Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Quale Smart TV scegliere

di

Se intendi acquistare un televisore, ai giorni nostri non posso che consigliarti uno Smart TV. L’intrattenimento da salotto è sempre più legato al mondo di Internet, alle migliaia di contenuti che è possibile fruire in streaming e alle funzionalità che consentono ai nostri device portatili – ma anche ai nostri hard disk e ai nostri computer – di interagire con il grande schermo del televisore. Ed è proprio questa la definizione basilare di Smart TV, cioè un televisore capace sia di sintonizzarsi ai canali che seguiamo di solito, ma anche capace di collegarsi ad internet e ad uno store di applicazioni.

Nei primi anni di commercializzazione gli Smart TV erano apparecchi non troppo comuni, ostici da utilizzare e padroneggiare e, soprattutto, troppo costosi. Ma adesso che la riproduzione di contenuti passa sempre più dalla grande rete quasi tutti i televisori sono smart e hanno funzionalità tali da rendere la stessa Internet il cuore pulsante dell’intera esperienza multimediale. Ecco dunque che gli Smart TV da apparecchi di lusso sono diventati un bene essenziale per godersi film on-demand, per riprodurre video, foto e brani musicali conservati su altri dispositivi, e molto altro.

Ormai dai modelli con pannelli da 30″ in su ce ne sono davvero di tutti i tipi e per tutte le tasche, ma come individuare quello più adatto alle proprie esigenze? Quali sono le caratteristiche che bisogna prendere in considerazione per scoprire quale Smart TV scegliere? In questa pagina ti darò una risposta proprio a queste domande, in modo che tu possa operare la tua scelta nella maniera più chiara possibile e senza dubbi. Ti spiegherò le differenze fra le varie tecnologie, e i vantaggi che alcune soluzioni vantano rispetto ad altre. Ma mettiamoci subito all’opera!

Indice

Cosa è uno Smart TV

La definizione di Smart TV è semplicissima: si tratta di un apparecchio che fa parte della grande categoria dell’elettronica di consumo, e che serve a fruire di contenuti multimediali audio-video (quindi film, serie TV, video musicali o anche semplice musica) anche – e non solo – attraverso una connessione ad internet. È un televisore che può accedere ai vari protocolli di rete, si può collegare a tutti i dispositivi compatibili presenti nel network domestico, come anche il personal computer, e può riprodurre tutti i contenuti supportati presenti nello stesso. La caratteristica principale offerta da internet è comunque la possibilità di accedere a servizi online, come ad esempio YouTube, Netflix o altri servizi per la riproduzione di video on-demand. Alcuni modelli integrano addirittura un Browser Web per la navigazione su pagine Web, altri funzionalità di gaming.

Di solito i più moderni televisori vengono offerti con le funzionalità “smart” integrate, tuttavia quasi tutti i televisori, anche i più vecchi a tubo catodico, possono essere trasformati in Smart TV attraverso piccoli dispositivi da collegare alle varie porte. Se hai cambiato idea e hai voglia di trasformare un vecchio televisore in Smart TV ti consiglio di leggere la mia guida su come trasformare TV in Smart TV.

Tipi di pannelli

Quale Smart TV scegliere

Come avviene su un televisore tradizionale la qualità visiva di uno Smart TV è legata alle tecnologie utilizzate all’interno del pannello. Di seguito ti propongo alcune definizioni, vantaggi e svantaggi dei vari pannelli che puoi trovare oggi in commercio.

  • LCD –  la tecnologia nativa dei televisori più diffusi al momento (quelli LED). Questa assicura un ottimo compromesso fra resa dei colori, risparmio energetico, spessore ridotto dello schermo e prezzo accessibile. A differenza dei LED, questi televisori usano delle lampade a fluorescenza per la retroilluminazione dello schermo, fattore che ne aumenta lo spessore e il consumo energetico. Se ne trovano pochi in commercio, anche perché sono stati resi quasi obsoleti dai televisori a LED.
  • LED – la maggior parte degli Smart TV in commercio adotta questa tecnologia e le sue evoluzioni (OLED e QLED). I televisori LED sono basati fondamentalmente sulla stessa tecnologia di quelli a LCD ma si differenziano da questi ultimi perché usano appunto dei LED (Light Emitting Diode) per la retroilluminazione dello schermo. I LED sono formati da piccoli diodi, ovvero fonti di luce, che cambiano colore e intensità e vengono riposizionati sullo schermo a seconda dell’immagine che si vuole ottenere.
  • QLED – evoluzione diretta dei LED sono i pannelli QLED o Quantum Dots, dotati di una tecnologia per la retroilluminazione più raffinata che consente un rapporto di contrasto e una saturazione superiori rispetto ai tradizionali LED. I Quantum Dots sono in grado di generare oltre un miliardo di colori, restituendo immagini estremamente definite. Tuttavia, risultano ancora abbastanza costosi.
  • OLED –  gli OLED sono quelli che potremo definire come i pannelli più avanzati in circolazione perché sfruttano un diodo organico. Quest’ultimo non ha bisogno di retroilluminazione ed è capace di accendersi e spegnersi da solo con una qualità dell’immagine di molto superiore ai LED. Questo perché spegnendosi, il diodo può offrire dei neri assoluti e reali, senza bisogno di simulare il colore nero. Inoltre lo spegnimento dei diodi permette un ulteriore risparmio energetico. Naturalmente questi televisori sono i più rari e costosi in commercio.
  • Plasma – sul mercato è ancora possibile trovare qualche vecchio Smart TV al Plasma anche se è quasi inutile parlare. Tralasciando l’ottima resa dei colori, presentano solo svantaggi rispetto ai TV LCD/LED/OLED/QLED: sono molto spessi, si esauriscono dopo un determinato lasso di tempo, scaldano molto e spesso soffrono del fastidiosissimo effetto ghosting.
  • Display curvo – molti produttori, fra cui Samsung ed LG, stanno immettendo sul mercato dei televisori con display curvo. Servono davvero? La risposta, anche in questo caso, non può essere univoca. I televisori curvi donano un maggior coinvolgimento allo spettatore (ammesso che questo si trovi di fronte allo schermo, ai lati la visibilità è ridotta rispetto ai TV piatti tradizionali) ma i loro effetti benefici si possono apprezzare solo acquistando televisori molto grandi (diciamo da 50” in su) e posizionandosi a una certa distanza dallo schermo (quindi serve una stanza molto grande). I prezzi, poi, sono ancora piuttosto altini.

Caratteristiche tecniche

Anche le caratteristiche tecniche stabiliscono principalmente la qualità dell’immagine che devi aspettarti da un pannello. In questa categoria rientrano tutte le considerazioni che si possono svolgere sulla risoluzione (ti serve davvero una risoluzione elevatissima?) e sulle varie tecnologie adottate dai vari produttori all’interno dei pannelli e dell’elettronica del televisore.

  • Risoluzione – i televisori possono essere HD Ready (con una risoluzione di 1280 x 720 pixel), Full HD (con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel), UltraHD 4K (con una risoluzione di 3840 x 2160 pixel), oppure infine Ultra HD 8K (7680×4320). Quasi inutile dire che a una maggiore risoluzione equivale una qualità maggiore delle immagini su schermo, ma bisogna fare anche altre valutazioni. I televisori 4K garantiscono una risoluzione molto elevata e definita anche per i modelli dalla diagonale più elevata. Inoltre, negli ultimi tempi sono parecchi i contenuti compatibili con questa risoluzione. Le console di ultima generazione lo supportano, così come parecchi dei contenuti più moderni degli abbonamenti streaming premium, come ad esempio Netflix. Al momento è saggio investire su un TV Ultra HD 4K che assicura un eccellente bilanciamento fra qualità e prezzo, soprattutto se hai una console di ultima generazione o vuoi godere dei vantaggi offerti dall’Ultra HD non è più una follia spendere qualcosina di più per un pannello a più alta risoluzione. I televisori Full HD rimangono ancora un’ottima soluzione per chi vuole spendere poco, visto che stiamo parlando comunque di una risoluzione abbastanza elevata. Diverso il discorso per i TV HD Ready, che sono tecnologicamente superati. Meglio lasciarli perdere, anche perché ormai i loro prezzi non sono così tanto inferiori rispetto a quelli dei televisori Full HD. Ci sono, infine, i più moderni TV Ultra HD 8K: non sono tantissimi, anzi al momento possiamo contare un paio di prodotti presenti sul mercato, ma rappresentano il futuro. Ad oggi non ti consiglio di investire su un TV del genere: costano tantissimo e non offrono grandi vantaggi, visto che i contenuti che supportano questa risoluzione sono davvero pochi. I TV 8K usano algoritmi di Intelligenza Artificiale per portare i contenuti dalle risoluzione inferiori alla 8K, ma i risultati non possono logicamente essere come quelli ottenibili con un contenuto 8K nativo.
  • HDR – alcuni televisori top di gamma supportano la tecnologia HDR (High Dynamic Range), la quale consente di avere su schermo tutte quelle sfumature di ombre, luci e colori che normalmente i televisori non riescono a farci vedere. Per qualcuno si tratta di una delle più grandi innovazioni dopo l’introduzione dell’alta definizione, ma per il momento si paga cara. Allo stato attuale, infatti, a supportare l’HDR sono solo alcuni modelli di TV di fascia alta.
  • Supporto 3D – si tratta di una tecnologia ormai obsoleta, un po’ come il plasma. In passato consentiva di ottenere una profondità maggiore per le immagini riprodotte, ma solo con contenuti compatibili e solo se si indossavano degli occhiali dedicati. I produttori hanno smesso di proporre sul mercato televisori con supporto al 3D perché le vendite non erano soddisfacenti, così come i risultati finali non da strapparsi i capelli.
  • Refresh rate – è il termine tecnico con il quale si indica la frequenza di aggiornamento delle immagini su schermo. Viene espresso in Hz e i suoi valori standard sono di 50Hz, 100Hz e 200Hz (che diventano 60Hz, 120Hz e 240Hz nel mercato nordamericano). Alcuni produttori di TV indicano refresh rate più alti (es. 400Hz, 800Hz o 1000Hz) per sottolineare l’adozione di tecnologie che rendono più “fluide” le sequenze su schermo.
  • Processore – valuta con attenzione la potenza del processore e le altre caratteristiche hardware del televisore. Influiscono sulla velocità con cui vengono eseguite le applicazioni.

Altre caratteristiche

Quale Smart TV scegliere

Qui di seguito riporto altre caratteristiche da considerare nella scelta dello smart TV che non rientrano nelle due categorie segnalate qui sopra. Sono anch’esse indispensabili se non vuoi prendere cantonate durante l’acquisto.

  • Supporto Wi-Fi – gli Smart TV si connettono tutti a Internet, ma non tutti sono dotati del supporto per le reti wireless. Alcuni televisori si possono connettere a Internet solo mediante un cavo Ethernet, il quale va collegato a un router ADSL/fibra, a un ripetitore di segnale Wi-Fi o a un adattatore Powerline. Se la stanza in cui desideri installare il tuo nuovo Smart TV non si trova vicino al router, acquista uno Smart TV con supporto wireless oppure ricorri a dispositivi come i ripetitori Wi-Fi o gli adattatori Powerline che permettono di arginare il problema in maniera brillante.
  • Supporto alle tecnologie di streaming e mirroring – Gli Smart TV Wi-Fi possono essere compatibili anche con tecnologie come Google Cast, Miracast e DLNA, grazie alle quali è possibile trasmettere contenuti audio/video al televisore in modalità wireless. Se sei interessato a questo tipo di funzioni, assicurati di acquistare un TV adeguato alle tue esigenze. Per maggiori info a riguardo consulta il mio tutorial su come collegare il cellulare alla TV in cui ti ho parlato in maniera approfondita di tutte le tecnologie citate in precedenza (sono le stesse supportate anche dagli Smart TV).
  • Ingressi – quanti decoder, set-top box, hard disk e dongle HDMI intendi collegare al tuo televisore? Tanti, scommetto. E allora assicurati che il tuo prossimo Smart TV abbia un gran numero di ingressi HDMI e USB. Se intendi utilizzare impianti audio esterni o dei sintoamplificatori verifica anche la presenza di un’uscita audio ottica, che potrebbe tornarti utile. In assenza di un’uscita audio ottica potrai collegare il tuo televisore a degli impianti audio solo tramite HDMI o jack per le cuffie.
  • Standard TV supportati – nelle schede tecniche dei televisori troverai sigle come DVB-T, DVB-T2, DVB-S e DVB-S2 che stanno ad indicare gli standard di trasmissione supportati dal dispositivo. DVB-T è il vecchio standard per il digitale, mentre DVB-T2 è lo standard attuale. DVB-S e DVB-S2 sono gli standard delle trasmissioni satellitari, quindi se un televisore li supporta significa che è in grado di captare i canali satellitari in chiaro senza bisogno di un decoder. Io ti consiglio di acquistare uno Smart TV che supporti almeno il DVB-T2.
  • Common interface Plus (CI+) – è lo slot all’interno del quale si inserisce la CAM per leggere le smart card della pay TV digitale terrestre. Dovrebbe essere presente sulla stragrande maggioranza dei TV in commercio (anche se la CAM va acquistata a parte), ma sempre meglio controllare per evitare spiacevoli sorprese.

Sistema operativo

Quale Smart TV scegliere

Gli Smart TV non si distinguono solo per la loro grandezza o per il tipo di hardware dal quale sono composti, ma anche per il software che li anima: il sistema operativo. Ecco una carrellata dei principali sistemi operativi presenti attualmente nel mercato Smart TV e i loro principali pregi e difetti.

  • Android TV – è la versione “casalinga” di Android, la quale offre libero accesso a tutti i contenuti del Play Store e permette di comandare il televisore dallo smartphone o dal tablet. Ha una dotazione di app davvero sterminata e un’interfaccia utente molto intuitiva. Possiamo dire che si tratta del sistema operativo con le maggiori potenzialità, ma per il momento solo Sony, Sharp e Philips hanno deciso di adottarlo.
  • Tizen OS/Smart Hub – Samsung è l’azienda leader nella produzione di Smart TV e il suo sistema operativo (Smart Hub sui vecchi modelli e Tizen sui nuovi) può vantare una vastissima gamma di applicazioni disponibili. Probabilmente è meno completo di Android, ma la sua ampia diffusione fa sì che non si senta la mancanza di nessuna applicazione importante. Poi viene continuamente aggiornato con l’introduzione di tante funzioni interessanti.
  • FirefoxOS – è il sistema operativo dei televisori Panasonic. Dispone di un browser per navigare in Internet (ovviamente basato su Mozilla Firefox) e di un’interfaccia molto colorata e intuitiva. Le applicazioni di rilievo non mancano, anche se Android e Tizen offrono qualcosa in più.
  • WebOS – anche WebOS, il sistema operativo di casa LG, può contare su un buon numero di app. È molto veloce ma forse la sua interfaccia è un tantino più macchinosa rispetto a quella delle piattaforme concorrenti.

Quale Smart TV scegliere

Finalmente ci siamo! Prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un’occhiata alla lista di televisori che trovi qui sotto, così potrai scoprire facilmente quale Smart TV scegliere in base alle tue necessità e al tuo budget.

Miglior Smart TV economico (meno di 300€)

LG 28Mt49S – 28″

Quale Smart TV scegliere

Iniziamo con un modello decisamente compatto con sistema operativo WebOS. LG 28MT49S è uno Smart TV modesto, ideale per chi ha poco spazio o per chi vuole spendere il minimo indispensabile. Nonostante questo le app fornite sono molte e oltre a Netflix e Youtube sono presenti anche molti altri servizi come Amazon Prime Video, RaiPlay e Tim Vision. Si trova a poco più di 200 euro e offre tutto quello di cui si può aver bisogno oggi: sintonizzatore DVB-T2, supporto a Miracast e mirroring dello schermo, e anche le porte USB e audio (digitale e analogico). Il tutto con un pannello da 28” HD Ready, capace di raggiungere una luminosità massima di 200 cd/m².

LG 28Mt49S 28" Hd Smart Tv Wi-Fi Nero Led Tv - Led Tvs 71.1 cm28", 136...
Vedi offerta su Amazon

Sharp Aquos LC-32Bi3E – 32″

TV

Sharp Aquos LC-32Bi3E è un 32 pollici economico che si mantiene sullo standard HD ma grazie alle grandi prestazioni offerte dallo schermo Sharp, si vede quasi meglio di un Full HD e supporta anche l’HDR. Installato c’è uno dei migliori sistemi operativi in circolazione per gli Smart TV ovvero Android TV che però fornisce l’accesso solo a pochissime app preinstallate. Grazie a Google Assistant questo televisore dialoga senza problemi con lo smartphone e offre tutta una gamma di opzioni per il controllo vocale. Come soluzioni di connettività troviamo il Wi-Fi, il supporto Bluetooth, porte USB e HDMI e lettore di schede SD. Infine, l’impianto audio è curato dalla nota azienda Harman Kardon e fornisce un’esperienza di tipo cinematografico.

Sharp Aquos LC-32Bi3E - 32" HD Ready Smart TV Android 9.0 LED TV, Wi-F...
Vedi offerta su Amazon

Hisense H32BE5500 – 32″

TV

L’Hisense 32AE5500F è un ottimo Smart TV nella sua fascia di prezzo, peccato solo per il fatto che supporta la risoluzione HD. Offre una CPU quad-core, il sistema operativo proprietario Vidaa U, un sintonizzatore multiplo per gli standard DVB-T2 ed S2, anche con compressore HEVC, e supporta le connessioni Wi-Fi. La diagonale del pannello è di 32″, quindi la bassa risoluzione non si sente tantissimo, e fra le funzionalità presenti abbiamo slot CI+, porta Ethernet, supporto allo Screen Mirroring, due HDMI, due USB e app come Netflix, Prime Video, DAZN, TIM Vision e ChiliTV, fra le tante. Inoltre è anche compatibile con l’app Remotenow che trasforma lo smartphone o il tablet in un telecomando multifunzione o una tastiera virtuale.

Hisense 32AE5500F Smart TV LED HD 32", Bezelless, USB Media Player, Tu...
Vedi offerta su Amazon

Sharp Aquos LC-40BG2E – 40″

TV

Lo Sharp Aquos LC-40BG2E offre un pannello di dimensioni leggermente superiori e risoluzione Full HD, con un prezzo di listino praticamente sovrapponibile alle TV finora consigliate. Qui la diagonale è di 40” e il pannello sfrutta la tecnologia Active Motion 200 per una resa d’immagine che potenzia la qualità LCD. La piattaforma software è proprietaria, e si chiama Aquos Net+. Non ha uno parco applicazioni molto variegato, ma sono presenti tutte le app basilari come Netflix o YouTube. La qualità dell’audio e invece ottima certificata dal marchio Harmon Kardon.

Samsung TV UE43TU7190UXZT – 43″

TV

Un ottimo modello che puoi trovare spesso sotto i 300 euro è il Samsung TV UE43TU7190UXZT, caratterizzato da uno schermo Ultra HD 4K da 43 pollici incastonato in una cornice minimal e elegante. Il processore Crystal 4K offre una resa cromatica davvero elevata per i televisori su questa fascia di prezzo con colori intensi, nitidi e sempre brillanti. Oltre all’HDR sfrutta anche un sistema di Game Enhancer per ridurre al minimo l’input lag tra controller e gioco, una funzione da non sottovalutare specie se siete videogiocatori.  Sul fronte Smart invece sfrutta l’ecosistema TIZEN più aggiornato comprensivo di tutti i servizi di streaming del momento e della compatibilità non solo con Amazon Alexa e Google Assistant, ma anche con AirPlay 2 per connettere senza problemi tutti i dispositivi Apple.

Samsung TV UE43TU7190UXZT Smart TV 43" Serie TU7190, Crystal UHD 4K, W...
Vedi offerta su Amazon

Miglior Smart TV di fascia media (meno di 600€)

LG UK6470 – 43″

Quale Smart TV scegliere

Salendo un po’ nel prezzo c’è anche l’ottimo LG UK6470, Smart TV che può collegarsi ad Internet e con piattaforma WebOS sin dal primo avvio. Qui troviamo il 4K Ultra HD come risoluzione nativa su una diagonale da 43″, connettività WiFi e Bluetooth, e anche il supporto all’Active HDR. Per quanto riguarda le soluzioni di connettività troviamo tre porte HDMI e due USB. C’è anche la possibilità di collegare il PC alla rete domestica via Ethernet e diverse soluzioni per l’audio. Questo modello può naturalmente collegarsi ai canali del DVB-T2.

LG Tv Uk6470 da 43" Ultra Hd . Smart Tv - 4K - Active Hdr - Hevc - Wif...
Vedi offerta su Amazon

TCL 50P611 – 50″


Sotto la soglia dei 400 euro troviamo un buon affare. Il TCL 50P611 del 2020 presenta infatti un pannello dalla diagonale di 50″ con risoluzione 4K Ultra HD e tecnologia Smart HDR. Il tutto abbinato, inoltre, a tecnologie Dolby Digital Plus per l’audio posizionale, un triplo sintonizzatore (DVB-T2, C e S2) e una tecnologia di microdimming per migliorare il rapporto di contrasto nelle varie aree della schermata. Fornisce accesso immediato ad applicazioni come Google Home, Netflix e YouTube, ma grazie a Smart TV 3.0 è possibile accedere ad uno store basato su sistema operativo Android. Con il T-Cast invece è possibile gestire gran parte delle sue funzioni attraverso lo smartphone. Fra le porte in dotazione abbiamo tre HDMI e due USB 2.0.

TCL 50P611, Smart Android Tv 50 pollici, 4K HDR, Ultra HD (Micro dimmi...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Serie NU7400U – 55″, 65″

Quale Smart TV scegliere

I modelli da 55″ e 65″ della Serie NU7400U di Samsung sono anch’essi a mio modo di vedere molto convenienti in relazioni a quanto offerto. Abbinano le elevate diagonali alla risoluzione 4K Ultra HD, la consuetudine in questa fascia di mercato, ma supportano anche diverse caratteristiche che migliorano qualità delle immagini ed esperienza d’uso. Abbiamo infatti WiFi integrato, Smart Things per la gestione via smartphone, HDR e Dynamic Crystal Colour. Le porte integrate in questi modelli sono tre HDMI e due USB, oltre a quelle standard per l’audio in digitale e in analogico.

Samsung UE55NU7400U 55" 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Nero
Vedi offerta su Amazon

Philips Serie 7500 – 65″, 75″

Quale Smart TV scegliere

Fra i modelli più rappresentativi di questa fascia di mercato non si possono dimenticare quelli della Serie 7500 di Philips, che si caratterizzano per la celeberrima e distintiva tecnologia Ambilight. Si tratta di un sistema di illuminazione soffusa rivolta nella parete retrostante il TV, che serve a migliorare la qualità delle immagini anche e soprattutto quando si è al buio, impedendo al fruitore dei contenuti di rimanere abbagliato dalle immagini o di perderne alcuni dettagli più fini. Il processore interno è un quad-core, e c’è anche un sistema di archiviazione da 16 GB, oltre al sistema operativo Android TV. Ricca la dotazione di porte: quattro sono le HDMI, due le USB.

LG Serie UJ620V – 49″, 55″

Quale Smart TV scegliere

In questa stessa fascia di prezzo troviamo anche i televisori della Serie UJ620V di LG, e nello specifico i modelli da 49″ e 55″. Le peculiarità di questi prodotti sono il sistema operativo WebOS 4.0, il supporto della risoluzione 4K Ultra HD, l’HDR con colori ad ampia gamma dinamica, e la connettività WiFi integrata. Tre sono le HDMI, due le USB, e non manca il sintonizzatore DVB-T2 e S2 per le connessioni in digitale terrestre e satellitari. C’è anche lo slot CI+ per la Pay TV.

LG 55UJ620V 55" 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Black LED TV, 55'', 3840 x ...
Vedi offerta su Amazon

Hisense ULED TV Serie U7A – 50″, 55″, 65″

Quale Smart TV scegliere

La Serie U7A di ULED TV Hisense si caratterizza per modelli di Smart TV da 55″ e 65″, ma ci sono anche altri modelli dalle dimensioni più contenute. Il sistema operativo è al solito VIDAA U con supporto alle app di terze parti e a giochi installabili anche a posteriori, mentre sul piano del design abbiamo una struttura con finiture metalliche e profilo super sottile. Hisense può vantare, in questi modelli, connettività Internet, due HDMI, due USB, slot CI+, sintonizzatore DVB-T2 ed S2, ed anche la tecnologia di retroilluminazione proprietaria Ultra Dimming.

Quale Smart TV scegliere di fascia alta (più di 600€)

LG NanoCell TV AI 55NANO806NA – 55″, 65″

TV

Tra i più economici della fascia alta è possibile trovare la serie NanoCell di LG che offre una risoluzione UltraHD grazie ad un processore QuadCore 4K che rende i colori intensi e definiti con le nanoparticelle. Queste, infatti, assorbono le lunghezze d’onda in eccesso dei colori per restituire un’immagine estremamente fedele. Una funzione ancora più interessante grazie al supporto HDR 10. Lato Smart TV è dotato di tutti i servizi di streaming e le app del momento e sfrutta il sistema operativo WebOS. Se sei appassionato di cinema invece per te c’è anche la FILMMAKER MODE che permette di riprodurre i film con un’esperienza totalmente immersiva come quella cinematografica.

LG NanoCell 55NANO806NA Smart TV 4K Ultra HD 55”, con Wi-Fi, Processor...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi Smart 4S LED TV 4K UltraHD – 65″

TV

La serie 4S di Xiaomi è la migliore offerta del marchio cinese sul fronte Smart TV. Un brand che in pochi anni ha saputo imporsi in quasi ogni settore della tecnologia. Questo Smart TV 4K del 2020, elegante e maestoso nei suoi 65″, offre uno store per le applicazioni basato su Android 9.0 e quindi completo di tutti i servizi di streaming odierni. Supporta l’HDR e la tecnologia MEMC, utile soprattutto nei videogiochi e che impedisce la perdita di dettaglio anche nella fasi di gioco più frenetiche. L’audio e forte e cristallino grazie alla qualità fornita dal Dolby Digital e se vuoi controllare la TV con la voce puoi farlo direttamente dal telecomando con microfono integrato e che sfrutta l’assistente vocale di Google.

Samsung The Frame – 43″, 49″, 55″

Quale Smart TV scegliere

Uno dei modelli più iconici della fascia alta, almeno in queste ultime generazioni, è indubbiamente il Samsung The Frame. Si caratterizza indubbiamente per il suo aspetto esteriore: ad una prima occhiata, infatti, non sembra neanche un televisore. Può essere scambiato, piuttosto, per un quadro: si può appendere al muro e può essere abbinato a diverse cornici personalizzate. Se non bastasse, puoi scaricare diverse opere d’arte sull’Art Store e riprodurre scene differenti quando non è in uso. Il tutto viene abbinato ad un comparto tecnico di indubbia qualità: i pannelli sono da 43″ fino a 55″, tutti a risoluzione 4K Ultra HD, e con supporto all’HDR.

Samsung UE49LS03NAUXZT The Frame Cornice TV 4K UHD 49" / 124 cm DVB-T2...
Vedi offerta su Amazon

Sony KD55XH8096PBAEP – 43″, 49″, 55″, 65″, 75″

TV

Se invece cercate eleganza, qualità e design potete orientarvi sulla Serie KDXH8096 di Sony, caratterizzata da vari modelli che vanno dai 43″ fino ai 75″. Fra le qualità distintive di questa famiglia ci sono: processore X1 per l’elaborazione delle immagini; risoluzione 4K Ultra HD con Display Triluminos per una brillantezza ancora più elevata del classico 4K; pannello HDR veloce con supporto alle tecnologie MotionFlow XR e X-Reality PRO, l’audio multidimensionale e il telecomando Smart Remote con assistente vocale di Google integrato. Come sistema operativo c’è invece Android TV puro con tutti i servizi di streaming del momento e l’accesso allo store più completo che si possa trovare su uno Smart TV.

Sony KD43XH8096PBAEP, Android Tv 43 Pollici, Smart Tv 4K Hdr Led Ultra...
Vedi offerta su Amazon
Sony KD49XH8096PBAEP, Android Tv 49 Pollici, Smart Tv 4K Hdr Led Ultra...
Vedi offerta su Amazon
Sony KE65XH8096PBAEP Android Tv 65 Pollici, Smart Tv 4K Hdr Led Ultra ...
Vedi offerta su Amazon
Sony KE75XH8096PBAEP, Android Tv 75 Pollici, Smart Tv 4K Hdr Led Ultra...
Vedi offerta su Amazon

LG OLED TV Serie CX – 55″,65″

TV

Se non badi proprio a spese, allora puoi orientarti verso gli LG OLED TV Serie CX, dal costo ancora più elevato e anch’essi con supporto ad HDR e la risoluzione 4K UltraHD. Non manca il Dolby Vision IQ e il Dolby Atmos per una resa audio eccezionale. Mentre sul fronte Smart TV, come ogni LG, puoi trovare il sistema operativo WebOS. Design privo, o quasi, di cornici, e supporto ricercatissimo, rendono questi modelli fra i più eleganti dell’intera categoria. Come porte abbiamo quattro HDMI e tre USB, mentre il pannello OLED consente di spegnere i pixel neri singolarmente per ottimizzare il consumo e massimizzare il rapporto di contrasto ad un livello impossibile per un LCD tradizionale. Oltre a Google Assistant e Alexa integrati, questo modello offre inclusa nel prezzo anche la Soundbar SL5Y 2.1ch.

Samsung UE55KS7500

Miglior TV

Concludo con un televisore a schermo curvo. Il Samsung UE55KS7500 è un televisore UltraHD con display curvo da 55″ con tecnologia Quantum Dot. Supporta l’HDR con una luminosità di 1000nit, il Wi-Fi e ovviamente offre tutte le funzioni Smart tipiche dei TV Samsung più avanzati. È equipaggiato con un processore quad-core, ha una frequenza di interpolazione massima di 200Hz e può contare su un set di porte molto ricco. Purtroppo la resa dell’HDR non è sempre impeccabile.

Nessuno dei televisori elencati qui sopra sembra soddisfare le tue necessità? Mi sembra strano. Ad ogni modo se fai un salto sulla mia guida all’acquisto dedicata ai televisori troverai sicuramente quello che fa per te. Lì ci sono elencati ancora più modelli di TV, sia Smart che tradizionali, adatti davvero a tutti i gusti e tutte le esigenze.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.