Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come emulare Android

di

Sei un felice possessore di un computer, Windows o Mac che sia, mentre lato dispositivi mobili hai sempre puntato su iPhone. Di recente, però, si è palesata la necessità di sfruttare alcune app Android, ma non hai a disposizione alcun dispositivo di questo tipo.

Non ritieni sia necessario effettuare acquisti in tal senso, anche perché hai bisogno di effettuare solamente poche operazioni, dunque ti stai giustamente chiedendo come emulare Android, così da poter fare tutto gratuitamente direttamente dal computer.

Le cose stanno così, non è vero? Non preoccuparti: in questa sede approfondirò tutte le principali possibilità a tua disposizione per poter utilizzare rapidamente app Android sul tuo PC di fiducia, ovviamente senza dover sborsare alcunché. Di seguito puoi trovare tutti i dettagli del caso. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura!

Indice

Come emulare Android su Windows

Dato che ti stai chiedendo come emulare Android, ritengo sia giusto partire dal sistema operativo Windows, in quanto ci sono buone probabilità in merito al fatto che tu voglia procedere da questa piattaforma. In parole povere, se sei alla ricerca di metodi in merito a come emulare Android su PC, qui sotto sono presenti varie soluzioni che ti consentiranno di raggiungere il tuo obiettivo in poco tempo.

Amazon Appstore

Come emulare Android su Windows 11 Amazon Appstore

La prima opzione che ti consiglio di esplorare è quella relativa all'Amazon Appstore, il celebre negozio di app per Android curato dal colosso dell'e-commerce. Forse non tutti lo sanno, ma quest'ultimo è incluso in Windows 11 (a partire da settembre 2022, per quel che concerne l'Italia) e fa parte del sottosistema Windows per Android, che consente di avere un emulatore Android ufficiale incluso direttamente nel sistema operativo di Microsoft. L'Amazon Appstore contiene una selezione di applicazioni più limitata rispetto al Play Store di Google, ma la scelta non manca di certo.

Ciò detto, per avvalerti di questa possibilità, ti basta fare clic sull'icona del Microsoft Store, contrassegnata dal sacchetto della spesa e collocata solitamente in basso sulla barra delle applicazioni (oppure nel menu contestuale del pulsante Start), utilizzando poi la barra di ricerca presente in alto per trovare e selezionare “amazon appstore”.

Applicazioni disponibili Windows 11 Amazon Appstore

Se non riesci a trovare Amazon Appstore, probabilmente è perché il tuo PC non soddisfa i requisiti minimi richiesti. Questi ultimi vengono indicati direttamente sul Microsoft Store (quindi ti consiglio di dare un'occhiata alla pagina dell'app Amazon Appstore, più precisamente alla scheda System Requirements, per rimanere aggiornato in merito). Generalmente sono quelli di seguito.

  • Sistema operativo: Windows 11 versione 22000.0 o successiva. Se non ce l'hai, segui la mia guida su come aggiornare Windows o quella su su come scaricare Windows 11, se usi proprio una versione di Windows diversa.
  • Architettura: X64 o ARM64.
  • Memoria: 8GB (minimo), 16GB (consigliato).
  • Processore: Intel Core i3 di ottava generazione, AMD Ryzen 3000, Qualcomm Snapdragon 8c o superiore.

Come vedi, ci sono dei requisiti, seppur non esagerati, da non sottovalutare (ma accedendo direttamente alla pagina dell'Amazon Appstore legata al Microsoft Store sarà direttamente quest'ultimo a informarti in merito alla compatibilità con il tuo computer). Potresti magari voler approfondire quanto indicato nella mia guida su come vedere i componenti del PC.

Per il resto, se il tuo computer è compatibile, non ti resta che fare clic sul tasto Ottieni/Installa, in modo che vengano avviati in automatico il download e l'installazione del programma Amazon Appstore. In seguito, dovrai premere sul pulsante Apri per iniziare la fase di configurazione della funzionalità.

Come installare app Android PC Windows Amazon Appstore

A tal proposito, ti verrà richiesto di premere prima sul tasto Scarica, relativo al sottosistema Windows per Android (necessario al corretto funzionamento dell'Amazon Appstore e dell'emulazione delle app in generale), facendo in seguito clic sul pulsante Apri Amazon Appstore.

A questo punto, non ti resta che eseguire l'accesso col tuo account Amazon, inserendo le apposite credenziali. Una volta entrato nello store digitale, potrai dunque selezionare il riquadro dell'app di tuo interesse e premere in seguito sul tasto Ottieni, così da avviare il download e poterne usufruire.

BlueStacks

Installazione BlueStacks 5 Windows Emulatore Android

Come dici? Non disponi di Windows 11 e ti stai dunque chiedendo come emulare Android su Windows 10 oppure l'Amazon Appstore non ti ha convinto o magari non funziona sul tuo computer? In questo contesto, ciò che puoi fare è provare ad affidarti a un emulatore più “classico”: a tal proposito, una soluzione molto popolare è rappresentata da BlueStacks.

Se ti stai dunque chiedendo come scaricare un emulatore Android su Windows, puoi collegarti al sito Web ufficiale di BlueStacks, premendo successivamente sul pulsante Scarica BlueStacks x (ad esempio, Scarica BlueStacks 5).

In questo modo, otterrai il file BlueStacksInstaller[versione].exe: apri dunque quest'ultimo e fai clic sul tasto , legato alla finestra di controllo del profilo utente. Dopodiché, ti basta premere sul pulsante Installa Ora, così che vengano avviati in modo automatico lo scaricamento e l'installazione del programma.

Insomma, è tutto estremamente semplice a livello di procedura di installazione, tanto che in seguito a quest'operazione verrà avviato in automatico l'emulatore. L'operazione da effettuare in questo contesto per sfruttare come si deve il tutto è l'associazione di BlueStacks a un profilo Google, in modo da poter poi sfruttare tutte le funzionalità del caso.

Il tutto è un gioco da ragazzi: ti basta infatti digitare le credenziali dell'apposito account (eventualmente creandone uno), ovvero indirizzo e-mail e password, sfruttando poi i tasti Avanti e Accetto per proseguire (ed eventualmente accettando i termini di servizio).

Come emulare Android su Windows 10 BlueStacks

Per il resto, ti basta fare clic sull'icona del Play Store, collocata nella schermata principale dell'emulatore, per poter poi iniziare a scaricare e installare applicazioni mediante l'account Google, proprio come se avessi a disposizione un comune dispositivo Android.

La procedura di installazione delle app è dunque quella classica: ti basta banalmente selezionare l'applicazione di tuo interesse, selezionando poi il contestuale tasto Installa. Avverranno in questo modo download e installazione, mentre ti basterà poi premere sul pulsante Apri oppure sfruttare l'icona dell'app collocata nella schermata Home per poter avviare quanto di tuo interesse.

Non si tratta insomma di nulla di poi così complesso, ma se hai dubbi in merito puoi tranquillamente fare riferimento ai miei tutorial su come scaricare applicazioni Android e su come scaricare BlueStacks, in cui sono sceso maggiormente nel dettaglio in merito alla questione.

MEmu

Come installare MEmu Windows 11

Arrivato a questo punto, in cui ho già approfondito soluzioni come Amazon Appstore e BlueStacks, avrai già compreso che sfruttare le applicazioni Android su un computer Windows non è ormai più così complesso al giorno d'oggi, nonché che ci sono molte possibilità a tua disposizione. A tal proposito, se vuoi andare oltre a quanto descritto in precedenza, potrebbe interessarti soffermarti su MEmu.

Infatti, quest'ultimo è considerato, insieme a BlueStacks, uno degli emulatori Android più validi, in quanto in grado in linea generale di offrire performance di elevata caratura, anche in un campo notoriamente esoso in termini di risorse come quello dei videogiochi.

Se hai intenzione di provare a utilizzare questa soluzione, il tuo punto di partenza è il portale ufficiale di MEmu. In quest'ultimo puoi infatti trovare il tasto DOWNLOAD, che ti permette di ottenere il file MEmu-setup-abroad-sdk.exe.

Una volta aperto quest'ultimo, ti basta fare clic sul tasto , legato alla classica finestra di controllo utente, premendo poi sul pulsante Installazione rapida. Ti consiglio di prestare un po' d'attenzione in questa fase, considerando il fatto che potrebbe venirti proposta l'installazione di programmi di terze parti di cui magari non hai troppo bisogno.

In ogni caso, se noti la presenza di altri programmi non legati all'emulatore in fase di installazione, generalmente basta fare clic sul pulsante Rifiuta per evitare l'installazione di questi ultimi. Insomma, nonostante chiaramente la situazione possa variare a seconda della versione dell'emulatore che hai scaricato, non dovresti riscontrare particolari problematiche nel riuscire a installare solamente MEmu e non altri programmi.

Schermata principale MEmu emulatore Android Windows

Per il resto, in seguito al completamento del download dei file necessari all'emulatore, ti basterà fare clic sulla voce Esegui MEmu per proseguire, trovandoti in questo modo al cospetto della schermata principale dell'emulatore.

L'interfaccia non è per nulla complicata: nella zona superiore fa capolino una barra di ricerca, utile per trovare le app, mentre a destra si trovano tutti i classici tasti che ci si aspettano da un programma di questo tipo, da quello relativo all'installazione dei file APK alla più banale operazione di gestione del volume, arrivando agli immancabili pulsanti Indietro, Home e App Recenti.

Avrai dunque già capito qual è l'ultima operazione che ti rimane da effettuare per poter iniziare a installare le app Android: effettuare il login al tuo account Google. Per fare questo, apri il Play Store e inserisci le apposite credenziali, in modo poi da poter utilizzare le applicazioni in modo classico.

Insomma, anche per MEmu è tutto molto semplice e rapido. Per il resto, nel caso tu voglia approfondire ulteriormente le possibilità a tua disposizione per usufruire di questo tipo di applicazioni sul tuo computer, potrebbe interessarti consultare la mia guida su come installare Android su PC, in cui ho fatto riferimento anche ad applicazioni come VirtualBox e alla possibilità di installare Android in dual boot sul PC.

Come emulare Android su Mac

Come emulare Android su Mac

In questa guida ho dato spazio principalmente a Windows, in quanto quest'ultimo rappresenta il sistema operativo che offre vaste possibilità a proposito di emulazione Android, ma in realtà anche su Mac in alcuni contesti è tranquillamente possibile raggiungere il tuo obiettivo.

A tal proposito, se ti stai chiedendo come scaricare un emulatore Android su Mac, il programma a cui ti consiglio di affidarti è BlueStacks, già approfondito nel capitolo dedicato a Windows. Risulta dunque tutto molto simile a quanto ho spiegato in precedenza. Se hai dubbi a tal proposito oppure ti interessa espandere la tua conoscenza sull'argomento, non posso che consigliarti di consultare il mio tutorial su come emulare Android su Mac.

È però importante tenere in considerazione l'aspetto relativo ai Mac con chip Apple Silicon (es. M1 o M2), dato che non esistono ancora emulatori Android per questo tipo di computer. L'unica cosa che si può fare è avvalersi di servizi Web come BlueStacks X, i quali, però, permettono di accedere solo a un catalogo limitato di applicazioni Android (in questo caso specifico parliamo prevalentemente di videogame); il tutto direttamente dal browser.

Come altra potenziale soluzione ci sarebbe Android Studio per Mac, programma per sviluppare app per Android (e quindi anche testarle) compatibile anche con i Mac con chip Apple Silicon.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.