Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come oltrepassare i siti bloccati

di

Hai bisogno di visitare un sito bloccato sui computer della scuola o dell’ufficio e non sai come fare? Hai scoperto che il tuo provider ha inibito l’accesso ad un sito che usavi per scaricare file da Internet? Non ti preoccupare, nessun ostacolo è insormontabile e questi non fanno certo eccezione.

Con la guida di oggi, vedremo insieme come oltrepassare i siti bloccati ed accedere ai siti bloccati a livello locale o regionale senza affrontare procedure troppo lunghe o installare programmi sul PC. È tutto semplicissimo, quindi mi raccomando, usa queste informazioni con la massima coscienza e solo se ti servono veramente.

Se stai cercando come oltrepassare i siti bloccati nelle reti di uffici e scuole, una delle soluzioni più rapide ed efficaci che puoi provare sono i Web Proxy che fanno da “ponte” fra la tua utenza e il sito da visitare e rendono la navigazione anonima.

Uno dei migliori Web Proxy per bypassare le restrizioni delle reti è Anon.me attraverso il quale è possibile visitare qualsiasi sito Internet semplicemente digitandone l’indirizzo nella barra che si trova in fondo alla home page e cliccando sul pulsante Hide Me Now!. Per utilizzare il servizio non occorre installare alcun programma sul PC. Funziona su qualsiasi browser e sistema operativo.

Un altro buon servizio online per oltrepassare le restrizioni di Internet a scuola o in ufficio è HideMyAss. Te ne ho parlato dettagliatamente nella mia guida su come bypassare il proxy, anche in questo caso non occorre installare alcun software sul computer.

Se invece desideri oltrepassare i siti bloccati per accedere ai siti Internet bloccati dai gestori telefonici nazionali, ad esempio quelli per la ricerca di file torrent, puoi risolvere il problema semplicemente usando dei server DNS alternativi a quelli standard della tua connessione.

I server DNS sono dei “traduttori” che ci permettono di collegarci ai siti Web digitando degli indirizzi semplici (es. google.com) anziché i reali indirizzi dei siti Internet, che sarebbero delle interminabili sfilze di cifre (es. 74.125.224.72). Cambiarli può essere importante per bypassare alcune restrizioni regionali e per rendere più rapidi i tempi di risposta dei siti.

I migliori server DNS internazionali che puoi usare per bypassare le censure degli ISP italiani sono Google DNS ed Open DNS. Per usarli devi accedere alle proprietà della tua connessione Internet, cliccando prima sull’icona della rete nell’area di notifica di Windows e poi sulle voci Apri Centro connessioni di rete e condivisione, Connessione alla rete locale (LAN) e Proprietà. Nella finestra che si apre, fai doppio click su Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4), metti il segno di spunta accanto alla voce Utilizza i seguenti indirizzi server DNS ed imposta i seguenti DNS a seconda dei server che hai scelto di utilizzare.

Google DNS: 8.8.8.8 come server DNS preferito ed 8.8.4.4 come server DNS alternativo. Open DNS: 208.67.222.222 come server DNS preferito e 208.67.220.220 come server DNS alternativo.

Una volta cambiati i DNS, clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti e attendi qualche secondo affinché vengano applicate le impostazioni.

Infine, voglio ricordarti che è possibile oltrepassare i siti bloccati anche usando dei programmi gratuiti come UltraSurf che senza richiedere installazioni rende anonima la navigazione e riesce a bypassare tutte le più comuni restrizioni e censure riguardanti la navigazione su Internet.

Ti ho spiegato in dettaglio come usare questo software nella mia guida su come vedere siti bloccati. Consultala e avrai tutte le informazioni che cerchi per superare gli steccati imposti dall’amministratore di sistema (o dal gestore).