Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pagare SPID Poste

di

Per approfittare della comodità dei servizi online della Pubblica Amministrazione, anche tu hai deciso di adeguarti ai tempi e di accedere a questi servizi sfruttando lo SPID, l’ormai celebre Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette di accedere a tutti i servizi della PA (e non solo) usando le medesime credenziali. Così hai scelto Poste Italiane come Identity Provider (fornitore di identità digitale autorizzato), sei in procinto di affrontare la procedura per richiedere il tuo SPID, ma prima vorresti capire bene come funziona il pagamento del servizio.

No problem, si tratta di una procedura semplice — che varia a seconda della modalità di riconoscimento scelta — che puoi compiere anche se non hai grossa dimestichezza con i mezzi tecnologici. Devi solo prenderti un po’ di tempo libero e seguire le mie indicazioni.

Di seguito, infatti, ti spiegherò come pagare SPID Poste sia tramite la procedura online (ove previsto un pagamento), sia tramite il riconoscimento di persona in ufficio postale. Non ti resta, dunque, che individuare la modalità per te più comoda e poi procedere con la richiesta e l’attivazione della tua identità PosteID.

Indice

Informazioni preliminari

PosteID abilitato a SPID

Prima di spiegarti come pagare lo SPID Poste, è bene che tu abbia chiara l’esatta procedura per richiedere la tua identità digitale e come utilizzarla una volta ottenuta. In primis, devi tenere presente che ci sono dei requisiti essenziali da rispettare al fine di poter inoltrare la tua richiesta.

Infatti, per ottenere lo SPID è necessario aver compiuto i 18 anni di età (è possibile richiedere lo SPID per conto di minori in base alle linee guida dell’AgID, ma sempre se la richiesta viene inoltrata da un utente maggiorenne) ed essere in possesso di un documento d’identità e tessera sanitaria validi (o di un permesso di soggiorno, se non si è cittadini italiani). A questi requisiti, vanno aggiunti anche alcuni dati da fornire in fase di richiesta, come numero di telefono e indirizzo email.

In possesso di questi requisiti, puoi quindi procedere a inoltrare la tua richiesta di SPID. Per farlo, ti basta recarti sul sito Web di PosteID, cliccare su Registrati Subito e scegliere il metodo di riconoscimento di cui vuoi usufruire.

I metodi di riconoscimento gratuiti sono: tramite numero di cellulare certificato associato a prodotto Bancoposta o Postepay, Firma Digitale, Carta di Identità Elettronica (CIE) con PIN o Carta Nazionale dei Servizi con PIN.

Quelli a pagamento prevedono invece l’uso dell’app PosteID, per agire da remoto, o il riconoscimento presso un ufficio postale, per procedere di persona.

La fase successiva varia in base al metodo scelto. Infatti se, ad esempio, dovessi scegliere il riconoscimento in ufficio postale, allora la fase successiva sarà il completamento di una registrazione in cui dovrai inserire i tuoi dati personali; mentre se dovessi scegliere un’altra opzione, come il bonifico o la CIE, dovrai scaricare l’app PosteID. Dovrai poi completare le procedure di autenticazione online, al termine delle quali avrai inoltrato la tua richiesta per lo SPID e sarà poi Poste Italiane a contattarti tramite email per informati dell’avvenuta attivazione.

Come pagare SPID Poste online

Attivazione Spid PosteID

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, visto che stai leggendo questo tutorial e, dunque, probabilmente non possiedi gli strumenti elencati prima che permettono di richiedere lo SPID di poste gratis, vediamo quali sono i metodi di riconoscimento a pagamento per ottenere PosteID abilitato a SPID: ce ne sono sia online che offline.

Per quanto riguarda i metodi online, puoi identificarti direttamente dall’app Poste ID al costo di 10 euro, attraverso il Passaporto elettronico, la Carta d’Identità elettronica senza PIN oppure eseguendo un bonifico da un conto corrente italiano a te intestato.

Il primo passo da fare è scaricare l’app PosteID dal Play Store o dall’App Store, avviarla e premere sul pulsante Registrati per avviare la registrazione. Nella schermata successiva, devi selezionare il documento elettronico che vuoi usare per la registrazione, se ne hai uno, oppure selezionare l’opzione bonifico.

Se scegli il documento elettronico, dovrai utilizzare uno smartphone con chip NFC. Seleziona, dunque il documento da utilizzare e successivamente premi su Procedi per continuare. A questo punto, tramite il tuo smartphone dovrai fotografare il fronte del tuo documento e, se richiesto, anche il retro, per permettere all’app di acquisire i dati.

Al termine della procedura, premi su Procedi e successivamente avvicina il chip del documento elettronico al lettore NFC del tuo smartphone. Attendi fino a quando non compare la scritta Fatto! e premi di nuovo su Procedi. Nella schermata successiva, ti verrà richiesto di registrare un video in cui pronunci una frase casuale e poi di scattare un selfie con la tessera sanitaria sotto il mento.

Fatti questi ultimi passaggi, dovrai solo completare la procedura seguendo le istruzioni che vedi a schermo, per inoltrare la richiesta dello SPID. Successivamente, sarà Poste Italiane che analizzerà la tua richiesta e ti invierà un’email con le indicazioni per effettuare il pagamento di 10 euro, che potrai effettuare tramite una carta del circuito PostePay, Visa o Mastercard.

Se invece del documento elettronico preferisci effettuare il riconoscimento pagando tramite bonifico bancario, il procedimento è identico, solo che subito dopo aver registrato il video e aver effettuato il selfie, dovrai effettuare un bonifico simbolico di 1 euro da un conto corrente italiano a te intestato.

L’importo del bonifico ti verrà restituito entro pochi giorni, e se la tua richiesta di SPID viene approvata da Poste Italiane dopo la verifica delle informazioni, riceverai anche in questo caso un’email con le istruzioni per pagare l’importo di 10 euro richiesto per queste modalità di riconoscimento.

Come pagare SPID Poste in ufficio postale

Spid Poste identificazione in ufficio postale

Se non hai dimestichezza con le procedure online e preferisci farti aiutare da un operatore specializzato, puoi effettuare il riconoscimento dell’identità per l’attivazione dello SPID fisicamente in ufficio postale, al costo di 12 euro. Per farlo però, devi comunque effettuare una registrazione online in cui fornirai tutti i dati necessari ai fini della verifica.

Per iniziare, devi recarti sul sito Web di Poste ID abilitato a SPID, cliccare su Registrati subito nella schermata di sinistra e selezionare la voce Identificazione in Ufficio Postale, premendo su Prosegui per passare al passaggio successivo.

A questo punto, devi inserire i tuoi dati anagrafici e il tuo Codice Fiscale. Come indicato dal sito stesso, in fase di riconoscimento dell’identità in ufficio postale, dovrai mostrare la tua tessera sanitaria all’operatore che verificherà la correttezza del codice fiscale fornito. Inseriti tutti i dati, clicca su Prosegui per andare avanti nel processo.

Registrazione Spid Poste

Nella schermata successiva, dovrai procedere a caricare la foto del tuo documento d’identità e la foto della tua tessera sanitaria cliccando sempre su Prosegui per continuare. A questo punto, per completare il processo di registrazione, devi creare le tue credenziali per PosteID e verificare il tuo numero di telefono, seguendo i passaggi indicati a schermo.

A questo punto dovrai solo prenotare l’appuntamento in ufficio postale tramite il sito ufficiale di Poste Italiane. Ti basterà cercare l’ufficio postale più vicino a te e cliccare su Prenota Ticket selezionando SPID come tipologia di ticket. Se hai difficoltà a prenotare il tuo appuntamento, puoi consultare questa mia guida dedicata.

Preso l’appuntamento, non ti resta che recarti in poste nel giorno stabilito e seguire le istruzioni dell’operatore per completare il riconoscimento dell’identità. Sarà poi l’operatore stesso a richiederti il pagamento della somma di 12 euro, che potrai pagare in contanti o tramite carta.

Una volta ottenuto lo SPID, potrai usarlo per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione (e non solo). Per farlo, dovrai avvalerti dell’app PosteID, la quale consente di accedere alla propria identità tramite scansione di un QR Code: grazie al QR Code, l’app trasmetterà i dati della tua identità digitale, che dovrai confermare inserendo il tuo codice PosteID direttamente sull’app.Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.