Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come stare AFK su Minecraft

di

Il tempo passa inesorabilmente per tutti, anche se in alcune persone le passioni rimangono invariate. Nel tuo caso, ami i videogiochi, al punto che ogni qualvolta hai un po’ di tempo libero ti “fiondi” all’interno di Minecraft, al quale sei molto legato. Tuttavia, non hai più la possibilità di dedicare troppe ore a questo titolo (né ad altri), visto che “la vita chiama”.

In questo contesto, non ti informi più come anni fa sul mondo dei videogiochi e quindi non sai nemmeno quali siano i metodi che si utilizzano al giorno d’oggi per ottimizzare i tempi e divertirsi nonostante tutto con le varie esperienze offline. In parole povere, ti stai chiedendo come stare AFK su Minecraft, volendo semplicemente approfondire in che modo puoi continuare le tue avventure anche avendo un tempo limitato.

Ovviamente non giochi su server online, ma sei un “lupo solitario” in ambito gaming: ti piace procedere con il caro vecchio single player e vorresti semplicemente non dover “farmare” troppo, così da goderti di più la tua passione. Non preoccuparti: capisco la situazione e sono qui per fornirti alcuni dettagli che potresti reputare interessanti. Di seguito puoi trovare tutto: non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Minecraft AFK

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come stare AFK su Minecraft, ritengo sia importante effettuare alcune premesse.

AFK è infatti un termine che significa, molto semplicemente, Away From Keyboard (tradotto letteralmente: “lontano dalla tastiera”). Si tratta dunque di un termine neutro, utilizzato quando qualcuno smette temporaneamente di giocare per mettere in atto le classiche operazioni richieste dalla vita quotidiana.

Mi rendo conto tuttavia del fatto che il passare degli anni abbia fatto assumere per certi versi una connotazione negativa al termine AFK. Infatti, alcuni giocatori hanno purtroppo associato quest’ultimo a bot che consentono di pescare o svolgere altre operazioni in automatico sui server online, cosa che può di fatto potenzialmente rovinare l’esperienza altrui.

Volevo dunque rassicurarti sul fatto che in questo tutorial non fornirò chiaramente alcuna informazione in merito a trucchi o simili (d’altronde, questo sono). Semplicemente, in questa sede prenderò in considerazione l’esistenza di una mod realizzata dalla community per soddisfare un’esigenza che con il passare del tempo può arrivare un po’ a tutti: avanzare su Minecraft offline anche quando non si ha troppo tempo per giocare.

In parole povere, si usa il termine AFK in senso positivo, come d’altronde viene inteso da alcuni giocatori con un po’ di anni in più sulle spalle: il passare del tempo ha comportato sempre maggiori impegni nella tua vita quotidiana e questo va spesso a intaccare il tempo da dedicare al gaming, cosa che si è riversata sull’esperienza legata a Minecraft, dato che non riesci più a portare avanti quest’ultimo come si deve.

IRL AFK

È questa la tua situazione, vero? Lo capisco e per questo motivo ritengo sia giusto fornire indicazioni utili a raggiungere il tuo obiettivo. Mi sembrava inoltre interessante cercare di “nobilitare” il termine AFK, ricordando che è normale avere altro da fare nella vita e che un buon numero di persone con più anni sulle spalle non ha mai inteso nulla di male con quest’ultimo.

Basti pensare al fatto che esiste anche il termine BRB, “Be Right Back”, ergo “torno subito”, che viene associato da alcuni giocatori al termine AFK. Inoltre, ricordo che il mondo del gaming ha fatto, specialmente su mobile, anche dei “tempi morti” un punto di forza non di poco conto, intersecandosi con le vite delle persone, proprio per fornire a queste ultime una “progressione anche AFK” (si possono fare miriadi di esempi, ma basti pensare a FIFA Mobile, in cui è possibile far giocare all’IA le partite mentre si è “AFK”).

In ogni caso, prima di prendere in considerazione una di quelle che la community di Minecraft definisce mod AFK, ti ricordo che in questi casi si fa riferimento alla versione Java per PC del videogioco di Mojang (e non a quella Bedrock). Infatti, è per quest’ultima che sono stati realizzati un po’ tutti i contenuti di questo tipo.

Per il resto, ci tenevo a farti sapere che di fatto la mod che illustrerò in questa guida non è altro che un pacchetto di “facilitazioni” che possono consentirti di proseguire più tranquillamente nella modalità Sopravvivenza del gioco (ovviamente offline), ma in realtà esistono tantissimi altri modi per andare avanti su Minecraft senza problemi.

Sopravvivenza Minecraft

Ad esempio, potresti pensare di consultare i miei tutorial su come andare in modalità Creativa su Minecraft (nel caso non lo sapessi, in quest’ultima puoi volare e hai a disposizione nell’inventario tutti gli oggetti che vuoi), come attivare i comandi su Minecraft (possono aiutarti a svolgere rapidamente operazioni offline, anche nella versione Bedrock del gioco), come fare una farm di pesca automatica su Minecraft (sempre offline) e come finire Minecraft (nel caso ti servissero indicazioni da quel punto di vista).

Insomma, i modi per divertirti su Minecraft anche senza avere troppo tempo a disposizione ci sono eccome, viste le miriadi di possibilità offerte, tra opzioni ufficiali e contenuti realizzati dalla community. In parole povere, se hai poco tempo a disposizione e vuoi rendere più “fluida” la tua esperienza offline su Minecraft, puoi anche fare a meno di utilizzare mod AFK. Ci tenevo a precisarlo, ma comprendo anche che in alcuni contesti queste ultime possano risultare utili (ad esempio mentre si “stacca” solamente per poco tempo dal PC durante la propria avventura offline), quindi proseguendo con la lettura troverai pane per i tuoi denti.

Come stare AFK su Minecraft

Come impostare profilo Fabric Minecraft Launcher

Se ti stai chiedendo, ad esempio, come stare AFK su Minecraft 1.17 (anche se in realtà, se ti stai chiedendo, ad esempio come stare AFK su Minecraft 1.16, la procedura è sempre quella: trovare mod compatibili con la giusta versione), questa è la parte della guida che fa al caso tuo.

Infatti, direi che è giunta l’ora di passare all’azione, prendendo in considerazione una mod utile al tuo scopo. Chiaramente, si utilizza in modo esclusivo la versione Java per PC di Minecraft, ovvero quella maggiormente apprezzata dalla scena dei modder.

Lo ribadisco ulteriormente giusto per sicurezza: non è in alcun modo mia intenzione fare riferimento all’uso di bot o simili su server online (sul Web purtroppo si è diffusa questa pratica e alcuni fanno riferimento a tutto ciò con il termine AFK).

Semplicemente, mi appresto a indicarti una mod che ti permette di goderti tranquillamente la tua esperienza offline, senza dunque infastidire altri giocatori, sistemando alcune questioni e permettendoti di non pensarci troppo, magari perché non hai più lo stesso tempo di una volta per giocare.

Insomma, vista anche l’apertura dimostrata da Minecraft verso il mondo dei contenuti realizzati dalla community, non mi sembra ci sia nulla di male nello spiegare, con cognizione di causa, come rendere più scorrevole l’esperienza rigorosamente offline, magari progredendo anche quando si è lontani dalla tastiera e ottimizzando un po’ i tempi (ad esempio in quelle situazioni in cui si stacca brevemente dal PC ma si vuole che il personaggio continui a svolgere alcune operazioni).

Come installare Fabric API Minecraft

Una mod utile in questo contesto si chiama kXuan’s Afk, dato che quest’ultima implementa alcune facilitazioni: ad esempio, la possibilità di pescare in automatico offline. Questo contenuto realizzato è disponibile per le versioni 1.17 e 1.18 di Minecraft, quindi è possibile usufruirne anche su edizioni tutto sommato recenti.

Per scaricare la mod, ti basta collegarti al noto sito Web CurseForge e premere sul pulsante Scarica, collocato a destra. In questo modo, otterrai il file afk-[versione].jar. Non ti resta, dunque, che spostare/copiare quest’ultimo nella classica cartella delle mod di Minecraft, ergo quella che puoi trovare seguendo il percorso C:\Users\[nome_utente]\AppData\Roaming\.minecraft\mods su Windows o ~/Library/Application Support/minecraft/mods su macOS. Per riuscire a raggiungere il percorso citato per Windows, potresti voler seguire la mia guida su come visualizzare le cartelle nascoste.

Prima di poter utilizzare il contenuto, però, è necessario installare anche il tool Fabric (nel caso tu non l’abbia già fatto), in quanto la mod si basa su quest’ultimo. Per procedere, collegati dunque al portale ufficiale di Fabric e fai clic sul collegamento Download universal jar, così da ottenere il file fabric-installer-[versione].jar (chiaramente sto dando per scontato che tu abbia già installato Java per aprire questa tipologia di file, ma in alternativa puoi seguire il mio tutorial su come installare Java).

A questo punto, apri il file JAR appena ottenuto, seleziona una versione di Minecraft compatibile con la mod (ad esempio, 1.18) e fai clic sul pulsante Install. Premi, dunque, sul tasto OK per confermare l’avvenuta installazione del tool di gestione delle mod.

Perfetto, adesso non ti resta che scaricare la mod Fabric API da CurseForge, scegliendo ovviamente la giusta versione di Minecraft (ad esempio, 1.18) e spostando poi il file JAR ottenuto nella stessa cartella in cui hai posizionato quello relativo alla mod kXuan’s Afk.

Pesca automatica offline Minecraft Mod

Ottimo, a questo punto apri il Minecraft Launcher, seleziona il profilo fabric-loader mediante l’apposito menu collocato in basso a sinistra e premi sul pulsante GIOCA. Adesso, verrà effettuata una preparazione dei file necessari e verrà avviato il gioco.

Fai clic, dunque, sull’opzione Giocatore singolo e avvia una qualsivoglia partita in modalità Sopravvivenza. Perfetto, ora puoi usare la funzionalità Auto Fish introdotta dalla mod kXuan’s Afk. Fare uso della pesca automatica è estremamente semplice: ti basta mettere nell’inventario rapido una canna da pesca e usarla: vedrai che tutto avverrà “da solo”. Per smettere di pescare, ti basta semplicemente cambiare oggetto nell’inventario rapido (tramite la rotella del mouse).

Insomma, come puoi ben vedere, alcune mod AFK possono tornare utili per la tua esperienza offline, anche se, come indicato nel capitolo preliminare, probabilmente ci sono modi più semplici per raggiungere il tuo obiettivo. Tuttavia, era interessante notare che questi contenuti possono tranquillamente semplificare la vita nelle partite per Giocatore singolo.

Per il resto, certo, se hai creato un tuo server di Minecraft, magari solo per te e per i tuoi amici, in cui hai deciso di consentire tranquillamente azioni automatiche, questa tipologia di contenuti potrebbe tornare utile in quel contesto, ma ci tengo a ribadire che utilizzare queste mod online generalmente non è ben visto dalla community e potrebbe in alcuni casi portare al ban dai server, quindi dovresti usare questa tipologia di mod solamente se ti serve realmente e con cognizione di causa (chiaramente non mi prendo alcuna responsabilità in merito all’uso scorretto delle indicazioni presenti in questa guida).

In ogni caso, dato che sei solito giocare al titolo di Mojang, potrebbe interessarti consultare la pagina del mio sito dedicata a Minecraft, in cui sono presenti molti altri tutorial relativi a questo popolare videogioco, che potrebbero fornirti qualche spunto intrigante per le tue sessioni di gioco.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.