, selezionando, rispettivamente, le voci Dimensioni e Narrazione.

Quando lo riterrai opportuno, potrai interrompere le “riprese” del desktop facendo clic sui pulsanti Pausa e Fatto. Mediante l’editor del filmato che si apre, scegli poi se aggiungere eventuali testi e musica al video ottenuto e procedi con il salvataggio del file finale, premendo sul pulsante indicate la sua durata e scegliendo il percorso di destinazione sul PC.

Come registrare video dal PC senza programmi

Ciò che ti interessa fare è registrare video dal PC senza programmi, nel senso di creare dei filmati sfruttando la webcam del computer? Allora le soluzioni alle quali puoi rivolgerti sono quelle che trovi segnalate qui di seguito.

Fotocamera (Windows 10)

Fotocamera Windows 10

Se quello che stai usando è un PC con Windows 10, per fare video dal PC senza programmi puoi usare l’applicazione Fotocamera disponibile “di serie” nel sistema operativo, la quale consente di acquisire foto e video sfruttando la webcam collegata al computer. È facilissima da usare e non richiede configurazioni particolati.

Per avviare l’applicazione in oggetto sul tuo PC, cerca “fotocamera” nel campo di ricerca presente sulla barra delle applicazioni (in basso a sinistra) e seleziona il collegamento pertinente dal menu che ti viene proposto.

Ora che visualizzi la finestra dell’applicazione Fotocamera sul desktop, fai clic sull’icona della telecamera che trovi a destra, in modo da passare alla modalità per l’acquisizione video, dopodiché assicurati che nella parte centrale della schermata risulti visibile quanto ripreso dalla webcam e poi premi sul pulsante circolare bianco che trovi sempre a destra, per avviare la registrazione.

Se necessario, potrai mettere in pausa la registrazione in qualsiasi momento, premendo sul pulsante Pausa posto a destra. Per interrompere definitivamente l’acquisizione, invece, premi sul pulsante Stop (collocato sempre sulla destra). A registrazione conclusa, il video restituito risulterà visibile come anteprima nella parte in basso a destra della schermata: facendoci clic sopra potrai riprodurlo.

Il filmato verrà salvato automaticamente nella cartella Immagini di Windows. Se vuoi modificare la posizione in cui il file di output viene salvato e se desideri intervenire su altre impostazioni relative al funzionamento dell’applicazione e alla registrazione video, puoi riuscirci facendo clic sull’icona a forma di ruota d’ingranaggio situata nella parte in alto a sinistra della schermata dell’applicazione e intervenendo sulle opzioni presenti nel menu che si apre.

Photo Booth (macOS)

Photo Booth

Se possiedi un Mac, puoi creare una registrazione con la webcam del computer senza dover ricorrere a programmi di terze parti grazie a Photo Booth, l’applicazione inclusa in macOS che consente di scattare foto e registrare video dalla webcam, anche applicando tanti effetti divertenti.

Per accedere al programma, apri il Launchpad (l’icona con il razzo spaziale che trovi sulla barra Dock) e seleziona poi l’icona di Photo Booth (quella con il set di foto e l’obiettivo).

Ora che visualizzi la schermata principale di Photo Booth, seleziona il pulsante con la pellicola cinematografica che si trova in basso a sinistra, in modo da accedere alla modalità per la registrazione video, dopodiché assicurati che nella parte centrale della finestra risulti visibile quanto ripreso con la webcam e clicca sul pulsante con la fotocamera che si trova in basso. Così facendo, dopo un conto alla rovescia di tre secondi, verrà avviata l’acquisizione video.

Se vuoi, prima di avviare la registrazione puoi anche applicare degli effetti alla ripresa, facendo clic sul pulsante Effetti collocato in fondo a destra e selezionando l’effetto che preferisci dall’elenco che ti viene proposto.

Quando lo riterrai opportuno, potrai interrompere la registrazione, facendo clic sul pulsante Stop situato in basso. Il filmato ottenuto risulterà visibile sotto forma in anteprima nella parte in fondo a destra della schermata di Photo Booth e potrai riprodurlo subito, cliccandoci sopra.

Dopo aver aperto l’anteprima del filmato, potrai anche salvare quest’ultimo sul computer, facendo clic sul menu File che trovi nella parte in alto a sinistra della barra dei menu, scegliendo la voce Esporta da quest’ultimo e indicando il nome e la posizione di output per il file.

Video Recorder di 123apps

Video Recorder di 123apps

Adesso voglio segnalarti un pratico servizio online che puoi usare per fare video con la webcam del computer senza ricorrere a programmi di terze parti: si chiama Video Recoder di 123apps, è gratis e funziona da qualsiasi browser e sistema operativo. Consente di registrare video della durata massima di 45 minuti. Inoltre, tutela la privacy degli utenti in quanto i dati non vengono divulgati o trasmetti a terze parti.

Per usare Video Recorder di 123apps, apri il browser che di solito usi per navigare in Rete dal tuo computer (es. Chrome) e recati sulla relativa home page, dopodiché rispondi in maniera affermativa agli avvisi per permettere l’accesso a microfono e webcam al servizio che vedi comparire su schermo.

In seguito, assicurati che nella parte centrale della pagina risulti visibile quanto ripreso dalla webcam del tuo PC, dopodiché premi sul pulsante circolare rosso situato in basso per avviare la registrazione.

Quando lo vorrai, potrai mettere in pausa le “riprese” premendo sul pulsante Pausa situato in basso, mentre per interromperle completamente fai clic sul pulsante Stop.

A registrazione conclusa, per riprodurre il video ottenuto, fai clic sul pulsante Play che trovi sul player apposito. Per procedere con il download del filmato, clicca invece sul pulsante Salva. Vuoi eliminare il video creato? In questo caso, premi sul pulsante con l’icona della pattumiera.

Ti segnalo inoltre la possibilità di regolare i parametri di registrazione in base alle tue preferenze, cliccando sull’icona a forma di ruota d’ingranaggio posta in basso a destra e intervenendo sulle voci presenti nel menu che si apre. Da lì, puoi scegliere abilitare o meno l’uso del microfono, la qualità video e altro ancora. Buon divertimento!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.