Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come virtualizzare Android

di

Per questioni di lavoro, avresti bisogno di testare alcune applicazioni per Android; tuttavia non possiedi uno smartphone o un tablet equipaggiato con questo sistema operativo e non sai come procedere. O forse vorresti provare delle app per Android di cui non sei convinto al 100% e non vuoi “ingolfare” inutilmente il tuo smartphone. Non preoccuparti. Qualunque sia la tua esigenza in tal senso, ho io la risposta che fa per te: la virtualizzazione di Android.

Ebbene sì! Esistono diversi programmi, sia per Windows che per macOS, che consentono di virtualizzare o emulare Android sul computer in maniera sorprendentemente facile. Inoltre, qualora la cosa possa interessarti, alcuni di questi possono essere utilizzati anche via browser, consentendo quindi di usare il sistema operativo del “robottino verde” senza dover installare nulla in locale. Interessante, vero?

Scommetto che dopo questo preambolo sei ancora più interessato a scoprire come virtualizzare Android. Beh… allora mettiamo al bando le ciance e addentriamoci sùbito nel vivo dell’articolo. Forza: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, soprattutto, attua le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come virtualizzare Android su Windows e Mac

Se sei d’accordo, vediamo sùbito come virtualizzare Android su Windows e Mac utilizzando alcuni programmi utili allo scopo. Li trovi elencati di seguito.

BlueStacks (Windows/macOS)

Home page di BlueStacks

BlueStacks è un programma, di base gratuito, che permette di emulare Android su Windows e macOS in maniera sorprendentemente facile, consentendo l’accesso e l’utilizzo di una vasta gamma di applicazioni e giochi.

Il primo passo che devi compiere per ottenerlo è collegarti al suo sito ufficiale e cliccare sul pulsante Scarica BlueStacks. Una volta scaricato il pacchetto di installazione di BlueStacks, se stai usando Windows, apri il file .exe che hai appena ottenuto, clicca prima sul bottone e poi sui pulsanti Continua e Installa ora, per installare il programma. Durante il setup verranno scaricati alcuni file da Internet, quindi la procedura potrebbe durare anche diversi minuti.

Installazione BlueStacks

Se usi macOS, invece, apri il file .dmg che hai scaricato dal sito di BlueStacks, fai doppio clic sull’icona BlueStacks Installer contenuta al suo interno e clicca sui bottoni Apri e Installa Ora. Successivamente, fornisci la password di amministrazione del tuo Mac nel riquadro comparso a schermo, clicca sul bottone Installa assistente e attendi che la procedura d’installazione venga completata (anche in questo caso, sappi che potrebbe richiedere diversi minuti).

Successivamente, clicca sul pulsante Apri le preferenze Sicurezza, clicca sul pulsante Consenti nella finestra delle Preferenze di Sistema che si è aperta, fai clic sul simbolo del lucchetto chiuso posto in basso a sinistra, digita la password di amministrazione di macOS e clicca sul bottone Sblocca nel riquadro apertosi.

BlueStacks

Una volta installato e avviato BlueStacks, indipendentemente dal sistema operativo usato, fai clic sul pulsante Inizia che dovresti vedere nella finestra principale del programma e accedi a un account Google valido (se per questioni di privacy o altri motivi vuoi evitare di usare il tuo account personale, puoi crearne uno ad hoc) e accetta i termini e le condizioni di utilizzo del servizio facendo clic sui pulsanti Avanti e Accetto. Infine, pigia sul bottone Comincia a usare BlueStacks.

A questo punto dovresti ritrovarti nella schermata principale di BlueStacks e potrai così virtualizzare Android installando e avviando le app disponibili sul sistema operativo mobile di Google. Se ti viene proposto un tutorial circa l’uso di BlueStacks, premi sul bottone Got it per “bypassare” questo passaggio.

Per sfogliare le applicazioni Android disponibili su BlueStacks, clicca su uno dei bottoni posti nella parte superiore dello schermo riguardante ciascuna categoria di app (es. News, Giochi e così via) o, se preferisci, cerca “manualmente” quelle di tuo interesse cliccando sul simbolo della lente d’ingrandimento (in alto a destra) e cercale “manualmente”.

BlueStacks

Per installarne una, ti basta cliccare sul nome dell’app e attendere il completamento del suo download (che potrai monitorare dalla finestra apposita). Per vedere le app Android installate, ti basta invece cliccare sul pulsante My apps situato in alto a sinistra e selezionare nome dell’app da avviare e usare direttamente sul computer. Facile, vero?

BlueStacks X (Web)

BlueStacks X

Vuoi virtualizzare Android online, specificatamente per giocare a dei titoli Android su PC? In tal caso puoi sfruttare BlueStack X, il servizio di cloud gaming di BlueStacks che permette di giocare a numerosi titoli disponibili su Android su tutti i principali browser. Prima di spiegarti come avvalertene, però, ci tengo a dirti che nel momento in cui scrivo il servizio è ancora nel menu versione beta, per cui potrebbe esserci qualche malfunzionamento qui e là. Intesi?

Per avvalerti di BlueStacks X, recati sulla sua pagina principale e clicca, se necessario, sull’icona della nuvoletta (sulla sinistra). Ora devi individuare il titolo a cui vuoi giocare in cloud: per riuscirci, cercalo tramite il campo di ricerca Trova giochi (in alto a sinistra) oppure scorri i titoli che vengono proposti in primo piano, qualora tu voglia partire da quelli.

Non appena individui il gioco di tuo interesse, passa con il puntatore del mouse su di esso, fai clic sul bottone azzurro Play On Cloud, quindi accedi con un account Google (Entra con Google), con un account Facebook (Sign in with Facebook) oppure con un account Discord (Accedi con Discord).

A questo punto il più è fatto. Non ti rimane che seguire le indicazioni che ti vengono fornite a schermo dal gioco che hai deciso di provare interagendo con gli elementi visibili su schermo tramite mouse e tastiera.

NoxPlayer (Windows/macOS)

Come giocare i giochi Android su PC

NoxPlayer è un’altra soluzione che ti invito a prendere in considerazione. Si tratta di un emulatore per Android gratuito, disponibile sia per Windows che per macOS, che è anche alquanto semplice da adoperare. Permette di installare giochi sia dal Play Store che da file APK e anche ottenere i permessi di root.

Per installarlo, recati sulla sua pagina principale, fai clic sul bottone Scarica Versione x.x.x.x [gg/mm/aaa] posto al centro e, a installazione avvenuta, apri il file ottenuto.

Adesso, se stai usando Windows, apri il file .exe che hai ottenuto, fai clic sui pulsanti e Installa e, dopo aver atteso il completamento dell’installazione (che potrebbe richiedere diversi minuti) e aver rifiutato eventuali richieste per installare software aggiuntivo, clicca sul bottone Avvia.

Nox

Su Mac, invece, avvia il file .dmg che hai ottenuto dal sito di NoxPlayer, fai doppio clic sull’icona di NoxPlayerInstaller contenuta al suo interno, clicca sul pulsante Apri nella finestra apertasi e premi sui bottoni Install e Start. Quando ti viene chiesto, fornisci anche la password del tuo account utente macOS e premi sul bottone OK.

Adesso, al primo avvio di NoxPlayer, dovresti vedere la schermata principale del Play Store (in caso contrario puoi richiamarla dalla cartella Tools): clicca sui pulsanti Register e Accedi e, quando richiesto, fornisci le credenziali di un account Google nei campo di testo appositi per effettuare l’accesso (se non vuoi usare il tuo account Google o non ne hai uno, puoi crearne uno nuovo al momento) e clicca sul pulsante Accetta per accettare le condizioni d’uso del servizio. Dopodiché definisci le impostazioni di backup e fai di nuovo clic sul bottone Accetta.

Come giocare i giochi Android su PC

Adesso non ti resta che installare i giochi virtualizzati con Android scaricandoli dal Play Store utilizzando la procedura per scaricare app Android dallo store di Google o, nel caso di file APK, cliccando sull’icona del quadrato con la dicitura “APK” posto nella barra laterale del programma e, servendoti della finestra visibile a schermo, selezionando il file da installare.

Altre soluzioni utili per virtualizzare Android

Come scaricare Call of Duty Mobile su PC Windows

Concludo l’articolo elencandoti altre soluzioni utili per virtualizzare Android. Vedi se queste alternative sono di tuo gradimento e provale.

  • Android-x86 (Windows/macOS) — si tratta di una sorta di versione di Android “riadattata” per l’utilizzo in ambito desktop, la quale è disponibile all’installazione direttamente sul computer o all’emulazione con un programma per emulare sistemi operativi (es. VirtualBox).
  • LDPlayer (Windows) — è un emulatore per Android gratuito che consente di riprodurre su PC tantissimi titoli videoludici per il sistema operativo del “robottino verde”.
  • GameLoop (Windows) — è l’emulatore ufficiale dedicato ai titoli della software house Tencent, tra cui Call of Duty: Mobile, ma è compatibile anche con i videogiochi realizzati da sviluppatori terzi. Maggiori info qui.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.