Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone

di

In un impeto di leggerezza hai deciso di fare una bella pulizia del tuo iPhone e hai cancellato molte foto dalla tua galleria, andando poi a svuotare l’album “Eliminati di recente”, dove vengono conservate temporaneamente le foto cancellate dallo smartphone di casa Apple. Al momento sembrava una buona idea ma ora ti sei pentito amaramente della tua decisione e vorresti tornare indietro nel tempo per impedirti di compiere un’azione così avventata.

Il problema è alcuni degli scatti che hai cancellato non erano da eliminare e hai l’orribile presentimento di aver perso per sempre molti dei tuoi ricordi fotografici. É così? Ti trovi in questa brutta situazione e sei dispiaciuto perché i tuoi scatti sono spariti per sempre? Allora non ti devi preoccupare! Esistono diverse soluzioni per far fronte al problema e io sono qui proprio per mostrartele.

Seguendo le informazioni che sto per fornirti, scoprirai come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone per rivedere gli scatti importanti che al momento hai perso. Ti avviso: alcune situazioni sono più complicate di altre e non è sempre possibile recuperare le foto cancellate definitivamente. Tuttavia ci sono alcune possibilità che tu riesca nell’intento, perché esistono molti strumenti differenti ideati per questo scopo. Per scoprire quali e come utilizzarli, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Recuperare foto informazioni preliminari

Mi spiace, ma devo dirtelo. Recuperare fotografie eliminate definitivamente da un iPhone (o qualsiasi altro dispositivo) è un’operazione che può risultare complicata e non sempre possibile. Maggiore è il tempo trascorso dal momento in cui sono state cancellate le foto, minori sono le probabilità di recuperarle.

Questo accade per una semplice ragione: quando le foto sono eliminate in maniera definitiva dal dispositivo, la porzione di memoria che le ospitava viene sovrascritta con nuovi dati, di conseguenza recuperare le fotografie dalle aree di memoria in cui si trovavano diventa impossibile.

In altre parole, se hai cancellato delle foto tre mesi fa è altamente improbabile che tu riesca a recuperarle, perché nel dispositivo non ce ne sarà più nessuna traccia. Non abbatterti, però. Se il tempo trascorso è poco, ad es. poche ore, ci sono ancora buone possibilità che tu riesca a riavere indietro i tuoi scatti. Ora ti mostro tutti i metodi che puoi utilizzare per cercare di rimediare alla situazione.

Come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone con PC

Itunes Recupero Dati

Il primo tentativo che puoi provare a mettere in pratica è. Nello specifico, se utilizzi un PC con sistema operativo Windows, puoi provare il recupero delle foto tramite il backup di iTunes. Nel caso in cui tu abbia sincronizzato il tuo iPhone con il PC, collegandolo tramite un cavo USB prima di cancellare le foto, probabilmente sono ancora disponibili nel backup effettuato automaticamente dall’applicazione.

Per provare a ripristinarle, apri iTunes sul tuo PC e collega l’iPhone al computer tramite il cavo USB. Seleziona il tuo iPhone cliccando sull’icona contrassegnata dal disegno di un telefono (in alto a sinistra). Nella nuova schermata fai clic sul pulsante Ripristina Backup e scegli dall’elenco il backup che vuoi ripristinare. Come ultima cosa fai clic su Continua (potrebbe essere richiesta la password). Una volta terminato, l’iPhone sarà ripristinato al backup precedente e le foto dovrebbero essere tornate nel rullino, come se non fossero mai state cancellate. Ovviamente, però, tutti i dati successivi al backup (a meno di non averli sincronizzati con iCloud) verranno cancellati.

Utilizzi un Mac? Se utilizzi una versione di macOS precedente alla 10.15 Catalina, puoi eseguire la stessa procedura indicata poc’anzi per i computer Windows. Se, invece, usi una versione di macOS più recente, devi agire tramite il Finder. Per farlo collega l’iPhone al Mac tramite cavo USB e clicca sull’icona del Finder (la faccia sorridente situata nel Dock).

Nella nuova finestra del Finder che si è aperta, seleziona il nome del tuo iPhone della barra laterale di sinistra. Ora, vai sulla scheda Generali e premi sul pulsante Ripristino backup. Non ti resta, poi, che scegliere il backup che vuoi ripristinare dall’apposito menu e fare clic su Ripristina (potrebbe essere richiesta la password). Ora, se tutto è andato liscio, il tuo iPhone dovrebbe essere ripristinato sulla base del salvataggio da te scelto e le foto dovrebbero essere ricomparse nel tuo rullino.

Problemi con il backup di iTunes o Finder? Ti consiglio di leggere questa guida approfondita sull’argomento.

Come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone senza PC

Eseguire il backup su iCloud

Non disponi di un PC e vuoi cercare di recuperare le fotografie perdute tramite il tuo iPhone? Se non hai attivato Foto di iCloud (che sincronizza anche lo svuotamento del Cestino, quindi se hai cancellato definitivamente una foto da iPhone, verrà cancellata anche dal servizio in questione), le foto vengono comprese nei backup di iCloud e quindi puoi provare a ripristinarle tramite questi ultimi (in maniera analoga a come faresti con i backup locali di iTunes/Finder). Ripristinando il telefono a un backup di iCloud precedente rispetto a quando hai cancellato le foto, queste ultime torneranno nel rullino dell’iPhone.

Per procedere, controlla innanzitutto che il tuo iPhone stia eseguendo correttamente i backup. Per farlo recati sulle Impostazioni, facendo tap sulla relativa icona, e pigia sul tuo nome. Nella nuova schermata, fai tap sulla voce iCloud, su Gestisci spazio, poi su Backup e infine su Questo iPhone. Nella nuova schermata visualizzerai l’ultimo backup eseguito e l’elenco delle applicazioni selezionate per il backup (controlla che ci sia la voce Libreria Foto).

Ora recati su Impostazioni > Generali > Ripristina. Per andare avanti seleziona la voce Inizializzazione contenuto e impostazioni, fai tap su Inizilizza iPhone per due volte. A questo punto il telefono comincerà a riavviarsi e, dopo un paio di minuti, potrai procedere con la configurazione iniziale.

A un certo punto della configurazione iniziale, l’iPhone ti chiederà se vuoi ripristinare i dati da un backup di iCloud: rispondi in maniera affermativa, seleziona il backup di tuo interesse e attendi il termine della procedura. Dovresti così ritrovare le tue foto nel rullino di iOS. Chiaramente, i dati successivi al backup ripristinato, non verranno mantenuti (a meno di non averli sincronizzati con servizi specifici di iCloud o altri servizi di cloud storage).

Come già accennato in precedenza, se hai attivato Foto di iCloud le tue fotografie non saranno comprese all’interno del backup di iCloud, in quanto verranno gestite separatamente e sincronizzate costantemente su tutti i dispositivi. Una volta cancellate da uno, quindi, saranno eliminate da tutti. Trascorsi 40 giorni, tempo utile per poterle recuperare dall’album Eliminati di recente (da dove evidentemente le hai già cancellate, se stai leggendo questo tutorial), non saranno più facilmente recuperabili.

Recuperare foto senza PC

Ti strai chiedendo come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone se non utilizzi iCloud ma un altro servizio di cloud storage? Puoi controllare l’app del tuo servizio di archiviazione per vedere se, avendo attivato il backup automatico, le foto si trovano all’interno della cartella principale sane e salve. Per controllare, nel caso tu stia utilizzando Google Foto, devi seguire i seguenti passaggi: accedi alla schermata Home, fai tap sull’icona di Google Foto e controlla che ci siano le foto che stai cercando.

Non usi Google Foto ma Dropbox? Allora puoi cercare le foto eliminate dal tuo dispositivo così: fai tap sull’icona di Dropbox nella schermata Home, seleziona la voce File e fai tap sull’album Caricamenti dalla fotocamera. Al suo interno dovrebbero essere salvate tutte le foto che hai eliminato da iPhone.

Hai delle difficoltà? Allora ti consiglio di leggere con attenzione questa mia guida dove troverai informazioni più dettagliate su questi due sistemi di cloud storage.

Come recuperare foto eliminate definitivamente da iPhone senza backup

Recuperare foto senza backup

Non sei riuscito a ritrovare le tue foto tramite i backup e i servizi cloud. Che fare adesso? Le fotografie sono perse per sempre? No, c’è ancora qualche possibilità di recuperarle.

Fortunatamente esistono software di terze parti ideate per risolvere questo problema molto comune, che si presenta almeno una volta nella vita di ogni possessore di iPhone. Ora ti mostro come recuperare foto cancellate definitivamente su iPhone tramite due applicazioni per Windows e macOS.

dr.fone

Recupero dati con dr.fone

dr.fone è un’applicazione a pagamento per PC estremamente facile e intuitiva da utilizzare. Il suo design pulito la rende adatta per tutti coloro che desiderano recuperare dati nella maniera più semplice possibile. Le sue funzionalità offrono la possibilità di eseguire backup, riparazioni, trasferimento dati e molto altro.

Per utilizzarla, però, è necessario acquistare una funzionalità specifica (in questo caso il ripristino) o scegliere un pacchetto di funzionalità.

Il prezzo è variabile in base al sistema operativo del PC. Per la singola l’opzione di recupero per Mac e iPhone, ad esempio, è di 64 euro. Per la funzione di recupero per Windows e iPhone è, invece, di 53,37 euro. Se decidi di scaricare la versione di prova, invece, non potrai usufruire della funzione di recupero ma solamente dell’analisi dei dati del dispositivo e dell’anteprima dei file di backup.

Hai deciso di acquistarla? Allora cominciamo a usarla. Innanzitutto, se utilizzi un computer Windows, devi essere in possesso di iTunes. Ce l’hai? Benissimo. Ora, per recuperare le tue foto hai bisogno di scaricare l’applicazione sul tuo computer. Collegati alla pagina ufficiale di dr.fone, scegli il corretto sistema operativo, e clicca sul pulsante Download.

Ora, se utilizzi Windows, apri il pacchetto che si è scaricato, clicca su , successivamente seleziona la lingua e infine clicca su Avanti. Ora premi sul pulsante Installa per due volte e attendi il termine dell’installazione. Nella nuova finestra che si è aperta, premi su Inizia Ora.

Se hai un Mac, apri il file.dgm scaricato, accetta le condizioni d’uso di dr.fone, premendo sul pulsante Consenti, e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni.

Una volta installata, apri l’applicazione e seleziona dalla schermata iniziale la voce Recupero Dati. Adesso, seguendo le istruzioni riportate sullo schermo, sblocca il tuo iPhone, connettilo tramite cavo USB al computer e attendi che il collegamento sia completato. Una volta che l’applicazione avrà riconosciuto la presenza del telefono comparirà una nuova schermata nella quale potrai selezionare gli elementi da recuperare. Deseleziona le voci preselezionate e spunta solo la voce Immagini. Ora clicca sul pulsante Avvia Scan.

Al termine della scansione di pochi secondi, compariranno le fotografia eliminate da iPhone. Ti basterà selezionare quelle che desideri e cliccare sul pulsante Recupero sul dispositivo, per riaverle su iPhone, o Recupero sul computer, per salvare su PC. Piuttosto semplice, no?

EaseUS MobiSaver

Recuperare con EaseUs

EaseUS MobiSaver è un’applicazione di recupero dati compatibile con Windows e macOS. Si tratta di un software che consente di recuperare i dati eliminati in maniera definitiva dall’iPhone direttamente dal dispositivo, dai backup di iTunes o da iCloud in pochissimi clic. Anche in questo caso, come per l’applicazione vista precedentemente, per utilizzarla su Windows bisogna essere in possesso di iTunes.

Scaricando la versione gratuita dell’applicazione potrai recuperare un’immagine per volta e un massimo di 5 contatti in contemporanea. Scegliendo la versione a pagamento, al prezzo di 56,90 euro per Windows e 74,95 euro per Mac, potrai recuperare tutte le foto che desideri in contemporanea, selezionandole e ripristinandole tutte insieme, avere assistenza gratuita e la possibilità di recuperare anche le conversazioni di Whatsapp.

Per ottenere l’applicazione, devi collegarti alla pagina ufficiale di EaseUS MobiSaver e cliccare sul pulsante Scarica Gratis (oppure sulla voce Vai a versione Mac, subito sotto al pulsante, se non utilizzi Windows). In alternativa puoi scegliere la versione PRO di prova o a pagamento cliccando sulla voce Recupero Dati del menu in alto, selezionando l’opzione Per iOS e, infine, premendo sulla voce MobileSaver PRO Prova o Acquista. Una volta scelta la versione dell’applicazione che preferisci, non ti resta che installarla.

Se utilizzi un PC Windows, apri quindi il file .exe ottenuto e clicca sui pulsanti , OK e Avanti. Accetta poi i termini di condizione, spuntando la relativa casella, infine clicca su Avanti (per tre volte), su Installa e Fine, per concludere il setup.

Invece, se hai un Mac, apri il file .dgm ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni.

Ora, apri EaseUS MobiSaver, sblocca il telefono, collegalo tramite USB al PC e, dalla schermata iniziale dell’applicazione, scegli da dove recuperare i dati, selezionando una delle voci tra recupera dal dispositivo, da iTunes o da iCloud (nel caso di quest’ultimo dovrai accedere con i tuoi dati di login). Seleziona poi il dispositivo e avvia la scansione, cliccando sul pulsante Scansiona.

Attendi poi che l’applicazione abbia terminato la scansione. Dal menu posto a sinistra potrai scegliere di filtrare i file per tipologia, selezionando, in questo caso, solo le foto. Una volta terminata la scansione, compariranno tutte le fotografie eliminate dal telefono in anteprima.

Quando visualizzi l’immagine che vuoi ripristinare, selezionala (ti ricordo che il servizio gratuito consente il trasferimento di un’immagine per volta). Infine schiaccia il pulsante Recupera e scegli dove collocare le tue foto tra le cartelle del PC.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.