Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere le mod su Minecraft PE

di

Anche tu sei stato rapito dal fantastico mondo di Minecraft? È comprensibile, d’altronde la possibilità di avere luoghi infiniti da esplorare, dalle colline agli oceani, dalle suggestive e spettacolari montagne alle più anguste e oscure grotte, è affascinante ed è facile essere “rapiti” da questo gioco così ricco di avventura.

Inoltre, con Minecraft Pocket Edition (abbreviato spesso in Minecraft PE), hai tutto a portata di smartphone o tablet, e dunque puoi giocare in qualsiasi momento. Se sei qui, però, e stai leggendo quest’articolo, probabilmente hai sentito parlare delle mod, della possibilità di installarle per aggiungere nuove funzionalità, personaggi e ambienti al gioco, e vorresti saperne di più al riguardo. Le cose stanno in questo modo, dico bene? Allora sappi che sei nel posto giusto al momento giusto.

Nel corso di questa guida, ti spiegherò infatti, passo dopo passo, come mettere le mod su Minecraft PE. Ti illustrerò, dunque, tutte le possibilità che ti condurranno al tuo obiettivo, in modo da arricchire Minecraft con interessanti contenuti aggiuntivi. Se, dunque, sei pronto, mettiti con smartphone alla mano e parti, insieme a me, alla scoperta di app e mod per giocare alla versione di Minecraft che più preferisci. Senza ulteriori indugi, direi che possiamo passare all’azione! Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Minecraft Pocket Edition

Minecraft Pocket Edition (successivamente ribattezzato semplicemente Minecraft) è la versione di Minecraft per dispositivi mobili, sviluppata dalla rinomata Mojang AB. È disponibile per Android e iOS/iPadOS e, così come sul PC, permette di esplorare, interagire, creare e modificare un mondo composto da blocchi cubici.

Le mod sono, per l’appunto, delle modifiche che vengono applicate alla versione originale del gioco e, come tali, potrebbero anche comprometterne il corretto funzionamento. La principale soluzione che ti illustrerò in questo post è quella ufficiale, quindi non dovresti incorrere in alcun problema.

Tuttavia, nel corso del tutorial ti illustrerò anche una procedura che prevede l’installazione di mod mediante file esterni. In quest’ultimo caso, dovrai fare attenzione alle fonti da cui scegli le mod, dato che purtroppo ci sono parecchi malintenzionati in Rete.

Per questo motivo, il mio consiglio è quello di passare per il negozio digitale interno al gioco, in quanto l’utilizzo di fonti esterne può essere rischioso per il tuo dispositivo e per la tua privacy. Per farti un esempio concreto, come si può leggere nel blog ufficiale Future Time legato ad Avast, nel 2020 i ricercatori di sicurezza hanno trovato 7 applicazioni pericolose relative a Minecraft che sottraevano denaro agli ignari utenti.

Io non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali problemi o danni derivati dall’attuazione delle mod su Minecraft PE. Detto ciò,  rimbocchiamoci le maniche e cominciamo!

Tipi di mod

Come scaricare Minecraft Pocket Edition gratis

Come ti ho accennato in precedenza, le mod per Minecraft possono aggiungere tante funzioni, personaggi, ambientazioni nuove e variazioni al gioco che nemmeno puoi immaginare. Proprio perché c’è una così vasta scelta, ti illustrerò le principali categorie di mod utilizzabili, per avere un’idea più chiara delle possibilità che hai a disposizione.

  • Mappe – si tratta di mappe personalizzate che, a loro volta, si dividono in altre sottocategorie: Avventura, Mini-giochi, PVP, Parkour, Survival, ecc.
  • Seeds – letteralmente “semi” che, per definizione, sono combinazioni di caratteri che determinano la creazione del mondo. Utilizzando lo stesso seed, si può creare, appunto, lo stesso mondo. A differenza delle mappe create appositamente, i seeds sono generati automaticamente e possono contenere dungeon, isole enormi o biomi meravigliosi senza apportare nessuna vera e propria modifica al gioco.
  • Skin – sono delle modifiche che vengono apportate all’aspetto del proprio personaggio, suddivise in svariate categorie: per ragazzi, per ragazze, a tema film, videogiochi, anime o, ancora, dedicate a mostri, animali, robot e tantissimo altro.
  • Texture – a differenza delle skin, le texture modificano l’aspetto dei blocchi. Puoi trovare mod che apportano leggeri cambiamenti, altre che li modificano drasticamente, altre ancora che ne aggiungono di nuovi.
  • Costruzioni – come si può intuire, puoi aggiungere intere costruzioni già pronte: case ed edifici, statue e monumenti, veicoli e navi, dal medievale al moderno, davvero di tutto.
  • Mod e AddOns – ultime, ma non per importanza, le vere e proprie modifiche che riescono a stravolgere il gioco. Vuoi aggiungere nuovi animali o mostri? Puoi! Vuoi cavalcare un drago? Puoi! Vuoi trasformare Minecraft in un gioco Pokémon? Puoi fare anche questo, e molto altro ancora!

Come installare le mod su Minecraft PE

Come accennato nel capitolo preliminare, mi appresto a illustrarti le principali possibilità per installare mod su questa versione del titolo di Mojang. Ovviamente, prima di procedere ti ricordo che è necessario disporre della versione per dispositivi mobili di Minecraft, conosciuta anche come Minecraft PE, sul tuo dispositivo. Puoi scaricare quest’ultima direttamente dal Play Store al prezzo di 6,99 euro.

Negozio interno

Mod Minecraft PE

Il metodo migliore per installare mod nella versione per smartphone e tablet di Minecraft è quello di passare direttamente per il negozio interno al gioco.

Infatti, quest’ultimo, accessibile facendo tap sulla voce Marketplace (presente nella schermata principale del gioco), consente di scaricare delle mod verificate, sia gratuite che a pagamento.

All’interno del negozio ci sono 4 categorie: Pacchetti skin, Mondi, Pacchetti texture e Pacchetti mash-up. Le skin non sono altro che degli elementi estetici, ad esempio un costume per il tuo personaggio, mentre i mondi sono delle avventure o comunque dei minigiochi.

Negozio mod Minecraft

Per quel che riguarda le texture, queste ultime sono in grado di migliorare la resa visiva del gioco. Ad esempio, tra i pacchetti più popolari c’è quello delle texture in HD. Infine, i mash-up non sono altro che dei pacchetti che comprendono elementi di vario tipo, ad esempio skin, mondi e texture tutti insieme.

Se vuoi dare uno sguardo alle mod gratuite per Minecraft, ti basta premere, una volta entrato nel Marketplace, sull’icona della lente di ingrandimento, presente in alto a destra, e fare tap sull’icona del pennarello. Dopodiché, premi prima sull’opzione Minecoin e in seguito su quella Gratis.

Così facendo, compariranno a schermo tutte le mod gratuite. Noterai che ci sono soluzioni per tutti i gusti da questo punto di vista. Ad esempio, se vuoi dei consigli, potrebbero interessarti i pacchetti Avventure dei Rockett 1 e Corsa tra i glitch: parkour senza fine, giusto per citare due esempi. A mio modo di vedere, questi pacchetti rappresentano un buon “biglietto da visita” per il mondo delle mod di Minecraft PE.

Come installare mod Minecraft PE

Per farti un esempio concreto in merito all’installazione di un pacchetto, prenderò in esame la mod Avventure dei Rockett 1. Per procedere, una volta premuto sul riquadro del pacchetto, fai tap sul tasto Gratis e attendi che venga completato il download della mod.

Dopodiché, premi prima sul pulsante Crea questo mondo e in seguito su quello Crea. In questo modo, darai il via a un’avventura creata dalla community e inizierai a giocare al contenuto offerto dal pacchetto.

Se vuoi, invece, aggiungere una skin, ti basta premere sul pulsante Gratis e fare tap sul pulsante Equipaggia la skin. In questo modo, sarai pronto per utilizzare il tuo nuovo elemento: puoi tornare al menu principale del gioco e premere sul tasto Profilo per dare un’occhiata più da vicino al costume.

Per quanto riguarda i pacchetti di texture, è necessario premere sul pulsante Scarica, attendere il download, fare tap sul tasto Attiva pacchetto, espandere la voce I MIEI PACCHETTI, premere sul riquadro della mod e fare tap sull’opzione Attiva.

MineCoin Minecraft PE

Per il resto, avrai notato che sono presenti delle mod a pagamento. Queste ultime si possono acquistare con i Minecoin, la valuta del negozio ottenibile spendendo soldi reali. Per dare un’occhiata ai prezzi, ti basta premere sull’icona + presente in alto destra.

In genere, 320 monete costano 2,29 euro, 960 monete costano 6,99 euro, 1600 monete costano 10,99 euro, 3200 monete costano 21,99 euro e 8000 monete costano 49,99 euro. In alcuni periodi promozionali possono anche esserci delle monete bonus.

In ogni caso, l’acquisto avviene mediante il sistema di fatturazione della piattaforma da cui stai giocando. Solitamente basta semplicemente premere su Acquista e poi utilizzare i Minecoin per ottenere i vari pacchetti.

Tramite file esterni

MCPE DL Minecraft PE Mod

Come dici? Vorresti installare anche altre mod oltre a quelle disponibili nel negozio interno del gioco? Nessun problema, ti spiego subito quello che puoi fare!

Ebbene, in questo caso devi sapere che ci sono siti Web di terze parti che mettono a disposizione delle mod realizzate dalla community. Ad esempio, alcuni portali da cui in genere si possono reperire delle mod interessanti sono MCPE DL e TLauncher. Ribadisco il fatto che si tratta di soluzioni di terze parti ritenute “controverse” da alcuni, quindi scegli a tua discrezione: io non mi assumo alcuna responsabilità in caso di problemi.

In ogni caso, i file che questi siti Web mettono a disposizione hanno in genere estensione .mcaddon o al massimo .mcpack. Per utilizzarli con Minecraft PE, è necessario passare per un gestore dei file in grado di far aprire le mod con l’app ufficiale del titolo di Mojang. Per maggiori dettagli, puoi fare riferimento alle linee guida ufficiali relative agli add-on.

FX File Manager Mod minecraft

Per farti un esempio concreto, FX File Explorer, scaricabile dal Play Store di Google, dispone di questa funzionalità. Per procedere, ti basta premere sul file della mod che hai scaricato e scegliere di aprirlo con Minecraft. In questo modo, vedrai un messaggio di conferma del fatto che l’add-on è stato correttamente installato.

Dopodiché, ti basterà abilitare il pacchetto per iniziare a utilizzarlo. Per fare questo, recati nel percorso Gioca > Crea nuovo > Nuovo mondo > Crea nuovo mondo e seleziona la modalità Creativa come predefinita. Ti ricordo che questo bloccherà la possibilità di ottenere obiettivi, ma questa partita ti sarà utile semplicemente per testare la mod.

Spostati, dunque, nella scheda relativa ai pacchetti, seleziona la mod e fai tap sul pulsante Attiva, in modo da renderla effettivamente abilitata nella tua partita. In questo modo, dopo aver premuto sul pulsante Crea, entrerai in gioco e potrai utilizzare i contenuti creati dalla community.

Come mettere le mod su Minecraft PE per iOS

Minecraft Mod pacchetti PE

Per il sistema operativo iOS,  quindi per iPhone e iPad, le possibilità sono le stesse offerte dal mondo Android.

In ogni caso, per installare mod per Minecraft PE per questa piattaforma, alcuni utenti passano per applicazioni di terze parti. Tuttavia, visti i possibili problemi che ho illustrato nel capitolo preliminare, ti consiglio di utilizzare il negozio ufficiale interno al gioco, che funziona allo stesso modo di quello che ti ho descritto nell’apposito capitolo.

Se proprio vuoi passare per file di terze parti, a tuo rischio e pericolo, puoi seguire le istruzioni che ho fornito nel capitolo relativo alle mod esterne: basta scaricare i file .mcaddon e aprirli tramite Minecraft mediante l’apposita funzionalità nativa di iOS. Il mio consiglio, però, se tieni molto alla sicurezza, è quello di limitarti alle mod verificate e accessibili tramite il Marketplace.

Insomma, ora conosci tutto ciò che c’è da sapere per quel che riguarda la possibilità di installare le mod sulla versione per dispositivi mobili di Minecraft. Per il resto, visto che sei un appassionato del titolo di Mojang, potrebbe interessarti consultare la pagina del mio sito dedicata a Minecraft, dove puoi trovare altri tutorial che potrebbero fare al caso tuo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.