Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere il doppio tocco su iPhone

di

Hai sentito dire che esiste la possibilità di “trasformare” il retro dell’iPhone in una superficie sensibile al tocco, in grado di scatenare delle azioni a livello software, ma non hai ben capito come funziona il tutto e come puoi attivare questa funzionalità? Non preoccuparti: sono qui proprio per aiutarti e darti maggiori informazioni su questa funzione, un po’ nascosta, dello smartphone Apple.

Entrando più nel dettaglio, in questo tutorial ti illustrerò come mettere il doppio tocco su iPhone illustrandoti i dispositivi compatibili, i requisiti in termini di software e i passaggi necessari ad avvalersene. Ti assicuro che si tratta davvero di un gioco da ragazzi.

Coraggio allora: prenditi cinque minuti di tempo libero, leggi le indicazioni che sto per darti e mettile in pratica per scoprire come sfruttare al meglio il Back Tap (questo il nome esatto della funzione) sul tuo “melafonino”. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

iPhone Back Tap

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come mettere il doppio tocco su iPhone, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questa possibilità.

Ebbene, la funzionalità Back Tap è stata introdotta da Apple su iPhone a partire dalla versione 14 del sistema operativo iOS e permette di eseguire rapidamente delle azioni a livello software mediante un doppio o triplo tocco sul retro dell’iPhone. In parole povere, la scocca posteriore dello smartphone viene resa — in un certo senso — una superficie sensibile al tocco.

No, non si tratta di “magia”: in realtà i sensori interni di iPhone riconoscono semplicemente il leggero movimento riconducibile ai tocchi effettuati dall’utente sul retro dello smartphone. È un intelligente “trucco” studiato da Apple per aggiungere una funzione in più sui suoi smartphone, insomma.

Le possibilità offerte da questa funzionalità sono delle più disparate, in quanto è possibile personalizzare l’azione da far compiere al telefono al doppio o triplo tocco posteriore: si può, ad esempio, far aprire il Centro di Controllo, effettuare uno screenshot, attivare l’assistente vocale Siri, gestire il volume, attivare l’inversione dei colori e molto altro.

Insomma, si tratta di una funzionalità interessante, anche se non è in realtà molto conosciuta dagli utenti. Per questo motivo c’è un po’ di confusione in merito, sia per quel che concerne i dispositivi compatibili che per quel che riguarda il suo funzionamento.

Questo tutorial è qui proprio per fugare ogni dubbio in merito. Ad esempio, non sono in pochi coloro che si chiedono come mettere il doppio tocco su iPhone 7 o come mettere il doppio tocco su iPhone 6s. Ebbene, in questo caso devi sapere che gli smartphone compatibili sono da iPhone 8 in su.

Più precisamente, i modelli supportati sono: iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone X, iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR, iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max, iPhone 12, iPhone 12 mini, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Pro Max e successivi. Da notare la mancata compatibilità con iPhone SE 2020.

Solamente unaltra cosa prima di iniziare: fai attenzione alle cover troppo spesse, dato che potresti riscontrare problemi nell’utilizzo della funzionalità Back Tap.

Come impostare il doppio tocco su iPhone

Come impostare il doppio tocco su iPhone

Una volta prese in esame tutte le informazioni preliminari del caso, direi che è giunta l’ora di passare all’azione e utilizzare la funzionalità Back Tap su iPhone.

La procedura da mettere in atto, in realtà, è molto semplice: ti basta aprire l’app Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in Home screen o nella Libreria App), recarti nel percorso Accessibilità > Tocco > Tocco posteriore e fare tap sulla voce Tocco doppio. In questo modo, accederai alla pagina che ti consente di scegliere quale azione associare alla funzionalità Back Tap.

Le possibilità offerte sono molte: ci sono persino Blocco schermo, Muto ed Elenco Applicazioni. Per farti un esempio pratico, ti illustrerò come mettere il doppio tocco su iPhone per screenshot. Ebbene, in questo caso ti basta premere sulla voce Istantanea schermo e il gioco è fatto.

Dopodiché, non ti resta che premere 2 volte con il dito sulla parte posteriore dello smartphone. Ti consiglio di farlo appena sotto al logo Apple, ma in realtà non dovresti avere problemi a far funzionare Back Tap anche in altre posizioni.

Perfetto, adesso sai come utilizzare il doppio tocco sul tuo iPhone e come associarlo alle azioni che preferisci.

Come mettere il triplo tocco su iPhone

Come mettere il triplo tocco su iPhone

Come dici? Hai sentito dire che c’è anche la possibilità di impostare un altro livello del Back Tap, associando un’azione al triplo tocco? Non ti hanno mentito: è effettivamente possibile e ti spiego subito come fare.

Avviene tutto in modo simile al doppio tocco che ti ho illustrato nel capitolo precedente: una volta raggiunto il percorso Impostazioni > Accessibilità > Tocco > Tocco Posteriore, ti basta premere sul pulsante Tocco triplo e scegliere l’azione da associare.

Impostando sia doppio tocco che triplo tocco avrai modo di utilizzare la funzionalità Back Tap al massimo delle sue possibilità, in quanto potrai svolgere rapidamente due azioni diverse, ad esempio uno screenshot con il doppio tocco e il blocco schermo con il triplo tocco.

Non ti resta, insomma, che scegliere la combinazione che ritieni più utile in base al tuo utilizzo quotidiano e rendere ancora più produttivo il tuo lavoro quotidiano con iPhone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.