Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sopravvivere su Minecraft

di

Ti stai iniziando ad approcciare a Minecraft e vorresti provare a giocare alla modalità Sopravvivenza, dato che ne hai sentito parlare molto bene. Beh, non potrebbe essere altrimenti: una delle cose più belle del titolo sandbox di Mojang è che permette al giocatore di superare i vari ostacoli che incontra lungo il suo cammino sfruttando fantasia e creatività. Questo, però, comporta che l’utente debba ingegnarsi per riuscire a costruire le strutture e gli elementi necessari alla propria sopravvivenza; il che non è facile, anche perché il mondo di Minecraft sa essere particolarmente ostico.

Come dici? È quello che pensi anche tu e, dunque, ti piacerebbe avere qualche dritta su come sopravvivere su Minecraft? Allora sappi che sei capitato nel posto giusto, al momento giusto. Nella guida di oggi, infatti, ti spiegherò tutto quello che c’è da sapere sull’argomento, guidandoti passo dopo passo nelle fasi iniziali di gioco (le più importanti della modalità Sopravvivenza) e illustrandoti le attività avanzate disponibili. Il tutto facendo attenzione a non farti troppi spoiler.

In parole povere, in questa guida troverai delle indicazioni generali sull’argomento, consideralo come una sorta di “manuale di sopravvivenza” di base che ti sarà utile per avviare tutto nel modo corretto. Che ne dici allora? Sei pronto per imparare le basi della modalità Sopravvivenza di Minecraft? Sì? Perfetto! Tutto quello che devi fare è prenderti un po’ di tempo e seguire le rapide indicazioni che trovi qui sotto. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Sopravvivere Minecraft

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come sopravvivere su Minecraft, ritengo possa interessarti saperne di più in merito alla modalità Sopravvivenza del gioco.

Ebbene, quest’ultima prevede, come si evince dal nome, che il giocatore sopravviva all’interno del mondo di gioco, che viene generato “proceduralmente”, attraverso i classici “cubetti”, e può essere particolarmente ostico.

Infatti, potrebbero esserci delle zone pullulanti di nemici (soprattutto di notte) oppure il tuo peggior nemico potrebbe essere la fame. Inoltre, Minecraft si basa molto sul crafting, ovvero sulla creazione di oggetti tramite altri elementi che si possono ottenere all’interno del mondo di gioco. Senza imparare come utilizzare questa funzionalità, non andrai molto avanti. Se il tuo avatar muore, perderà tutti gli oggetti che porta con sé e l’esperienza accumulata.

Insomma, nella modalità Sopravvivenza, da non confondere con quella Creativa (in cui si hanno a disposizione già dall’inizio tutti gli oggetti all’interno del tuo inventario), dovrai essenzialmente costruire strutture, procacciarti del cibo e combattere per sopravvivere. Tutto questo esplorando l’immenso mondo di gioco del titolo di Mojang e sfruttando gli elementi che esso ti mette a disposizione.

Ragno Minecraft

Andando avanti con la modalità Sopravvivenza, potrai perseguire anche degli obiettivi, ritenuti dalla community come fondamentali per vedere la “fine” del gioco. Ovviamente non ti farò spoiler già da ora, ma mi concentrerò nello spiegarti le meccaniche di base di Minecraft, in modo che tu possa giocare come si deve.

Come andare in Sopravvivenza su Minecraft

Sopravvivenza Crea un nuovo mondo Minecraft

La modalità Sopravvivenza è considerata quella “principale” di Minecraft, tanto che spesso viene impostata di default da parte del gioco, quando si prova a creare un mondo.

Avviare questa modalità è molto semplice (basta avviare la creazione di un mondo); tuttavia il titolo di Mojang è disponibile in varie versioni e bisogna seguire, dunque, procedure diverse a seconda dei casi.

Se utilizzi la versione Java di Minecraft per PC, puoi accedere alla modalità Sopravvivenza avviando il Minecraft Launcher, premendo sul tasto GIOCA, facendo clic sul pulsante Giocatore singolo e premendo sul tasto Crea un nuovo mondo.

Il sistema ti chiederà dunque di digitare il nome del mondo e di scegliere una modalità: tu seleziona l’impostazione Modalità: Sopravvivenza e, se vuoi, fai clic sul pulsante Altre opzioni del mondo per regolare la presenza di strutture (villaggi, segrete e molto altro), il tipo di mondo (normale, piatto, biomi vasti, amplificato e buffet), la possibilità di utilizzare dei comandi (ti consiglio di abilitarla, ti aiuterà in caso di problemi) e il baule bonus.

Impostazioni Mondo

Una volta terminate le modifiche, ricordati di premere sul tasto Fatto e, in seguito, su quello Crea un nuovo mondo. Perfetto, adesso il gioco ti catapulterà all’interno della mappa in modalità Sopravvivenza.

Se hai già attiva una partita in modalità Creativa con comandi attivati, puoi passare quando vuoi alla modalità Sopravvivenza: ti basta premere il pulsante T della tastiera, digitare il comando /gamemode survival e premere Invio. Il comando potrebbe cambiare in base alla versione di Minecraft in tuo possesso.

Come andare in Sopravvivenza su Minecraft

Se stai giocando dalla versione Bedrock di Minecraft per Windows 10, console e dispositivi mobili, tutto quello che devi fare per creare un nuovo mondo è avviare il titolo, premere sul tasto Gioca e selezionare in successione i pulsanti Crea nuovo e Crea nuovo mondo.

A questo punto, sulla destra, potrai scegliere il nome del mondo, la modalità di gioco (Sopravvivenza è di default), la difficoltà e altre preferenze. In basso a sinistra ci sono anche le opzioni per configurare il multigiocatore.

Sopravvivenza Minecraft Bedrock

Dopo aver terminato le modifiche, premi sul tasto Crea, per creare il mondo e iniziare la tua partita.

Come sopravvivere su Minecraft la prima notte

Minecraft comandi

Una volta entrato in partita, inizierà la tua avventura. Premetto che ogni partita è diversa a seconda della mappa generata dal gioco e dalle attività che si mettono in atto, ma c’è sempre un “filo conduttore” comune, che mi appresto a spiegarti. Prenderò in esame la versione Java di Minecraft per gli esempi pratici, ma in realtà è tutto molto simile anche in quella Bedrock (cambiano principalmente le posizioni degli elementi dell’interfaccia, ma non dovresti faticare a trovarli).

Ebbene, probabilmente sarai disorientato appena entrato nel gioco, dato che non saprai proprio da dove iniziare: il titolo di Mojang ti mette dinanzi miriadi di elementi interessanti, ma inizialmente molti di essi non sono disponibili per l’interazione.

In ogni caso, sto dando per scontato che tu conosca già i comandi. Nel caso non sia così, prima di partire in modalità Sopravvivenza, ti consiglio di recarti nelle impostazioni e di dare un’occhiata alla sezione Comandi.

Una volta presa confidenza con i comandi (potresti pensare di farlo in modalità Creativa, per non perdere troppo tempo in Sopravvivenza), la prima cosa che devi fare è colpire un albero con la mano, per ottenere dei tronchi.

Tronco Albero Minecraft

Dopodiché, raccogli dal terreno i tronchi e questi compariranno nell’inventario veloce presente in basso. Adesso, apri la schermata del tuo inventario (es. tasto E su PC) e trasporta 1 unità di tronco nel menu Fabbricazione presente in alto a destra. Se ne hai raccolte più di una, ti consiglio di “dividerle” (es. su PC basta premere il tasto destro del mouse sopra di esse). A questo punto, vedrai che in alto a destra è presente un nuovo elemento, ovvero gli assi. Prendilo e trascinalo al secondo posto dell’inventario veloce.

Assi di quercia Minecraft

Perfetto, adesso hai 4 assi. Rimani nella schermata di Fabbricazione e posiziona i 4 assi all’interno delle 4 caselle della tabella. In questo modo, hai creato un banco da lavoro: trascinalo nell’inventario rapido e chiudi la finestra.

Banco da lavoro Minecraft

A questo punto, prendi in mano il banco da lavoro (es. rotella del mouse su PC) e posizionalo sul terreno (es. tasto destro del mouse su PC), trovando una zona in cui c’è un po’ di spazio libero. Rompi pure le erbacce o gli elementi che ti creano problemi.

Perfetto: adesso hai la base con cui creare tutti gli attrezzi del caso, visto che utilizzando il banco da lavoro hai una tabella di crafting 3 x 3 (e non più 2 x 2, come quella del menu Fabbricazione).

Banco da lavoro terreno Minecraft

Successivamente, spacca altri alberi e raccogli qualche unità di tronchi (nel caso tu non l’abbia già fatto). Premi, dunque, sul banco da lavoro e posiziona 1 unità di tronco, “estraendo” le 4 unità di assi che ne derivano. Adesso, posiziona 2 unità di assi, una sopra all’altra, all’interno della tabella di crafting. In questo modo, otterrai 4 bastoni, che dovrai “spostare” nell’inventario rapido.

Bastone Minecraft

Una volta fatto ciò, rimani all’interno della schermata del banco da lavoro e posiziona 3 assi nella fila più alta della tabella (se non hai abbastanza assi, “generane” altri tramite le unità di tronco) e 2 bastoni nel blocco centrale delle altre file. Adesso puoi prendere il piccone di legno e metterlo nell’inventario rapido.

Piccone di legno Minecraft

Ottimo, ora hai a disposizione uno strumento che ti consente di rompere i blocchi più velocemente e hai anche più possibilità, dato che puoi estrarre i minerali. All’inizio del gioco, può interessarti il carbone, dato che ti servirà per creare le torce e cucinare il cibo con la fornace.

Tuttavia, per ora, ti consiglio di rompere il banco da lavoro (puoi raccoglierlo e finirà nel tuo inventario), recarti verso una montagna vicino al punto in cui è stato “generato” il tuo personaggio e rompere i blocchi esterni con il piccone, creando una sorta di “buco”, che sarà la tua abitazione per le prime notti. Ti consiglio di trovare un posto dove ci sia anche del pietrisco (blocchi di colore grigio).

Buco Minecraft

Adesso, piazza il banco da lavoro sulla destra e accedi ad esso. Posiziona, dunque, 8 unità di pietrisco nella tabella del crafting, lasciando vuoto il blocco al centro, e sposta la Fornace che si è creata nell’inventario rapido. Infine, posizionala sul terreno, subito a destra del banco da lavoro.

Fornace Minecraft

A questo punto, dovrebbe essere quasi notte e quindi potresti aver bisogno di “chiudere” la tua struttura. Per farlo, posiziona 6 unità di assi (ti ricordo che puoi ottenerle tramite i tronchi) sulla sinistra della tabella di crafting e prendi le porte che ne derivano.

Porta Minecraft

Utilizza, dunque, i blocchi che hai ottenuto in precedenza per “chiudere” la struttura (sia ai lati che in alto), lasciando liberi 2 blocchi, uno sopra all’altro, nella parte anteriore. Posiziona, dunque, su questi ultimi la porta. Perfetto, adesso i mostri che Minecraft “genera” di notte non potranno raggiungerti.

Abitazione Minecraft

Una volta fatto questo, è giunta l’ora di compiere degli atti coraggiosi, ossia sconfiggere qualche nemico e cacciare delle prede. Per fare queste cose, ti servirà una spada. Accedi, dunque, al banco da lavoro e posiziona 1 bastone nel blocco centrale inferiore e 2 assi nei blocchi centrali superiori, mettendo nell’inventario la spada di legno che ne deriva.

Spada di legno Minecraft

Esci, dunque, dalla tua abitazione, impugna la spada e cerca nemici e animali. Magari, prima di partire, creati un nuovo piccone di legno, dato che probabilmente l’altro si starà rompendo. Un’altra cosa: ricordati di chiudere la porta della tua casa.

Abitazione da fuori Minecraft

I nemici arrivano di notte, quindi devi attendere che sia buio per trovarli (anche se probabilmente sei già quasi arrivato a questo punto), mentre puoi già cercare gli animali. Ti consiglio di non allontanarti troppo dalla tua abitazione e di ricordarti dove si trova.

Ragno Minecraft

Se riesci a rivedere il giorno, hai già raggiunto un obiettivo importante: hai imparato come sopravvivere il primo giorno su Minecraft. A questo punto, ti consiglio di entrare in una caverna, in modo da cercare nemici e carbone.

Alcuni avversari, come gli zombi, potrebbero darti anche della carne marcia. Se proprio proprio non trovi altro come cibo, potresti pensare di utilizzarla, ma devi sapere che c’è l’80% di possibilità che “avveleni” il tuo personaggio per un po’ di tempo (togliendoti qualche unità di fame, cioè le icone presenti in basso a destra).

Carbone

Per questo motivo, ti consiglio di cercare altri animali, in modo da ottenere del cibo sano (come il manzo crudo o la carne ovina cruda, che si possono mangiare subito). In particolare, dovresti cercare, all’esterno della caverna, delle pecore. Infatti, queste ultime sono potenzialmente in grado di darti sia del cibo che della lana preziosa. Devi infatti sapere che ti servono 3 blocchi di lana per creare un letto. Un blocco di lana può essere creato anche attraverso 4 cordicelle, che si possono ottenere, ad esempio, sconfiggendo i ragni e i ragni delle caverne.

Pecora Minecraft

Insomma, il tuo obiettivo attuale è quello di reperire carbone nelle caverne, cibo tramite gli animali all’esterno e 3 unità di lana (tramite le pecore o attraverso le cordicelle dei ragni, fai attenzione ad avere della lana tutta dello stesso colore). Potrebbe volerci un po’ di tempo per ottenere questi materiali, ma ti assicuro che ti divertirai nel reperirli.

Pecora Minecraft trovata

Nel caso tu perda tutti i punti vitali dell’avatar (cosa abbastanza comune in questa fase), potrai rinascere, ma perderai tutti gli oggetti che porti con te e l’esperienza accumulata (ad esempio, attraverso l’estrazione del carbone, è la barra verde che vedi in basso).

Tuttavia, l’abitazione che hai costruito rimarrà accessibile e quindi la potrai usare come un punto di ripartenza, ricostruendoti nuovamente tutti gli oggetti del caso. Per questo motivo, nella fase iniziale, ti ho consigliato di costruire la casa vicino alla zona di respawn, in modo da trovarla subito. Ricordati di ricostruirti sia la spada che il piccone, magari in più unità.

Temerario Minecraft

Se proprio non riesci a ottenere i vari elementi, prova ad aspettare il giorno, in modo che ci siano meno nemici. Il carbone può infatti essere trovato anche all’esterno. Inoltre, potresti pensare di fare due viaggi: uno per recuperare la lana e il cibo e un altro per recuperare il carbone.

Carbone esterno Minecraft

Una volta recuperate 3 unità di lana, un po’ di carbone (ti consiglio di farne buona scorta, se possibile) e magari qualche unità di carne cruda, torna alla tua abitazione.

Probabilmente, nel frattempo si sarà fatta notte, quindi avrai la necessità di creare delle torce, che terranno al contempo lontani i nemici e ti aiuteranno a vedere come si deve all’interno della tua casa e delle caverne.

Interagisci, dunque, con il banco da lavoro e posiziona 1 bastone in basso e 1 unità di carbone al centro, estraendo le torce che ne derivano.

Torcia Minecraft

Adesso, posiziona qualcuna torcia davanti e all’interno dell’abitazione e avrai così l’illuminazione necessaria per vedere bene anche di notte. Ti ho consigliato di prendere molto carbone proprio per poter costruire più torce possibili.

Illuminazione Minecraft

Ora, è finalmente giunto il momento di creare il letto, che ti aiuterà a dormire e a passare la notte indenne. Per realizzare questo progetto, interagisci con il banco da lavoro e posiziona 3 assi in basso e 3 unità di lana nella riga in centro. Prendi, dunque, il letto che ne deriva e mettilo nell’inventario veloce.

Letto Minecraft

Ora ti consiglio di piazzare il letto sulla sinistra della stanza. Per farlo, ti basta interagirci e attendere, in modo da far trascorrere il tempo.

Perfetto, adesso sai come “saltare” la notte senza conseguenze. È bene sottolineare che puoi usare il letto solo di notte o durante un temporale.

Dormire Minecraft

A questo punto, dato che hai a disposizione una fornace, è giunta l’ora di usarla. Interagisci, dunque, con quest’ultima e metti in alto 1 unità di carne ovina cruda (o manzo crudo, quello che sei riuscito a prendere dagli animali) e sotto del carbone.

In questo modo, vedrai comparire sulla destra della carne ovina cotta (o simili), molto più salutare della precedente (su PC, puoi mangiarla tenendo premuto il tasto destro del mouse). Ti ricordo che il cibo “risolve” la fame (le icone in basso a destra), mentre per far rigenerare automaticamente la vita è necessario avere la barra della fame al massimo.

Carne ovina cotta Minecraft

Insomma, adesso hai imparato le basi della sopravvivenza su Minecraft e puoi cavartela molto bene grazie a quanto ti ho spiegato. Da qui in poi non voglio farti troppi spoiler, dato che il titolo di Mojang va vissuto imparando a conoscerlo. Posso però darti alcune indicazioni utili per proseguire.

Innanzitutto, avrai bisogno di pietrisco per iniziare a fare un “upgrade” dei tuoi attrezzi, facendoli di pietra (così che siano più resistenti). Per quanto riguarda, ad esempio, il piccone, puoi fare questo semplicemente utilizzando la “ricetta” del piccone di legno, ma utilizzando del pietrisco che puoi trovare in giro per la mappa.

Piccone di pietra Minecraft

Dopodiché, avrai bisogno di un baule dove mettere gli oggetti che non riesci a trasportare. Puoi crearlo unendo 8 unità di assi tramite il banco da lavoro (lascia il blocco centrale vuoto). Per il resto, dovrai espandere la tua abitazione, in modo da renderla migliore tramite gli oggetti che trovi.

Potrai poi andare alla scoperta di villaggi e molto altro, esplorando la mappa. Se ti stai chiedendo a cosa serve l’esperienza, ti consiglio di dare un’occhiata a questo mio tutorial. Insomma, sicuramente le cose da fare non ti mancheranno e vedrai che ti divertirai e scoprirai sempre nuove cose durante le tue esplorazioni.

Baule Minecraft

Una cosa che mi preme segnalarti è l’esistenza del ricettario: ogni volta che incontri un nuovo elemento, Minecraft sblocca automaticamente delle ricette legate ad esso.

Puoi accedere al ricettario premendo sull’icona del libro presente nel menu Fabbricazione (es. tasto E su PC oppure tramite banco da lavoro). Puoi premere sul pulsante del blocco, in alto in centro, per vedere le ricette realizzabili con i materiali che hai a disposizione.

Ricettario Minecraft

In ogni caso, molti giocatori preferiscono utilizzare tool esterni per trovare velocemente le “ricette”. Ad esempio, un sito che ti consiglio di utilizzare è MineSearch. Per avvalertene, collegati alla sua pagina principale e digita, nella barra di ricerca collocata in alto a destra, il nome dell’elemento che ti serve.

In questo modo, comparirà a schermo la combinazione di oggetti necessaria a crearlo e dovrai semplicemente reperirli nel gioco. Insomma, in questo modo puoi costruire pressoché qualsiasi cosa all’interno di Minecraft.

Ossidiana MineSearch Minecraft

Per il resto, più avanti potresti voler cercare il Ferro grezzo e crearti armi e armature potenti, nonché andare a trovare i diamanti ed estrarre dell’Ossidiana. Quest’ultima sarà poi utile per creare il portale del Nether.

Da qui si aprirà un nuovo mondo di possibilità, che ci tengo a non anticiparti troppo. Tuttavia, se sei interessato a sapere quali sono le attività “finali” del gioco, ti consiglio di consultare (attenzione ci sono spoiler) questo mio tutorial, quest’altra mia guida e questo mio tutorial legato a un’attività “opzionale” molto conosciuta.

Insomma, come avrai intuito, le ore di gameplay che ti regalerà la modalità Sopravvivenza di Minecraft saranno innumerevoli. Tuttavia, se proprio non sarai ancora sazio di Minecraft una volta “terminata” l’avventura, ti invito a dare uno sguardo alla pagina del mio sito dedicata al titolo di Mojang, dove potrai trovare molti spunti per le tue sessioni di gioco.

Fattoria Minecraft

Ad esempio, ci sono molte guide su come creare strutture particolari, dalla fattoria al ponte, tutorial su metodi avanzati per ottenere oggetti che ti servono in modalità Sopravvivenza, come il miele e l’arco, e post relativi alle migliori creazioni della community (che ti garantiranno miriadi di altre ore di gioco). Infine, ti consiglio di dare un’occhiata anche alla mia guida su come scaricare Minecraft Earth. Si tratta di un gioco per dispositivi mobili completamente gratuito che ti permette di esplorare la mappa del titolo di Mojang camminando nel mondo reale. Insomma, non mi resta che augurarti buon divertimento!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.