Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come identificare un numero privato

di

Nel corso degli ultimi giorni hai ricevuto diverse chiamate anonime sul cellulare e non hai la più pallida idea di chi possa essere stato? Beh, vista la situazione perché non provi a mettere in pratica le informazioni sull’argomento che trovi in questa mia guida? Suvvia, prenditi qualche minuto di tempo libero e concentrarti su questo tutorial dedicato a come identificare un numero privato, sono sicuro che potrà tornarti molto utile.

Prima di indicarti, passaggio dopo passaggio, che cosa è possibile fare per cercare di identificare un numero privato, ci tengo però a farti presente una cosa. Se le chiamate vengono utilizzate per disturbarti in maniera ossessiva o addirittura per minacciarti, il mio consiglio è ovviamente quello di andare a fare una denuncia alle autorità competenti, magari dopo aver registrato le conversazioni e dopo aver appuntato anche l’orario in cui sono state ricevute le telefonate. Se, invece, non è questo il tuo caso ma si tratta di episodi isolati e reputi che la situazione non sia eccessivamente seria per sottoporla all’attenzione di chi di dovere, allora puoi affidarti senza problemi alle mie indicazioni.

Detto ciò, direi dunque di non perdere ulteriore tempo prezioso e di cominciare a concentrarci sul da farsi. Vedrai, alla fine potrai dirti finalmente soddisfatto di essere riuscito a fugare i tuoi dubbi riguardo all’identità del chiamante e sono inoltre sicuro che qualora necessario sarai pronto e ben disponibile a fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici bisognosi e/o desiderosi di ricevere una “dritta” analoga. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Servizi utili per identificare un numero privato

Vediamo innanzitutto alcuni servizi utili per identificare un numero privato, ovvero per rivelare la numerazione che viene oscurata con l’anonimo da chi sta dall’altra parte della cornetta.

Override

Come identificare un numero privato

Se sei intenzionato a identificare un numero privato, se sei disposto a metter mano al portafogli e, soprattutto, se non vuoi perdere troppo tempo, ti consiglio di contattare il tuo operatore telefonico e di richiedere l’attivazione del servizio Override.

Trattasi di uno strumento attraverso il quale tutte le chiamate effettuate da numeri privati o anonimi vengono “tradotte” mostrando il reale numero di chi telefona. È molto efficace ma purtroppo ha costi abbastanza elevati e oltretutto ha una durata di tempo limitata. Per intenderci, il prezzo di questo servizio si aggira intorno ai 30 euro per 15 giorni.

Puoi richiedere l’attivazione del servizio Override tramite raccomandata A/R, allegando a questa un tuo documento di identità valido, oppure direttamente sul sito Internet del tuo operatore telefonico (se la funzione è supportata), accedendo al tuo profilo e richiedendo l’attivazione dell’Override nella sezione dedicata ai servizi voce.

Per ottenere maggiori dettagli, puoi metterti in contatto con il servizio clienti del tuo operatore telefonico. Se non sai come fare per parlare con un operatore TIM, come parlare con un operatore Vodafone, come parlare con WINDTRE e come parlare con un operatore Iliad, leggere le guide che ho pubblicato sull’argomento ti sarà di grande aiuto.

Tabulati

Come rintracciare un numero privato

Se invece vuoi cercare di identificare un numero privato senza spendere del denaro, puoi provare a contattare il tuo operatore telefonico e richiedere i tabulati delle chiamate che sono state effettuate sulla tua linea. Alcuni gestori, infatti, consentono di visualizzare il traffico della linea telefonica anche sui propri siti Internet: basta accedere al proprio account e recarsi nella sezione con i dettagli del traffico.

In tal modo, riuscirai a visualizzare tutti i numeri che hai chiamato e che ti hanno chiamato in un determinato periodo. Tra questi potrebbe essere presente anche il numero della persona che è solita telefonarti con l’anonimo e che magari qualche volta ti ha chiamato erroneamente senza oscurare la numerazione.

Whooming

Whooming

Un’altra soluzione che ti invito a prendere in considerazione per identificare numeri privati è Whooming. Questo servizio, sfruttando la tecnica della deviazione di chiamata, permette di individuare chi chiama con l’anonimo. Per i primi 7 giorni di utilizzo i numeri anonimi vengono visualizzati in chiaro, poi bisogna sottoscrivere l’abbonamento (altrimenti i numeri sono parzialmente oscurati) che, nel momento in cui scrivo, è disponibile nei seguenti piani: 11,99 euro/per tre mesi, 17,99 euro/per 6 mesi e 23,99 euro/per 12 mesi.

Per avvalertene, devi registrarti dall’app ufficiale di Whooming. Provvedi, dunque, a installare quest’ultima sul tuo dispositivo Android (verifica se c’è su qualche store alternativo, nel caso in cui tu abbia un device senza i servizi di Google) o iOS/iPadOS. Una volta installata e aperta l’app di Whooming, registrati: pigia sul bottone Accedi con la Tua e-Mail presente nella sua schermata di benvenuto e poi fai tap sulla dicitura Iscriviti qui, posta accanto alla voce Non sei ancora iscritto?.

Ora, compila i campi di testo Inserisci la Tua Email, Crea una password e Conferma la Password con tutte le informazioni del caso, premi sul pulsante Iscriviti e conferma l’operazione fornendo nell’apposito campo testuale il codice che hai ricevuto all’indirizzo email con cui hai creato l’account. Per ultimare l’operazione, premi sul pulsante Verifica e attendi che la verifica venga completata.

Ti segnalo che, se lo desideri, puoi accedere a Whooming anche tramite tal tuo account Google, Facebook o Apple: basta pigiare sui bottoni appositi e seguire le istruzioni che ti vengono date a schermo per ultimare l’operazione.

Registrazione a Whooming

Dopo esserti registrato su Whooming, devi passare allo step successivo che consiste nel configurare il tuo device. Per fare ciò, pigia sul bottone Inizia la configurazione, che si trova nella nuova schermata apertasi, indica tramite gli appositi menu e campi di testo la nazione, l’operatore e il numero di telefono di tuo interesse, e poi fai tap sul pulsante Avanti.

Ora, pigia sul pulsante Imposta deviazione numero e avvia la chiamata al numero che è stato composto in modo automatico sul dialer del dispositivo in uso (es. **67*0694500075#): per avviare la chiamata, ovviamente, devi pigiare sul pulsante verde raffigurante la cornetta. In questo modo potrai attivare la deviazione di chiamata: un messaggio che comparirà a schermo ti indicherà la corretta esecuzione della procedura.

Ora, torna nuovamente nell’app di Whooming, premi sul pulsante OK sono pronto! e poi fai tap sul bottone Chiama il tuo numero. Fatto ciò, avvia la chiamata verso il tuo stesso numero, attendi che risponda la segreteria e chiudi la chiamata.

Whooming

Ritorna ancora una volta nell’app di Whooming: il messaggio Ben Fatto! Whooming è configurato visibile a schermo ti indicherà che la configurazione dell’account è andata a buon fine. Premi, quindi, sul bottone Vai alla lista chiamate e concedi all’app l’accesso ai tuoi contatti.

La prossima volta che ricevi una chiamata da un numero privato, rifiutala: in questo modo, potrai vedere chi ti ha chiamato recandoti nella schermata Registro Chiamate di Whooming.

Whooming

Nel caso in cui dovessi decidere di non avvalerti più di Whooming e vorrai disattivare la deviazione di chiamata, sappi che potrai farlo in qualsiasi momento componendo il codice ##002# sul dialer del tuo device e premendo il bottone per avviare la chiamata.

Cosa fare dopo aver identificato un numero privato

Screenshot del sito Web Tellows

Sei finalmente riuscito a scovare il numero che si cela dietro l’anonimato e adesso vorresti capire a chi appartiene? Invece che identificare un numero privato ti piacerebbe capire a chi fa riferimento quella data numerazione che da giorni non fa altro che chiamarti ma a cui non fai mai in tempo a rispondere? Se le cose stanno così, prova a dare un’occhiata ai servizi che trovi indicati qui di seguito, magari possono tornarti utili.

  • Tellows — questo celebre servizio collaborativo permette di individuare con una certa facilità i numeri provenienti da “seccatori noti”. In che modo? Grazie ai feedback e ai commenti che gli utenti rilasciano volontariamente.
  • Sync.me — è un servizio che permette di identificare in maniera relativamente semplice il nome e altre informazioni che sono correlate a numeri di telefono fissi e mobili, purché tali dettagli siano di carattere pubblico. Volendo, è possibile usare il servizio in mobilità grazie alla sua app per AndroidiOS.
  • Truecaller — si tratta di un servizio (disponibile anche come app per Android e iOS) che permette di trovare i recapiti telefonici di tutti gli utenti iscritti e che consente di identificare i numeri di telefono dei principali seccatori. Per utilizzarlo, però, bisogna essere disposti a condividere il proprio numero nel suo database pubblico.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.