Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere l’account privato su TikTok

di

TikTok è il tuo social network preferito ma, nonostante tu ne faccia un utilizzo ormai quotidiano, ritieni di avere ancora alcuni dubbi riguardanti il suo funzionamento. Vorresti, ad esempio, rendere privato il tuo account, per evitare che persone indesiderate possano vedere i tuoi video, ma non sai se è possibile riuscirci.

Come dici? Le cose stanno esattamente così? Allora non preoccuparti: se ti domandi come mettere l’account privato su TikTok, sappi che sono qui per darti le risposte che cerchi. Nel corso di questo mio tutorial, infatti, ti fornirò tutte le informazioni utili a tal riguardo e ti spiegherò, passo dopo passo, le procedure che servono per compiere quest’operazione.

Se, dunque, non vedi l’ora di iniziare, mettiti seduto bello comodo e prenditi giusto qualche minuto di tempo libero, per leggere con calma questa mia guida. Vedrai che, seguendo attentamente le indicazioni che sto per fornirti, riuscirai facilmente e velocemente nell’intento che ti sei proposto. Scommettiamo? Arrivati a questo punto, non mi resta altro che augurarti una buona lettura.

Indice

Informazioni preliminari

Come fare video su Tik Tok

Prima di spiegarti come mettere l’account privato su TikTok, lascia che ti fornisca alcune informazioni preliminari al riguardo.

Innanzitutto, devi sapere che la privatizzazione del proprio account TikTok è possibile soltanto tramite l’app ufficiale del social network, disponibile per Android (scaricabile gratuitamente dal Play Store o da store alternativi) e su iOS/iPadOS (scaricabile gratuitamente dall’App Store). Tramite il sito ufficiale di TikTok, infatti, non si possono gestire le impostazioni della privacy relative al proprio account.

Devi sapere, inoltre, che TikTok offre diverse opzioni per la privatizzazione del proprio account: attivando l’impostazione Account privato (come spiegato nei prossimi capitoli di questo mio tutorial), farai in modo che soltanto gli utenti che approvi possano seguirti, oltre che vedere i tuoi video e i tuoi mi piace, ma ci sono anche tante altre impostazioni che puoi attivare o disattivare a tua discrezione. Per maggiori informazioni, continua a leggere.

Come si mette l’account privato su TikTok

Come anticipato, per mettere l’account privato su TikTok devi agire tramite l’app ufficiale del social network per smartphone e tablet. Segui, quindi, le indicazioni che sto per fornirti, per riuscire nell’intento che ti sei proposto.

Android

Account privato tiktok android

Per mettere l’account privato su TikTok da Android, devi innanzitutto avviare la sua applicazione tramite la sua icona situata nella home screen e/o nel drawer del tuo dispositivo, ed effettuare l’accesso al tuo account.

Adesso, premi sull’icona dell’omino situata nel menu in basso, per accedere alla schermata del tuo profilo, dopodiché, fai tap sull’icona (…) situata nell’angolo in alto a destra e, nel menu che ti viene mostrato, fai tap sulla voce Privacy.

Adesso, per mettere privato il tuo account, sposta su ON la levetta situata in corrispondenza della dicitura Account privato. Inoltre, se desideri che il tuo account non venga consigliato ad altri utenti, sposta su OFF la levetta situata in corrispondenza della dicitura Suggerisci tuo account agli altri.

In aggiunta, puoi attivare alcune opzioni aggiuntive relative alla privacy e alla sicurezza, scegliendo di consentire o meno agli altri di scaricare i tuoi video, personalizzando chi puoi inviarti messaggi diretti, chi può usare Stitch con i tuoi video, chi può duettare o aggiungere reazioni ai tuoi video. Ulteriori opzioni sono quelle che riguardano chi può aggiungere reazioni ai tuoi video, chi può vedere i video che ti piacciono e chi può commentare i tuoi video. Puoi anche filtrare automaticamente i commenti spam o offensivi oppure filtrare per parole chiave.

Tieni però in considerazione che, nel caso in cui avessi effettuato il passaggio a un account Pro, per poter mettere l’account privato devi prima tornare all’account personale. Per riuscirci, fai tap sulla voce Gestione account, premi poi sulla voce Passa all’account personale e conferma l’operazione, facendo tap sul pulsante Torna.

iOS/iPadOS

Account privato tiktok android

Se possiedi un iPhone o un iPad, permettere l’account privato su TikTok innanzitutto avviare l’app di video sharing, pigiando sulla sua icona situata nella home screen e/o nella libreria app del tuo dispositivo, dopodiché effettua l’accesso al tuo account.

Adesso, premi sull’icona dell’omino situata nel menu in basso, in modo da visualizzare il tuo profilo. Fatto ciò, pigia sull’icona (…) situata nell’angolo in alto a destra e, nel menu che ti viene mostrato, fai tap sulla voce Privacy.

A questo punto, per impostare il tuo account come privato, sposta la levetta su ON in corrispondenza della dicitura Account privato. Se, inoltre, non desideri suggerire il tuo account agli altri utenti del social network, sposta questa levetta su OFF.

Ulteriori opzioni di personalizzazione relative alla privacy del tuo account sono quelle situate in corrispondenza alla dicitura Sicurezza: puoi permettere o negare ad altri utenti di scaricare i tuoi video e attivare il filtraggio dei commenti. Inoltre, puoi scegliere chi può inviarti messaggi diretti, chi può usare Stitch con i tuoi video, chi può duettare oppure aggiungere reazioni ai tuoi video. Altre opzioni a tua disposizione sono quelle che permettono di personalizzare chi può vedere i video che ti piacciono e chi può commentare i tuoi video.

Ti ricordo che, nel caso in cui avessi effettuato il passaggio all’account Pro, prima di poter mettere il profilo privato devi tornare all’account personale. Per riuscirci, premi sulle voci Gestione account > Passa all’account personale e conferma l’operazione, facendo tap sul pulsante Torna.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.