Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come emulare Android su Mac

di

Muori dalla voglia di provare un’applicazione per Android che non è compatibile con il tuo smartphone? Beh, potresti emulare il sistema operativo di Google sul PC e testarla in questo modo. Come dici? Non hai un PC Windows ma un Mac? Non vedo dove sia il problema.

Con il programma gratuito BlueStacks puoi emulare Android su OS X e testare tutte le applicazioni che desideri sul computer senza passare per il telefonino. Lo so, detta così può sembrare una cosa difficile, e invece ti è assicuro che è un gioco da ragazzi. Scopri subito come emulare Android su Mac e provaci tu stesso.

Se vuoi scoprire come emulare Android su Mac, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet di BlueStacks e cliccare sul pulsante Download for Mac OS X per scaricare il programma sul tuo computer.

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (BlueStacks_AppPlayer-Beta.dmg) e trascina l’icona di BlueStacks nella cartella Applicazioni di OS X per installare l’applicazione sul tuo Mac.

man1

Per emulare Android su Mac usando BlueStacks, avvia l’applicazione e clicca prima su Apri e poi su Accept, in modo da accettarne le condizioni di utilizzo. Attendi dunque che il caricamento iniziale finisca (ci vorranno solo pochi secondi) e traduci i menu del programma in italiano selezionando l’icona con il cacciavite e la chiave inglese collocata in basso a destra. Nella schermata che si apre, recati nel menu Change Language e selezione l’Italiano fra le lingue disponibili per salvare le impostazioni.

Adesso torna al menu iniziale di BlueStacks (cliccando sul logo dell’applicazione) e seleziona una app qualsiasi fra quelle disponibili in Top Charts. Nella schermata che si apre, clicca su Continue, Avanti e poi su Accedi (se vuoi associare il servizio al tuo account Google) o Crea (per creare un account apposito da utilizzare con BlueStacks). Compila quindi modulo che ti viene proposto per effettuare il login o creare un nuovo account Google e clicca sul pulsante Termina configurazione per eseguire l’autenticazione.

Ad operazione completata, fai click prima su Continue e poi su Proceed. Esegui nuovamente l’accesso al tuo account Google, clicca su Accedi, seleziona un dispositivo Android dall’elenco che compare (se disponibile) e fai click su Done per cominciare ad usare BlueStacks.

Se non compare alcuna lista di dispositivi Android e BlueStacks sembra bloccarsi, riavvia l’applicazione cliccando sulla sua icona presente nell’area di notifica di OS X (accanto all’orologio nella barra dei menu) e seleziona la voce Restart dal menu che compare, dopodiché ripeti quest’ultimo passaggio e tutto dovrebbe filare per il verso giusto.

man2

Ora devi accedere al Google Play Store facendo click prima su Finish e poi su Let’s Go e Continue e potrai finalmente cominciare a installare le tue app Android preferite sul Mac. Per cercare un’applicazione in BlueStacks, clicca sull’icona della lente d’ingrandimento che si trova in alto a destra, digita il nome della app da trovare e premi il tasto Invio sulla tastiera del Mac per avviare la ricerca.

Seleziona quindi la app da installare, fai click sulla sua icona collocata sotto il logo del Google Play Store (il robottino verde) e clicca prima su Scarica e poi su Accetta e scarica per eseguire download ed installazione del software selezionato.

man3

Al termine dell’installazione, puoi avviare tutte le app Android che hai scaricato in BlueStacks recandoti nella schermata iniziale del programma, selezionando la voce My apps e cliccando sull’icona dell’applicazione da lanciare.

Per quelle app che presentano problemi di visualizzazione (es. Ruzzle), imposta la modalità tablet di BlueStacks. Per farlo, recati nelle impostazioni del programma, seleziona la voce Gestione applicazioni nel menu che compare e metti il segno di spunta accanto alla voce Tablet in corrispondenza dell’icona dell’applicazione che si vede male.