Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come scoprire il numero privato

di

Negli ultimi giorni hai ricevuto una o più chiamate fatte da un numero privato e ti piacerebbe capire da chi sono state effettuate? Se la risposta è affermativa ma non hai la più pallida idea di come procedere, sappi che anche in questa occasione puoi contare sul mio aiuto.

Con la guida di oggi, infatti, andrò a indicarti quelle che, a mio modesto parere, rappresentano le migliori soluzioni attualmente disponibili su piazza per risalire all’identità di un numero sconosciuto. Prima di indicarti, di preciso, come scoprire il numero privato, è bene però che tu tenga presente una cosa: se le chiamate vengono utilizzate per disturbarti in maniera ossessiva o addirittura per minacciarti, il mio consiglio è quello di andare a fare subito una denuncia alle autorità competenti, magari dopo aver registrato le conversazioni e dopo aver appuntato anche l’orario in cui sono state ricevute le telefonate.

Se, invece, non è questa la tua situazione ma si tratta di casi isolati e reputi che la circostanza non sia eccessivamente seria, allora puoi affidarti senza problemi alle app e ai servizi che sto per indicarti. Fatta questa doverosa premessa, ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti attentamente sul contenuto di questa guida. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come scoprire il numero privato su Android e iPhone

Se ricevi chiamate anonime sul tuo numero di cellulare e, dunque, desideri scoprire il numero privato su Android e iPhone, le indicazioni alle quali devi attenerti sono quelle presenti di seguito. Qui sotto, infatti, trovi segnalati alcuni servizi utili allo scopo che puoi valutare di impiegare in circostanze di questo tipo.

Come scoprire il numero privato con app

Whooming app

Un ottimo sistema, facilmente fruibile da tutti, grazie al quale è possibile scoprire il numero privato è Whooming. Si tratta di un servizio, disponibile anche sotto forma di applicazione, che permette di scovare i numeri anonimi usando la tecnica della deviazione di chiamata.

Di base il servizio è gratuito, ma bisogna sottoscrivere un apposito abbonamento a pagamento (al costo di 12,99 euro per 3 mesi, 16,99 euro per 6 mesi oppure 23,99 euro per 1 anno) per vedere in chiaro i numeri privati per intero. Tieni altresì presente che per usufruire di Whooming devi avere almeno 1 euro di credito sulla SIM e, se hai un contratto telefonico di tipo aziendale/statale o business, devi chiedere al referente del contratto di contattare l’operatore telefonico e farti abilitare il tuo numero per qualsiasi tipo di deviazione di chiamata.

Per iniziare, dunque, scarica e installa l’app di Whooming sul tuo dispositivo. Se stai usando Android, per riuscirci, visita la relativa sezione del Play Store (oppure dello store alternativo eventualmente presente sul tuo dispositivo) e fai tap sul pulsante Installa, mentre se stai usando iPhone visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza la procedura tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, facendo tap sul pulsante Apri comparso sul display oppure sull’icona aggiunta in home screen.

Una volta compiuti i passaggi di cui sopra, puoi passare all’azione e scoprire il numero privato con l’app appena installata. Per cui, premi sul bottone Registrati che trovi in alto a destra nella schermata di Whooming, digita il tuo indirizzo email nel campo preposto, metti il segno di spunta sulla casella collocata accanto alla voce Registrandoti a Whooming accetti i nostri Termini di servizio e premi sul pulsante Registrati Gratis. In alternativa, puoi fare tap sul pulsante per effettuare la registrazione tramite account Facebook.

Controlla ora la tua casella di sposta elettronica, apri l’email che ti è stata spedita da Whooming e prendi nota della password in essa presente, tramite la quale è possibile accedere al servizio. Adesso, fai tap sul logo dell’applicazione che trovi nella parte in alto della schermata di Whooming, premi sul pulsante Accedi situato in alto a destra ed effettua l’accesso con i dati di login appena ottenuti.

Successivamente, sfiora il pulsante con le tre linee in orizzontale sito in cima allo schermo e seleziona la voce I miei numeri dal menu che si apre. Nella nuova schermata proposta, fai tap sul bottone Aggiungi numero, quindi su quello Prosegui e compila il modulo proposto come segue: dal menu a tendina Nazione gestore seleziona la nazionalità del tuo operatore telefonico, dal menu a tendina Gestore telefonico seleziona il tuo operatore telefonico, mentre nel campo Il tuo numero di telefono digita il tuo numero di cellulare. Fatto ciò, spunta la casella Ho letto e accetto i termini del servizio e premi sul pulsante Prosegui.

Provvedi ora ad abilitare la deviazione di chiamata verso il numero di Whooming, al fine di poter permettere al servizio di identificare chi ti chiama con il privato. Puoi riuscirci procedendo come indicato qui di seguito.

  • Per abilitare la deviazione su occupato (opzione predefinita), che permette di scoprire il numero privato solo quando si rifiuta una chiamata da parte di quest’ultimo, componi la stringa *670694801878# sul tastierino numerico del tuo cellulare e avvia una chiamata verso quest’ultimo.
  • Per abilitare la deviazione su tutte le chiamate (opzione non sempre disponibile), la quale consente di non far squillare più il telefono finché la deviazione risulterà attiva, componi la stringa *210694801878# sul tastierino numerico del tuo smartphone e avvia una chiamata verso quest’ultimo.

Dopo aver impostato la deviazione di chiamata, riapri l’app, di Whooming, sfiora il pulsante Prosegui e convalida il tuo numero facendoti un’auto-chiamata. In seguito, andando ad aprire nuovamente l’app di Whooming dovresti visualizzare un messaggio di conferma indicante il fatto che hai configurato in maniera corretta l’uso del servizio.

A questo punto, puoi finalmente dirti soddisfatto: sei riuscito ad abilitare l’uso di Whooming sulla tua numerazione e puoi finalmente scoprire il numero privato. D’ora in poi, ogniqualvolta riceverai una chiamata da un numero privato o sconosciuto non dovrai far altro che rifiutare la telefonata e, nel giro di pochi secondi, riceverai una email da parte di Whooming con l’informazione di cui hai bisogno. Chiaramente, se hai abilitato la deviazione per tutte le chiamate non dovrai fare nulla, in quanto le telefonate verranno inoltrate automaticamente al servizio.

Quando poi lo riterrai opportuno, potrai consultare il registro delle chiamate di Whooming, facendo tap sul pulsante con le tre linee in orizzontale presente nella parte in alto della schermata dell’app, selezionando la voce Chiamate dal menu che compare e scegliendo il tuo numero dal menu a tendina Seleziona.

Per visionare i numeri in chiaro, però, come ti avevo anticipato, devi sottoscrivere prima l’abbonamento al servizio. Per farlo, premi sul pulsante con le tre linee in orizzontale dell’applicazione e, dal menu che si apre, sfiora la dicitura Abbonamento, dopodiché scegli la sottoscrizione che preferisci e procedi con il pagamento usando PayPal o un altro degli altri metodi supportati.

Nel caso in cui in futuro non dovessi più avere la necessità di scoprire il numero privato e desiderassi quindi disattivare Whooming, potrai tornare sui tuoi passi, semplicemente digitando il codice ##002# sul tastierino numerico del tuo telefono e avviando poi una telefonata. Dopo aver composto e chiamato il codice che ti ho appena indicato, vedrai comparire un messaggio a schermo che ti avvertirà della disattivazione del servizio. Più semplice di così?

Ti faccio notare che Whooming è fruibile anche senza installare la relativa app sul tuo dispositivo. In base a quelle che sono le tue preferenze ed esigenze, infatti, puoi valutare di configurare l’uso del servizio via Web, tramite il browser. Per riuscirci, ti basta visitare la home page di Whooming, premere sul pulsante Registrati gratis e procedere con l’attivazione e la configurazione in maniera analoga a quanto già visto per le app. Se possiedi già un account, invece, premi sul pulsante Accedi ed effettua il login.

Come scoprire il numero privato gratis

Tabulati Vodafone

Un altro sistema che puoi usare per raggiungere il tuo scopo consiste nel consultare i tabulati telefonici. Rappresentano un buon metodo per scoprire il numero privato gratis in quanto, grazie a essi, puoi visualizzare tutti i numeri che hai chiamato e che ti hanno telefonato in un determinato periodo: tra questi potrebbe essere elencato anche il recapito della persona che solitamente ti cerca in forma anonima e che, magari, qualche volta ti ha chiamato per errore senza oscurare la propria numerazione.

Puoi richiedere la consultazione dei tabulati telefonici direttamente al tuo gestore telefonico, contattando il servizio clienti e facendoteli recapitare in formato cartaceo. Se non sai come metterti in contatto con il servizio clienti del tuo operatore, puoi consultare le mie guide specifiche su come parlare con un operatore TIM, Vodafone, WINDTRE o Iliad.

Oltre che come ti appena indicato, la maggior parte dei gestori di telefonia mobile consente di consultare i tabulati telefonici anche tramite Internet, accedendo all’apposita area personale online messa a disposizione degli utenti e raggiungendo la sezione dedicata ai dettagli del traffico. Per maggiori informazioni, puoi fare riferimento alla mia guida su come vedere i tabulati telefonici.

Come scoprire il numero privato senza app

Altre app per non usare il telefono iOS

Vorresti capire se esiste qualche soluzione alternativa per scoprire il numero privato senza app? La risposta è affermativa, e mi riferisco al servizio Override. Qualora non lo sapessi, si tratta di uno strumento che, messo a disposizione direttamene dai gestori telefonici, permette di “smascherare” automaticamente tutte le chiamate effettuate da numeri privati, mostrando, sul display del telefono, il reale numero di chi chiama.

È una soluzione estremamente efficace, ma purtroppo ha costi abbastanza elevati e una durata di tempo limitata: si parla di un prezzo di circa 30,00 euro per 15 giorni. Se vuoi comunque usufruirne per scoprire il numero privato di chi ti chiama, puoi farne esplicita richiesta al tuo gestore telefonico, mettendoti in contatto con il relativo servizio clienti.

Non dimenticare di chiedere maggiori informazioni anche in merito a costi e durata, in modo da scoprire esattamente quali sono le caratteristiche del servizio prima di procedere con l’attivazione.

Come scoprire il numero privato sul telefono fisso

Come disdire telefono fisso

Ricevi chiamate anonime sul telefono di casa e vorresti quindi capire come scoprire il numero privato sul telefono fisso? Se le cose stanno così, ti informo che puoi usare praticamente gli stessi sistemi già visti per le linee mobili, cioè Whooming, i tabulati telefonici e il servizio Override.

Tieni però presente che, per quel che concerne Whooming, non tutti gli operatori di rete fissa supportano la deviazione di chiamata su occupato. La maggior parte di essi, infatti, supporta solo la deviazione totale delle chiamate: questo significa che le telefonate ricevute vengono inoltrate tutte verso un altro numero, anche usando i cordless con tasto per rifiutare le chiamate. Per maggiori delucidazioni al riguardo, puoi contattare il servizio clienti del tuo operatore.

Come scoprire un numero privato che ti ha chiamato

Chi sta chiamando?

Sei finalmente riuscito a individuare la numerazione di chi ti chiamava con l’anonimo e adesso vorresti sapere a chi appartiene? Se le cose stanno così, puoi usare alcuni servizi online che possono fare decisamente comodo per scoprire un numero privato che ti ha chiamato. Trovi i migliori della categoria indicati proprio qui di seguito.

  • Chi sta Chiamando? – si tratta di un servizio online di tipo collaborativo che sfrutta i feedback degli utenti per la creazione di un database al cui interno sono presenti gli intestatari di tantissimi numeri di telefono, sia di telefonia mobile che fissa. È gratis, non richiede alcuna registrazione per essere usato e non viene chiesto agli utenti di esporre i propri dati. È disponibile anche sotto forma di app per Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS.
  • Sync.me – popolare servizio che permette di scoprire a chi fanno capo le numerazioni mobili e fisse di chi chiama, a patto però che i proprietari abbiano scelto di rendere pubbliche sul Web i rispettivi recapiti. È gratis, ma per essere usato occorre registrarsi e fornire informazioni personali, il che, è bene tenerlo presente, potrebbe rappresentare un rischio per la privacy (considerando che tali dati saranno a loro volta accessibili agli utenti registrati). È fruibile anche come app per Android (scaricabile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS.
  • Truecaller – si tratta di un altro celebre servizio per risalire agli intestatari dei numeri di telefono. Il suo database conta oltre 3 milioni di recapiti, tra cui figurano anche quelli dei “seccatori noti” (quindi call center, truffatori, operatori di telemarketing ecc.) e degli utenti che se ne servono, che in cambio della protezione contro le chiamate indesiderate devono accettare di rendere pubblici i propri dati e l’accesso alla rubrica. È disponibile anche come app per Android (anche su store alternativi) e iOS, la quale permette altresì di bloccare le chiamate indesiderate.
  • Pagine Bianche – è la trasposizione digitale delle “classiche” Pagine Bianche cartacee. Il servizio, infatti, consente di trovare i numeri presenti nell’elenco del telefono, di privati cittadini, professionisti e aziende. Si può usare anche da mobile, sotto forma di applicazione per Android (anche su store alternativi) e iOS/iPadOS.

Se ritieni di aver bisogno di ulteriori dettagli in merito ai servizi di cui sopra e vuoi scoprire a quali altre soluzioni di questo tipo puoi eventualmente affidarti, ti consiglio la lettura del mio articolo sull’elenco telefonico per cellulari e del mio post su come trovare un numero telefonico.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.