Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come caricare foto su Instagram da Mac

di

Sei tornato da quella vacanza che desideravi fare da tempo e, dopo aver scaricato sul Mac tutte le foto scattate con la fotocamera digitale, avresti il desiderio di caricarle su Instagram per condividerle con amici, parenti e conoscenti. Il problema, però, è che sei perfettamente consapevole del fatto che l’upload delle foto sul social network sia “ufficialmente” fattibile soltanto da smartphone e tablet: questa opzione però proprio non ti piace, poiché le foto sono davvero troppe, dunque l’idea di gettare la spugna e utilizzare altri metodi di condivisione sta già accarezzando la tua mente.

E se ti dicessi, invece, che è possibile caricare foto su Instagram da Mac con qualche accorgimento in più? Sì, non sto scherzando e, leggendo attentamente questa guida, te ne renderai conto anche tu: di seguito intendo spiegarti come effettuare l’upload delle tue immagini dal Mac a Instagram avvalendoti dei browser più conosciuti (Safari, Google Chrome e macOS) e qualche piccolo trucco del mestiere. Inoltre, sarà mia cura mostrarti come effettuare la medesima operazione utilizzando un emulatore Android per Mac e, di conseguenza, l’app ufficiale di Instagram. Prima di continuare, però, voglio farti una premessa più che doverosa: se sceglierai di effettuare il caricamento delle foto attraverso il browser, non avrai a disposizione i filtri e gli effetti di Instagram, dunque le immagini verranno caricate esattamente così come sono.

Tutto chiaro? Bene, allora mettiti bello comodo, prenditi un po’ di tempo per te e leggi con molta attenzione tutto quanto ho da dirti su questo argomento: sono sicuro che, al termine della lettura, sarai perfettamente in grado di scegliere la soluzione più adatta al tuo caso e di trasferire senza problemi le foto che preferisci su uno dei social network più usati del momento. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Caricare foto su Instagram tramite Instagram Web

Come ben sai, la versione di Instagram dedicata ai browser per computer non permette nativamente il caricamento delle immagini. Tuttavia, con un piccolo trucco, è possibile ingannare il sito Internet e fingere che il browser in questione sia in uso da smartphone o tablet, modificando il cosiddetto user-agent all’interno del programma di navigazione per computer: di seguito mi appresto a insegnarti come mettere in pratica questo accorgimento con SafariGoogle ChromeMozilla Firefox.

Safari

Come caricare foto su Instagram da Mac - Safari

Per quanto riguarda Safari, il browser presente “di serie” in macOS, la modifica dello user-agent è integrata nelle funzionalità di sviluppo e non necessita di software aggiuntivo. Per attivare questa opzione, accedi per prima cosa al menu Safari > Preferenze… collocato in alto a sinistra, clicca sulla scheda Avanzate nella finestra che si apre a schermo e apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu.

Fatto ciò, chiudi il pannello relativo alle impostazioni di Safari, collegati al sito Internet di Instagram, clicca successivamente sul menu Sviluppo > User agent del browser e seleziona una delle opzioni relative a Safari su iOS (es. Safari – iOS xx – iPhone).

A questo punto, il gioco è praticamente fatto e non ti resta che condividere una foto come faresti di consueto: se necessario, effettua l’accesso a Instagram pigiando prima sul pulsante Accedi e digitando poi il tuo nome utente e la tua password, clicca successivamente sul pulsante Non ora per evitare il download dell’app e, per avviare la procedura di caricamento immagine, clicca sul pulsante (+) collocato in basso.

Fatto ciò, utilizza il pannello del Finder per selezionare l’immagine da caricare, clicca sul pulsante Scegli, utilizza le apposite icone a forma di frecce per attivare/disattivare lo zoom o ruotare l’immagine, clicca sul pulsante Avanti, inserisci la didascalia e gli hashtag che desideri e pigia sul pulsante Condividi, collocato in alto a destra, per finalizzare la procedura. Facile, no?

Google Chrome

Come caricare foto su Instagram da Mac - Google Chrome

Per quanto riguarda il browser Google Chrome (se non ce l’hai già, puoi installarlo consultando il mio tutorial dedicato), puoi provvedere alla modifica dello user-agent usando l’estensione User-agent switcher for Google Chrome.

Per prima cosa, dunque, collegati alla pagina Web del componente aggiuntivo, clicca sul pulsante Aggiungi e poi sul pulsante Aggiungi estensione per completare l’installazione del software. Fatto ciò, collegati al sito Internet di Instagram, clicca sull’icona dell’estensione appena aggiunta (il pulsante a forma di globo collocato in alto a destra), poi sul menu a tendina Select a user-agent e scegli, dalla lista proposta, una delle voci relative ad Android o iOS (Safari on iPhoneSafari on iPadiPhoneiPad oppure iPod, tanto per citarne qualcuna).

Dopo qualche istante, verrà caricata a schermo l’interfaccia di Instagram dedicata al dispositivo scelto: a questo punto, non devi far altro che attenerti alle istruzioni che ti ho fornito nella precedente sezione per effettuare l’upload dell’immagine. Una volta terminato il tuo compito, puoi riportare la situazione alla normalità cliccando ancora una volta sull’icona del componente aggiuntivo e selezionando la voce Default dalla lista proposta.

Mozilla Firefox

Come caricare foto su Instagram da Mac - Mozilla Firefox

Utilizzi Mozilla Firefox e vorresti avvalerti del medesimo trucco per caricare foto su Instagram da Mac? Nessun problema! Anche in questo caso, però, dovrai affidarti a un componente aggiuntivo conosciuto come User-agent Switcher.

Per iniziare, collegati al sito Internet dedicato all’estensione, pigia sul pulsante Aggiungi a Firefox e finalizza l’operazione cliccando sul pulsante Installa. A questo punto, apri una nuova scheda, clicca sul pulsante dell’estensione in alto a destra (contrassegnato da un’icona a forma di omino in impermeabile e cappello), seleziona dal menu a tendina di sinistra la voce Safari e da quello centrale la voce iOS, apponi il segno di spunta accanto alla versione più recente del browser (ad es. Mobile Safari 10.0 su iOS 10.3.3) e finalizza l’operazione cliccando sul pulsante Apply collocato in fondo.

Il gioco è praticamente fatto: tramite la scheda aperta in precedenza, collegati al sito Internet di Instagram, effettua l’accesso come di consueto e attieniti alle istruzioni che ti ho fornito nella sezione relativa a Safari per caricare la foto che desideri. Quando hai finito, ricordati di riportare la navigazione alla normalità: clicca ancora una volta sull’icona di User-agent Switcher, pigia sui pulsanti Reset Apply e continua a navigare come di consueto.

Caricare foto su Instagram tramite BlueStacks 3

L’assenza dei filtri rappresenta per te un limite non trascurabile, dunque avresti il desiderio di caricare foto su Instagram da Mac utilizzando un’interfaccia identica a quella dell’app per smartphone e tablet?

Credo proprio di avere la soluzione adatta al tuo caso: di seguito intendo spiegarti come effettuare questa operazione avvalendoti di BlueStacks 3, un emulatore Android disponibile gratuitamente per Mac. Tramite esso, infatti, potrai installare l’app Instagram per Android sul Mac ed effettuare l’upload delle foto che desideri tramite quest’ultima.

Prima di continuare, voglio chiarirti un aspetto fondamentale: la versione gratuita di BlueStacks prevede saltuariamente l’installazione automatica di alcune app a scopi pubblicitari. Per rimuovere questo limite, è necessario sottoscrivere un abbonamento al prezzo di 2$/mese.

Detto ciò, è il momento di passare all’azione: per prima cosa, collegati al sito ufficiale dell’emulatore, pigia sul pulsante Scarica Bluestacks 3, clicca ancora sul pulsante Download collocato nella pagina successiva e attendi che il file (BlueStacksInstaller_xx.dmg) venga completamente copiato sul Mac. Fatto ciò, avvia il programma appena scaricato, fai doppio clic sull’icona di BlueStacks che compare a schermo per avviare l’installazione, pigia successivamente sui pulsanti ApriContinuare Installare, inserisci quando richiesto la password del tuo account utente e pigia sul pulsante Installa assistente per finalizzare la procedura.

A questo punto, prima di avviare BlueStacks, devi attivare l’esecuzione dei componenti connessi: per farlo, pigia sul pulsante Preferenze di sistema annesso alla barra Dock, clicca sull’icona Sicurezza e Privacy e premi infine il pulsante Consenti corrispondente alla dicitura È stato bloccato il caricamento del software di sistema dallo sviluppatore “BlueStack Systems, Inc.”.

Completata questa operazione, puoi finalmente avviare BlueStacks richiamandolo dalla cartella Applicazioni del Mac: durante la prima configurazione, ti verrà chiesto di creare un account BlueStacks per continuare a utilizzare il programma. Per prima cosa, consenti o nega il permesso di accesso alla posizione pigiando sui pulsanti Agree Disagree, seleziona la lingua dalla lista proposta e pigia sul pulsante Accedi con Google per accedere al programma attraverso l’account Google (puoi crearne uno, se non ne disponi, consultando il mio tutorial a tema) e semplificare la procedura di registrazione.

Esattamente come succede durante la prima configurazione di un terminale Android, scegli se attivare i servizi di Backup & Localizzazione, digita il tuo nome e cognome da utilizzare all’interno dell’emulatore e salta l’aggiunta di un metodo di pagamento pigiando sul pulsante No, Grazie.

A configurazione terminata, puoi finalmente iniziare a scaricare le app da Google Play: avvia quindi il Play Store dall’icona visualizzata a schermo, cerca l’app Instagram utilizzando l’apposita barra di ricerca e procedi all’installazione dell’app pigiando sui pulsanti Installa Accetto. A questo punto, il gioco è fatto: avvia Instagram richiamandolo dall’icona appena aggiunta in BlueStacks, effettua l’accesso con le tue credenziali e pigia il pulsante [+] collocato in basso per avviare la procedura di upload dell’immagine, praticamente identica a quella dell’app per smartphone e tablet.

L’unico aspetto da tener presente, in questa fase, è la scelta della “sorgente” da cui prelevare l’immagine: se intendi utilizzare foto archiviate sulla memoria di BlueStacks, pigia senza esitare sulla voce Galleria; se intendi caricare foto presenti nella memoria del computer, seleziona invece la voce Scegli da Mac.

Altri emulatori Android

Come caricare foto su Instagram da Mac - Altri emulatori Android

Come dici? L’idea di utilizzare un emulatore per Android ti stuzzica, ma non hai trovato in BlueStacks la soluzione ideale per te? Non gettare ancora la spugna! Esistono infatti numerosi software progettati per lo scopo, compatibili con macOS, che permettono l’installazione di app da Google Play Store: ciò significa, in altre parole, che puoi avvalerti dell’app Instagram per Android anche attraverso differenti da BlueStacks.

Come dici? Proprio non sai da dove iniziare? Allora ti consiglio di fiondarti sulla mia guida ai migliori emulatori Android: sono sicuro che non te ne pentirai!