Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scoprire chiamate anonime

di

Hai ricevuto delle chiamate anonime sul tuo numero di cellulare e vorresti scoprire da chi sono state effettuate? Il tuo telefono di casa segnala, di tanto in tanto, la presenza di alcune chiamate perse con l’anonimo e vorresti capire da chi vengono effettuate? Se la risposta ad almeno una di queste due domande è affermativa, ma al momento non sei ancora riuscito nel tuo intento perché non hai la più pallida idea di come fare, sappi che ho una buona notizia da darti: posso spiegarti io come scoprire chiamate anonime.

Ricorrendo all’utilizzo di appositi servizi scoprire chiamate anonime, riuscirci diventa un vero e proprio gioco da ragazzi, o quasi. Prima di illustrati come fare per scoprire le chiamate anonime è bene però che tu tenga presente una cosa. Se le chiamate vengono utilizzate per disturbarti in maniera insistente o addirittura per minacciarti il mio consiglio è chiaramente quello di andare a fare subito una denuncia alle autorità competenti, magari dopo aver registrato le conversazioni e dopo aver appuntato anche l’orario in cui sono state ricevute le telefonate. Se, invece, non è questa la tua situazione ma si tratta di casi isolati e non troppo seri allora puoi affidarti senza problemi alle mie indicazioni.

Chiarito ciò, se sei quindi intenzionato a capire come fare per poter scoprire chiamate anonime ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti attentamente sulla lettura di questa guida. Sono sicuro che alla fine potrai dirti più che soddisfatto. Scommettiamo?

Indice

Whooming

Whooming

Un prima soluzione facilmente accessibile a tutti e grazie alla quale è possibile scoprire chiamate anonime è Whooming. Si tratta di un servizio che consente di scoprire i numeri anonimi utilizzando la tecnica della deviazione di chiamata. Il servizio è di base gratuito e funziona senza problemi con tutti i gestori telefonici. Dico “di base” gratuito in quanto, di default, oscura l’ultima parte dei numeri che rileva. Dopo una prova gratuita di 7 giorni, che permette di vedere tutti i numeri in chiaro, infatti, bisogna sottoscrivere l’abbonamento, che costa 11,99 euro/per tre mesi, 17,99 euro/per 6 mesi o 23,99 euro/anno.

Per scoprire chiamate anonime con Whooming, la prima cosa che devi fare è quella di creare un account gratuito sul servizio. Successivamente ti toccherà attivare la deviazione di chiamata sul tuo telefono verso un’apposita numerazione che ti verrà indicata in fase di sottoscrizione.

Quindi, tanto per cominciare, provvedi a installare l’app di Whooming sul tuo dispositivo Android (vedi se è disponibile su qualche store alternativo, qualora tu abbia un device senza Play Store) o iOS/iPadOS. Dopo aver installato e avviato l’app di Whooming, premi sul pulsante Accedi con la Tua e-Mail e poi fai tap sulla voce Iscriviti qui, posta in corrispondenza della dicitura Non sei ancora iscritto?.

Adesso, compila i campi di testo Inserisci la Tua Email, Crea una password e Conferma la Password con le informazioni richieste, premi sul bottone Iscriviti e conferma la registrazione fornendo nell’apposito campo di testo il codice ricevuto all’indirizzo di posta elettronica con cui hai creato l’account e premi, poi, il pulsante Verifica.

In alternativa, puoi eseguire l’accesso con l’account Google, Facebook o Apple, premendo sui pulsanti appositi e seguendo le indicazioni che compaiono a schermo per completare la procedura di login.

Registrazione a Whooming

A registrazione fatta è giunto il momento di configurare il dispositivo impostando la deviazione di chiamata su occupato. Per riuscirci, premi sul pulsante Inizia la configurazione presente nella nuova schermata apertasi, seleziona la nazione, l’operatore e il numero di telefono di tuo interesse, utilizzando i menu e i campi di testo appositi, e poi fai tap sul bottone Avanti per proseguire.

Successivamente, fai tap sul bottone verde Imposta deviazione numero ed effettua la chiamata al numero che è automaticamente comparso sul dialer (es. **67*0694500075#), pigiando sul pulsante verde raffigurante la cornetta. Se tutto è andato per il verso giusto, dovrebbe comparire sullo schermo un messaggio il quale indica che l’operazione è andata a buon fine.

Adesso, torna nell’app di Whooming per eseguire il test relativo al corretto funzionamento della deviazione di chiamata. Premi sul bottone OK sono pronto! e poi pigia sul bottone Chiama il tuo numero. Avvia, dunque, la chiamata verso il tuo stesso numero, attendi che risponda la segreteria e che la schermata della chiamata si chiuda (oppure chiudila tu stesso).

Whooming

Torna, dunque, nell’app di Whooming e, a conferma che la procedura è andata a buon fine, dovresti vedere il messaggio Ben Fatto! Whooming è configurato. Pigia, dunque, sul pulsante Vai alla lista chiamate e concedi all’app l’accesso ai tuoi contatti.

A partire da questo momento, quando ricevi una chiamata anonima, rifiutala e, come per “magia”, vedrai comparire il numero di chi ti chiama (o il suo nome se fa parte dei tuoi contatti) nella schermata Registro Chiamate di Whooming. Semplice, vero?

Whooming

Nota: qualora non fosse più necessario scoprire chiamate anonime e/o in caso di ripensamenti riguardo l’utilizzo di Whooming, sappi che potrai sempre e comunque disattivare il trasferimento di chiamata e quindi l’identificazione dei numeri attraverso il servizio semplicemente digitando il codice ##002# sul tastierino numerico del tuo telefono e avviando poi una telefonata. Istantaneamente, vedrai comparire un messaggio a schermo che ti avvertirà della disattivazione del servizio.

Override

Screenshot del sito Internet di Vodafone

In alterativa a Whooming sappi che puoi scoprire chiamate anonime anche con Override. Si tratta di strumento attraverso il quale tutte le chiamate effettuate da numeri privati o anonimi vengono “tradotte” mostrando il reale numero di chi telefona. Trattasi di una soluzione estraente efficace, ma che purtroppo ha costi molto elevati e una durata di tempo limitata. Si parla infatti di un prezzo di circa 30,00 euro per 15 giorni.

Puoi richiedere l’attivazione del servizio Override tramite raccomandata A/R allegando a questa un tuo documento di identità valido oppure, se questa funzione è supportata, direttamente sul sito Internet del tuo operatore telefonico, accedendo al tuo profilo e richiedendo l’attivazione dell’Override nella sezione dedicata ai servizi voce.

Per tutti i dettagli e per avere maggiori informazioni a riguardo ti suggerisco comunque di metterti in contatto il servizio clienti del tuo operatore telefonico (TIM, Vodafone, WINDTRE, IliadFastweb, etc.).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.