Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come richiamare un numero privato

di

Nel corso degli ultimi giorni hai ricevuto alcune chiamate da parte di numeri privati ma non hai mai fatto in tempo a rispondere o comunque pur essendoci riuscito non hai capito da chi provenissero. Incuriosito dalla cosa e desideroso di scoprire la reale identità di chi ti ha telefonato ti sei dunque precipitato sul Web alla ricerca di qualche soluzione al riguardo e sei finito qui, sul mio sito, speranzoso di ricevere delle dritte. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti dunque capire se posso darti una mano? Ma certo che si, non temere! Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo posso infatti spiegarti come richiamare un numero privato indicandoti alcuni servizi utili allo scopo e validi sia per la linea mobile che per quella fissa.

Prima di fornirti tutte le indicazioni del caso mi sembra però doveroso fare una premessa: se le chiamate che ricevi sono particolarmente assillanti o comunque hanno un contenuto che ti inquieta, il mio consiglio è quello di rivolgerti subito alle autorità competenti (la polizia postale), di informali della cosa e di chiedere aiuto direttamene a loro. Se invece non è questa la tua situazione ma si tratta solo di casi isolati e reputi quindi che la cosa non sia seria allora puoi affidarti tranquillamente alle mie istruzioni e continuare a leggere senza problemi.

Detto ciò, se vuoi saperne di più sul da farsi ti consiglio di non temporeggiare oltre e di iniziare immediatamente a concentrarti sul contenuto di questo mio articolo. Mettiti dunque bello comodo, prenditi un po’ di tempo tutto per te e cerca di mettere in pratica le dritte che trovi qui di seguito. Ti anticipo subito che non dovrai fare nulla di troppo complicato o comunque sia fuori dalla tua portata. I passaggi da compire per riuscire nell’impresa sono abbastanza semplici. In bocca al lupo!

Indice

Whooming

Il primo servizio che voglio consigliarti di provare per riuscire a richiamare un numero privato è Whooming. Qualora stranamente non ne avessi mai sentito parlare, devi sapere che si tratta di un servizio online, fruibile anche sotto forma di app per Android e iOS, tramite il quale è possibile identificare i numeri privati mediante la tecnica della deviazione di chiamata. Detta in soldoni, al momento dal ricezione di una telefonata con l’anonimo basterà riagganciarla e questa verrà dirottata in automatico verso il numero di Whooming, che a sua volta si occuperà di identificare il chiamante.

Il servizio è dunque estremamente efficace ma non del tutto gratuito. Una volta rilevato il numero del chiamante, questo viene mostrato in forma censurata nell’ultima parte: per visualizzarlo in maniera completa occorre sottoscrivere un abbonamento di 12,20 euro per 3 mesi, 18,30 euro per 6 mesi o 24,40 euro per 1 anno.

Tutto chiaro? Bene, allora procediamo. Per usufruire di Whooming, collegati al sito ufficiale dello stesso, clicca sul bottone Accedi in alto a destra, inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica nell’apposito campo di testo e clicca sul pulsante Registrati gratis. In alternativa, effettua il login con Facebook usando l’apposito bottone.

A registrazione conclusa, apri la tua casella di posta elettronica in modo da recuperare la password di accesso a Whooming. Accedi, dunque, al tuo account Whooming, fai clic sul pulsante + Aggiungi numero e assicurati di rispettare i requisiti necessari al funzionamento del servizio: credito minimo di 1 euro sulla SIM  compila e contratto da privato e non da azienda per il telefono.

A questo punto, pigia sul pulsante Prosegui e compila il modulo che ti viene proposto inserendo, negli appositi campi su schermo, la nazione del tuo gestore, il nome del tuo operatore telefonico e il tuo numero di telefono. Apponi poi il segno di spunta accanto alla voce Ho letto e accetto i termini del servizio e fai clic sul pulsante Prosegui.

Se possibile, scegli se attivare la deviazione su occupato (in modo da mandare a Whooming solo le chiamate che rifiuti mentre il telefono squilla) oppure la deviazione totale (che reindirizza in automatico tutte le chiamate a Whooming non facendo più squillare il telefono) mettendo il segno di spunta accanto all’opzione preferita e chiama il numero che ti viene fornito in basso.

Per portare a termine tutta la procedura, clicca sul pulsante Prosegui e verifica il tuo numero chiamandoti da un’altra numerazione e rifiutando la chiamata o chiamandoti dal tuo stesso numero. Fatto anche questo, se tutto andrà come previsto e non insorgono problemi, avrai la possibilità di scoprire i mittenti delle chiamate fatte con il privato che riceverai sul cellulare o sul telefono di casa collegandoti al sito di Whooming e cliccando sulla voce Chiamate presente nella parte in alto dello stesso.

Per sottoscrivere invece un abbonamento, fai clic sull’apposita voce collocata in alto a destra, seleziona una delle tre opzioni disponibili: 3 mesi, 6 mesi o 1 anno e procedi al pagamento immettendo i dati della tua carta di credito o effettuando l’accesso al tuo conto PayPal.

Whooming

Come anticipato qualche riga più su, essendo Whooming disponibile anche sta forma di app device mobile, puoi scoprire a chi appartiene un numero privato e dunque richiamarlo anche direttamene dal tuo smartphone. Per riuscirci, ti basta scaricare l’app (tramite i link che ti ho appena fornito o comunque aprendo l’app store di riferimento, creando Whoming e pigiando sul pulsane per effettuarne il download), avviarla pigiando sulla sua icona in home screen ed eseguire il login con il tuo account (o la procedura di registrazione e configurazione, se non l’hai ancora effettuata, i passaggi da compire sono bene o male identici a quelli della versione Web del servizio visti insieme nelle righe precedenti).

Fatto ciò e dopo la ricezione delle chiamate anonime, potrai visualizzare il registro delle telefonate di Whooming facendo tap sul pulsante con le tre linee in orizzontale che sta in alo a sinistra, selezionando la voce Chiamate dal menu che appare e verificando che nel menu a tendina Seleziona ci sia indicato il tuo numero di telefono (ed in caso contrario dovrai provvedere a selezionarlo). Successivamente dovresti trovare la lista delle chiamate ricevute ed inoltrare a Whooming nella parte in basso della schermata.

Whooming

Anche nel caso dell’app mobile, per sbloccare la visualizzazione dei numeri in chiaro ti basta selezionare il tipo di abbonamento desiderato e pagare accedendo alla sezione Abbonamento annessa al menu visibile previo tap sul bottone con le tre linee in orizzontale presente nella schermata dell’applicazione.

WoozThat

Un altro servizio al quale più affidarti per richiamare un numero privato è WoozThat. Trattasi di una soluzione simile al già menzionato Whooming che consente di scoprire a chi appartiene una data numerazione anonima offrendo poi la possibilità di poterla richiamare sfruttando la tecnica dell’inoltro di chiamata. Il servizio è completamente gratis e consente di risalire alla numerazione del chiamate all’istante ed in maniera completa. L’unico “neo” è che funziona solo con la telefonia mobile ed è fruibile in via esclusiva tramite l’app apposita per Android e per iOS.

Mi chiedi come fare per servirtene? Te lo spiego subito. Tanto per cominciare scarica, installa ed avvia l’app sul tuo dispositivo dopodiché segui il breve tutorial introduttivo che ti viene proposto ed inserisci il tuo numero di cellulare nel campo su schermo. Nel giro di breve tempo riceverai poi una chiamata da parte del servizio. Su Android la telefonata verrà riattaccata in maniera automatica, mentre su iOS sarai tu a doverla rifiutare pigiando sull’apposito pulsante rosso con la corretta.

Come scoprire numero privato senza Whooming

Adesso, se quello che stai usando è uno smartphone Android, la configurazione di WoozThat è praticamente terminata e quando riceverai una chiamata con il numero privato non dovrai far altro che pigiare sul bottone Identifica che vedrai apparire sul display per attaccare la telefonata e ricevere una notifica per scoprire la reale identità di chi ti sta chiamando e poterlo dunque telefonare a tua volta.

Come scoprire numero privato senza Whooming

Se invece quello che stai usando è un iPhone, per portare a termine la configurazione dovrai prima copiare ed incollare nel dialer (il tastierino numerico) il codice visualizzato sul display dopodiché dovrai schiacciare il tasto verde con la cornetta per avviare una chiamata verso la numerazione in questione in modo tale da resettare le tue deviazioni di chiamate.

Successivamente apri nuovamente l’applicazione, copia ed incolla nel dialer l’altro codice che ti viene mostrato ed effettua un’ulteriore chiamata verso quest’ultimo per resettare anche le deviazioni di chiamata quando occupato sui sistemi di WoozThat. Per concludere, torna alla schermata dell’app e tappa su OK.

Quando poi riceverai una telefonata da parte di un numero privato, potrai scoprire a chi appartiene in modo tale da poter poi richiamare la relativa numerazione semplicemente facendo tap sul pulsante per riagganciare la chiamata (quello rosso con la cornetta) che vedrai comparire sul display. Successivamente riceverai una notifica dall’app e pigiandoci sopra potrai ottenere l’info tanto desiderata.

Nota: Anche nel caso di WoozThat, prima di usare il servizio verifica di aver almeno 1 euro di credito residuo sulla tua SIM perché la configurazione della deviazione di chiamata necessita che il credito telefonico non sia pari a zero (sebbene il servizio sia gratuito).

Override

Per scoprire a chi fanno capo le telefonate anonime e dunque per avere poi la possibilità di chiamare un numero privato puoi altresì affidarti ad Ovveride. Si tratta di uno strumento reso disponibile direttamente dai gestori telefonici che consente di visualizzare “in chiaro” il numero di telefono di chi chiamata nascondendosi, per l’appunto, dietro al dicitura “Anonimo”, “Numero privato” ecc. Ha un’efficacia pari al 100% ma purtroppo è a pagamento: circa 30 euro ogni 15 giorni.

Se la cosa ti interessa, puoi richiedere l’attivazione del servizio inviando un apposito modulo tramite raccomandata A/R o via fax al tuo gestore telefonico avendo cura di allegarvi un tuo documento di identità in corso di validità ed il tuo codice fiscale.

Come scoprire numero privato senza Whooming

In taluni casi è possibile fare tutto anche tramite servizio clienti telefonico o, ancora, mediante l’area clienti online del sito dell’operatore di riferimento, la cosa dipende dalle modalità disposte dai singoli gestori. Qui di seguito trovi istruzioni più precise su come procedere per i principali operatori di telefonia fissa e mobile.

  • TIM – Per quanto riguarda la linea fissa, puoi chiedere al servizio clienti chiamando il 119, come ti ho indicato anche nel mio articolo su come posso parlare con un operatore TIM. Per quel che concerne la linea mobile, scarica questo modulo, stampalo, compilalo con i dati richiesti ed inviarlo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo ABRAMO CUSTOMER CARE S.p.A. – Casella Postale 500 – 88900 CROTONE (KR) oppure al numero di fax 800600119 con in allegato una fotocopia del tuo documento di identità e del tuo codice fiscale.
  • Vodafone – Puoi inoltrare la tua richiesta di attivazione di Ovrride su linea fissa mettendoti in contatto con il servizio clienti dell’operatore chiamando il numero 190, come ti ho indicato nel mio tutorial su come parlare con un operatore Vodafone. Per quanto riguarda la linea mobile, devi invece scaricare questo modulo, stamparlo, compilarlo con i dati richiesti ed inviarlo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo Casella Postale 190 – 10015 IVREA (TO) con in allegato la tua fotocopia di un documento di identità valido.
  • Fastweb – Puoi inoltrare la tua richiesta per abilitare Ovrride su linea fissa o mobile mettendoti in contatto con il servizio clienti del gestore chiamando il numero 192193, come ti ho indicato nel mio tutorial su come parlare con operatore Fastweb.
  • Infostrada/Wind – Per quanto riguarda la linea fissa, scarica questo modulo, stampalo, compilalo con i dati richiesti ed invialo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano (MI) con al seguito una fotocopia di un tuo documento di identità valido. Per quanto concerne invece la linea mobile (quindi Wind), il modulo da scaricare è questo e va invitato al gestore seguendo sempre la stessa modalità appena indicato per il telefono fisso.
  • Tre – Per abilitare Ovrride su linea fissa occorre contattare il relativo servizio clienti chiamando il 133, come ti ho indicato nel mio tutorial su come parlare con operatore 3. Per quanto riguarda invece la linea mobile, devi scaricare questo modulo, stamparlo, compilarlo con i dati richiesti ed inviarlo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano con in allegato un tuo documento di identità valido.

Servizi utili per sapere a chi appartiene un numero

Provando a richiamare la numerazione che hai ricavato dopo aver utilizzato i servizi di cui sopra nn hai ricevuto alcuna risposta e dunque non sei riuscito a capire a chi appartiene il recapito telefonico scovato? Allora non posso far altro se non consigliarti di utilizzare gli ulteriori servizi ad hoc che trovi elencati proprio qui di seguito.

Come richiamare un numero privato

  • Truecaller (Web/Android/iOS/Windows Mobile) – Trattasi di un famoso servizio eventualmente fruibile anche sotto forma di app per smartphone che può contare su un datasse di oltre 3 milioni di numeri, tra i quali ci sono quelli dei cosiddetti seccatori ed i numeri degli utenti della app che ne hanno accettato l’inserimento nel servizio. Consente dunque di cercare un numero di telefono e di trovare facilmente il suo intestatario. Su device mobile segnala anche a chi appartiene il numero di rifermento in fase di chiamata.
  •  Sync.Me (Web/Android/iOS) – Un altro sevizio molo apprezzato che permette di individuare sia i numeri fissi che quelli di cellulare con il vantaggio che la ricerca viene effettuata anche tra le info presenti sui social network.
  • Chi sta Chiamando? (Web/Android) – Un servizio online con un ricco database che permette di scoprire a chi appartiene un dato numero di telefono e che va a rivelarsi utile perlopiù per l’individuazione degli scocciatori. Se usato sotto forma di app mostra anche l’ID del chiamante e permette di bloccare in automatico le telefonate fastidiose.
  • Pagine Bianche – Ha davvero bisogno di presentazioni? Si tratta della trasposizione digital delle classifiche Pagina Bianche cartacee. Consente di sapere a chi fanno capo i numeri fissi e mobili di professionisti e privati cittadini che hanno acetato l’inserimento negli elenchi telefonici. Consente anche di effettuare la ricerca inversa.

Per ulteriori dettagli su questi ed altri servizi, puoi fare riferimento al mio articolo su come trovare intestatario numero di cellulare oltre che alla mia guida su come identificare un numero tramite cui, appunto, ho provveduto a parlante con dovizia di particolari.