Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come usare smartphone come modem

di

Chissà quante volte ti è capitato: sei con il tuo tablet o il tuo notebook in un luogo pubblico, devi accedere a Internet per scaricare un file o condividere dei documenti importanti con i tuoi colleghi ma non c’è nemmeno una connessione Wi-Fi disponibile. Che rabbia, vero? Eppure, ti dirò, non è poi così difficile rimediare a una situazione del genere.

Se con te hai uno smartphone e la ricezione del segnale è buona, puoi attivare la funzione di tethering per condividere la connessione 3G/4G del telefonino con computer, tablet e qualsiasi altro dispositivo sia in grado di connettersi a una rete wireless. Si tratta di un’operazione estremamente semplice, che si può effettuare con tutti i principali modelli di smartphone attualmente in commercio. In che modo? Se vuoi, te lo spiego io.

Dai: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che ti darò, così da sapere come usare uno smartphone come modem. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Come configurare il cellulare per Internet

Prima di addentrarci nel cuore di questa guida e vedere effettivamente come usare uno smartphone come modem, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari che senz’altro ti saranno di aiuto.

La prima cosa che ci tengo a dirti è che il prezzo del tethering dipende esclusivamente dal proprio operatore e dal piano dati attivo sulla propria linea. Generalmente, non dovrebbe presentare costi aggiuntivi rispetto alla navigazione online da smartphone, ma non è escluso che alcuni operatori possano limitare il tethering e applicare un sovrapprezzo a tutto il traffico generato quando si usa lo smartphone a mo’ di modem.

Per evitare brutte sorprese, dunque, ti consiglio di metterti in contatto con il tuo gestore telefonico e  assicurarti che il tuo piano non preveda limiti e/o costi extra per sfruttare la connessione dati 3G/4G su altri dispositivi.

Dopo esserti accertato della possibilità di usare la funzione di hotspot senza limitazioni e senza dover incorrere nel pagamento di eventuali costi aggiuntivi, non dovrai fare altro che attivarla sul tuo smartphone, per poi connetterti  con il tuo PC o con altri dispositivi in tuo possesso alla rete generata dal tuo cellulare. Qui sotto trovi spiegato nel dettaglio come riuscire a fare ciò sia su smartphone Android che su iPhone.

Come usare smartphone Android come modem

Tethering su Android

Per usare uno smartphone Android come modem, devi recarti nelle impostazioni del tuo cellulare dedicate alla connettività, abilitare la connessione dati e la funzione hotspot. Lascia che ti illustri più in dettaglio come agire.

Per prima cosa, recati nel menu delle Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova nella schermata con l’elenco di tutte le app installate sul dispositivo), vai su Altro > Tethering/hotspot portatile > Hotspot Wi-Fi e poi sposta su ON la levetta presente in alto a destra, nella schermata che si apre, per generare una rete wireless alla quale connettere laptop, tablet o qualsiasi altro dispositivo necessiti di una connessione Internet attiva.

Per modificare le proprietà della rete da generare, come ad esempio il suo nome, la sua chiave di accesso, la banda da usare (2.4GHz o 5GHz) e il numero massimo di utenti che si possono connettere ad essa, pigia sulla voce Configura hotspot Wi-Fi. Se, invece, vuoi impostare il numero di minuti dopo i quali la rete deve disattivarsi in caso di inattività, fai “tap” sulla voce Tieni attivo hotspot Wi-Fi.

Sulle versioni precedenti di Android, i passaggi da compiere sono leggermente diversi. Recati nelle Impostazioni e seleziona la voce Altro che si trova nel riquadro Wireless e reti. Dopodiché vai su Tethering/hotspot portatile e sposta su ON la levetta relativa all’opzione Hotspot Wi-Fi portatile,

Se vuoi, puoi anche sfruttare il tethering via USB collegando fisicamente lo smartphone al computer. In questo caso, però, devi andare nel menu Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e spostare su ON la levetta relativa all’opzione Tethering USB anziché quella relativa all’Hotspot Wi-Fi portatile.

Altra opzione disponibile è quella relativa al tethering via Bluetooth, la quale consente di condividere la connessione dati dello smartphone con i dispositivi che supportano il Bluetooth, hanno tale funzionalità attiva e si trovano nel raggio d’azione del telefono. Per attivare il tethering via Bluetooth, recati nel menu Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e sposta su ON la levetta relativa all’opzione Tethering Bluetooth.

Nel caso in cui non riuscissi ad attivare il tethering sul tuo smartphone Android o la navigazione risultasse troppo lenta, recati nel menu Impostazioni > Wireless e reti > Altro > Reti cellulari e assicurati che l’opzione Tipo d rete sia impostata su 3G/4G.

Nota: alcuni passaggi e i nomi di alcune diciture potrebbero leggermente variare da un dispositivo all’altro, in base alla versione di Android installata sullo stesso.

Come usare iPhone come modem

Tethering su iPhone

Hai un iPhone? Nessun problema, anche iOS include la funzione hotspot, che consente di utilizzare il proprio smartphone come modem. Per abilitare la funzione in oggetto, quello che devi fare è recarti nel menu Impostazioni > Hotspot personale e spostare su ON la levetta relativa all’opzione Consenti agli altri di accedere.

Verrà creata istantaneamente una rete wireless alla quale potranno connettersi computer, tablet e qualsiasi altro dispositivo in grado di sfruttare le reti Wi-Fi. Per cambiare la chiave di accesso alla rete wireless, seleziona la voce Password Wi-Fi dal menu Impostazioni > Hotspot personale, digita la chiave che intendi utilizzare nella schermata che si apre e fai tap sulla voce Fine collocata in alto a destra.

Se vuoi sfruttare il tethering tramite USB e Bluetooth, attiva la funzione Hotspot personale come appena spiegato e collega l’iPhone via USB o Bluetooth al dispositivo sul quale vuoi utilizzare la connessione Internet.

Da sottolineare che tutti i modelli di Mac e iPad più recenti sono in grado di utilizzare l’iPhone in tethering senza che la funzione di Hotspot personale si attivata. Basta che lo smartphone sia nel raggio d’azione di questi dispositivi e il suo nome comparirà automaticamente nella lista delle connessioni Wi-Fi disponibili. Per sfruttare la connessione automatica bisogna utilizzare un Mac successivo al 2012 con macOS Yosemite o superiori e un iPhone/iPad con iOS 8.1 o superiori.

Nel caso in cui non riuscissi ad attivare il tethering sul tuo iPhone o la navigazione risultasse troppo lenta, recati nel menu Impostazioni > Cellulare, assicurati che l’opzione Dati cellulare sia attiva e che in Opzioni dati cellulare > Voce e dati sia attiva l’opzione relativa al 4G (o al 3G, se il tuo piano tariffario non include il 4G).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.