Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Poparazzi app

di

Il mondo dei social network è in continuo fermento e nonostante i “big” del settore ormai abbiano una posizione dominante, tante nuove realtà cercano di emergere puntando su funzionalità e idee originali, alla ricerca dei favori del pubblico. A tal proposito, recentemente hai sentito parlare molto di Poparazzi, un social network abbastanza particolare, in cui sembra che siano gli amici a gestire molti aspetti del profilo di un utente, e non l’utente stesso.

Come funziona Poparazzi app allora? Quali sono le sue principali meccaniche? Se vuoi scoprirlo, continua a leggere: in questo tutorial analizzerò tutto quello che c’è da sapere in merito a questa piattaforma lanciata nel 2021 e ti dirò come muovere i primi passi al suo interno.

Se sei pronto a metterti all’opera, ritagliati qualche minuto libero e metti in pratica i suggerimenti che sto per darti: qui sotto puoi trovare tutte le indicazioni del caso su Poparazzi app. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Che cos’è Poparazzi

Icona Poparazzi app

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come funziona Poparazzi app, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questo servizio.

Ebbene, Poparazzi è un social network che cerca di distinguersi in questo affollato mercato, sfidando colossi del calibro di Facebook e Instagram, nonché app più recenti come Clubhouse. In questo settore, per provare quantomeno ad accendere una “lampadina” è necessario puntare sull’originalità, e quest’ultima non manca di certo a Poparazzi.

Infatti, il “meccanismo” del social network si basa su un’idea tanto semplice quanto univoca (perlomeno al momento dell’uscita): non è l’utente a pubblicare ciò che si trova sul suo profilo, bensì i suoi amici. In parole povere, si gioca sulla parola “paparazzi”, solo che a fare le foto sono altre persone che l’utente conosce, le quali avranno dunque il compito di “curare” il suo account.

Non preoccuparti: ovviamente ci sono delle misure di sicurezza che evitano che questa possibilità venga abusata. Ad esempio, se qualche amico decide di postare delle foto poco opportune sul tuo profilo, potrai scegliere se farla effettivamente pubblicare o meno: insomma, si passa sempre per un’autorizzazione da parte del proprietario del profilo.

Poparazzi filosofia social network

Tra l’altro, l’identità delle persone che possono pubblicare sul profilo di un utente viene verificata dal social network e sarà l’utente stesso a decidere a chi fornire la possibilità di eseguire il l’upload automatico dei contenuti sul profilo che, per ovvi motivi, va concesso solo a poche persone.

Insomma, su Poparazzi sarai sempre tu ad avere l’ultima parola: potrai far rimuovere le foto che non vuoi più sul tuo profilo, nonché bloccare eventualmente le persone che non si sono comportate bene. In ogni caso, sicuramente il metodo utilizzato da Poparazzi per gestire i vari account risulta interessante, anche considerando il fatto che si cerca di andare oltre ai classici selfie, puntando su foto scattate da altri.

Come scaricare Poparazzi

Autorizzazioni Poparazzi app

Dopo averti illustrato di cosa si tratta, direi che è arrivato il momento di passare all’azione e illustrarti come scaricare l’applicazione ufficiale del social network Poparazzi.

Ebbene, devi sapere che nel momento in cui scrivo, l’app è disponibile unicamente per iPhone e iPad. Attualmente, infatti, non è disponibile una versione Android di Poparazzi, quindi ti invito a stare alla larga da coloro che ti promettono di farti avere il social network sul sistema operativo del “robottino verde”: si tratta spesso di truffatori che cercano di veicolare dei malware sui device delle vittime.

Dunque, per procedere e scaricare Poparazzi, devi aprire questa pagina dell’App Store direttamente dal tuo iPhone o iPad, premere sul pulsante Ottieni e verificare la tua identità mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple, attendendo poi il termine del download e dell’installazione (che avverranno in automatico). In alternativa, puoi cercare manualmente l’app tramite la scheda Cerca dello store.

Una volta aperta l’applicazione, premi sul pulsante Get Started, per iniziare. Ti verrà dunque richiesto di fornire tutte le autorizzazioni del caso, in modo che Poparazzi possa funzionare a dovere. Più precisamente, ti verrà richiesto di spuntare le caselle relative a Camera (fotocamera), Contacts (contatti) e Notifications (notifiche), facendo poi tap sulla voce Consenti. La prima autorizzazione serve ovviamente per effettuare e caricare foto, la seconda è utile per trovare i tuoi amici (e farti trovare) e la terza serve per farti notificare ogni qualvolta un tuo amico pubblica una foto legata a te. Premi poi sul tasto Next per andare avanti.

Numero di telefono Poparazzi app

A questo punto, ti verrà richiesto qual è la tua età: digita il dato richiesto e fai tap sul pulsante Next. Dopodiché, per continuare l’iscrizione dovrai inserire il tuo numero di telefono, in modo da verificare la tua identità e iscriverti al servizio.

Inserisci, dunque, l’informazione richiesta e fai tap sul tasto Next. Ti arriverà così un SMS contenente un codice di conferma: digita quest’ultimo nell’app e premi sul pulsante Next, per continuare. Successivamente, digita il tuo nome e fai tap sul tasto Next. Fai dunque lo stesso con il tuo cognome e premi sul pulsante Next.

Perfetto, ci sei quasi. Come ultimo step della registrazione ti verrà richiesto di creare un username: digita quello che preferisci nel campo preposto e fai tap sul tasto Next. A questo punto, puoi scegliere se aggiungere o meno una foto al tuo profilo. Per farlo, premi sul pulsante Add a Photo e seleziona un’immagine da quelle presenti sul tuo dispositivo; in alternativa premi sulla voce Skip per saltare il passaggio.

Superato anche questo step, ti verrà chiesto se vuoi già scegliere 3 amici che possono scattare le foto per te. Se hai scelto di consentire all’app di accedere ai tuoi contatti, in basso vedrai alcuni nominativi da poter selezionare: ti basterà, dunque, fare tap sul tasto Invite presente accanto ai vari numeri di telefono per invitare gli amici a utilizzare Poparazzi.

Creare username Poparazzi

Se non hai intenzione di effettuare questa scelta sin da subito, ti basta fare tap sulla voce Skip, che si trova in alto a destra, confermando poi la tua scelta. In ogni caso, ti ricordo che Poparazzi si basa, di fatto, sul collegamenti con gli amici, in quanto saranno loro a pubblicare le foto sul tuo profilo. Per questo motivo, l’app ti proporrà più volte di invitarli all’interno del social network.

Gli sviluppatori affermano che Poparazzi è stato creato anche per cercare di mettere “in secondo piano” la pressione che in genere le persone provano prima di caricare una foto sui social. Infatti, non sono in pochi coloro che si sentono di dover “rispettare” una sorta di “canone di bellezza” che in realtà non esiste, ma che è semplicemente frutto della continua ricerca di approvazione sociale promossa più o meno consapevolmente da determinate realtà social.

Insomma, si punta a un utilizzo più consapevole e salutare della tecnologia, cercando al contempo di “rafforzare” l’amicizia con persone vicine.

Come funziona Poparazzi app

Se hai seguito le indicazioni che ho fornito nel capitolo precedente, adesso sei pronto per iniziare a usare l’applicazione ufficiale di Poparazzi. Quest’ultima ha una schermata principale suddivisa in 5 sezioni: qui sotto puoi trovare tutte le informazioni del caso relative a ognuna di esse.

Feed

Feed Poparazzi social network

La prima sezione offerta dall’applicazione di Poparazzi è quella relativa al feed, accessibile premendo sull’icona “P”, che si trova in basso a sinistra.

Qui puoi vedere tutti i contenuti caricati sul social network che riguardano le persone che segui. In parole povere, si tratta della sezione in cui puoi vedere tutto ciò che riguarda i post pubblicati all’interno di Poparazzi.

Ad esempio, se hai scelto di seguire una nota star, qui compariranno tutte le foto e GIF che la riguardano (caricate dai suoi amici, oppure contenuti che quella persona ha realizzato per i suoi amici). In parole povere, questa sezione è simile al feed di Instagram, ovvero alla pagina principale del noto social network (seppur chiaramente con le dovute differenze).

In alto a destra c’è poi il Pop score, ovvero una statistica che tiene semplicemente “traccia” di quante foto hai scattato per i tuoi amici. Si tratta di un metodo per cercare di “ricompensare” chi scatta le foto.

Esplora

Esplora Poparazzi app

Accessibile mediante l’icona della lente d’ingrandimento presente in basso a sinistra, la sezione Esplora consente chiaramente di dare un’occhiata ai contenuti caricati all’interno del social network.

Infatti, in alto compare una barra di ricerca, che puoi utilizzare per trovare ciò che è di tuo interesse. Buona parte dello schermo è invece occupata da contenuti consigliati dall’algoritmo, un po’ come avviene su Instagram.

Insomma, questa è la sezione da utilizzare per iniziare a seguire qualche profilo. Ti basta infatti digitare il nome della persona coinvolta, fare tap sull’apposito riquadro e premere sul pulsante Follow per iniziare a seguire quel profilo. Fai attenzione al fatto che, seguendo un profilo, consenti automaticamente a quest’ultimo di poter pubblicare contenuti relativi a te (puoi in realtà rimuovere l’autorizzazione, pur continuando a seguire un account, recandoti nella sezione Allow pops from delle impostazioni).

Come avrai notato, in alto sono presenti varie statistiche legate al profilo, dal numero di post alle visualizzazioni, passando per il numero di reazioni e per i Top Poparazzi, ovvero le persone scelte per caricare foto su quel profilo. In basso sono presenti due sezioni che rappresentano, rispettivamente, le foto scattate dagli amici della persona selezionata e le foto scattate da quella persona per i suoi amici.

Puoi anche tu caricare una foto relativa alla persona se ne hai una: ti basta premere sul riquadro Add Pop, presente in basso, ed effettuare il caricamento. Tuttavia, ti ricordo chiaramente che puoi fare questo solamente se hai veramente scattato una foto di quella persona (anche perché poi, se non rientri tra gli “amici più stretti”, l’altra persona probabilmente rifiuterà l’upload).

Se, invece, vuoi bloccare un determinato profilo, puoi farlo premendo sull’icona dei tre puntini presente in alto a destra e selezionando poi la voce Block dal menu che si apre. C’è poi anche l’opzione Report, per segnalare un utente in caso di problemi.

Premendo, invece, su un contenuto, potrai mettere un cuore, lasciare una reazione utilizzando qualche emoji a tua scelta oppure condividere il contenuto tramite Snapchat, Instagram (Storie o Post), iMessage o link. Puoi inoltre scegliere di salvare la foto oppure di effettuare una segnalazione (in caso di contenuti inappropriati).

Scatta

Come scattare su Poparazzi

La sezione centrale dell’applicazione ufficiale di Poparazzi, accessibile tramite l’icona della fotocamera, consente ovviamente da scattare le foto che compariranno poi sul profilo dei propri amici.

L’interfaccia è molto semplice: in basso c’è il pulsante di scatto, sulla destra c’è il tasto per il flash e in basso a sinistra c’è l’icona Galleria, per selezionare eventualmente delle foto già scattate da inviare. Ti verrà inoltre richiesto di inserire dei tag, in modo da far sapere al social chi stai “ritraendo”.

Insomma, è tutto molto semplice: poi la pubblicazione avverrà a seconda delle modalità scelte dall’amico a cui stai scattando la foto. Se rientri tra gli “amici più stretti” la pubblicazione sarà automatica, mentre in alternativa dovrai attendere l’approvazione da parte sua.

In ogni caso, Poparazzi consente anche di creare delle GIF: ti basta premere più volte sul pulsante di scatto per realizzare un contenuto di questo tipo, come ti viene indicato dalla stessa applicazione.

Attività

Tag Poparazzi

L’immancabile icona del cuore che si trova in basso a destra rappresenta esattamente ciò che pensi: si tratta della scheda delle attività.

Qui troverai tutte le notifiche del caso relative al tuo account. Insomma, questa è la sezione da tenere d’occhio quando accade qualcosa relativo al tuo profilo (ad esempio, se un amico scatta una foto relativa a te).

In ogni caso, ti ricordo che, se hai deciso di fornire l’autorizzazione in fase di configurazione, riceverai delle notifiche “di sistema” da parte dell’app, che ti consentiranno poi di approvare eventualmente i vari contenuti.

Profilo

Come gestire profilo Poparazzi

Spostandosi nell’ultima sezione disponibile, ovvero premendo sull’icona dell’account presente in basso a destra, è possibile dare un’occhiata al proprio profilo.

In alto trovi sono tutte le statistiche del caso, mentre al centro è presente il link da fornire agli altri per raggiungere la tua bacheca. In basso fanno invece capolino tutti i contenuti legati a te. Ti consiglio di premere sull’icona dell’ingranaggio, presente in alto a destra, per accedere a ulteriori opzioni.

Da questa schermata puoi dare un’occhiata agli utenti seguiti, ai tuoi follower e ai profili bloccati. Inoltre, puoi ottenere assistenza, premendo sull’opzione Get Help, nonché gestire chi può pubblicare sul tuo profilo mediante la sezione Allow pops from.

Sempre da questa schermata puoi anche valutare l’applicazione e accedere alle FAQ (risposte alle domande frequenti), nonché effettuare il logout dall’account. In caso volessi cancellarti da Poparazzi, invece, dovrai farlo da questo link.

Insomma, ora conosci un po’ tutto quello che c’è da sapere in merito a Poparazzi: non ti resta che esplorare il social network e divertirti!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.