Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere la modalità provvisoria

di

La modalità provvisoria è quella particolare modalità, appunto, in cui è possibile far entrare un sistema operativo, sia su computer che su smartphone e tablet, e durante la quale la quasi totalità dei driver, delle periferiche e dei programmi/app che si avviano in maniera automatica non vengono avviati. Di conseguenza, permette di individuare e sistemare eventuali problematiche legate all’uso del dispositivo. Il suo utilizzo si rivela quindi cruciale in tutti quei casi in cui, ad esempio, il PC inizia a fare le bizze o, ancor peggio, non si avvia normalmente.

Accedere alla modalità provvisoria è cosa abbastanza semplice, basta utilizzare degli appositi comandi in fase di avvio o al menomato di riavviare il dispositivo in uso ed è fatta. Ma una volta avviata come uscirvi? Beh, sebbene apparentemente la cosa possa sembrare un tantino complicata in realtà i passi da compiere sono abbastanza semplici. Se vuoi posso illustrarteli tutti.

Si? Fantastico. Concedimi dunque qualche minuto del tuo prezioso tempo libero e provvederò a spiegarti, per filo e per segno, come togliere la modalità provvisoria dai tuoi dispositivi. Mettiti dunque ben comodo, posizionanti dinanzi il tuo fido computer o afferra il tuo device mobile e concentrati sulla lettura di questo tutorial interamente dedicato all’argomento. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appresso e che sarai anche pronto ad affermare che in realtà era un vero e proprio gioco da ragazzi. Scommettiamo?

Indice

Togliere la modalità provvisoria su Windows

Utilizza un PC Windows, sei entrato in modalità provvisoria seguendo le indicazioni che ti ho fornito nel mio articolo sull’argomento e non sai più come uscire da quest’ultima? Non ti preoccupare, adesso ti aiuto io. Per riuscire nel tuo intento tutto ciò che devi fare altro nn è che riavviare il computer. Procedi dunque così come indicato qui di seguito in base alla versione di Windows che stai utilizzando.

  • Se stai usando Windows XP, clicca sul pulsante Start che si trova sulla barra delle applicazioni, clicca sul pulsante rosso per lo spegnimento annesso al menu che di avvio che è andato ad aprirsi e poi fai clic su Riavvia nella nuova finestra visualizzata.
  • Se stai usando Windows Vista o Windows 7, clicca sul pulsante Start (la bandierina di Windows) presente sulla barra delle applicazioni, fai clic sulla freccetta che si trova accanto al bottone Arresta il sistema nel menu di avvio e poi scegli l’opzione Riavvia il sistema dall’ulteriore menu che è andato ad aprirsi.
  • Se stai usando Windows 8/8.x, accedi alla Start Screen facendo clic sul pulsante Start presente sulla barra delle applicazioni, pigia sul pulsante Power presente in alto sulla destra e scegli l’opzione Riavvia il sistema dal menu che ti viene mostrato.
  • Se stai usando Windows 10, fai clic sul pulsante Start che si trova nell’angolo in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, pigiare sul pulsante Arresta collocato sulla parte sinistra del menu che si è aperto e poi clicca sulla voce Riavvia il sistema.

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Nel caso in cui seguendo le indicazioni che ti ho fornito nelle righe precedenti non fossi ancora riuscito a togliere la modalità provvisoria, a prescindere dalla versione di Windows in uso puoi forzare la cosa sfruttando lo strumento Configurazione di sistema. Per utilizzarlo, provvedi dunque ad aprire aprire la finestra di dialogo Esegui utilizzando la combinazione di tasti Win+R dopodiché digita msconfig all’interno del campo annesso accanto alla voce Apri: nella finestra che si è aperta sul desktop e fai clic sul bottone OK.

Dalla finestra di Configurazione di sistema che è andata ad aprirsi, assicurati che la scheda Generale risulti selezionata (ed in caso contrario provvedi tu a farlo), scegli l’opzione Avvio normale che trovi in corrispondenza della sezione Selezione avvio, seleziona la scheda Opzioni di avvio e se è presente la spunta dalla voce Modalità provvisoria che trovi sotto la dicitura Opzioni di avvio rimuovila.

Come riavviare in modalità provvisoria

Infine, fai clic sul bottone Applica e su quello Ok in modo tale da confermare ed applicare le modifiche apportate dopodiché pigia su Riavvia in risposta all’avvio che vedi apparire sul desktop.

Togliere la modalità provvisoria su Mac

Se invece stai usando un Mac ed hai abilitato la modalità sicura (vale a dire la modalità provvisoria di macOS, quella di cui ti ho parlato sempre nel mio articolo dedicato alla questione che ti ho linkato qualche riga più su) ed ora vorresti ricominciare ed utilizzare il tuo computer normalmente sappi che tutto ciò che devi fare, anche in tal caso, altro non è che riavviare il sistema.

Per farlo, clicca sul logo della mela presente nella parte in alto a destra della barra dei menu, seleziona la voce Riavvia… dal menu che compare e conferma l’esecuzione dell’operazione cliccando nuovamente sul pulsante Riavvia nella finestra apparsa a schermo. Et voilà!

Come togliere la modalità provvisoria

Oltre che così come ti ho appena indicato, se in precedenza avevi abilitato la modalità sicura mediante Terminale (magari perché stai lavorando da remoto sul Mac e non hai la possibilità di pigiare fisicamente il relativo tasto d’accensione e quelli della tastiera) puoi disattivarla intervenendo nuovamente da quest’ultimo. Come si fa? È facilissimo, ora ti spiego tutto!

Richiama il terminale mediante Spotlight (a cui puoi accedere facendo clic sull’icona della lente d’ingrandimento nella barra dei menu in alto a destra oppure utilizzando la combinazione di tasti cmd+barra spaziatrice) oppure selezionandone l’icona dalla cartella Altro del Launchpad (che puoi aprire facendo clic sull’icona il razzo spaziale presente sul dock).

Una volta apparsa la finestra di Terminale sulla scrivania, digita il comando sudo nvram boot-args=”” e premi il tasto Invio sulla tastiera. Quando richiesto, digita la password del tuo account utente (quella che immetti anche per effettuare il login all’accensione del computer, dopo l’esecuzione del salvaschermo o dopo lo stop) e schiaccia nuovamente il tasto Invio sulla tastiera. Successivamente il Mac si spegnerà e si riavvierà in maniera automatica in modalità “normale”.

Come togliere la modalità provvisoria

Hai seguito pedissequamente le mie indicazioni ma ancora non sei riuscito a disabilitare la modalità sicura sul tuo Mac? Probabilmente la cosa è imputabile al fatto che il tasto Shift sulla tastiera (quello che va pigiato all’accensione del computer per entrare nella sudata modalità) è incastrato o comunque non correttamente funzionante per cui, nonostante i tuoi tentativi di disattivazione fatti, all’avvio del sistema continua da abilitarsi la modalità provvisoria. Verifica quindi che il tasto funzioni correttamente e prova ad eseguire da capo i passi di cui sopra.

Come togliere la modalità provvisoria

Qualora poi le problematiche dovessero continuare, il mio consiglio è quello di reimpostare la PRAM (o NVRAM), la porzione di memoria non volatile che ha lo scopo di memorizzare alcune impostazioni del sistema in modo tale che possano essere lette rapidamente da macOS all’avvio. Quando però le informazioni memorizzate in tale area della memoria non risultano corrette, il computer potrebbe continuare ad avviarsi in modalità sicura nonostante i tentativi fatti per disabilitarla.

Per effettuare il reset, spegni il Mac richiamano l’apposito comando dal menu che ti appare dopo aver fatto clic sul logo della mela nella parte in alto a sinistra della barra dei menu dopodiché riaccendilo, premi contemporaneamente i tasti cmd+alt+p+r e tienili premuti fino a quando il computer non si riavvia da solo (cosa che dovrebbe avvenire poco dopo la riproduzione del suono di avvio). Quando il Mac si riavvia la seconda volta rilascia i tasti e aspetta che venga avviato macOS. Per ulteriori dettagli in merito alla procedura in oggetto puoi seguire il mio post dedicato alla questione.

Togliere la modalità provvisoria su Android

Se invece avevi abilitato la modalità provvisoria su Android, meglio nota al popolo anglofono come Safe mode, ed adesso vuoi sapere in che modo procedere per poterla togliere provvedi innanzitutto a spegnere il dispositivo effettuando una pressione lunga sul tasto Power (generalmente posto di lato o in alto, dipende dalla marca e dal modello di smartphone o tablet) e conferma poi l’esecuzione dell’operazione pigiando sul pulsante virtuale per lo spegnimento apparso a schermo.

A dispositivo completamente spento, premi e continua a tener spremuti in simultanea il tasto Power ed il tasto per abbassare il volume (anche in tal caso, solitamente è posto sul lato ma dipende da tipo, marca e modello del dispositivo). Rilascia i tasti quando il dispositivo viene avviato. All’accensione la modalità provvisoria dovrebbe risultare disattivata.

Come togliere la modalità provvisoria

Nel caso in cui, dopo aver spento lo smartphone o il tablet utilizzando la combinazione di tasti summenzionata il device non dovesse accendersi, prova ad avviarlo semplicemente pigiando e continuando a tenere premuto il tasto di accensione/spegnimento.

Se nonostante le indicazioni di cui sopra il tuo dispositivo continua ad avviarsi in modalità provvisoria, verifica se una o più applicazioni non siano corrotte impedendo dunque al sistema di avviarsi in maniera corretta. La cosa viene solitamente segnalata al momento dell’esecuzione dell’app “incriminata”. Qualora così fosse, elimina le app in questione dopodiché spegni e riaccendi il dispositivo così come visto insieme poc’anzi.

Per disinstallare un’applicazione su Android ti basta aprire il menu Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio), selezionare la voce Applicazioni dalla schermata che si apre e pigiare sulla scheda Tutte che si trova in alto a destra (scorri la schermata da destra verso sinistra se non la vedi). Successivamente seleziona il nome dell’applicazione da rimuovere, fai tap sul pulsante Disinstalla e conferma la rimozione della app pigiando sul bottone OK. In alternativa, puoi anche pigiare sull’icona dell’app nell’elenco delle applicazioni, continuare a tenere premuto sopra sino alla comparsa della voce Disinstalla in alto e trascinarci sopra l’icona dell’app. Per maggiori info sul da farsi ti consiglio di consultare il mio articolo dedicato all’argomento.

Come disinstallare app Android

Togliere la modalità provvisoria su iOS

Anche iPhone e iPad possono contare su una sorta di modalità provvisoria, meglio nota come DFU mode (se ben ricordi, te ne ho parlato nel mio tutorial dedicato), dalla quale è possibile uscire senza particolari difficoltà.

Partendo dal presupposto che il tuo iPhone/iPad è stato precedentemente collegato ad iTunes mediante il cavo Lightning/Dock in dotazione e che lo è tutt’ora, per togliere la modalità provvisoria sul tuo iDevice non devi far alto che premere e tenere premuto per qualche secondo il tasto Home (quello circolare che sta in basso) ed il tasto Power (che a seconda del modello di iPhone e della posizione in cui viene tenuto l’iPad può trovarsi sulla parte in alto della scocca oppure di lato, sulla destra). L’unica eccezione è costituita dagli iPhone 7, 7 Plus, 8 e 8 Plus su cui il tasto Home non è fisico per cui anziché premere quest’ultimo occorre pigiare il tasto Volume – (simbolo meno) unitamente al tasto Power.

Come togliere la modalità provvisoria

La pressione sui pulsanti va esercitata sino a quando il dispositivo non si riavvia e sullo schermo appare il logo della mela (dovrebbero volerci 15-20 secondi). A quel punto puoi “mollare la presa”.

Se invece per un motivo o per un altro non riesci proprio ad uscire dalla modalità DFU, l’unica via percorribile, dopo aver provato più di una volta, è quella del ripristino. Clicca dunque sul pulsante OK nella finestra di iTunes e provvedi a ripristinare il dispositivo pigiando prima sul pulsante Ripristina iPhone del software e poi su Ripristina o Ripristina e aggiorna (se è disponibile una versione più recente di iOS da installare sul device).

ATTENZIONE: Procedendo in questo modo, a meno che non sia stato effettuato un backup precedente, tutti i dati salvati sul dispositivo andranno irrimediabilmente persi.

Come mettere iPhone in DFU

iTunes provvederà dunque a scaricare la versione più recente di iOS da Internet, ad effettuare il reset dell’iPhone/iPad e ad installare il sistema operativo sul dispositivo. L’intera operazione può durare piuttosto a lungo in quanto le dimensioni di iOS sono tutt’altro che esigue.

A procedura completata il firmware del tuo iPhone/iPad verrà ripristinato e tu potrai decidere se configurare il dispositivo come un nuovo oppure se ripristinare un backup precedente (recuperando app e dati precedenti ma con il sistema operativo aggiornato).